La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°1 Bandi del 7° Programma Quadro e i Progetti di Innovazione Industriale Marco Tabladini Gruppo Impresa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°1 Bandi del 7° Programma Quadro e i Progetti di Innovazione Industriale Marco Tabladini Gruppo Impresa."— Transcript della presentazione:

1 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°1 Bandi del 7° Programma Quadro e i Progetti di Innovazione Industriale Marco Tabladini Gruppo Impresa

2 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°2 Agenda A) Il VII Programma Quadro di Ricerca Il Programma Quadro in sintesi La partecipazione italiana: il bilancio del VI PQ i dati della Regione Lombardia Considerazioni e propose B) Industria 2015 un anno dopo: luci ed ombre La nuova politica industriale Credito di Imposta per la R&S I Progetti di Innovazione Industriale Considerazioni e proposte

3 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°3 Il VII° Programma Quadro. raggruppa le attività di ricerca ed innovazione dellUnione europea ed è il principale strumento finanziario a sostegno dello sviluppo tecnologico nel periodo Il bilancio totale previsto per il 7° Programma Quadro è di circa 53,272 Miliardi di euro. Il 7°PQ: Che cosa è?

4 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°4 La struttura del 7°PQ

5 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°5 Il budget di spesa Fonte: APRE-2007

6 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°6 Chi decide le aree di ricerca ? COMMISSIONE EUROPEA consultando Istituzioni Europee Parlamento Europeo Stati Membri Comunità Scientifica Sistema industriale Altri Stakeholder

7 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°7 Il programma COOPERAZIONE progetti di cooperazione internazionale, per promuovere il progresso della conoscenza e della tecnologia in 10 aree tematiche che corrispondono a settori prioritari della scienza e della ricerca: salute prodotti alimentari, agricoltura e biotecnologia tecnologie dellinformazione e della comunicazione nanoscienze, nanotecnologie, tecnologie dei materiali e processi di produzione energia ambiente (inclusi cambiamenti climatici) trasporti (compresa aeronautica) scienze socioeconomiche e umanistiche sicurezza spazio

8 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°8 Il Programma IDEE ha come scopo principale quello di incentivare la ricerca ai confini della conoscenza. Verranno sostenuti progetti avviati su iniziativa dei ricercatori, in qualsiasi ambito della ricerca scientifica e tecnologica Valutati solamente con il criterio della qualità scientifica di eccellenza

9 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°9 Si propone di rafforzare il potenziale umano della ricerca, attraverso: Promozione allingresso nella professione di ricercatore Incoraggiando i ricercatori a restare in Europa Attirare i ricercatori provenienti dallesterno Le azioni prevedono il sostegno ai ricercatori in tutte le fasi della carriera, in tutti i settori della ricerca e dello sviluppo tecnologico. I campi di ricerca sono scelti liberamente dai candidati. La mobilità dei ricercatori non rappresenta solo la chiave per lo sviluppo della loro carriera ma è anche fondamentale per la condivisione e il trasferimento della conoscenza tra paesi. Il Programma PEOPLE

10 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°10 Il Programma CAPACITA Accrescere la capacità di Ricerca e Innovazione in Europa, attraverso Impiego ottimale delle migliori infrastrutture di ricerca esistenti Sarà attivamente incoraggiata la partecipazione delle piccole e medie imprese (PMI) oltre al rafforzamento delle capacità innovative delle PMI ai fini di un miglior utilizzo della ricerca. Sono incluse le attività Scienza nella Società (il cui scopo è quello di rafforzare i contatti tra scienza e società in generale) e attività specifiche di cooperazione internazionale.

11 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°11 Il Programma CAPACITA Obiettivo del programma: Valorizzare le capacita di ricerca Schemi di finanziamento : Ricerca per le PMI (ricerca cooperativa): sostenere gruppi di PMI Prive / limitate capacità di ricerca o che necessitano di compensare le loro capacità ricerca (SME High Tech) o necessitano di affidare a terzi la realizzazione di lavori di ricerca (esecutori di RST) Ricerca per le associazioni di PMI (ricerca collettiva): È riservata alle associazioni di categoria con lo scopo di sostenere le associazioni di PMI e raggruppamenti di PMI affinché sviluppino soluzioni tecniche a problemi comuni ad un certo numero o gruppo di PMI in determinati settori industriali.

