La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistema informativo dellemergenza sanitaria della regione Lazio Gabriella Guasticchi, Giuliano Lori, Stefano Genio, Alessandra Terranova LAquila, 18-19.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistema informativo dellemergenza sanitaria della regione Lazio Gabriella Guasticchi, Giuliano Lori, Stefano Genio, Alessandra Terranova LAquila, 18-19."— Transcript della presentazione:

1 Sistema informativo dellemergenza sanitaria della regione Lazio Gabriella Guasticchi, Giuliano Lori, Stefano Genio, Alessandra Terranova LAquila, Aprile 2007

2 Indice ASP: istituzione e compiti; SIES SIES: Sistema Informativo dellEmergenza Sanitariae obiettivi; GIPSE GIPSE : Gestione Informazione Pronto Soccorso Emergenza obiettivi; DATIS: Modulo dintegrazione a Gipse per la rilevazione degli incidenti domestici e stradaliGIPSE per la rilevazione degli incidenti stradali e domestici.

3 Presentazione dellASP Istituzione dellAgenzia di Sanità Pubblica della regione Lazio (ASP): legge regionale n° 16 del 1 settembre 1999 Competenze dellASP Gestione dei sistemi informativi sanitari della Regione Attività epidemiologica Formazione e aggiornamento del personale del SSR Supporto tecnico-scientifico all'Assessorato regionale alla sanità.

4 Indice ASP: istituzione e compiti; SIES SIES: Sistema Informativo dellEmergenza Sanitariae obiettivi; GIPSE GIPSE : Gestione Informazione Pronto Soccorso Emergenza obiettivi; DATIS: Modulo dintegrazione a Gipse per la rilevazione degli incidenti domestici e stradali.

5 Istituzione del Sistema Informativo dellEmergenza Sanitaria (SIES) Nel 1996 è stato istituito dallAssessore alla Salvaguardia e Cura della Salute un gruppo di esperti, coordinato dallASP, che ha svolto unindagine sui PS/DEA regionali per quantificare le risorse impegnate e per descrivere le modalità organizzative ed assistenziali adottate Sono stati definiti i contenuti informativi e le modalità di raccolta del dato ed è stata svolta una sperimentazione (luglio – settembre 1998) in 6 strutture (1 DEA II, 3 DEA I, 2 PS) Dal 1 gennaio 1999, ai sensi della DGR 7628 del 22 dicembre 1998, è stato attivato il Sistema Informativo dellEmergenza Sanitaria (SIES) ad integrazione del Sistema Informativo ospedaliero

6 SIES: obiettivi Descrivere, in modo omogeneo a livello regionale le attività di PS al fine di valutare lassistenza prestata alla popolazione e le modalità della sua erogazione Raccogliere informazioni utili sia a valutare lo stato di salute della popolazione che alla programmazione sanitaria sia a livello aziendale che a livello regionale e nazionale Sperimentare sistemi di classificazione delle prestazioni di emergenza sanitaria, anche per definire nuovi sistemi di remunerazione Acquisisce informazioni utili alle Aziende per la gestione dei servizi di PS

7 Contenuto informativo N. scheda PS Codice istituto Cognome Nome Sesso Data nascita Codice fiscale Comune nascita Comune residenza Municipalità Data (entrata) Ora (entrata) Modalità Codice mezzo trasporto Carta del trasporto Inviato da Codice individuale trasporto Identificativo dellaccesso Dati anagrafici del paziente Problemi principali Durata dei sintomi Triage P.A. F.C. F.R. T In caso di trauma GCS Prestazioni (5) Diagnosi (5) Data (uscita) Ora (uscita) Esito Onere a carico di Reparto di ricovero N. ricovero Ospedale trasferimento Referto Ospedale di provenienza Caratteristiche dellarrivo Valutazione clinica Procedure e diagnosi Caratteristiche delluscita

8 Intervallo di tempo entro il quale consegnare gli archivi allASP da parte delle aziende ASL Intervallo di tempo massimo prevedibile per definitiva accettazione degli archivi (considerando 10 giorni dopo la consegna dei file, come tempo max utile per le correzioni degli archivi invalidi e/o dei record errati o incompleti al primo controllo) ASP SIES Azienda ASP 10 giorni flusso invio flusso controlli SIES Azienda ASL Istituto Raccolta e trasmissione RPS: tempi e modalità

9 Certificazione della qualità del dato Controlli formali in fase di accettazione Le informazioni sono sottoposte a controllo formale definito, dalla DGR 7628/98, per individuare dati mancanti od errati con soglie di errore differenziate secondo informazioni indispensabili (3%), fondamentali (5%) o controllate (10%). Controlli di accuratezza trimestrali in fase di accettazione con elaborazione di statistiche dei dati consegnati Controlli di accuratezza e congruità del dato alla chiusura dellarchivio su base annuale

10 Risultati del SIES: copertura accessi in PS dal 2001 copertura stimata superiore al 99%

11 Garanzia di qualità del dato SIES attraverso una raccolta di informazioni in front office e in modo omogeneo su tutto il territorio regionale Sviluppo e implementazione della piattaforma GIPSE a supporto del SIES Necessità di una piattaforma tecnologica di supporto alle attività dei Pronto Soccorso ed estesa a tutta la Regione Progetto GIPSE a supporto del SIES

12 TOT PS DEA I DEA II437 TOT Attivazione di GIPSE nei PS/DEA del Lazio Copertura GIPSE 97%

13 Integrazioni di GIPSE con altri sistemi informatici aziendali (2005) ANAGRAFE CENTRALIZZATA SDORADIOLOGIALABORATORIO ANALISI N° PS/DEA X3 XX1 XX7 XXX1 XXXX3 X8 X Tot PS/DEA con integrazione

14 Indice ASP: istituzione e compiti; SIES SIES: Sistema Informativo dellEmergenza Sanitariae obiettivi; GIPSE GIPSE : Gestione Informazione Pronto Soccorso Emergenza obiettivi; DATIS: Modulo dintegrazione a Gipse per la rilevazione degli incidenti domestici e stradali

15 GIPSE : ruolo e obiettivi Sistema GIPSE consente di gestire: l'accoglienza del paziente; il triage e l'invio agli ambulatori; la cartella clinica di PS; la documentazione di legge ; i report e le statistiche; l'export dati di interesse regionale ed aziendale.

