La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AZIONE 1.4: sviluppo di centri polifunzionali di servizio per il supporto allautonomia, la diffusione delle tecnologie, la creazione di reti PRESENTAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AZIONE 1.4: sviluppo di centri polifunzionali di servizio per il supporto allautonomia, la diffusione delle tecnologie, la creazione di reti PRESENTAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 AZIONE 1.4: sviluppo di centri polifunzionali di servizio per il supporto allautonomia, la diffusione delle tecnologie, la creazione di reti PRESENTAZIONE MISURA 1

2 MISURA 1 - AZIONE 1.4: LAzione 1.4 ha promosso principalmente Il sostegno alla crescita dell AUTONOMIA delle ISTITUZIONI SCOLASTICHE L INNOVAZIONE dei PROCESSI di APPRENDIMENTO La diffusione delle NUOVE TECNOLOGIE nella pratica didattica

3 MISURA AZIONE 1.4 L GLI OBIETTIVI PRINCIPALI Sviluppo e costruzione di reti di scuole e partnership a livello regionale, nazionale e transnazionale; Sostegno al raccordo fra istruzione e mercato del lavoro ; Promozione di specifici settori produttivi di rilievo locale; Consolidamento dei rapporti tra Scuola e Università ; Diffusione delle nuove tecnologie ; Sostegno allautonomia organizzativa e gestionale delle istituzioni scolastiche; Creazione di reti per favorire la diffusione di informazioni e la comunicazione tra scuole e altri soggetti del territorio; Supporto allattuazione delle iniziative più innovative provenienti dalle diverse misure del Programma Operativo; Disseminazione di buone prassi.

4 Dal 2005 al 2008 allinterno del sistema GestioneProgetti PON sono state gestite 273 azioni progettuali. Il 45,4% di queste azioni hanno riguardato lerogazione di corsi di formazione Formazione12445,4 Valutazione e validazione228,1 Seminari/Microseminari6624,2 Iniziative di supporto e consulenza 114 Produzione di materiali186,6 Gruppi di lavoro51,8 Sviluppo siti web145,1 Studi e ricerche134,8 TOTALE CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegnaTot. Formazione 75,818,716,722,259,536,845,4 Valutazione e validazione 3,25,320,809,515,88,1 Seminari/Microseminari 16,14429,2014,321,124,2 Iniziative di supporto e consulenza 1,684,211,12,404 Produzione di materiali 1,69,38,333,32,415,86,6 Gruppi di lavoro 01,312,501,201,8 Sviluppo siti web 09,34,222,24,805,1 Studi e ricerche 1,644,211,1610,54,8 TOTALE100 MISURA AZIONE 1.4 L Le azioni erogate per regione di appartenenza

5 Le 124 azioni di formazione erogate hanno raggiunto: LE AZIONI DI FORMAZIONE V.A.% Comunicazione in una lingua straniera 256 Competenze in matematica317,4 Competenze in scienze6315,1 Competenze digitali327,7 Imparare ad apprendere348,1 Competenze interpersonali174,1 Competenze interculturali e sociali8620,6 Spirito di iniziativa133,1 Espressione culturale ed artistica30,7 Competenze nelle tecnologie11427,3 TOTALE Per 124 azioni di formazione progettate sono stati indicati 418 obiettivi formativi, afferenti alle diverse aree di competenza. Il 27,3% degli obiettivi indicati riguardano le competenze nelle tecnologie, il 20,6% competenze interculturali e sociali 74 studenti; 1148 personale scolastico; 220 corsisti adulti.

6 31 azioni formative hanno affrontato temi legati alle TECNICHE DELLA DIDATTICA, declinati come: cittadinanza attiva, ambienti virtuali per l'apprendimento e la comunicazione, diffusione della cultura matematica, laboratori di vario tipo (elettronica, arti grafiche e visive, musica elettronica, uso del giornale in classe…) 22 azioni d formazione hanno affrontato il tema della QUALITA DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI NELLA SCUOLA che hanno coinvolto a vario titolo tutto il personale della scuola (dirigenti scolastici, docenti e personale ATA); 6 azioni formative hanno riguardato LORIENTAMENTO AL LAVORO, affrontando tematiche come: profili professionali e tipologie contrattuali, compilazione del curriculum vitae, opportunità di inserimento lavorativo nel territorio, servizi per l'impiego e mercato del lavoro, auto imprenditoria. Il target raggiunto stato quello degli studenti; altri contenuti dei corsi sono stati: LALTERNANZA SCUOLA LAVORO (destinatari i docenti), LINFORMATICA e lINGLESE I CONTENUTI delle AZIONI DI FORMAZIONE

7 Le AZIONI di SUPPORTO e CONSULENZA sviluppate sono state 11 e hanno riguardato: 3 consulenza tecnica informatica, 2 strategie didattiche/progettazione, 1 educazione ambientale, 1 imprenditoria nel turismo, 1 progettazione portale web, 1 rilevazione fenomeni di integrazione multiculturale nel territorio, 1 strumenti multimediali nella didattica e 1 supporto alle varie attività Le AZIONI INCONTRI DI LAVORO E SEMINARI sviluppati sono stati 50 e hanno riguardato: 13 settore turistico ambiente e territorio, 11seminari inizio e fine lavori, 8 informatica, 8 nuove tecnologie della didattica, 3 incontri di coordinamento e gruppi di lavoro, 2 cooperazione e imprenditoria, 1 metodologie della ricerca e 1 profilo professionale reporter Le AZIONI STUDI E RICERCHE sviluppate sono stati 13 e hanno riguardato: 3 studi di risorse territoriali geografiche e naturali, 2 somministrazione est alunni a rischio dispersione, 2 studio di piante officinali, 1 buone prassi educative, 1 radici della cultura dei diritti umani e della pace, 1 anagrafe provinciale alunni diversamente abili, 1 qualità nella scuola I CONTENUTI delle altre tipologie di azioni

