La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Filosofia teoretica 2009-2010- Cozzo 1 Filosofia teoretica (triennio) 2009-2010 Filosofia analitica A cura di A. Coliva Milano, Carocci, 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Filosofia teoretica 2009-2010- Cozzo 1 Filosofia teoretica (triennio) 2009-2010 Filosofia analitica A cura di A. Coliva Milano, Carocci, 2007."— Transcript della presentazione:

1 Filosofia teoretica Cozzo 1 Filosofia teoretica (triennio) Filosofia analitica A cura di A. Coliva Milano, Carocci, 2007

2 Filosofia teoretica Cozzo 2 C. Cozzo Significato e regole 1. Filosofia e significato 1. Filosofia e significato Heidegger/filosofia analitica: inconoscibilità del linguaggio, nel quale siamo immersi / analisi del linguaggio = regole costitutive del significato Heidegger/filosofia analitica: inconoscibilità del linguaggio, nel quale siamo immersi / analisi del linguaggio = regole costitutive del significato 2. Significato e regole 2. Significato e regole Regole di calcolo (Chomsky) / regole di un gioco (Wittgenstein) Regole di calcolo (Chomsky) / regole di un gioco (Wittgenstein) Regolarità (descrittive) / regole (normative) Regolarità (descrittive) / regole (normative)

3 Filosofia teoretica Cozzo 3 C. Cozzo Significato e regole 3. Seguire una regola (Wittgenstein) 3. Seguire una regola (Wittgenstein) La regola come super-fatto dalla cui conoscenza sono derivabili tutte le sue applicazioni La regola come super-fatto dalla cui conoscenza sono derivabili tutte le sue applicazioni Kripke: Wittgenstein nega lesistenza di tali super-fatti. Nessuna interpretazione del seguire una regola è accettabile. Kripke: Wittgenstein nega lesistenza di tali super-fatti. Nessuna interpretazione del seguire una regola è accettabile. McDowell: per W. Il seguire una regola è una capacità primitiva che non ammette alcun ulteriore fondamento. McDowell: per W. Il seguire una regola è una capacità primitiva che non ammette alcun ulteriore fondamento. Wirght (e Cozzo): controllo intersoggettivo della correttezza dellapplicazione di una regola [ma in base a quali criteri? Se è un fatto primitivo, allora ha ragione McDowell, in fondo] Wirght (e Cozzo): controllo intersoggettivo della correttezza dellapplicazione di una regola [ma in base a quali criteri? Se è un fatto primitivo, allora ha ragione McDowell, in fondo]

4 Filosofia teoretica Cozzo 4 C. Cozzo Significato e regole 4. Regole rilevanti per il significato 4. Regole rilevanti per il significato Enunciato = asserzione giustificata Enunciato = asserzione giustificata Forza e senso di unasserzione Forza e senso di unasserzione Teorie del senso – regole per Teorie del senso – regole per giustificare o verificare unasserzione giustificare o verificare unasserzione trarre conclusioni da unasserzione trarre conclusioni da unasserzione usare unasserzione in argomentazioni usare unasserzione in argomentazioni [5. Regole di argomentazione – 6. Olismo – 7. regole costitutive] (paragrafi molto tecnici: trascurarli) [5. Regole di argomentazione – 6. Olismo – 7. regole costitutive] (paragrafi molto tecnici: trascurarli)

5 Filosofia teoretica Cozzo 5 C. Cozzo Significato e regole 8. Verità e riferimento 8. Verità e riferimento Concezioni della verità: c. deflazionistica, c. realistiche, c. epistemiche Concezioni della verità: c. deflazionistica, c. realistiche, c. epistemiche Analoghe sono le concezioni del riferimento Analoghe sono le concezioni del riferimento 9. Arbitrarietà delle regole costitutive9. Arbitrarietà delle regole costitutive Le regole costitutive di un gioco linguistico non possono essere ulteriormente giustificate, salvo che mediante criteri pragmatici: coerenza, fruttuosità e semplicità Le regole costitutive di un gioco linguistico non possono essere ulteriormente giustificate, salvo che mediante criteri pragmatici: coerenza, fruttuosità e semplicità

6 Filosofia teoretica Cozzo 6 C. Cozzo Significato e regole 10. Regole costitutive, analicità e apriorità 10. Regole costitutive, analicità e apriorità Larbitrarietà delle regole costitutive garantisce la loro analiticità e apriorità. Larbitrarietà delle regole costitutive garantisce la loro analiticità e apriorità. Critica di Quine alla distinzione analitico-sintetico Critica di Quine alla distinzione analitico-sintetico [Tentativi di sfuggire a questa critica] (trascurare) [Tentativi di sfuggire a questa critica] (trascurare) Cozzo: La tesi di analicità va scartata. Cozzo: La tesi di analicità va scartata.

7 Filosofia teoretica Cozzo 7 C. Cozzo Significato e regole 11. Conclusioni 11. Conclusioni Le regole costitutive del significato sono sempre rivedibili per ragioni empiriche. Le regole costitutive del significato sono sempre rivedibili per ragioni empiriche. Conoscere / accettare le regoleConoscere / accettare le regole


Scaricare ppt "Filosofia teoretica 2009-2010- Cozzo 1 Filosofia teoretica (triennio) 2009-2010 Filosofia analitica A cura di A. Coliva Milano, Carocci, 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google