La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Unico 2007 Salvatore Percuoco Dottore Commercialista Latina 15 maggio 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Unico 2007 Salvatore Percuoco Dottore Commercialista Latina 15 maggio 2007."— Transcript della presentazione:

1 Unico 2007 Salvatore Percuoco Dottore Commercialista Latina 15 maggio 2007

2 2 QUADRO RF SOCIETÀ NON OPERATIVE Unico 2007

3 3 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Disposizioni Normative La disciplina fiscale delle società non operative e' stata introdotta nel nostro ordinamento dall'articolo 30 della legge 23 dicembre 1994, n. 724 Nel 2006: articolo 35, commi 15 e 16 del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223 (convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248)e articolo 1, commi 109 e seguenti, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007) Unico 2007

4 4 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Prassi circolare 25/E del 4 maggio 2007 La circolare 25/E del 4 maggio 2007, completa lintervento interpretativo iniziato con le circolari 4 agosto 2006 n. 28/E, 2 febbraio 2007, n. 5/E, 16 febbraio 2007, n. 11/E, 15 marzo 2007, n. 14/E e con la risoluzione 12 marzo 2007, n. 43/E. > Unico 2007

5 5 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Test di operatività verificare se nellultimo triennio (ivi compreso lesercizio per cui è operata la verifica): ricavi effettivi la media dei ricavi, incrementi di rimanenze e proventi (esclusi quelli di carattere straordinario) risultanti dal conto economico (ricavi effettivi) sia almeno pari ricavi presunti al valore determinato mediante applicazione alla media triennale dei valori attribuibili agli asset patrimoniali specificamente previsti dal comma 1 dellarticolo 30, delle percentuali ivi indicate (ricavi presunti) Unico 2007

6 6 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Test di operatività

7 7 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Test di operatività negativo ai fini delle imposte sul reddito (IRES e IRPEF) ai fini delle imposte sul reddito (IRES e IRPEF), comporta: reddito minimo presunto lobbligo di dichiarare il reddito minimo presunto, determinato ai sensi del comma 3 del predetto articolo 30 limite di utilizzazione di perdite pregresse limite di utilizzazione di perdite pregresse, le perdite pregresse potranno essere utilizzate solo in compensazione della parte di reddito eccedente quello minimo presunto Unico 2007

8 8 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Test di operatività negativo ai fini IVAleccedenza di credito ai fini IVA, comporta che leccedenza di credito - risultante dalla dichiarazione annuale del periodo dimposta relativamente al quale non è superato il test di operatività - non può essere: chiesta a rimborso utilizzata in compensazione ai sensi dellarticolo 17 del d.lgs. 241/97 ceduta ai sensi dellarticolo 5, comma 4-ter, del decreto legge 14 marzo 1988, n. 70, convertito, con modificazioni,dalla legge 13 maggio 1988, n. 154 per tre periodi dimposta consecutivioperazioni rilevanti ai fini IVA Inoltre, nel caso in cui per tre periodi dimposta consecutivi limporto delle operazioni rilevanti ai fini IVA (volume daffari) risulti inferiore a quello derivante dallapplicazione delle percentuali di cui al comma 1 dellarticolo 30, la società non operativa (che per ciascuno dei tre periodi dimposta non abbia superato il test) perde definitivamente la possibilità di utilizzare il relativo credito IVA, anche a scomputo dellIVA a debito riferita ai periodi dimposta successivi Unico 2007

9 9 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Test di operatività negativo ai fini IRAPdichiarare un valore della produzione netta ai fini IRAP, comporta lobbligo di dichiarare un valore della produzione netta non inferiore al reddito minimo presunto (determinato ai sensi del comma 3 dellarticolo 30), aumentato: delle retribuzioni sostenute per il personale dipendente dei compensi spettanti ai collaboratori coordinati e continuativi dei compensi per prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente degli interessi passivi Detto obbligo decorre dal 1 gennaio 2007: pertanto per i contribuenti con esercizio coincidente con l'anno solare, l'adeguamento dovrà essere effettuato nella dichiarazione dei redditi modello Unico 2008 Unico 2007