8 Istituti scolastici 50,4 Impresa 7,9 Enti locali 11,9 Centri di formazione professionale 7,5 Servizi per l'impiego 0,8 Universit à 5,2 Terzo settore 6 Altro 10,3 TOTALE100 La scelta dei soggetti partner Un dato interessante da considerare per quanto riguarda la Misura-azione 1.4 L è quello relativo alla scelta dei soggetti partner per la realizzazione di attività che hanno previsto, tra gli altri obiettivi, anche quello di rafforzare il lavoro di rete e la collaborazione tra soggetti diversi operanti sul territorio. CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegnaTot. Istituti scolastici 92,333,646,9073,50 50,4 Impresa 011,8004,133,3 7,9 Enti locali 2,61631, ,9 Centri di F. P ,5 Servizi per l'impiego 01, ,8 Universit à 03,400266,7 5,2 Terzo settore 06,721, Altro 5,110, ,40 10,3 TOTALE100 Le differenze tra regioni nella composizione delle partnership

9 Promozione cultura scientifica e tecnologica; Sviluppo centri di riferimento per le attività di formazione e raccordo a sostegno dei progetti integrati territoriali; Definizione di percorsi e strumenti di alternanza scuola – lavoro; Formazione del personale della scuola su progettazione, monitoraggio e valutazione; Formazione del personale dellAmministrazione e del personale non docente nelluso delle nuove tecnologie; Promozione della qualità dellorganizzazione del servizio scolastico; Diffusione di buone prassi contro la dispersione scolastica e della cultura della legalità. AZIONE 1.4 N: GLI OBIETTIVI PRINCIPALI

10 Dal 2005 al 2008 allinterno del sistema GestioneProgetti PON sono state gestite 300 azioni progettuali Formazione175,7 Valutazione e validazione155 Seminari/Microseminari14046,7 Iniziative di supporto e consulenza 11839,3 Produzione di materiali72,3 Gruppi di lavoro20,7 Studi e ricerche10,3 TOTALE CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegnaTot. Formazione 6,815,102,91,96,35,7 Valutazione e validazione 6,85,75,9 3,83,15 Seminari/Microseminari 42,450,947,132,447,659,446,7 Iniziative di supporto e consulenza 37,326,441,258,845,721,939,3 Produzione di materiali 3,41,95,9016,32,3 Gruppi di lavoro 1,700003,10,7 Studi e ricerche 1, ,3 TOTALE100 I soggetti partner coinvolti sono stati nel 94,2% dei casi istituti scolastici e nell1,7% Enti Locali

11 I CONTENUTI DELLE AZIONI SVILUPPATE 135 azioni sono state presentate dalle Scuole Polo e sono state dedicate ad azioni di supporto all'utilizzo del sistema informativo GestioneProgetti Pon. Il supporto è stato garantito sia attraverso lorganizzazione di seminari di formazione, che attraverso la consulenza diretta e telefonica attuata grazie agli sportelli appositamente istituiti. 97 azioni sono state dedicate al supporto organizzativo e logistico alle attivit à di formazione in presenza ed a distanza. Anche in questo caso le Scuole Polo hanno garantito un sostegno organizzativo alle attivit à di formazione realizzate dalle scuole. 54 azioni hanno avuto come obiettivo listituzione dei PRESIDI ISS per linsegnamento delle scienze sperimentali con lo scopo di promuovere la cultura scientifica attraverso attività di formazione finalizzate a incentivare la ricerca-azione e a modificare lapproccio metodologico- didattico nellinsegnamento delle discipline scientifiche. I progetti hanno previsto un periodo di formazione di un gruppo di docenti tutor (insegnanti del I ciclo e del biennio del II ciclo) che si è poi impegnato a realizzare azioni volte a diffondere modelli più efficaci di didattica delle discipline scientifiche nel proprio territorio.

12 I corsi dell azione 1.4 si pongono l obiettivo di incentivare l utilizzo delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione da parte degli insegnanti affinch é acquisiscano nuove competenze utili nella prassi didattica quotidiana. Le azioni formative nell ambito della Misura 1.4 sviluppano quattro tematiche principali relative ad altrettanti livelli di competenza informatica: Alfabetizzazione di base Fruizione del software didattico Produzione del software didattico Gestione e creazione di portali-siti web MISURA 1.4 GLI OBIETTIVI PRINCIPALI

13 MISURA 1.4 Dal 2005 al 2008 allinterno del sistema GestioneProgetti PON sono stati gestiti 494 progetti. Alfabetizzazione di base39% Fruizione del software didattico27% Produzione del software didattico27% Creazione di portali, siti web7% Totale100%


Scaricare ppt "AZIONE 1.4: sviluppo di centri polifunzionali di servizio per il supporto allautonomia, la diffusione delle tecnologie, la creazione di reti PRESENTAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google