La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PEPTONI Sono i costituenti base di un terreno di coltura, fonte di C,N, e vengono prodotti a partire da proteine animali, vegetali o del latte mediante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PEPTONI Sono i costituenti base di un terreno di coltura, fonte di C,N, e vengono prodotti a partire da proteine animali, vegetali o del latte mediante."— Transcript della presentazione:

1

2 PEPTONI Sono i costituenti base di un terreno di coltura, fonte di C,N, e vengono prodotti a partire da proteine animali, vegetali o del latte mediante idrolisi acida od enzimatica

3 NAGELI Botanico e Batteriologo pubblicò per primo, nel 1880 alcuni lavori scientifici che dimostravano come i batteri crescano meglio in terreni contenenti proteine parzialmente digerite

4 PEPTONI IDROLISI ENZIMATICA

5 PEPTONI % AMINOACIDICA

6 PEPTONI COMPOSIZIONE CHIMICA

7 COSA CE NE IMPORTA ? I microrganismi hanno diverse esigenze nutrizionali per gli aminoacidi e le proteine. I microrganismi hanno diverse esigenze nutrizionali per gli aminoacidi e le proteine. La scelta di una particolare varietà di peptone deve riflettere quella particolare esigenza del microrganismo ricercato, se vogliamo cercare di isolarlo. La scelta di una particolare varietà di peptone deve riflettere quella particolare esigenza del microrganismo ricercato, se vogliamo cercare di isolarlo.

8 Importanza del terreno di coltura J.Appl. Micr. 2000,89,

9

10

11 TERRENO DI COLTURA: COMPONENTI NUTRIENTI (Proteine Peptidi Aminoacidi) NUTRIENTI (Proteine Peptidi Aminoacidi) ENERGETICI (Carboidrati) ENERGETICI (Carboidrati) METALLI E MINERALI ESSENZIALI (Ca Mg Fe) METALLI E MINERALI ESSENZIALI (Ca Mg Fe) SOSTANZE TAMPONANTI fosfati acetati ( per la stabilità di pH ) SOSTANZE TAMPONANTI fosfati acetati ( per la stabilità di pH ) INDICATORI di variazione di pH (Rosso Fenolo, Porpora Bromo-Cresolo) INDICATORI di variazione di pH (Rosso Fenolo, Porpora Bromo-Cresolo) AGENTI SELETTIVI (Antibiotici) AGENTI SELETTIVI (Antibiotici) SOSTANZE GELIFICANTI (agar ) SOSTANZE GELIFICANTI (agar )

12 CAMPIONAMENTO TRASPORTO ( t°C ? ) PREPARAZIONE INOCULO ARRICCHIMENTO SEMINA e INCUBAZIONE (Terreno,atmosfera, t°C, tempo) IDENTIFICAZIONE (passaggio su terreno non selettivo, prove biochimiche, test lattice, sierogruppo, test molecolari etc.) CONTROLLO QUALITA’ CAMPIONAMENTO TRASPORTO ( t°C ? ) PREPARAZIONE INOCULO ARRICCHIMENTO SEMINA e INCUBAZIONE (Terreno,atmosfera, t°C, tempo) IDENTIFICAZIONE (passaggio su terreno non selettivo, prove biochimiche, test lattice, sierogruppo, test molecolari etc.) CONTROLLO QUALITA’

13 Campionamento

14 Inoculo : Anse Calibrate

15 Scala McFarland

16 McFarland Torbidità Equivalente

17 Arricchimento

18 Inoculo su Piastra

19 Giare per Incubazione Atmosfera Controllata

20 Incubazione a t°C controllata

21 Identificazione Biochimica

22 Controllo Qualità : Ceppi Batterici qualitativi e quantitativi (titolo noto)

23 Certificato Controllo Qualità Agar Karmali Campylobacter

24

25 Oxoid OCLA cromogeno L. monocytogenes ATCC °C 48h validazione AFNOR Listeria:colonie blu Listeria:colonie blu Listerie patogene (L.mono e L.ivanovii) colonie blu con alone opaco intorno (attivita’ lecitinasica) Listerie patogene (L.mono e L.ivanovii) colonie blu con alone opaco intorno (attivita’ lecitinasica) Selettivo Selettivo Enterococchi inibiti Enterococchi inibiti