10 10 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Cause di esclusione Articolo 30 Legge 724/1994 salva prova contraria > il contribuente era ammesso a fornire, in sede di accertamento, > Unico 2007

11 11 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Istanza di disapplicazione Ai sensi del citato comma 4-bis DL 223/2006 > Unico 2007

12 12 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Cause di esclusione – Unico 2007 In caso di accoglimento dellistanza va barrata la casella Interpello, di cui al presente prospetto va compilato. (CIRCOLARE n. 5 del 2/2/07 e n. 14 del 15/3/07) Si precisa che, in presenza di accoglimento parziale dellinterpello, il presente prospetto va compilato. Unico 2007

13 13 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Cause di esclusione Unico 2006 Unico 2007 eliminato

14 14 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Unico 2006 Unico 2007 eliminata

15 15 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Cause di esclusione – Unico 2007 i soggetti che si trovano nel primo periodo di imposta i soggetti che si trovano nel primo periodo di imposta. lapertura della partita IVA il primo periodo di imposta è quello di inizio dellattività coincidente con lapertura della partita IVA, a prescindere dallinizio dellattività produttiva Nellesclusione non rientrano le società neo costituite a seguito di unoperazione di scissione o di fusione propria o di conferimento dazienda (successione a titolo universale) laffitto dazienda non configura di per sé una causa di esclusione automatica della società concedente dalla disciplina delle società non operative, anche nellipotesi in cui lazienda sia lunica posseduta Unico 2007

16 16 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Cause di esclusione – Unico 2007 Sono, inoltre, esclusi dallapplicazione i soggetti che si avvalgono della disciplina di cui allart. 1, commi 111 e seguenti, della legge n. 296 del 2006, relativamente al periodo di imposta anteriore allo scioglimento ovvero alla trasformazione in società semplice e che abbiano richiesto la cancellazione dal registro delle imprese a norma degli articoli 2312 e 2495 del codice civile entro un anno dalla delibera di scioglimento o trasformazione; in tal caso va barrata la casella Scioglimento o trasformazione. Unico 2007

17 17 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Unico 2006 Unico

18 18 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Nel rigo RF73, colonna 1, va indicato il valore dei beni di cui allarticolo 85, comma 1, lett. c), del TUIR, ivi compresi quelli costituenti immobilizzazioni finanziarie, aumentato del valore dei crediti, esclusi quelli di natura commerciale e i depositi bancariarticolo 85, comma 1, lett. c) Sul valore di colonna 1 si applica la percentuale del due per cento. Per effetto dellart. 1, comma 326, della legge n. 296 del 2006, per i periodi dimposta in corso al 1° gennaio 2007, la percentuale da applicare ai predetti beni situati in comuni con popolazione inferiore ai abitanti è ridotta alluno per cento. Nel rigo RF73, colonna 2, va indicata la relativa percentuale. Unico 2007

19 19 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Nel rigo RF74, colonna 1, va indicato il valore delle immobilizzazioni costituite da beni immobili e da beni indicati nellart. 8-bis, primo comma, lett. a), del D.P.R. n. 633 del 1972, (navi, escluse le unità da diporto) anche in locazione finanziaria.art. 8-bis, primo comma, lett. a), del D.P.R. n. 633 del 1972 catastale A/10 Nel rigo RF75, colonna 1, va indicato il valore degli immobili classificati nella categoria catastale A/10. Nel rigo RF76, colonna 1, va indicato il valore degli immobili a destinazione abitativa acquisiti o rivalutati nellesercizio e nei due precedenti. Unico 2007