12 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°12 Le PMI nel VII PQ Tutti i programmi specifici prevedono azioni a favore delle PMI e le partecipazioni delle stesse ai programmi di ricerca Il 15% del programma Cooperazione è riservato alle PMI Il programma People prevede azioni specifiche per partenariati e collaborazioni tra industria e università Il programma Capacità prevede azioni specifiche (Craft e COLL)

13 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°13 La partecipazione italiana al VI PQ Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007 Circa proposte con almeno un partecipante italiano (circa 50% del totale) partecipanti totali Numero proposte a coordinamento italiano (3.237) inferiore solo alla Germania

14 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°14 La partecipazione italiana al VI PQ Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007 Solo proposte ammesse a negoziazione partecipanti italiani Italia scivola al 4° posto

15 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°15 La partecipazione italiana al VI PQ Tasso di successo per paese Tasso di successo pari al 14,4% Inferiore a Francia, Germania, Regno Unito superiore solo a Spagna, Portogallo Al di sotto della media europea (19,17%) Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007

16 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°16 La partecipazione italiana al VI PQ Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007 Qualità progettuale inferiore a paesi industrialmente comparabili

17 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°17 Comparative analisys of innovation performance Fonte: European Innovation Scoreboard 2006

18 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°18 La partecipazione italiana al VI PQ Il rientro finanziario percentuale su budget generale (paesi membri UE e Associati) è stimato all 8,9 %, molto inferiore a Germania (18,4%) Regno Unito (12,7%), Francia (12,6%) Considerando solo i membri UE si attesta al 10%, contro il 20% della Germania, 14,3% del Regno Unito, 14,2% della Francia Italia è il paese membro con il più alto saldo negativo (- 3,62%) tra ritorno percentuale del VI PQ e percentuale di contributo alla spesa del bilancio comunitario di ogni stato membro (Buget UE 2005)

19 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°19 La partecipazione italiana al VI PQ Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007

20 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°20 La partecipazione italiana al VI PQ Ripartizione % tra soggetti per numero partecipazioni italiane in negoziazione Ripartizione % tra soggetti per finanziamenti italiani ricevuti

21 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°21 La partecipazione italiana al VI PQ Richieste in negoziazione per regione in % sul totale Italia Fonte: Ministero Università e Ricerca - gennaio 2007

22 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°22 La partecipazione italiana al VI PQ punti di debolezza Alta partecipazione ai progetti, ma tasso di successo modesto I risutati migliorano quando il coordinatore NON è italiano! Forte differenziazione geografica nella distribuzione dei progetti Assenza italiana allinterno degli strumenti di cooperazione europea ( Es. piattaforme tecnologiche, strutture di lobbying di settore.

23 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°23 E la regione Lombardia ?

24 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°24 Dati regionali nel 6° PQ: CRAFT e COLL Fonte: APRE-2007

25 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°25 Perché siamo deboli ? Mancanza informazione mirata Mancanza di professionalità (Es il fai da te non funziona, creatività e intuizione non bastano) Dialogo difficile tra università e impresa Scarsa attenzione al problema degli IPR Infrastrutture pubbliche di sostegno Mancano azioni di coordinamento (per fare massa critica) Scarsa presenza istituzionale nelle fasi di definizione degli obiettivi di ricerca

26 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°26 Perché siamo deboli ? Cosa dicono i valutatori Errori formali Mancata conoscenza dei documenti di base (molti progetti cadono in fase di ammissibilità) Mancanza di chiarezza espositiva, tendenza alla prolissità anche per idee progettuali buone Errori di impostazione Approccio generico (argomentare e documentare!) Area applicativa limitata o non ben definita Obiettivi non chiari o non facilmente raggiungibili Scarsa conoscenza stato dellarte e/o poca innovatività Adattamento forzato della proposta al programma di lavoro

27 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°27 Perché siamo deboli ? Cosa dicono i valutatori Errori di gestione del consorzio Numero dei partner non adeguato agli obiettivi Ruoli non chiari, duplicazioni, coordinatore troppo preponderante Equilibrio geografico inadeguato Mancanza di piani di gestione degli IPR reticenza sullo sfruttamento dei risultati Mancanza di solide basi di Project Management

