La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rapporti fra clima e turismo Luigi Motta Dipartimento Scienze della Terra Università di Torino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rapporti fra clima e turismo Luigi Motta Dipartimento Scienze della Terra Università di Torino."— Transcript della presentazione:

1

2 Rapporti fra clima e turismo Luigi Motta Dipartimento Scienze della Terra Università di Torino

3 Esigenze climatiche del turista Fondamentali w sicurezza; w piacere (insolazione, assenza di precipitazioni) ; w comfort ( termico, igrico ); w salute (colpo di sole, colpo di calore, infarto, disidratazione, congelamento,…) Particolari w personali; w legate al tipo di turismo e quindi ad ogni attività in esso svolta.

4 Esempio di tipi diversi di turismo praticabili in una stessa località e parametri climatici che li influenzano. w Turismo culturale: temperatura dellaria, precipitazioni, umidità. w Turismo balneare: i precedenti e anche temperatura dellacqua, insolazione (nuvolosità), stato del mare. w Turismo nautico: i precedenti e anche vento, visibilità.

5 w Quel che importa è considerare le variabili climatiche nella stagione turistica. La definizione di questa implica necessariamente variabili di tipo sociologico ed economico e non può essere compiuta su base climatica.

6 Parametri climatici usati Classici w Temperatura dellaria; w altezza di precipitazione liquida e solida; w umidità dellaria; w direzione ed intensità del vento; w flusso della radiazione solare globale. Specifici w Spessore del manto nevoso; w temperatura dellacqua; w flusso della radiazione solare riflessa dal suolo; w stato del cielo; w durata delleliofania; w stato del mare; w tensione di vapore...

7 Tecniche di elaborazione w Stima della idoneità in base a parametri climatici. w Stima della idoneità in base a indici numerici climatico-turistici. w Stima della idoneità in base a criteri di qualità (e classificazioni relative). w Stima di opportunità in base a criteri di qualità (e classificazioni relative).

8 Stima della idoneità in base a parametri climatici esempio: probabilità di innevamento di un sito w Stima della idoneità di un luogo allo sci su pista senza innevamento artificiale. w Il grafico esprime la probabilità che la stazione scelta presenti un manto nevoso naturale spesso almeno 40 cm, soglia oltre la quale è sempre possibile battere la pista con mezzi meccanici. w Quel che è importante non è il parametro climatico, quanto il numero di giorni in cui il valore soglia è superato. Completi: percentuale di mesi in cui i manto nevoso è più spesso del valore soglia per tutti i giorni. Incompleti: percentuale di mesi in cui il manto nevoso è più spesso del valore soglia per almeno un giorno.

9 Eliofania corretta Radiazione globale Stima della idoneità in base a parametri climatici esempio: radiazione solare

10 Stima della idoneità in base a parametri climatici esempio: percentuale media di giorni con cielo nuvoloso (Nb > 6/8) alle ore 14.00

11 Stima della idoneità in base a parametri climatici esempio: carta bioclimatica per zone temperate w Non è stato concepito per il turismo. w Indica le condizioni limite di benessere o sfavorevoli dal punto di vista fisiologico (afa, colpo di calore, disidratazione, congelamento). w Il diagramma prevede la conoscenza solo della temperatura e dellumidità relativa; gli stati fisiologici sono invece determinati anche da velocità del vento e radiazione solare. w Lapplicabilità di questo diagramma è quindi molto ampia.

12 Olgiay, 1963

13 Stima della idoneità in base a indici climatico- medici con valutazione di grandezze fisiche esempio: sensazione termica nel corso dellanno w La sensazione termica si valuta grazie alla temperatura corretta tenendo conto del potere refrigerante del vento. w Ancora una volta nel grafico si rappresenta la percentuale di giorni in cui si raggiungono i valori soglia dellindice caldo: K < 350 W/m 2 benessere: 350 W/m 2 < K < 700 W/m 2 freddo: K > 700 W/m 2

14 Diverse formule per valutare la sensazione termica w E un esempio del tipo di problema che si deve affrontare usando dati indiretti. w Esistono due formule per valutare il potere refrigerante del vento, egualmente usate. w I valori soglia sono gli stessi, la valutazione della temperatura è diversa. K in kcal/h/m 2 K in W/m 2 w Siple & Passel (1945) K in kcal/h/m 2 K in W/m 2 w Court (1948)

15 Stima della idoneità in base a indici climatico-medici esempio: indice di Scharlau (1950) w Definisce la sensazione di caldo umido in assenza di vento. w Per ogni valore di umidità relativa si è definito sperimentalmente la temperatura critica, soglia di disagio per afa. Gli scarti definiscono la graduazione di afa. IS = T - Tc w Lindice è stato modificato da Sanna, Serra e Sollai (1981) per definire anche la sensazione di freddo umido. ISSS = Tc - T

16 UR% Tc °C16,5018,1620,0622,2324,7927,8831,7636,9444,5947,7858,73 UR% Tc °C3,52,81,81,50,50,0-0,3-0,5-1,5-2,0 Scharlau (1950) Sanna, Serra & Sollai (1981) Benessere: IS < 0 °C Disagio debole per afa: 0 < IS < 1 °C Disagio debole per afa: 0 < IS < 3 °C Disagio debole per afa: 3 °C < IS Benessere: ISSS < 0 °C Disagio debole per freddo-umido : 0 < ISSS < 1 °C Disagio debole per freddo-umido : 1 < ISSS < 3 °C Disagio debole per freddo-umido: 3 °C < ISSS

17 Stima della idoneità in base a diagrammi con indici climatici e parametri fisici esempio: sensazione termica corretta Valutazione della sensazione di caldo o freddo allaperto grazie al confronto dun indice climatico e di un parametro fisico. Come la precedente serve per stimare lidoneità di un luogo ad attività ricreative allaperto.