20 20 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Immobili a destinazione abitativa acquisiti o rivalutati nellesercizio e nei due precedenti nuovi > (circolare 25 pag. 20) nuovo Larticolo 30, comma 1, lett. b della Legga 724/94 non richiede che limmobile sia nuovo Unico 2007

21 21 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Nel rigo RF77, colonna 1, va indicato il valore delle altre immobilizzazioni, anche in locazione finanziaria le spese relative a più esercizi (costi dimpianto e di ampliamento, costi di ricerca e sviluppo e spese di pubblicità), vanno assunti al netto degli importi già dedotti in precedenti esercizi) Unico 2007

22 22 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 I soggetti con periodo di imposta in corso al 1° gennaio 2007, riportano il valore delle immobilizzazioni situate nei comuni con popolazione inferiore ai abitanti ai quali si applica la percentuale del 10% nel rigo RF78, colonna 1 Unico 2007

23 23 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 escluse quelle in corso di costruzione nonché gli acconti Relativamente alle immobilizzazioni materiali e immateriali, si precisa che sono escluse quelle in corso di costruzione nonché gli acconti Unico 2007

24 24 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 I valori dei beni e delle immobilizzazioni, da riportare nei righi da RF73 a RF78, vanno assunti in base alle risultanze medie dellesercizio e dei due precedenti. dovrà essere ragguagliato al periodo di possesso Ai fini del computo di detta media, il valore dei beni e delle immobilizzazioni acquistate o cedute nel corso dellesercizio dovrà essere ragguagliato al periodo di possesso (numero dei giorni di possesso/numero dei giorni di ogni esercizio) I risultati ottenuti per ciascun anno vanno divisi per tre, ottenendo, per ciascun gruppo di beni posseduti nei tre esercizi, il valore medio. Unico 2007

25 25 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 – articolo 110, comma 1 del TUIR Ai fini della determinazione del valore dei beni, si applica lart. 110, comma 1, del TUIR secondo cui >, indipendentemente dalla deducibilità fiscale delle quote di ammortamento dei beni sopra menzionatiart. 110, comma 1, del TUIR Quindi : aree su cui insiste un fabbricato strumentale, a prescindere dalla circostanza che il costo da assumere ai fini della determinazione delle quote di ammortamento deducibili sia al netto del costo delle stesse veicoli a motore, a prescindere dalle limitazioni previste dallarticolo 164 del TUIR Unico 2007

26 26 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 – articolo 110, comma 1 del TUIR Per i beni che hanno fruito di contributi imponibili in conto impianti, il relativo valore da assumere dipenderà dalla modalità di rappresentazione contabile adottata se il contributo è stato contabilizzato a diretta riduzione del valore del bene, limporto su cui applicare i coefficienti di redditività minima presunta sarà più basso rispetto allipotesi in cui il contributo concorre alla determinazione del reddito con la tecnica dei risconti in correlazione con il processo di ammortamento Ciò determina un diverso risultato del test di operatività, a parità di costo di acquisto del bene e del contributo i conto impianti ricevuto Unico 2007

27 27 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 – articolo 110, comma 1 del TUIR azioniquotestrumenti finanziari similari alle azioni Per i beni costituiti da azioni, quote e strumenti finanziari similari alle azioni trova applicazione la disposizione contenuta nel comma 1, lett. d) dellarticolo 110 del TUIR secondo cui il costo si intende non comprensivo di maggiori o minori valori iscritti (svalutazioni ovvero rivalutazioni)comma 1, lett. d) dellarticolo 110 Unico 2007

28 28 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 – articolo 110, comma 1 del TUIR locazione finanziaria Per i beni in locazione finanziaria si assume il costo sostenuto dallimpresa concedente ovvero, in mancanza di documentazione, la somma delle quote capitali relative ai canoni di locazione e il prezzo di riscatto anche nellipotesi in cui sia stata esercitata lopzione del riscatto <> (Circolare 25 pag. 24) Unico 2007