28 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°28 Per le imprese, per avere successo nel 7° PQ occorre: Conoscenza Obiettivi & contenuti dei programmi Rules of the Game Idee innovative, compatibili con contenuti programmi Proposte ben concepite Capacità di networking internazionale (propria o utilizzo strutture supporto) Apertura al dialogo con Universita e Centri ricerca (Italiani e/o Esteri) Programmazione di lungo periodo Perseveranza

29 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°29 Spunti di riflessione per il miglioramento Coordinamento a livello locale dei progetti Aumentare la circolazione delle informazioni Creare servizi avanzati, anche mediante utilizzo appositi programmi di coordinamento e supporto previsti dalla UE Strumenti di incentivazione per preparazione proposte (es Voucher) Incentivi e/o priorità di accesso per progetti valutati positivamente ma non finanziati Potenziare Infrastrutture pubbliche di sostegno Costruire e sostenere alleanze tra regioni europee Presenza istituzionale nelle fasi preparatorie dei PQ

30 A) Il VII Programma Quadro di Ricerca Il Programma Quadro in sintesi La partecipazione italiana: il bilancio del VI PQ i dati della Regione Lombardia Considerazioni e propose B) Industria 2015 un anno dopo: luci ed ombre La nuova politica industriale Credito di Imposta per la R&S I Progetti di Innovazione Industriale Considerazioni e proposte Agenda

31 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°31 La nuova politica industriale: obiettivi Industria 2015 L.finanziaria 2007 Rilanciare la competitività del sistema industriale per rispondere alle sfide della globalizzazione e dellavvento di nuove tecnologie Orizzonte temporale di medio lungo termine.

32 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°32 Politica industriale per tornare a competere: basata su due gambe 1.Meccanismi di sostegno generalizzato anche a carattere automatico 2.Sistemi di incentivazione specifici per singoli Obiettivi strategici che vengono individuati nellambito di aree tecnologico-produttive con forte impatto sullo sviluppo + Razionalizzazione degli strumenti di incentivazione Semplificazione amministrativa e liberalizzazioni

33 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°33 Industria 2015: La strumentazione Misure generalizzate automatiche di carattere fiscale Credito imposta per aree svantaggiate (LF 2007) intervento sul cuneo fiscale Credito imposta per Investimenti in R&I (LF 2007) Misure selettive Progetti Innovazione industriale (LF 2007) Reti dimpresa Fondo Finanza dImpresa

34 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°34 Razionalizzazione incentivi: Fondo competitività e sviluppo (FCS) Fondo finanza dimpresa (FFI) Fondo per gli Investimenti nella Ricerca Scientifica e Tecnologica (FIRST) Fondo rotativo Cassa Depositi e Prestiti

35 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°35 Fondo competitività e sviluppo (FCS) Istituito presso il MSE per il finanziamento dei progetti di innovazione industriale (PII) e la continuità degli interventi previsti dalla normativa vigente Risorse provenienti da: –Fondo per le aree sottoutilizzate –Fondo unico incentivi alle imprese –LF 2007 – 1020 milioni nel triennio

36 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°36 Fondo finanza dimpresa (FFI) Istituito presso il MSE per facilitare operazioni di concessione di garanzie ai finanziamenti e di partecipazione al capitale di rischio prioritariamente delle PMI Risorse provenienti da: –Fondo di garanzia per le PMI –Fondo rotativo interventi di capitale di rischio –LF 2007 – 300 milioni nel triennio

37 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°37 Fondo investimenti ricerca scientifica e tecnologica (FIRST) Istituito presso il MUR per lattuazione degli interventi previsti nel PNR (e la continuità degli interventi attuali) Risorse provenienti da: –Fondo per le agevolazioni alla ricerca –Fondo per gli investimenti della ricerca –Fondo per le aree sottoutilizzate –LF 2007 – 900 milioni nel triennio

38 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°38 Fondo Rotativo Cassa D&P investimenti in ricerca Estensione delloperatività del Fondo alle Leggi Regionali di agevolazione di investimenti produttivi e alla ricerca Autorizzazione alla Cassa D&P ad incrementare la dotazione al Fondo fino a 2 miliardi di euro

