La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lesperienza FAD della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI Gennaro ROCCO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lesperienza FAD della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI Gennaro ROCCO."— Transcript della presentazione:

1 Lesperienza FAD della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI Gennaro ROCCO

2 La FNC Ipasvi ed i Collegi IPASVI considerano la formazione, laggiornamento professionale e leducazione continua strumenti imprescindibili per garantire qualità e sicurezza nelle prestazioni sanitarie erogate ai cittadini La FNC Ipasvi ed i Collegi IPASVI considerano la formazione, laggiornamento professionale e leducazione continua strumenti imprescindibili per garantire qualità e sicurezza nelle prestazioni sanitarie erogate ai cittadini

3 Sono numerosissime ogni anno le iniziative formative garantite dai Collegi provinciali presenti in tutte le provincie dItalia. Sono numerosissime ogni anno le iniziative formative garantite dai Collegi provinciali presenti in tutte le provincie dItalia. In questi anni di sperimentazione del programma ECM i Collegi hanno offerto infatti un grande contributo con l organizzazione di eventi formativi soprattutto residenziali sia mono-professionali che in cooperazione con altre professioni sanitarie. In questi anni di sperimentazione del programma ECM i Collegi hanno offerto infatti un grande contributo con l organizzazione di eventi formativi soprattutto residenziali sia mono-professionali che in cooperazione con altre professioni sanitarie.

4 LIpasvi ha sperimentato la FAD già a partire dal 2006 con il Progetto Ecce In Fad LIpasvi ha sperimentato la FAD già a partire dal 2006 con il Progetto Ecce In Fad ECCE sta per Educazione Continua Centrata sulle Evidenze; ECCE sta per Educazione Continua Centrata sulle Evidenze; Si trattava di un progetto finanziato dallAIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) realizzato con Zadig e che veniva offerto gratuitamente agli infermieri. Sono stati più di gli infermieri che tra il 2006 e il 2008 hanno completato il corso Si trattava di un progetto finanziato dallAIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) realizzato con Zadig e che veniva offerto gratuitamente agli infermieri. Sono stati più di gli infermieri che tra il 2006 e il 2008 hanno completato il corso

5 Nel 2009 viene realizzato un progetto sostenuto dal Ministero della Salute e realizzato congiuntamente dalla Federazione IPASVI con la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici. Si tratta del programma Fad in Med Il primo corso realizzato è stato il Corso «SICURE»

6

7 Fad Sicure. Sicurezza dei pazienti e gestione del rischio clinico Il corso si basava sulle regole per la sicurezza in sala operatoria elaborate dallOMS per il programma Safe Surgery Saves Lives e adattate al contesto nazionale. Il corso si basava sulle regole per la sicurezza in sala operatoria elaborate dallOMS per il programma Safe Surgery Saves Lives e adattate al contesto nazionale. Il corso era gratuito e in un anno sono stati rilasciati agli infermieri attestati di superamento Il corso era gratuito e in un anno sono stati rilasciati agli infermieri attestati di superamento (20 crediti formativi) (20 crediti formativi)

8 Visto il grande successo e la partecipazione convinta di tantissimi infermieri si è deciso di proseguire con ulteriori iniziative e sempre in collaborazione con il Ministero della salute e con la FNOMCeO Visto il grande successo e la partecipazione convinta di tantissimi infermieri si è deciso di proseguire con ulteriori iniziative e sempre in collaborazione con il Ministero della salute e con la FNOMCeO

9 Nasce così il Corso sulla Root Cause Analysis, che ha come fonte il documento "Metodi di analisi per la gestione del rischio clinico: Root Cause Analysis - RCA Analisi delle Cause Profonde" del Ministero della Salute, Dipartimento della Qualità, Direzione Generale della programmazione sanitaria Il corso è accreditato, è gratuito ed eroga 12 crediti; Sarà fruibile fino al 31 Dicembre 2011

10 La struttura del corso RCA Il progetto si articola attraverso la presentazione di 4 scenari clinico-assistenziali: 1.Farmaci Lasa: prescrizione telefonica; Losec (omeprazolo) o Lasix (furosemide)? 2.Emotrasfusioni 3.Garzoma 4.Profilassi antitrombotica

11 Alla presentazione di ogni caso seguono: L'applicazione degli strumenti riportati nei materiali di studi L'applicazione degli strumenti riportati nei materiali di studi La possibilità di discutere degli argomenti affrontati in un forum dedicato La possibilità di discutere degli argomenti affrontati in un forum dedicato Il tutoraggio nei forum, finalizzato alla presa di decisione del discente Il tutoraggio nei forum, finalizzato alla presa di decisione del discente La possibilità di consultare alcuni materiali o link di approfondimento La possibilità di consultare alcuni materiali o link di approfondimento Il corso si conclude con un ultimo questionario di valutazione ECM con domande a risposta multipla proposte dal sistema in maniera randomizzata (12 crediti Ecm = 8 ore circa)

12 E attualmente fruibile gratuitamente anche un altro corso in Fad realizzato dalla Federazione IPASVI, dalla FNOMCeO e sostenuto dal Ministero della Salute Si tratta del corso LAudit Clinico

13 Il corso LAudit clinico affronta un argomento molto importante, ma spesso trascurato, nellambito della gestione del rischio e fornisce gli elementi di base per capire che cosa sia un audit, come lo si possa impostare e condurre e con quali obiettivi. Laudit clinico è un processo con cui medici, infermieri e altri professionisti sanitari, effettuano una revisione regolare e sistematica della propria pratica clinica e, dove necessario, la modificano (Primary Health Care Clinical Audit Working Group, 1995).