29 29 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Nel rigo RF79, colonna 3, vanno indicati: i ricavi (A1 + A5 bilancio CE) gli incrementi di rimanenze (somma delle variazioni positive delle voci A2+A3+B11) i proventi, esclusi quelli straordinari, assunti in base alle risultanze medie del conto economico dellesercizio e dei due precedenti > (circolare 25 pag. 26) Unico 2007

30 30 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Principio di omogeneità crediti per rimborsi di imposte La circolare 25, precisa, nella parte dedicata al comparto >, che << Non rientrano, in particolare, tra gli elementi patrimoniali rilevanti agli effetti del calcolo dei ricavi presunti, i crediti per rimborsi di imposte, in quanto non derivanti da operazioni di finanziamento In modo speculare, si ritiene che anche gli interessi che maturano sui crediti diversi da quelli di finanziamento devono essere esclusi dai proventi rilevanti per il calcolo dei ricavi effettivi imputati a conto economico.>> Principio ribadito a pag. 44, in caso di accoglimento parziale dellistanza di disapplicazione su un immobile > Interessi attivi sui depositi bancari? Crediti per finanziamento infruttiferi erogati? Immobili- Merce temporaneamente affittati? Unico 2007

31 31 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Se il soggetto è considerato non operativo, Il reddito imponibile minimo ai fini IRES è determinato applicando al valore dei medesimi beni considerati ai fini della compilazione di colonna 1, posseduti nellesercizio, le percentuali previste dal successivo comma 3 dello stesso art. 30 della legge n. 724 del 1994, modificato dallart. 1, comma 109, lett. f), della legge n. 296 del 2006, e prestampate nel prospetto. Unico 2007

32 32 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Ai fini delladeguamento del reddito da dichiarare, si dovrà dovranno indicare alla colonna 1 del rigo RF80 la somma degli importi che non concorrono a formare il reddito imponibile per effetto di: proventi esenti, soggetti alla ritenuta alla fonte a titolo di imposta o ad imposta sostitutiva reddito esente ai fini IRES, anche per effetto di plusvalenze realizzate ai sensi dellart. 87 del TUIR dividendi che fruiscono della detassazione di cui allart. 89 del TUIR Unico 2007

33 33 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Nella colonna 2 va indicato il reddito minimo, pari alla differenza tra limporto di rigo RF79, colonna 5, e limporto di rigo RF80, colonna 1. Unico 2007

34 34 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007 Si procede, quindi, al raffronto tra lammontare di cui al rigo RF80, colonna 2, e quello indicato al rigo RN5 del quadro RN. Se tra i due termini posti a raffronto il primo risulta superiore al secondo, ladeguamento al reddito imponibile minimo può essere operato integrando il reddito imponibile di rigo RN5 del quadro RN di un importo pari alla differenza dei due predetti termini. Il rigo RN5 va aumentato della suddetta differenza, operando anche mediante la riduzione delle perdite Unico 2007

35 35 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Perdite fiscali pregresse lultimo periodo del comma 3 dellarticolo 30, precisa che > Esempio- Società non operativa Esempio - Società non operativa Reddito presunto Reddito dichiarato Perdite pregresse Si potrà portare in diminuzione solo la perdita per un importo pari a (= ) Unico 2007

36 36 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Perdite fiscali pregresse e società trasparenti LAgenzia precisa (pag. 35) che <> Unico 2007

37 37 QUADRO RF- SOCIETA NON OPERATIVE Perdite fiscali pregresse e società trasparenti LAgenzia, inoltre, precisa (pag. 35) che > Unico 2007

38 38 SCIOGLIMENTOE TRASFORMAZIONE AGEVOLATA SOCIETA NON OPERATIVE Unico 2007

39 39 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE non operative Alle società considerate non operative nel periodo dimposta in corso alla data del 4 luglio 2006,nonché primo periodo di imposta a quelle che a tale data si trovavano nel primo periodo di imposta, è consentito di uscire dal regime dimpresa,deliberando scioglimento lo scioglimento (con conseguente cessione a titolo oneroso dei beni o assegnazione degli stessi ai soci)o trasformazione in società semplice la trasformazione in società semplice Unico 2007