39 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°39 Credito dimposta investimenti in R&S Attività di ricerca industriale e sviluppo pre-competitivo Misura generale del 10% dei costi sostenuti Aumento al 15% se i costi sono riferiti a contratti stipulati con università ed enti pubblici di ricerca Tetto massimo delle spese annue ammissibili: 15 milioni Periodo Spendibile a fronte di debiti verso erario o verso enti previdenziali Riportabile in successivi periodi di imposta

40 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°40 Credito dimposta investimenti in R&S: vantaggi Automatico, non discrezionale Teorico sostegno ad imprese virtuose Pluriennale (=pianificazione) Gestione semplificata, poco costosa per la P.A Semplicità e velocità fruizione Minore impatto sulla Finanza Pubblica

41 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°41 Progetti dInnovazione Industriale: Definizioni Progetto di intervento organico mirato a stimolare e favorire lo sviluppo di una specifica tipologia di prodotti/servizi ad alto contenuto di innovazione Favorire la creazione di Partnership far imprese private, capitali finanziari, Università, Centri di Ricerca e Istituzioni locali per realizzare programmi industriali in grado di incidere sulla competitività globale del sistema

42 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°42 Progetti dInnovazione Industriale: Esempi progetti di filiera, si intendono progetti in cui l'aggregrazione di imprese e/o di soggetti che elaborano il progetto, è rappresentativa di tutti o dei principali soggetti della catena del valore progetti di sistema si intendono progetti trasversali ai diversi prodotti o processi che possono essere già esistenti o in via di realizzazione.

43 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°43 Progetti dInnovazione Industriale: caratteristiche Razionalizzare lutilizzo delle risorse finanziarie Concentrazione dellintervento pubblico Perseguimento di specifici Obiettivi Tecnologico-Produttivi Individuazione di un Manager esperto Utilizzo combinato di tutti gli strumenti possibili Coinvolgimento delle Amministrazioni pubbliche interessate

44 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°44 Progetti dInnovazione Industriale: le 5 aree tecnologiche Efficienza Energetica (1067 idee progettuali raccolte, 2500 aziende ) Mobilità Sostenibile (497 idee progettuali raccolte, 4600 soggetti coinvolti) Nuove tecnologie per il made in Italy Nuove tecnologie della vita Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali

45 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°45 Progetto dInnovazione Industriale: elementi costitutivi Azione Strategica di innovazione industriale ASII Azione infrastrutturale Azione Regolamentare Azioni Di contesto PROGETTO DI INNOVAZIONE INDUSTIALE Bottom up Top down

46 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°46 Azione strategica dinnovazione industriale: caratteristiche Sviluppo prodotto/ servizio Elevato livello di innovazione tecnologica Diffuso impatto di sistema (filiera) Aggregazione di una pluralità di soggetti

47 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°47 PII: Modalità attuative NON CODIFICATE (max flessibilità) Limpostazione di massima prevista comprende –Call (Invito a presentare proposte progettuali) –Emanazione bando su temi prioritari –Valutazione –Selezione e Negoziazione –Stipula contratti

48 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°48 Cosa è successo dopo un anno……… Credito di Imposta per la R&S: Mancano i decreti attuativi Notifica regime di aiuto ? Incertezza Effetto addizionale sul 2007? Progetti di Innovazione Industriale: Avanzamento lento Somme disponibili non chiarissime (Finanziaria 2007) Reti di impresa ancora sulla carta Raccordo MSE, MUR, Min P.A ?

49 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°49 Considerazioni conclusive Eccesso concertativo ? Strumentazione di controllo, verifica e monitoraggio andava definita prima Trasparenza sul coinvolgimento stakeholder Ruolo delle Regioni Problema PMI Disegno ambizioso = Discrezionalità e accentramento = molta fiducia sulle capacità di scelta della P.A. Pianificazione finanziaria da definire meglio e su orizzonte + lungo Monitoraggio & Reversibilità

50 Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°50 Grazie per lattenzione ! Marco Tabladini Gruppo Impresa Finance Srl Via Lippi 11, Brescia Tel – Fax


Scaricare ppt "Brescia, 6 novembre 2007 Imprese & Innovazione n°1 Bandi del 7° Programma Quadro e i Progetti di Innovazione Industriale Marco Tabladini Gruppo Impresa."

Presentazioni simili


Annunci Google