26 Oxoid OCLA cromogeno La scissione del substrato cromogenico 5-bromo- 4-cloro-3 indolil beta-D-glucopiranoside da parte dall’enzima beta-glucosidasi, comune a tutte le listerie (patogene e non), produce un cromoforo blu che resta nella colonia determinandone il colore. La scissione del substrato cromogenico 5-bromo- 4-cloro-3 indolil beta-D-glucopiranoside da parte dall’enzima beta-glucosidasi, comune a tutte le listerie (patogene e non), produce un cromoforo blu che resta nella colonia determinandone il colore. Le listerie patogene (L.mono ed ivanovii) posseggono una fosfolipasi (PCPLC) che scinde i fosfolipidi presenti nella lecitina incorporata nel terreno causando in questo modo un alone opaco (caratteristica differenziale) intorno alle colonie blu Le listerie patogene (L.mono ed ivanovii) posseggono una fosfolipasi (PCPLC) che scinde i fosfolipidi presenti nella lecitina incorporata nel terreno causando in questo modo un alone opaco (caratteristica differenziale) intorno alle colonie blu Terreno altamente selettivo per la presenza di 4 antibiotici e del cloruro di litio Terreno altamente selettivo per la presenza di 4 antibiotici e del cloruro di litio

27 Oxoid OCLA cromogeno L. monocytogenes ATCC °C 48h

28 Oxoid OCLA cromogeno L.mono ATCC 7644 (sx) e L.innocua ATCC (dx) 36°C 48h L. innocua non presenta alone L. innocua non presenta alone

29 Oxoid OCLA cromogeno Listeria L.mono ATCC 7644+L.innocua ATCC °C 48h

30 Oxoid cromogeno Listeria ISO L. monocytogenes ATCC L. innocua ATCC °C 48h

31 Oxoid OCLA cromogeno Listeria L. ivanovii ATCC °C 48h

32 Oxoid OCLA cromogeno Listeria L. innocua ATCC °C 48h

33 Oxoid Listeria Oxford Listeria ATCC °C 48h Colonie circondate da alone nero a causa dell’idrolisi dell’esculina Colonie circondate da alone nero a causa dell’idrolisi dell’esculina Enterococchi: parzialmente inibiti (debole positivita’ all’esculina dopo 40 h) Enterococchi: parzialmente inibiti (debole positivita’ all’esculina dopo 40 h)

34 Oxoid Palcam Listeria ATCC °C 48h Alone nero (idrolisi esculina) Alone nero (idrolisi esculina) Non cambia colore il fondo piastra (mancata fermentazione del mannitolo) Non cambia colore il fondo piastra (mancata fermentazione del mannitolo) Enterococchi: fermentano il mannitolo Enterococchi: fermentano il mannitolo

35

36 OSCM II OXOID SALMONELLA CHROMOGENIC MEDIUM II Il primo di una nuova classe di terreni basata sulla innovativa tecnologia Inhibigens™

37 Assorbimento via peptide-permeasi Inibizione della sintesi della parete cellulare Perdita di vitalità InibitoreAminoacido (es.alanina) Inhibigen™ Idrolisi enzimatica specifica - X L’inibitore libero nel terreno non viene assorbito OSCM II Principio

38 L’organismo Target (che non possiede il meccanismo di assorbimento o l’enzima stesso) non viene influenzato dall’azione dell’agente inibitore. L’inibitore non viene assorbito come tale dai batteri e pertanto, per usufruire della sua tossicità, deve essere legato ad un aminoacido formando, in tal modo, un peptide. Attualmente sono disponibili 2 Inhibigens™ -Alanine –AEP (inibisce E. coli,ma non la Salmonella) -Pyro-glutamic acid-AEP (inibisce il Citrobacter, ma non la Salmonella) OSCM II Selettività

39 OSCM II S.arizonae (sx) S tiphymur.(dx)

40 Sintesi degli aspetti migliorativi TERRENO PRECEDENTE OSCM II Escherichia coli ATCC ® OSCM II

41 Sintesi degli aspetti migliorativi TERRENO PRECEDENTE OSCM II Citrobacter freundii NCTC 8581 OSCM II

42 Oxoid XLD ISO 6579 :02 S.typhim. ATCC °C 24h Salmonella : colonie rosse con centro nero a causa di : Salmonella : colonie rosse con centro nero a causa di : fermentazione xilosio fermentazione xilosio decarbossilazione lisina (rapida) decarbossilazione lisina (rapida) produzione di idrogeno solforato produzione di idrogeno solforato