40 40 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE unimposta sostitutiva Lagevolazione si sostanzia nella previsione di unimposta sostitutiva dellIRES e dellIRAP dovuta, del 25% per cento, rispettivamente: liquidazione sul reddito dimpresa realizzato nel periodo compreso tra linizio e la chiusura della procedura di liquidazione (non sono scomputabili le perdite ante liquidazione) trasformazione sulla differenza tra il valore normale dei beni posseduti (articolo 9 del TUIR) allatto della trasformazione e il relativo valore fiscale riconosciuto (nellipotesi in cui sia stata deliberata la trasformazione della società in società semplice) Limposizione sostitutiva è, inoltre, prevista: riserve e sui fondi in sospensione dimposta 25% sulla distribuzione delle riserve e sui fondi in sospensione dimposta; saldi attivi di rivalutazione 10% sullattribuzione dei saldi attivi di rivalutazione Unico 2007

41 41 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE deliberare entro il 31 maggio 2007 Per accedere alla disciplina agevolata, è necessario deliberare lo scioglimento o trasformazione in società semplice entro il 31 maggio 2007 E possibile accedere alla disposizione anche per le società in liquidazione alla data del 1° gennaio 2007, > (circolare 25 pag. 54) Laccesso al regime è, inoltre, subordinato al verificarsi delle seguenti condizioni: cancellazione della societàentro un anno la cancellazione della società dal registro delle imprese deve essere richiesta entro un anno dalla delibera di scioglimento o trasformazione persone fisiche non in regime dimpresasiano iscritte nel libro dei soci titolo di trasferimentoanteriore al 1° novembre 2006 tutti i soci della società devono essere persone fisiche che detengano le partecipazioni non in regime dimpresa e che siano iscritte nel libro dei soci alla data del 1° gennaio 2007 ovvero entro 30 giorni dalla medesima data in forza di titolo di trasferimento avente data certa anteriore al 1° novembre 2006 Unico 2007

42 42 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE In caso di scioglimento, lAgenzia ha chiarito che, il periodo dimposta di liquidazione deve essere unico e limposta sostitutiva si applica al termine del periodo di liquidazione Mentre in caso di trasformazione, limposta sostitutiva si applica nellesercizio nel quale è stata deliberata la trasformazione in società semplice Unico 2007

43 43 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE IVA non sono considerate cessioni ai fini dellimposta sul valore aggiunto Per le società che deliberano lo scioglimento, le assegnazioni dei beni ai soci non sono considerate cessioni ai fini dellimposta sul valore aggiunto Attenzione: bisogna effettuare la rettifica della detrazione dellIVA secondo le regole ordinariamente dettate dallarticolo 19-bis2 del D.P.R. n. 633 del 1972, in un periodo di osservazione pari: ad un quinquennio, decorrente dallesercizio di entrata in funzione, per i beni ammortizzabili ad un decennio, decorrente dallesercizio di acquisto o di ultimazione, per i fabbricati o porzioni di fabbricati) Unico 2007

44 44 SCIOGLIMENTO E TRASFORMAZIONE AGEVOLATA - SOCIETA NON OPERATIVE IVA La trasformazione, viene invece considerata cessione di beni rilevante ai fine dellIVA Unico 2007

45 45 QUADRO RS RIDETERMINAZIONE DELLACCONTO Unico 2007

46 46 QUADRO RS- RIDETERMINAZIONE DELLACCONTO In tale rigo va indicato lammontare dellacconto rideterminato relativo al periodo dimposta 2006, utilizzando il metodo storico, per effetto dellapplicazione delle disposizioni di cui: allarticolo 5-quinquies del decreto legge n. 203 del 2005 dellarticolo 36, comma 34 del decreto legge n. 223 del 2006, tenendo conto delle modifiche al suddetto decreto n. 223 apportate dal decreto legge n. 262 del 2006 (si vedano le circolari dellAgenzia delle Entrate n. 34 del 21 novembre 2006 e n. 1 del 19 gennaio 2007). Unico 2007