14 Audit clinico Coinvolge tutti i professionisti sanitari ed è unattività continua e sistematica. Ha come oggetto principale lappropriatezza dei processi (anche se può essere utilizzato per misurare gli esiti assistenziali). Coinvolge tutti i professionisti sanitari ed è unattività continua e sistematica. Ha come oggetto principale lappropriatezza dei processi (anche se può essere utilizzato per misurare gli esiti assistenziali). Permette di misurare il grado di inappropriatezza (in eccesso e/o in difetto) e identificare quali aree della pratica professionale devono essere oggetto di miglioramento. Permette di misurare il grado di inappropriatezza (in eccesso e/o in difetto) e identificare quali aree della pratica professionale devono essere oggetto di miglioramento.

15 N asce dal documento "L'audit clinico" del Ministero della salute, Dipartimento della qualità, Direzione Generale della programmazione sanitaria Il corso è accreditato, è gratuito ed eroga 12 crediti R esterà on line fino all8 settembre 2012 Audit clinico

16 Programma 2011/ febbraio Approfondimento in tema di gestione del rischio dei pazienti e degli operatori 2.Monitoraggio delle performance cliniche 3.Appropriatezza clinica 4.Health Technology Assessment - Governo dei processi dinnovazione 5.Formazione in tema di Governo clinico

17 FadInMed Dati al

18 Lhome page

19 La pagina di accesso

20 Linizio del corso

21 Numero iscritti al

22 Iscrizioni cumulative

23 Distribuzione per provincia

24 RegioneNumero iscritti 1Lombardia8772 2Emilia-Romagna5686 3Piemonte4943 4Veneto4897 5Sicilia3342 6Toscana3117 7Puglia2966 8Lazio2656 9Campania Marche2044 Prime regioni per n. iscritti

25 MEDICIINFERMIERI OrdineIscrittiCollegioIscritti 1Roma5631Bergamo1426 2Napoli4412Roma1406 3Torino4413Bologna1314 4Milano4174Foggia1250 5Bologna2705Torino1143 6Padova2576Perugia1046 7Cagliari2557Milano-Lodi1040 8Modena2468Cuneo1001 9Pescara2349Venezia999 10Genova22510Brescia964 Primi 10 ordini/collegi

26 Partecipanti che hanno superato il corso Crediti erogati assistente sanitario infermiere medico odontoiatra infermiere pediatrico TOTALE Risultati corso RCA

27 Partecipanti che hanno superato il corso Crediti erogati assistente sanitario infermiere medico odontoiatra infermiere pediatrico TOTALE Risultati corso Audit

28 Questionario di gradimento

29

30

31 Numero utenti% Commenti positivi ,7 Suggerimenti1771,3 Problemi sulle domande150,1 Critiche3512,6 Difficoltà dutilizzo240,2 Errori di contenuto10,0 Problemi sulle risposte80,1 Problemi legati alle fonti30,0 Errori del software20,0 TOTALE ,0 Commenti in aperto

32 Utile Divertente Favoloso Interessante Da ripetere Comodo Efficace Eccellente Ottimo Interattivo Impegnativo Stimolante Ben strutturato Di facile uso Gratuito Educativo Soddisfacente Istruttivo Completo Bello Flessibile Indispensabile Intelligente Innovativo Esauriente Costruttivo Formativo Esaustivo Valido Pratico Chiaro Importante Positivo Gli aggettivi usati nei commenti

33 Vogliamo segnalare infine unaltra importante iniziativa in FAD realizzata dalla Federazione Ipasvi, dallIstituto superiore della Sanità e dalla Fondazione Gutemberg, Fondazione per la Sicurezza in Sanità Vogliamo segnalare infine unaltra importante iniziativa in FAD realizzata dalla Federazione Ipasvi, dallIstituto superiore della Sanità e dalla Fondazione Gutemberg, Fondazione per la Sicurezza in Sanità

34 LIpasvi ha firmato un accordo di collaborazione con la Fondazione per la Sicurezza in Sanità teso a promuovere progetti di ricerca e a condividere e gestire programmi di formazione per lo sviluppo professionale nelle professioni infermieristiche. I contenuti dei corsi sono validati dal Comitato Centrale della Federazione Ipasvi. Attualmente sono in erogazione due corsi FAD con tutoraggio, della durata di 8 ore e-learning con lerogazione di 12 crediti ECM. Sono in allestimento ulteriori 5 corsi che saranno fruibili nei prossimi mesi

35 LINFERMIERE NELLOSPEDALE PER INTENSITA DI CURA IL CODICE DEONTOLOGICO E LE NORMATIVE DI INTERESSE PROFESSIONALE IL TRATTAMENTO DELLE STOMIE IL TUTOR CLINICO ASSISTENZIALE NELLINTENSITA DI CURA LINFERMIERISTICA NEL CCM LINFERMIERE COORDINATORE DEI PROCESSI LINFERMIERE: LA GESTIONE DEL CAPITALE UMANO I TEMI

36 Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il nostro portale WEB

37


Scaricare ppt "Lesperienza FAD della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI Gennaro ROCCO."

Presentazioni simili


Annunci Google