43 Oxoid XLD ISO 6579 :02 Shigella flexn. ATCC °C 24 h Shigella : colonie rosse senza centro nero Shigella : colonie rosse senza centro nero

44 Oxoid XLD ISO 6579 :02 C. freundii ATCC °C 24h

45 Oxoid XLD ISO 6579:02 P. mirabilis ATCC °C 24h

46 Oxoid XLD ISO 6579:02 Salmonella ATCC 14028,Citrobacter ATCC 8090 e Proteus ATCC 29906

47 Oxoid XLD ISO 6579:02 E.coli : parzialmente inibito E.coli : parzialmente inibito Enterococcus faecalis : inibito Enterococcus faecalis : inibito

48 Oxoid Brilliant Green modified ISO S. typhimur. ATCC °C 24h PRINCIPIO : fermentazione del lattosio con produzione di acido e viraggio al rosso dell’indicatore (rosso fenolo) PRINCIPIO : fermentazione del lattosio con produzione di acido e viraggio al rosso dell’indicatore (rosso fenolo) ATTENZIONE ai ceppi di Salmonella lattosio- fermentanti (arizona,indiana) ATTENZIONE ai ceppi di Salmonella lattosio- fermentanti (arizona,indiana) Salmonella typhi e Shigella possono non svilupparsi su questo terreno Salmonella typhi e Shigella possono non svilupparsi su questo terreno

49 Oxoid Brilliant Green modified E. coli ATCC °C 24h

50 Oxoid Brilliant green modified Salmonella,E.coli, Aeromonas (in senso orario)

51 Oxoid XLT4 S.Typhimurium ATCC e C.freundii ATCC °C 24h Principio : Principio : La presenza nell’agar XLT-4 del Tergitol™ 4, quale agente selettivo inibisce lo sviluppo di molti organismi che possono essere problematici su altri terreni selettivi. Inoltre, reazioni di pH e biochimiche che avvengono nel terreno consentono di differenziare Salmonella spp. (colonie nere) da altri microrganismi quali E.coli (colonie gialle) e Shigella spp. (colonie rosse) con riduzione di falsi positivi presuntivi.

52 Oxoid XLT4 S.Typhimurium ATCC 14028

53 Oxoid XLT4 Shigella flexneri ATCC °c 24H

54 Oxoid VRB Glucose agar (conforme ISO 21528:2 Enterobatteri alimenti e mangimi ) Salmonella ed E. coli 36°C 24h

55 Oxoid Hektoen Enteric agar S.typhim. ATCC °C 24h

56 Oxoid Hektoen S.typhim e Shigella flexneri 36°c 24h

57 Oxoid Hektoen S.typhim e P.mirabilis 36°c 24h

58 Oxoid Hektoen S.typhim e Citrobacter 36°c 24h

59

60 Oxoid TBX cromogeno E.coli ATCC °C 24h (Conforme UNI ISO e APAT IRSA acque superficiali e scarichi) Principio : l’enzima glucuronidasi intracellulare rompe il legame tra il gruppo cromogenico (X- glucuronide) ed il cromoforo che si accumula all’interno della cellula determinando la colorazione blu/verde di E. coli Principio : l’enzima glucuronidasi intracellulare rompe il legame tra il gruppo cromogenico (X- glucuronide) ed il cromoforo che si accumula all’interno della cellula determinando la colorazione blu/verde di E. coli

61 Oxoid TBX cromogeno UNI ISO E.coli ATCC °C 24h

62 Oxoid TBX cromogeno UNI ISO Klebsiella ATCC °C 24h

63 Oxoid sel. cromog. E. coli/coliform : E.coli ATCC °C 24h Principio : doppio cromogeno (X-GLU per l’attivita’ beta- glucuronidasica e Rose-GAL per l’attivita’ beta- galattosidasica) Principio : doppio cromogeno (X-GLU per l’attivita’ beta- glucuronidasica e Rose-GAL per l’attivita’ beta- galattosidasica) Inibitori : sodio laurilsolfato v/s gram + Inibitori : sodio laurilsolfato v/s gram + glucuro nidasi galatto sidasi Colore colonie E. Coli ++Violetto Colifor mi -+rosa Altri+- Incolore o blu