47 47 QUADRO RS- RIDETERMINAZIONE DELLACCONTO Stabilisce l'art. 36, comma 34 del decreto che "nella determinazione dell'acconto dovuto dai soggetti di cui all'articolo 73 del Testo unico delle imposte sui redditi... ai fini dell'imposta sul reddito delle societa' e dell'imposta regionale sulle attivita' produttive per il periodo di imposta in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, si assume, quale imposta del periodo precedente, quella che si sarebbe determinata applicando le disposizioni del presente decreto; eventuali conguagli sono versati insieme alla seconda ovvero unica rata dell'acconto". Unico 2007

48 48 QUADRO RS- RIDETERMINAZIONE DELLACCONTO Le disposizioni che dovevano essere osservate erano: - articolo 35, comma 15, che riforma la disciplina delle societa non operative; - articolo 36, comma 4-bis, che riguarda il trattamento degli utili provenienti da Paesi a fiscalita' privilegiata; - articolo 36, comma 5, che elimina la facolta' di operare l'ammortamento anticipato per taluni mezzi di trasporto a motore; - articolo 36, comma 7, che non consente la deduzione dell'ammortamento dei terreni su cui insistono fabbricati strumentali; - articolo 36, comma 18, che elimina la possibilita' di dedurre le minusvalenze derivanti dall'assegnazione di bei ai soci; - articolo 36, comma 20, che innova il regime della valutazione delle rimanenze di opere, forniture e servizi di durata ultrannuale; - articolo 37, comma 3, che proroga il termine per l'adeguamento agli studi di settore a seguito delle modifiche introdotte dal decreto stesso Unico 2007

49 49 QUADRO RS- RIDETERMINAZIONE DELLACCONTO Unico 2007 in colonna 2, limposta del periodo dimposta precedente rideterminata; in colonna 3, limporto dellacconto relativo al presente periodo dimposta, calcolato con il metodo storico, sulla base dellimposta indicata in colonna 2; In colonna 4, limporto del maggior acconto dovuto, da versare in sede di seconda rata a titolo di conguaglio della prima rata di acconto. Tale colonna va compilata con riferimento allapplicazione dellart. 36, comma 34, del decreto legge n. 223 del 2006 da parte dei soggetti per i quali il termine ordinario della prima rata di acconto è scaduta precedentemente al 4 luglio 2006 (data di entrata in vigore del citato decreto n. 223 ). in colonna 1, il reddito relativo al periodo dimposta precedente rideterminato; in tale rigo va considerato anche limporto del reddito rideterminato da parte della società che ha imputato il reddito ai sensi dellarticolo 5 e/o dellarticolo 115 del TUIR;

