La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L A RETE TELEFONICA ITALIANA Realizzata da Cucuglielli Vincenzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L A RETE TELEFONICA ITALIANA Realizzata da Cucuglielli Vincenzo."— Transcript della presentazione:

1 L A RETE TELEFONICA ITALIANA Realizzata da Cucuglielli Vincenzo

2 U N PO DI STORIA Le reti telefoniche sono delle reti geografiche in grado di interconnettere utenti posti in luoghi molto distanti tra di loro. Nascono dallevoluzione delle reti telegrafiche e grazie allintuizione dellitaliano Antonio Meucci che intuì che le vibrazioni provocate dalla parola lungo un cavo arrivassero nello stesso modo allaltro capo del cavo

3 U N PO STORIA Si ha una diffusione a livello nazionale nei primi anni 90 per avere diffusione capillare negli anni Ottanta Ora la linea telefonica non è più utilizzata solamente per la fonia, ma soprattutto per i dati e per il WEB, tanto che quei servizi che un tempo sembravano essere un surplus per la linea ora sono fondamentali facendo sembrare la trasmissione della fonia un optional

4 G LI STANDARD Le reti telefoniche conosciute con lacronimo PSTN ovvero Public Switched Telephone Network seguono gli standard ITU-T e per lassegnazione dei numeri telefonici E.163/E.164

5 I L MEZZO TRASMISSIVO Doppino telefonico in rame per il collegamento casa utente – centrale Cavi in fibra ottica o ponti radio per il collegamento tra centrali

6 I L SEGNALE FONICO Il segnale fonico, ovvero la voce, si colloca in una banda di frequenza compresa tra i 340Hz e i 4KHz Da casa utente alla centrale il segnale viaggia in modo analogico in centrale invece viene digitalizzato Quindi: Casa utente – centrale = segnale analogico Centrale – centrale = segnale digitale

7 L A TECNICA PCM Il segnale analogico viene convertito secondo la tecnica PCM (Pulse Code Modulation) Teorema di Shannon: il campionamento fedele di un segnale analogico può avvenire utilizzando una frequenza doppia di quella massima Quindi: fmax segnale vocale = 4KHz fcampionamento 2fmax=8KHz

8 L A TECNICA PCM Il periodo di tale frequenza è di 125µs La tecnica prevede che il valore in Volt campionato sia codificato su una scala di 256 valori e quindi in una parola ad 8 bit Nellintervallo di un campionamento e laltro grazie alla multiplazione a divisione di tempo è possibile campionare la fonia di altre conversazioni

9 L A TECNICA PCM Negli standard europei nellintervallo di tempo del campionamento è possibile rilevare altre 30 conversazioni + 2 Queste 30+2 conversazioni campionate costituiscono la cosiddetta trama PCM oppure flusso a 2Mbit/s In calcolo abbiamo: In un periodo di 125µs è possibile rilevare 32 conversazioni quindi il periodo tra di loro è di 125µs/32=3.9µs e ogni singolo bit ha un periodo di 3.9µs/8=488ns e quindi avrà una frequenza 1/488ns=2048MHz

10 L A RETE D ACCESSO Per rete di accesso si intende la parte di cavi che permettono il collegamento tra la casa utente e la centrale. La rete è formata in questo modo:

11 L A RETE D ACCESSO RETE PRIMARIA: il collegamento tra la centrale e gli armadi ripartilinea RETE SECONDARIA: il collegamento tra larmadio ripartilinea e la casa utente

12 L E COMPONENTI DELLA RETE D ACCESSO SGL (Stadio di Gruppo Linea): è la prima parte della rete daccesso in quanto collega la casa dutente alla centrale di commutazione più vicina. SGU (Stadio di Gruppo Urbani) sono ad un livello superiore rispetto alle SGL in quanto raccolgono le utenze di intere città o addirittura vari SGL SGT (Stadio di Gruppo di Transito) sono collegate tra di loro e raccolgono i vari SGU e quindi utenze a livello provinciale e regionale e quindi a livello nazionale

13 C OME SONO COLLEGATE TRA DI LORO ? Il collegamento tra casa utente e SGL avviene tramite il doppino telefonico in rame Il collegamento tra le varie SGU e SGT avviene tramite ponti radio o fibre ottiche tramite implementazioni di reti PDH (Plesiochronous Digital Hierarchy) una trasmissione digitale quasi sincrona SONET (Synchronous Optical NETworking) e SDH (synchronous Digital Hierarchy) sono trasmissioni in fibra e a differenza della precedente sincronizzate su un clock

14 C OME AVVIENE LA CHIAMATA La chiamata tra un utente e un altro implica la creazione di un circuito fisico che debba mettere in contatto i doppini telefonici, questo circuito deve rimanere in piedi finche la chiamata non termina Quando un utente compone un numero, in centrale questo viene commutato attraverso un autocommutatore che collega lutente mittente con lutente destinatario

15 L A RETE DI COMMUTAZIONE


Scaricare ppt "L A RETE TELEFONICA ITALIANA Realizzata da Cucuglielli Vincenzo."

Presentazioni simili


Annunci Google