64 Oxoid sel. cromog. E. coli/coliform Klebsiella ATCC °C 24h

65 Oxoid sel. cromog. E. coli/coliform Citrobacter ATCC °C 24h

66 Oxoid sel. cromog. E. coli/coliform Pseudomonas ATCC °C 24h

67 Oxoid sel. cromog E. coli/coliform visione di insieme

68 Oxoid sel. Cromog. E.Coli/Coliform E.coli + Coliformi(sx) e solo E.coli(dx)

69 Oxoid Tergitol7 TTC agar ISO E.coli ATCC P.aeruginosa ATCC °C 24 h Principio : il TTC e’ trasformato in formazano rosso dai coliformi ma non da E.coli ed Enterobacter permettendo una facile differenziazione Tergitol 7 inibisce i gram+ e riduce la sciamatura del Proteus

70 Oxoid Tergitol7 TTC agar ISO E.coli ATCC °C 24h

71 Oxoid VRBL agar ISO E. coli ATCC 25922

72 Oxoid VRBL agar ISO P aeruginosa ATCC 27853

73 OXOID VRBG agar ISO E. coli ATCC 8379

74 Oxoid Endo agar E.coli ATCC °C 24h E.coli : colonie con riflesso dorato E.coli : colonie con riflesso dorato

75 Oxoid Endo agar E.coli,Salmonella tiphym.,Shigella fl.,E.aerogenes (in senso orario) 36°C 24h

76 Oxoid MacConkey 3 E.coli ATCC °C 24h

77 Oxoid MaConkey 3 E.coli ATCC25922 e Citrobacter fr.ATCC °C 24h

78 Oxoid MacConkey 3 E.coli,Proteus mir., P.aeruginosa 36°C 24h

79 Oxoid E.coli O157 SMAC Sorbitolo (colonie trasparenti) Principio : nella formulazione del terreno il sorbitolo sostituisce il lattosio. Principio : nella formulazione del terreno il sorbitolo sostituisce il lattosio. E.coli O157 non fermenta il sorbitolo e le colonie si presentano trasparenti a differenza degli altri ceppi di E.coli E.coli O157 non fermenta il sorbitolo e le colonie si presentano trasparenti a differenza degli altri ceppi di E.coli

80 Oxoid cromogeno SMAC E.coli O157 E.coli 0157 colonie giallo paglierino (non fermenta sorbitolo e non produce beta-glucuronidasi) E.coli 0157 colonie giallo paglierino (non fermenta sorbitolo e non produce beta-glucuronidasi) E.coli sorbitolo fermentanti : rosa/rosso E.coli sorbitolo fermentanti : rosa/rosso E.coli glucur.positivi: blu E.coli glucur.positivi: blu E.coli sorb.ferm + gluc pos. : porpora E.coli sorb.ferm + gluc pos. : porpora

81

82 Oxoid Baird Parker UNI S.aureus ATCC °C 48h S.aureus (foto sopra e particolare sotto) cresce con colonie nere con un margine biancastro e circondate da un alone chiaro. S.aureus (foto sopra e particolare sotto) cresce con colonie nere con un margine biancastro e circondate da un alone chiaro. S. epidermidis (non c’e’ foto) e’ normalmente inibito oppure cresce con colonie nere molto piccole e senza alone S. epidermidis (non c’e’ foto) e’ normalmente inibito oppure cresce con colonie nere molto piccole e senza alone

83 Oxoid Baird Parker UNI

84 Oxoid Baird Parker UNI S.aureus ATCC °C 48h

85 Oxoid Baird Parker E.faecalis ATCC °C 48h

86 Oxoid Baird Parker S.aureus e E.faecalis 36°C 48h

87

88 Oxoid ORSA Stafilococco meticillino resistente ATCC 33592

89 Oxoid ORSA Safilococco meticillino resistente ATCC 43300

90 Oxoid ORSA / MSA Stafilococco meticillino-resistente

91

92 Oxoid PEMBA agar B.cereus ATCC °C 24h UNI 10982:02

93 Principio : Principio : Bacillus cereus non fermenta il mannitolo ma idrolizza la lecitina presente nel rosso d‘uovo sviluppando colonie circondate da un precipitato dello stesso colore blu-turchese delle colonie. Questa caratteristica distingue facilmente B.cereus da altre specie di bacillus. Bacillus cereus non fermenta il mannitolo ma idrolizza la lecitina presente nel rosso d‘uovo sviluppando colonie circondate da un precipitato dello stesso colore blu-turchese delle colonie. Questa caratteristica distingue facilmente B.cereus da altre specie di bacillus.