50 50 Sono considerati ricavi: a)i corrispettivi delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi alla cui produzione o al cui scambio e' diretta l'attivita' dell'impresa; b) i corrispettivi delle cessioni di materie prime e sussidiarie, di semilavorati e di altri beni mobili, esclusi quelli strumentali, acquistati o prodotti per essere impiegati nella produzione; c) i corrispettivi delle cessioni di azioni o quote di partecipazioni, anche non rappresentate da titoli, al capitale di societa' ed enti di cui all'articolo 73, che non costituiscono immobilizzazioni finanziarie, diverse da quelle cui si applica l'esenzione di cui all'articolo 87, anche se non rientrano fra i beni al cui scambio e' diretta l'attivita' dell'impresa. Se le partecipazioni sono nelle societa' o enti di cui all'articolo 73, comma 1, lettera d), si applica il comma 2 dell'articolo 44; d) i corrispettivi delle cessioni di strumenti finanziari similari alle azioni ai sensi dell'articolo 44 emessi da societa' ed enti di cui all'articolo 73, che non costituiscono immobilizzazioni finanziarie, diversi da quelli cui si applica l'esenzione di cui all'articolo 87, anche se non rientrano fra i beni al cui scambio e' diretta l'attivita' dell'impresa; e) i corrispettivi delle cessioni di obbligazioni e di altri titoli in serie o di massa diversi da quelli di cui alla lettere c) e d) precedenti che non costituiscono immobilizzazioni finanziarie, anche se non rientrano fra i beni al cui scambio e' diretta l'attivita' dell'impresa; f) le indennita' conseguite a titolo di risarcimento, anche in forma assicurativa, per la perdita o il danneggiamento di beni di cui alle precedenti lettere; g) i contributi in denaro, o il valore normale di quelli, in natura, spettanti sotto qualsiasi denominazione in base a contratto; h) i contributi spettanti esclusivamente in conto esercizio a norma di legge. 2. Si comprende inoltre tra i ricavi il valore normale dei beni di cui al comma 1 assegnati ai soci o destinati a finalita' estranee all'esercizio dell'impresa. 3. Ai fini delle imposte sui redditi i beni di cui alle lettere c), d) ed e), del comma 1 non costituiscono immobilizzazioni finanziarie se non sono iscritti come tali nel bilancio. Articolo 85 TUIR

51 51 a) le cessioni di navi destinate all'esercizio di attivita' commerciali o della pesca o ad operazioni di salvataggio o di assistenza in mare, ovvero alla demolizione, escluse le unita' da diporto di cui alla L. 11 febbraio 1971, n. 50; Articolo 8-bis, primo comma, lett. a), D.P.R. 633/1972

52 52 Norme generali sulle valutazioni. (ex art. 76) Agli effetti delle norme del presente capo che fanno riferimento al costo dei beni senza disporre diversamente: a) il costo e' assunto al lordo delle quote di ammortamento gia' dedotte; b) si comprendono nel costo anche gli oneri accessori di diretta imputazione, esclusi gli interessi passivi e le spese generali. Tuttavia per i beni materiali e immateriali strumentali per l'esercizio dell'impresa si comprendono nel costo gli interessi passivi iscritti in bilancio ad aumento del costo stesso per effetto di disposizioni di legge. Nel costo di fabbricazione si possono aggiungere con gli stessi criteri anche i costi diversi da quelli direttamente imputabili al prodotto; per gli immobili alla cui produzione e' diretta l'attivita' dell'impresa si comprendono nel costo gli interessi passivi sui prestiti contratti per la loro costruzione o ristrutturazione; c) il costo dei beni rivalutati, diversi da quelli di cui all'articolo 85, comma 1, lettere a), b) ed e), non si intende comprensivo delle plusvalenze iscritte, ad esclusione di quelle che per disposizione di legge non concorrono a formare il reddito. Per i beni indicati nella citata lettera e) che costituiscono immobilizzazioni finanziarie le plusvalenze iscritte non concorrono a formare il reddito per la parte eccedente le minusvalenze dedotte; d) il costo delle azioni, delle quote e degli strumenti finanziari similari alle azioni si intende non comprensivo dei maggiori o minori valori iscritti i quali conseguentemente non concorrono alla formazione del reddito, ne' alla determinazione del valore fiscalmente riconosciuto delle rimanenze di tali azioni, quote o strumenti; e) per i titoli a reddito fisso, che costituiscono immobilizzazioni finanziarie e sono iscritti come tali in bilancio, la differenza positiva o negativa tra il costo d'acquisto e il valore di rimborso concorre a formare il reddito per la quota maturata nell'esercizio. Articolo 110, COMMA 1 TUIR


Scaricare ppt "Unico 2007 Salvatore Percuoco Dottore Commercialista Latina 15 maggio 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google