La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO di Formazione-Intervento® Laboratorio Processi e cultura organizzativa dimpresa 2012-2013 Studente (nome, cognome)

Copie: 1
PROGETTO di Formazione-Intervento® Laboratorio Processi e cultura organizzativa dimpresa Studente (nome, cognome)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO di Formazione-Intervento® Laboratorio Processi e cultura organizzativa dimpresa 2012-2013 Studente (nome, cognome)"— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO di Formazione-Intervento® Laboratorio Processi e cultura organizzativa dimpresa Studente (nome, cognome)

2 Le slide di progetto servono per: 1.rappresentare il tema oggetto della progettazione e dellapprendimento 2.rammentare il percorso progettuale da seguire 3.rappresentare i risultati del lavoro svolto in ciascuna delle fasi previste 4.abituarsi a rappresentare il frutto del proprio lavoro e renderlo fruibile ai diversi interlocutori che si incontrano in modo sintetico

3 Avvertenze 1.La slide di ogni fase può essere ripetuta più volte se il testo che deve contenere è ampio. 2.I caratteri delle parole devono essere grandi perché si possano leggere bene nella proiezione 3.I concetti possono essere esemplificati con schemi, foto, immagini 4.dopo aver riempito le slide, togliere le indicazioni sotto i titoli

4 Tema Serve per richiamare loggetto del progetto e il livello a cui esso si sviluppa (ruolo, organizzazione, territorio) Loggetto dellintervento è …..

5 Scenario 1.Sollecitazioni 2.Opportunità 3.Criticità 4.Vincoli Serve per chiarire le motivazioni (sollecitazioni e opportunità) che indurrebbero un potenziale committente ad accettare che uno studente del Laboratorio realizzi un progetto nel suo contesto, le criticità che lo studente suppone di incontrare nel farlo e gli ambiti entro cui lo deve condurre

6 Sollecitazioni Serve per indicare quali forze, interessi, condizioni, cambiamenti, leggi, ecc stimolerebbero il potenziale committente ad accettare di far condurre ad uno studente del Laboratorio un progetto organizzativo nel proprio contesto di riferimento

7 Opportunità Serve per indicare quali sono i vantaggi che il committente ricaverebbe se uno studente del Laboratorio realizzasse un progetto organizzativo e che vantaggio viceversa ne ricaverebbe lo stesso studente...

8 Criticità Serve ad indicare quali potrebbero essere le difficoltà che lo studente pensa che potrebbe incontrare nel realizzare il progetto.

9 Vincoli Serve per ricordare quali sono le condizioni entro cui lo studente deve svolgere il progetto (tempi, metodologia, contesto)

10 Obiettivo del progetto Serve per indicare il risultato che lo studente conta di raggiungere e che poi egli condivide con i committenti ( i docenti e lospite)

11 Tempi e fasi ….. Serve per indicare le fasi del processo progettuale che lo studente seguirà e i relativi tempi

12 Quali interlocutori coinvolgere Quali strumenti usare Cosa cercare Qual è il problema di partenza Quali sono le condizioni che lo determinano Chi ne è responsabile Qual è la cultura che caratterizza il contesto dazione Ecc… Analisi Serve per formalizzare, in un primo tempo, come fare lanalisi (cosa e come cercare) e a illustrare poi il risultato dellanalisi effettuata.

13 Quali interlocutori coinvolgere: il responsabile della struttura organizzativa dove si colloca il ruolo, la persona che ricopre il ruolo, le persone che coprono i ruoli che hanno una relazione con il ruolo analizzato, le persone che ricevono un prodotto o un servizio erogato dal ruolo Quali strumenti usare: lanalisi documentale, lintervista, losservatore partecipante, il cliente misterioso, Cosa cercare Cosa rilevare: 1. Qual è il problema: qualità del prodotto o del servizio 2. Quali sono le condizioni che lo determinano: organizzazione strutturale, organizzazione del lavoro, tecnologia, processo, qualificazione, relazione. 3. Chi ne è responsabile: di ciascuna delle condizioni 4. Qual è la cultura che caratterizza il contesto dazione: lorganizzazione, le persone, la persona che copre il ruolo 5. Altro….. Scheda di Analisi sul RUOLO Serve per pianificare come fare lanalisi organizzativa su un ruolo

14 il responsabile della struttura organizzativa dove si colloca il ruolo, Ruolo da analizzare

15 la persona che ricopre il ruolo Rapporto tra Persona e Ruolo

16 le persone che coprono i ruoli che hanno una relazione con il ruolo analizzato Ruolo da analizzare

17 le persone che ricevono un prodotto o un servizio erogato dal ruolo Ruolo da analizzare

18 Cosa rilevare: Q ualità del prodotto o servizio Ruolo da analizzare Q?

19 Cosa lo determina ? Ruolo da analizzare Q? La struttura organizzativa ? La qualificazione ? Lorganizzazione del lavoro? La tecnologia che usa il ruolo ?

