La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Testi e foto ©. Non è una parolaccia, indica semplicemente la distanza fra lappoggio dellobiettivo sul revolver ed il punto di messa a fuoco. E importante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Testi e foto ©. Non è una parolaccia, indica semplicemente la distanza fra lappoggio dellobiettivo sul revolver ed il punto di messa a fuoco. E importante."— Transcript della presentazione:

1 Testi e foto ©

2 Non è una parolaccia, indica semplicemente la distanza fra lappoggio dellobiettivo sul revolver ed il punto di messa a fuoco. E importante che sia la medesima su tutti gli obiettivi montati, in quanto ci permette di mantenere una messa a fuoco costante, sia pure approssimata, al cambio dei vari obiettivi. Tra i primi obiettivi prodotti, ve ne erano con parfocale di soli 33mm (LOMO, Olympus, ecc.), altri con 37mm (Leitz, Wild, ecc.), infine la parfocalità si è ormai standardizzata sui 45mm (norme DIN) per quasi tutti i microscopi. Naturalmente esistono ancora obiettivi con lunghezze diverse, generalmente per usi molto specifici, in cui è indispensabile mantenere una certa distanza dal soggetto (micro manipolazione, minerali e metalli, ecc.) e che hanno valori di parfocalità molto alti, anche superiori ai 60 mm. Se si deve inserire un obiettivo con parfocale corta, gli si aggiunge quindi una piccola prolunga di lunghezza adatta a portarlo allo standard di 45 mm.

3 Solo un suggerimento: gli obiettivi a parfocale corta sono molto penalizzati sul mercato dellusato e spesso si trovano delle vere occasioni a prezzi minimi. Fateci un pensierino, in fin dei conti con 18 Euro di prolunga diventano come gli altri, la perdita di qualità esiste, ma è minima e non è certo comparabile al risparmio che potete conseguire.

4 Osservazioni in vivo sono quelle che non modificano la vitalità dei soggetti osservati, quindi niente fissatori, niente coloranti, niente montanti e, di conseguenza, niente conservazione. Il grande handicap di questa specialità della microscopia è quindi che non ti lascia vetrini da conservare e da poter rivedere: si osserva, si fotografa, ma alla fine non ti resta nulla, se non la meraviglia per quello a cui hai appena assistito. Per fortuna i mezzi di ripresa digitali di oggi ci lasciano una traccia di ciò a cui assistiamo, sotto forma di fotografie, o meglio, di filmati. Il grande campo di esplorazione privilegiato è lacqua, dove la vita ha inizio, continuamente si modifica e termina, in mille forme diverse.

5 Losservazione in vivo può essere fatta in diversi modi: con i tradizionali vetrini, una goccia dacqua ed il copri oggetto, oppure con gli speciali vetrini incavati che accolgono diverse gocce del liquido in esame. La scelta del supporto è importante perchè da esso dipende il tipo di obiettivi da utilizzare. - Se abbiamo il copri oggetto montato si usano obiettivi normali, almeno fino al 40x. Al massimo per gli ingrandimenti superiori possiamo utilizzare un obiettivo ad immersione, ma in acqua, ad esempio il LOMO APO W 65x o il Leitz W 100x. - Se abbiamo il vetrino con lincavo e senza copri oggetto, allora useremo obiettivi ad immersione già dai medi ingrandimenti, tipo il Leitz W 22x, il LOMO W 40x, ecc. n.b. Diversi obiettivi hanno parfocale diversa dal solito 45 (es. i diffusissimi LOMO), quindi utilizzare gli opportuni distanziatori. Cymbella sp.

6 Euplotes sp. Navicula sp. In genere il reperimento dei soggetti da osservare non da alcun problema: basta lacqua lasciata in un sottovaso per farci scoprire un intero mondo in miniatura. Immaginate allora quale varietà di forme viventi potete trovare esplorando un torrente, uno stagno o, come in questa pagina, una valle del Delta del Po.

7 Il tubo di cui si parla non è altro che il nostro microscopio, inteso come lunghezza meccanica da dove comincia lobiettivo, fino a dove appoggia loculare. Una volta era facile da misurare, i microscopi erano perfettamente dritti, dei veri e propri tubi vuoti. Oggi, in ossequio alla ergonomia ed alla comodità duso, sono pieni di curve, deviazioni, rimandi, prismi, lenti, ecc. Per di più, i costruttori spesso modificano otticamente la Lunghezza meccanica del tubo (Lm) con opportune lenti compensatrici (lenti di tubo) che vengono lasciate o tolte a seconda si debba conguagliare linserimento di dispositivi ausiliari. Ad esempio, quando si inserisce lilluminatore episcopico è evidente che la lunghezza tubo aumenta meccanicamente di alcuni centimetri, aumento compensato dalla rimozione della lente di tubo che causava esattamente lo stesso allungamento, anche se in modo ottico.

8 Nei vecchi microscopi la Lm veniva variata per modificare lingrandimento. Zeiss 1990 Leitz 1923

9 La lunghezza meccanica del tubo variava con le case costruttrici, ma i valori più diffusi sono stati il 160 mm (Zeiss) ed il 170 mm (Leitz). Oggi il valore più diffuso è certamente il 160, successivamente adottato anche dalla Leitz. I moderni microscopi stanno ora adottando un sistema otticamente diverso, non avente una lunghezza ottica predeterminata, in modo da non aver problemi con linserimento di accessori o con le variazioni del percorso ottico. Questo sistema viene definito a Lunghezza Tubo Infinita. In base alla Lunghezza Tubo sono stati progettati gli obiettivi, tanto che su questi è quasi sempre indicata per quale Lm sono adatti. Naturale quindi che oggi gli obiettivi con Lm 160 sono molto ricercati, al contrario di quelli con lindicazione 170 che hanno prezzi di mercato molto più bassi.

10 Da questa premessa deriva una semplice considerazione ed una domanda. -Anche se il mio microscopio ha una Lm di 160, io potrei acquistare ugualmente degli obiettivi per tubi da 170, che costano molto meno degli altri. -Ma se lo faccio, da una parte risparmio, ma che danno ho dal punto di vista ottico ? Abbiamo visto che la Lunghezza Tubo incide principalmente sullingrandimento, il variare da 160 a 170 aumenta lingrandimento del 6%, quindi un obiettivo da 10x diventa un quasi 11x. Poi cè certamente un minimo calo di prestazioni, ma assolutamente non valutabile in normali condizioni di uso. Allora la conclusione è: se vi capita un bel obiettivo PlanApo da 170 che costa poco e voi avete il 160, non fatevelo scappare ! Leitz Pl Apo 100x pagato 87,00


Scaricare ppt "Testi e foto ©. Non è una parolaccia, indica semplicemente la distanza fra lappoggio dellobiettivo sul revolver ed il punto di messa a fuoco. E importante."

Presentazioni simili


Annunci Google