La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TIC e modelli di apprendimento

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TIC e modelli di apprendimento"— Transcript della presentazione:

1 TIC e modelli di apprendimento
Per un proficuo inserimento delle TIC l’insegnante deve innanzitutto riflettere sui modelli di apprendimento impliciti nella sua attività didattica. Esemplificazione schematica: un insegnante può pensare l’apprendimento come ricezione di nozioni, un altro come un processo attivo di scoperta. L’uso delle TIC deve essere coerente con gli obiettivi e le modalità di apprendimento che l’insegnante si propone di ottenere. A seconda del modello di apprendimento assunto, cambiano le potenzialità sfruttabili delle TIC.

2 Ecco alcune affinità tra particolari modelli di apprendimento e potenzialità delle TIC
1. Modello più tradizionale  l’apprendimento si attua attraverso trasmissione / ricezione di nozioni. Apporto delle TIC  favorire la chiarezza dell’informazione erogata (ricorso ad ambienti di presentazione). Modello “dialogico”  l’apprendimento avviene all’interno di un dialogo educativo in cui lo studente ha spazi di scoperta autonoma. Apporto delle TIC  la didattica di rete amplifica le possibilità di negoziazione dialogica. 3. Modello “umanistico”  occorre valorizzare l’autostima dello studente, contenendo l’ansia da valutazione che interferisce negativamente sull’apprendimento. Apporto delle TIC  gli ambienti di authoring possono essere utili a rafforzare il senso di sicurezza dell’allievo.

3 Nell’Approfondimento di A
Nell’Approfondimento di A. Calvani Storia e basi teoriche si trova un elenco-rassegna di modelli di apprendimento, dei quali si esplorano le possibili connessioni con le TIC.

4 1 - Instructor Centered Approach
Secondo uno schema più sintetico, proposto da Calvani - Rotta, si possono distinguere tre modelli didattici ed individuare altrettante tipologie d’uso delle TIC. 1 - Instructor Centered Approach Modello basato sulla centralità del docente: prevede lezioni frontali e ha una concezione trasmissiva della didattica come trasferimento di conoscenze. Gli obiettivi sono di tipo nozionistico, le conoscenze vanno acquisite e memorizzate dagli alunni. 2 - Learner Centered Approach Modello basato sulla centralità del discente: punta all'acquisizione di abilità tramite la rielaborazione di conoscenze e non alla memorizzazione di nozioni. 3 - Learning Team Centered Approach Modello basato sulla centralità del gruppo e dell'apprendimento cooperativo: punta alla costruzione di un sapere condiviso, alla modificazione dei modelli mentali per giungere all'elaborazione di nuove strategie conoscitive.

5 A ciascuno dei tre modelli presentati può essere riferito un diverso utilizzo degli strumenti tecnologici delle TIC nella didattica. privilegia strumenti atti alla trasmissione di informazioni: ipermedia a basso livello interattivo, strumenti di comunicazione uno a molti. Instructor Centered Approach trasferimento di nozioni Learner Centered Approach privilegia strumenti che favoriscono l'interazione: ipermedia, programmi per la produzione di ipermedia. acquisizione di abilità privilegia strumenti che facilitano la cooperazio- ne: ambienti collaborativi in rete, forum, strumenti di comunicazione molti a molti. Learning Team Centered Approach costruzione di sapere condiviso

6 Tratto da A. Calvani . M. Rotta - Comunicazione e apprendimento in rete – Erickson,1999

7 Presentazione di un’attività didattica con l’utilizzo delle TIC, facendo emergere il modello di apprendimento sotteso. Attività: partecipazione di una classe prima media al gioco telematico “Scopri il tesoro 2000”. Il lavoro è consultabile nel sito web dell’ICS di Vedano al Lambro (http://www.icsvedano.it/tesoro/scopritesoro.html) Convincimenti sottesi: l’apprendimento necessita di motivazione e si avvantaggia del coinvolgimento attivo ed emotivo degli studenti è sostenuto dall’attuazione di un compito concreto passa attraverso la formulazione di ipotesi, il confronto di opinioni, la negoziazione tra studenti stimola la creatività favorisce ed è favorito dalla costituzione di un positivo clima di classe.

8 Testi di riferimento A. Antonietti e M. Cantoia - Imparare col computer – Erickson, 2001 A. Calvani e M. Rotta - Comunicazione e apprendimento in rete – Erickson, 1999 A. Calvani - Storia e basi teoriche - Approfondimento Modulo 1 Indire A. Calvani - Tic e innovazione scolastica - Approfondimento Modulo 1 Indire


Scaricare ppt "TIC e modelli di apprendimento"

Presentazioni simili


Annunci Google