20 E forse la cultura dellorganizzazione? Ruolo da analizzare Q? Una cultura burocratica contro una cultura del servizio?

21 Quali interlocutori coinvolgere: il vertice dellorganizzazione e i ruoli che hanno un rapporto specifico con la problematica da risolvere Quali strumenti usare: analisi documentale, interviste, focus group Cosa rilevare: 1. Qual è il problema? lefficienza interna, lefficacia nel rispondere alle sollecitazioni del mercato, la relazione che la lega alle altre organizzazioni del mercato e del territorio 2. Quali sono le condizioni determinano i gap: la concorrenza, il mercato, la struttura, la tecnologia, la cultura, le risorse economiche, la competenza, le relazioni, 3. Chi ne è responsabile: quali ruoli sono maggiormente coinvolti dal problema che emerge 4. Qual è la cultura che caratterizza il contesto dazione: il mercato, il territorio, lorganizzazione stessa Ecc… Scheda di Analisi sullORGANIZZAZIONE Serve per pianificare come fare lanalisi su una Organizzazione

22 Chi intervistare? Chi ha rapporti con il problema P

23 Quale il problema ? Efficienza o efficacia? Efficienza? Efficacia?

24 Quale il problema ? Il rapporto con le altre organizzazioni?

25 Quale il problema ? Il rapporto con il mercato ? Mercato

26 nel rapporto con il mercato cosa non funziona? Mercato La tecnologia ? La concorrenza ? La cultura ? La competenza ? Le risorse ? Le relazioni ?

27 Quali interlocutori coinvolgere: i vertici delle organizzazioni che caratterizzano il territorio e prima ancora la segreteria dellAssociazione che ne costituisce lassistenza tecnica laddove cè unO.T. Quali strumenti usare: lanalisi documentale, lintervista Cosa rilevare: 1. Qual è il problema: lintegrazione interna tra le Organizzazioni, la relazione con lesterno (istituzioni e cittadinanza), i finanziamenti, i progetti strategici di sviluppo locale, le composizioni politiche, le distintività locali (ABD), le-Government, la gestione dellinnovazione, la concorrenza delle altre istituzioni 2. Quali sono le condizioni che lo determinano: la cultura, lorganizzazione di integrazione, la caduta dei finanziamenti, la reazione della comunità locale, il conflitto politico, 3. Chi ne è responsabile: le consulenze, i partiti, i leader, la comunità, i competitor 4. Qual è la cultura che caratterizza il contesto dazione e che può suggerire il modo con cui fare i cambiamenti necessari Ecc… Scheda di Analisi sul TERRITORIO Serve per pianificare come fare lanalisi su unOrganizzazione-Territorio

28 Chi intervistare I vertici delle organizzazioni che stanno sul territorio

29 Benchmarking Serve per rilevare le esperienze di successo maturate (risultati e processi, attori e condizioni) presso realtà similari ed anche molto diverse per raccogliere stimoli creativi per la progettazione di soluzioni che risolvano il problema di partenza Chi cercare Come avvicinare e proporre lo scambio di esperienze Cosa rilevare Come rilevare Quali strumenti usare

30 Progettazione Serve per formalizzare la soluzione definita ( cosa) e le condizioni che ne consentirebbero la condivisione di coloro che ne sarebbero coinvolti e la stessa realizzazione ( come). Il progetto organizzativo: come definire un ruolo, come strutturare unorganizzazione, come organizzare un territorio a seconda del progetto che si è sviluppato La metodologia perché la soluzione organizzativa possa essere accettata e poi realizzata ( se la metodologia prescelta è quella della formazione-intervento, indicare le principali fasi che vanno condotte, gli attori da coinvolgere, il probabile costo da sostenere, il finanziamento utilizzabile)

31 Apprendimento 1.Lapprendimento della scienza dellorganizzazione che si è maturato sviluppando la progettazione organizzativa 2.Lapprendimento della metodologia della F.I. usata 3.Lapprendimento di come funziona il proprio sistema di apprendimento e come esso può migliorare 4.Lapprendimento che ha maturato il contesto organizzativo garazie allo stimolo prodotto dalla presenza dello studente 5.Lapprendimento delle persone che hanno aiutato lo studente ad apprendere e che ricoprivano i ruoli coinvolti Serve a formalizzare lapprendimento che lo studente ha maturato sullorganizzazione, sul metodo che ha applicato per realizzare un progetto organizzativo, sul suo stesso metodo di apprendimento, nonché dei ruoli che sono intervenuti per aiutarlo ad apprendere


Scaricare ppt "PROGETTO di Formazione-Intervento® Laboratorio Processi e cultura organizzativa dimpresa 2012-2013 Studente (nome, cognome)"

Presentazioni simili


Annunci Google