16 GIPSE può quindi permettere di raggiungere i seguenti risultati: ottimizzazione della gestione del processo (risorse, tempi, attività); verifica della qualità dell'assistenza; standardizzazione del comportamento assistenziale; ottimizzazione del processo di programmazione sanitaria regionale, vista la uniformità e la confrontabilità delle informazioni raccolte. GIPSE : ruolo e obiettivi

17 SVILUPPO DEL SISTEMA La procedura si articola in: GIPSE/PS: modulo per gestione dei PS e per la raccolta delle informazioni SIES GIPSE/AC: modulo per il controllo e la correzione della qualità degli archivi SIES

18 Raccolta in linea di un minimum data set di informazioni SIES dai PS/DEA della Regione attraverso un collegamento telematico permanente Sorveglianza dello stato di affollamento dei Pronto Soccorso e del volume di accessi rapportati ai dati storici di riferimento Sorveglianza dellandamento di particolari patologie (influenza) o eventi avversi Sistema di sorveglianza bioterrorismo Monitoraggio dellimpatto del Pronto Soccorso sui reparti di ricovero Sorveglianza costante della spesa sanitaria GIPSE on line

19 Rupar Regione Lazio Server Gipse Router DEA n P.S. n Server Gipse ASP Router Architettura del sistema

20 Sorveglianza giornaliera del volume di accessi in PS Accessi del giorno Rapporto con dati storici Rapporto tra gli accessi giornalieri e i valori storici del periodo Accessi giornalieri in PS

21 Indice ASP: istituzione e compiti; SIES SIES: Sistema Informativo dellEmergenza Sanitariae obiettivi; GIPSE GIPSE : Gestione Informazione Pronto Soccorso Emergenza obiettivi; DATIS: Modulo dintegrazione a Gipse per la rilevazione degli incidenti domestici e stradali

22 Il PSR 2002/2004, recependo indicazioni nazionali ed europee, pone come Obiettivo A.2.1 delle Sfide Prioritarie : realizzare un sistema di sorveglianza epidemiologica del fenomeno infortunistico stradale e domestico a livello regionale. Il modulo DATIS Istituire a regime il sistema di sorveglianza epidemiologica degli incidenti stradali e degli infortuni domestici Implementare i moduli informatici del SIES, per quanto riguarda gli incidenti stradali e gli infortuni domestici, con informazioni riguardanti la tipologia dei soggetti infortunati e modalità di accadimento in tutte le strutture regionali dellEmergenza Sanitaria La Dgr n.685/2003 delibera di:

23 DATIS: modulo GIPSE per la rilevazione degli incidenti stradali e domestici Utilizzare un modulo integrato con il sistema Gipse per ottenere le informazioni necessarie ad un sistema di sorveglianza degli incidenti domestici e stradali integrato con il SIES. Il Datis permette la: raccolta dati sugli incidenti domestici raccolta dati sugli incidenti stradali progettazione di raccolte specifiche di dati per le esigenze delle singole strutture

24 Integra le informazioni inserite nel campo in caso di trauma in gipse nel caso di: Incidente domestico Incidente in strada Associa ad un evento traumatico i dati relativi allaccesso in pronto soccorso Rende possibile seguire il percorso del paziente associando i dati della scheda rad di un eventuale ricovero Il modulo DATIS

25 Integrazioni a Gipse per specifiche patologie: rilevazione delle caratteristiche degli incidenti stradali Informazioni aggiuntive raccolte in Pronto Soccorso Luogo e orario dellincidente Mezzo di trasporto del paziente Posizione del paziente nel mezzo di trasporto Uso di dispositivi di sicurezza

26 Incidenti stradali

27

28 Informazioni aggiuntive raccolte in Pronto Soccorso Orario dellincidente Attività svolta al momento dellincidente Dinamica dellincidente Ambiente in cui si è verificato lincidente Utilizzo di utensili Integrazioni al SIES per specifiche patologie: rilevazione delle caratteristiche degli incidenti domestici

29 Incidenti domestici

30

31 Dal 2000 il Sies permette la sorveglianza degli incidenti domestici e stradali utilizzando un minimum data set di livello base. Dal 2003 con lintroduzione del Datis è stato adottato un minimum data set di livello avanzato: nellambito della sperimentazione è stata rilevata una diminuizione di dati anche nella rilevazione del minimum data set di livello base Considerazioni Finali

32 Criticità –1

33 Criticità –2

34 Progetto a regime di un sistema SIES-GIPSE completamente integrato con gli altri attori del sistema altri sistemi informativi altri enti Regione indicatori attività studi ad hoc sistemi classificazione valutazione performance SIES GIPSE on line telemedicina DWH regionale emergenza integrazione 118 GIPSE visibilità incrociata


Scaricare ppt "Sistema informativo dellemergenza sanitaria della regione Lazio Gabriella Guasticchi, Giuliano Lori, Stefano Genio, Alessandra Terranova LAquila, 18-19."

Presentazioni simili


Annunci Google