La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

M. Foucault, Storia della follia nelletà classica Corso monografico sulla follia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "M. Foucault, Storia della follia nelletà classica Corso monografico sulla follia."— Transcript della presentazione:

1 M. Foucault, Storia della follia nelletà classica Corso monografico sulla follia

2 Lopera è stata la tesi di dottorato e la prima opera importante dello storico e filosofo francese Michel Foucault - il cui titolo originale era Folie et déraison. Histoire de la folie à l'âge classique - pubblicato nel In Italia compare nel 1973, per i tipi di Rizzoli. Contiene uno studio svolto dall'autore sugli sviluppi dell'idea della follia attraverso la storia.

3 La tesi Secondo Foucault la follia nelletà classica perderà la propria semantica escatologica, sacrale, perderà cioè quelle caratteristiche medievali e rinascimentali che la connotavano come sguardo tragico sulla notte e sullimpossibile e verrà sempre più integrandosi nei movimenti della ragione. Il folle da passeggero diverrà il prigioniero per eccellenza. Non più navigante bensì internato.

4 Gli eventi Il principale avvenimento storico che spinge lanalisi filosofico-antropologica foucaultiana consiste in quello che lui stesso definisce il grande internamento che a partire dal XVII secolo (e in particolare dal 1656, anno di fondazione dellHôpital général a Parigi) ebbe progressivamente luogo in larga parte dellEuropa occidentale. lHôpital général non è affatto unistituzione di tipo medico bensì una struttura semi-giuridica, una specie di entità amministrativa il cui compito è di decidere, giudicare ed eseguire.

5 Gli eventi ventanni dopo la fondazione del primo Hôpital général, il re emanerà un editto che ne prescrive listituzione di uno per ogni città del regno. Il risultato sarà che, poco prima dello scoppio della Rivoluzione, in Francia ve ne saranno trentadue. … a livello di strutture, venivano usati i vecchi lebbrosari medievali che erano rimasti vuoti dal Rinascimento: lesclusione che nel Medioevo era riservata alla lebbra, lâge classique la riserva alla follia.

6 Gli eventi In paesi come lInghilterra, afferma Foucault, a partire dal 1670 prenderanno maggiormente piede le workhouses che alla fine del XVIII secolo saranno centoventisei. Linternamento diventa una sorta di categoria comune a gran parte dei paesi dEuropa…

7 La tesi di Foucault La pratica dellinternamento … esprime una modalità di rapporto socio-culturale alla follia che identifica questultima come negatività assoluta … la follia è considerata come negativo della ragione e quindi come sragione, come antitesi assoluta del pensiero e della morale e quindi delle regole che guidano la società.

8 Internamento e moralità Quali sono gli aspetti che rivelano come la pratica dellinternamento sia una pratica morale? internamento e povertà, internamento e morale sessuale internamento e profanazione.

9 Internamento e povertà Contrariamente a quanto accadeva nel Medioevo in cui la miseria era inserita in una «dialettica dellumiliazione e della gloria», Il XVII secolo concepirà la povertà come indulgenza verso se stessi e come colpa nei confronti dello stato. Se nel Medioevo la miseria era vista in unottica religiosa che la poneva in contatto col sacro, lâge classique la inquadra invece in una concezione morale che la condanna. Desacralizzazione della povertà e della follia

10 Internamento e povertà Nel XVII secolo la miseria si viene a spostare invece sul piano della morale e sul piano di quelle forme di inutilità sociale da combattere. Su quello stesso piano in cui il mercantilismo borghese situa linutilità e la pericolosità sociale del folle… limprigionamento è utilizzato per creare mano dopera a basso costo.

11 Internamento e povertà Lozio è visto come forma di disordine, come rivolta e in questa visione non è esente lidea per la quale ribellarsi al lavoro significa ribellarsi alla punizione che luomo ha ricevuto da Dio in seguito al peccato originale.

12 Internamento e sessualità Laltro aspetto in cui è forte levidenza del ruolo che la morale borghese ha esercitato nella pratica dinternamento delletà classica è dato dallampia presenza di sifilitici allHôpital général. Nello stesso ordine di idee entrava il concetto di sodomia, di libertinaggio, di prostituzione, di dissolutezza e di omosessualità che, contrariamente al periodo rinascimentale, letà classica non tollera più.

13 Internamento e sessualità … quello che colpisce del pensiero riflesso dallinternamento delletà classica è proprio la nettezza del limite con cui la sessualità è divisa dallincolmabile distanza tra ragione e sragione, tra salute e malattia, tra il normale e il patologico

14 Internamento e profanazione Linternamento classico esprime unulteriore associazione tra la follia e una categoria che possiamo definire etico-religiosa: la profanazione. Bestemmiatori, aspiranti suicidi, indovini, maghi e alchimisti divengono categorie di sragione, di colpa morale e di disordine sociale così come i libertini e gli oziosi. Il piano della dialettica non è più, come nel Medioevo o nel Rinascimento, tra sacro e profano bensì tra ragione e sragione.

15 Esperienza morale della follia È quindi lecito, seguendo Foucault, parlare di un terreno di esperienza morale della follia che il classicismo avrebbe offerto come humus culturale al XIX secolo per lelaborazione delle teorie psichiatriche e psicopatologiche.

16 La desacralizzazione della sragione In pratica, secondo Foucault, desacralizzazione della sragione e isolamento di essa dal mondo della verità e del linguaggio hanno fortemente contribuito alla nascita delle discipline mediche ad essa connesse.

17 Ancora la paura della follia Nellultimo ventennio circa del XVIII secolo, osserva Foucault, si affaccia nuovamente la paura della follia. I luoghi di internamento iniziano ad essere percepiti come luoghi putridi in cui laria è viziata e, in quanto tale, putrefatta e contagiosa. Questa considerazioni medico-morali, scrive lo studioso francese, assumono tutti quei caratteri che una volta appartenevano alla lebbra.

18 Una nuova tappa della follia La follia si separa dal vizio dellozio delletà classica e inizia a legare con i malesseri della società commerciale quali l'individualismo, l'egoismo, la competitività e l'invidia. La follia diventa la natura abbandonata, limmediatezza perduta. Lambiente sociale (lanti- fusis) si sostituisce allantica alterità rappresentata dallanimalità, dalla bestialità e si costituisce come causa della follia. La follia inizia a diventare il rovescio della medaglia del progresso

19 Linternamento specializzato A questo punto, ciò che avviene nel XIX secolo è quella che Foucault definisce «la nuova separazione». Linternamento delle forme di sragione va orientandosi sempre più specificamente verso linternamento esclusivo della follia. Linternamento diviene quindi esclusivamente di tipo medico.

20 Linternamento specializzato La follia acquisisce dora in poi un riconoscimento ad essere ascoltata e viene concepita come verità della passione, della violenza e del delitto. Inoltre lindividuo folle diventa necessariamente irresponsabile dei delitti commessi.

21 Linternamento specializzato questi riconoscimenti avvengono in virtù di unulteriore separazione, distanziamento ed esilio della follia dalla società. Allontanamenti che, successivamente ai decreti aggiuntivi alla Dichiarazione dei diritti delluomo (1789) emanati tra il 12 e il 16 marzo del 1790, porteranno allistituzione del manicomio.

22 Linternamento specializzato La nuova tipologia di internamento strappa la follia alle varie forme della sragione inserendola in una dialettica con la ragione che tramite lo sguardo medico riduce la verità della follia a puro oggetto di conoscenza.


Scaricare ppt "M. Foucault, Storia della follia nelletà classica Corso monografico sulla follia."

Presentazioni simili


Annunci Google