La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lequazione di Schroedinger e la sua soluzione detta funzione donda dimensione energia distribuzione e - n forma distribuzione l Orientamento distribuzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lequazione di Schroedinger e la sua soluzione detta funzione donda dimensione energia distribuzione e - n forma distribuzione l Orientamento distribuzione."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Lequazione di Schroedinger e la sua soluzione detta funzione donda dimensione energia distribuzione e - n forma distribuzione l Orientamento distribuzione m principalesecondario o di momento angolare magnetico

4 Quarto numero quantico: il numero quantico di spin: m s, si riferisce alla rotazione dellelettrone su stesso e allorientazione del corrispondente campo magnetico, m s = ± 1/2

5 PRINCIPIO DI INDETERMINAZIONE DI HEISEMBERG Lesattezza nella conoscenza contemporanea della posizione e della quantità di moto (o momento) di una particella non può superare un valore correlato alla costante di Plank. I mv x r I h / 2 ma anche……………………….. I v x r I h / 2 m Lincertezza è inversamente proporzionale alla massa

6 Funzione donda o ORBITALE, soluzione dellequazione di Schrodinger n, l, m = parametri che attribuiscono un significato fisico alla funzione 2 PROBABILITA ORBITALE 0 2 dv( volume ) = 1 Ogni orbitale può contenere al massimo due elettroni di spin opposto, in un atomo non ci sono due elettroni con tutti i numeri quantici uguali

7

8 Tabella 3. Orbitali e capacità elettronica dei primi quattro livelli di energia. nSottolivelli Numero di orbitali per tipo Numero di orbitali per n (n 2 ) Massimo numero di elettroni (2n 2 ) 1s112 2 s1 48 p3 3 s1 918 p3 d5 4 s p3 d5 f7

9 Gli orbitali s

10 Gli orbitali p Occhio allorientamento…….

11 Gli orbitali d

12 Gli orbitali f

13

14 Si riempiono i livelli a partire da n più piccolo Esistenza sottolivelli legati alla forma

15 Regole di riempimento La prima regola è dovuta a considerazioni energetiche A partire dal livello più interno, più vicino al nucleo: dalle forme s alle p alle d alle f, esistono quindi dei sottolivelli di energia, corrispondenti alle forme

16 Regole di riempimento Principio di esclusione di Pauli Regola di Hund sì no

17

18

19 1s < 2s < 3s < 4s < 5s < 6s < 7s

20


Scaricare ppt "Lequazione di Schroedinger e la sua soluzione detta funzione donda dimensione energia distribuzione e - n forma distribuzione l Orientamento distribuzione."

Presentazioni simili


Annunci Google