18 Stima della idoneità in base a indici climatico- turistici numerici esempio: indice climatico balneare (Burnet, 1963) w Lindice valuta lidoneità di una stazione turistica alla balneazione. w Si applica per i mari del Nordeuropa. w Considera solo la stagione turistica estiva (giugno-settembre). w Il valore soglia per lidoneità è 3; sino a 8 si la stazione è in parte ancora idonea.

19 Stima della idoneità in base a indici climatico- turistici numerici esempio: indice climatico marino (Sarraméa, 1980) w Bilancia una serie di fattori dattrazione e una di repulsivi. w Lindice non ha una dimensione fisica. w La sua distribuzione è simile a quella di un parametro, la frequenza di cielo con nuvolosità inferiore a 6/8 alle ore 14:00, che si usa comunemente in meteorologia nautica ed è facilmente reperibile. T = temperatura media mensile dellaria (°C); Tm = temperatura media mensile del mare (°C); I = durata media dellinsolazione giornaliera (h); N = numero di giorni di pioggia; Nv = numero di giorni con vento con v > 16 m/s; Nk = numero di giorni di nebbia; Ng = numero di giorni di gelo; Nn = numero di giorni di neve.

20 w I valori negativi non sono rappresentati, non permettendo qualsiasi attività turistica. w In Europa occidentale attualmente sembra che la soglia (valore oltre il quale non si può parlare di vera stagione balneare) sia 20. w Permette di valutare la lunghezza del periodo balneare.

21 Stima della idoneità in base a criteri di qualità esempio: studio delle potenziali attività allaria aperta (Environment Canada in Gates, 1975) w Si basa su una serie di condizioni di 6 parametri diversi che possono essere soddisfatte o meno (criteri di qualità secondo laccezione economica). w Si tratta di parametri climatici fisici eccettuato lHumidex (H), un indice di comfort termico ed igrico. w LHumidex esprime la temperatura corretta in base alla igrometria; si esprime in °C. T = temperatura (°C) U = tensione di vapore (hPa) w Lanalisi può determinare la vocazione di una località ad un particolare tipo di turismo.

22 Classificazione dei giorni favorevoli allattività allaria aperta secondo criteri di qualità (Environment Canada in Gates, 1975)

23 Potenziali attività allaria aperta ad Halifax (Nuova Scozia, Canada)

24 Stima della idoneità in base a criteri di qualità esempio: classificazione dei tipi di tempo estivi per il turismo (Besancenot e Mounier, 1978) w Si basa sul rispetto o meno delle esigenze fondamentali del turista. w Non usa indici climatico- turistici, ma i parametri: I = durata di insolazione; Nb = nuvolosità a metà della giornata; D =durata delle precipitazioni dalle 6:00 alle 18:00; P = altezza delle precipitazioni dalle 6:00 alle 18:00; Tx = temperatura massima; V = velocità del vento a metà della giornata; U = tensione di vapore a metà della giornata. w I primi sette tipi si prestano al turismo allaria aperta, pur con talune limitazioni; gli ultimi due la rendono spiacevole o non rispettano il comfort.

25 w I dati sono decadici. w Rappresenta la stagione turistica estiva e non quella climatica. w Utile per stimare le potenzialità turistiche di una località. w Valida solo per climi temperati

26 Stima della idoneità in base a criteri di qualità esempio: altre classificazioni dei tipi di tempo per il turismo di Besancenot (1989) w Besancenot (1989) propone anche una classificazione dei tipi di tempo invernale per il turismo a medie latitudini, come pure una per il turismo a basse ed ad alte latitudini. w Queste classificazioni sono ricalcate sulla precedente. w La prima usa anche indici (THI e K). Tipi invernali

27 Stima delle opportunità in base a criteri di qualità esempio: innevamento artificiale w Il grafico è costruito in base allo spessore della neve (Hs) e alla temperatura media (T). Linnevamento artificiale è utile se T 0 °C è impossibile; per Hs > 40 cm è inutile. Con il grafico si stima la percentuale dei giorni in cui sarebbe utile usare i cannoni.

28 Stima dellidoneità in base a criteri di qualità esempio: classificazione dei giorni per lo sci di discesa (su pista) Lumidità relativa è importante perché può permettere o meno linnevamento artificiale.

29 Classificazione dei giorni per lo sci di discesa (su pista)

30 Stima dellidoneità in base a criteri di qualità esempio: classificazione dei giorni per larrampicata su cascate di ghiaccio

31 Utilità delle analisi Il turismo dipende da fattori, in ordine di importanza: w 1 - sociali, w 2 - economici, w 3 - climatici. Non cè quindi da aspettarsi unottima correlazione fra indici climatici e attività turistica, anche se gli indici climatici usati rappresentano esattamente i fattori climatici. Luso attuale degli indici climatico-turistici è nella progettazione di nuovi impianti e nel migliorare quelli esistenti. Per definire strategie di intervento, è solo un complemento di studi socioeconomici.

32 Aumentata sensibilità alle condizioni climatiche dovuta allevolversi dellofferta turistica Rimini, agosto 2002 Progetto per la riqualificazione dei servizi turistici


Scaricare ppt "Rapporti fra clima e turismo Luigi Motta Dipartimento Scienze della Terra Università di Torino."

Presentazioni simili


Annunci Google