94 Oxoid Bacillus cereus cromogeno B.cereus attivita’ Beta-glucosidasi positiva : colonie blu-verdi B.cereus attivita’ Beta-glucosidasi positiva : colonie blu-verdi Selettivo (polimixinaB, trimethoprim) Selettivo (polimixinaB, trimethoprim) Trasparente (adatto tecnica inclusione) Trasparente (adatto tecnica inclusione) Colonie discrete (migliore conteggio v/s PEMBA e MYP) Colonie discrete (migliore conteggio v/s PEMBA e MYP)

95 Oxoid MYP agar B.cereus ATCC °C 24h

96 Principio Principio Bacillus cereus è mannitolo-negativo. Il contenuto in mannitolo del terreno consente pertanto una differenziazione con la flora microbica concomitante e mannitolo positiva che viene facilmente identificata da un viraggio al giallo dell‘indicatore rosso fenolo. Bacillus cereus è mannitolo-negativo. Il contenuto in mannitolo del terreno consente pertanto una differenziazione con la flora microbica concomitante e mannitolo positiva che viene facilmente identificata da un viraggio al giallo dell‘indicatore rosso fenolo. Bacillus cereus produce lecitinasi. I prodotti insolubili della degradazione della lecitina del rosso d‘uovo si accumulano intorno alle colonie formando un precipitato bianco. La reazione della lecitinasi si verifica in tempi rapidi, prima di quella dovuta al pieno sviluppo di eventuale altra flora microbica presente nell‘inoculo e resistente alla polimixina incorporata nelterreno. Bacillus cereus produce lecitinasi. I prodotti insolubili della degradazione della lecitina del rosso d‘uovo si accumulano intorno alle colonie formando un precipitato bianco. La reazione della lecitinasi si verifica in tempi rapidi, prima di quella dovuta al pieno sviluppo di eventuale altra flora microbica presente nell‘inoculo e resistente alla polimixina incorporata nelterreno.

97 Oxoid MYP agar B.subtilis ATCC °C 24h

98 Bacillus cereus,subtilis e licheniformis su agar sangue

99

100 Oxoid Enterococcus agar (Bile Esculina Azide) E.faecalis ATCC °C 24h Alone nero (idrolisi esculina) Alone nero (idrolisi esculina) E.coli : inibito E.coli : inibito

101 Oxoid Enterococcus agar (Bile Esculina Azide) E.faecium ATCC °C 24h Alone nero (idrolisi esculina) Alone nero (idrolisi esculina) E.coli : inibito E.coli : inibito

102 Oxoid Slanetz & Bartley ISO 7899 E.faecalis ATCC °C 24h E.coli : inibito E.coli : inibito Pseudomonas : inibito Pseudomonas : inibito

103 Oxoid Slanetz & Bartley ISO 7899 E.faecium ATCC °C 24h

104 Oxoid Slanetz & Bartley ISO 7899 PRINCIPIO : PRINCIPIO : Gli enterococchi riducono il TTC (trifeniltetrazioliocloruro) presente nel terreno a formazano rosso, producendo colonie rosse Gli enterococchi riducono il TTC (trifeniltetrazioliocloruro) presente nel terreno a formazano rosso, producendo colonie rosse

105

106 Oxoid Enterobacter sakazakii cromogeno E.sakazakii: colonie blu-verdi (enzima glucosidasi positivo) E.sakazakii: colonie blu-verdi (enzima glucosidasi positivo) Proteus colonie grigie (glucosidasi+ ma anche H2S+ con produzione di solfito ferroso) Proteus colonie grigie (glucosidasi+ ma anche H2S+ con produzione di solfito ferroso) Colonie rosse : Serratia Colonie rosse : Serratia

107

108 DRBC Agar ISO Terreno utilizzato per conteggio muffe e lieviti in prodotti con Aw > 0,95 Terreno utilizzato per conteggio muffe e lieviti in prodotti con Aw > 0,95

109 DG18 Agar ISO DICHLORAN- GLYCEROL (DG18) AGAR BASE DICHLORAN- GLYCEROL (DG18) AGAR BASE a selective low water activity (a w ) medium for xerophilic moulds from dried and semi- dried foods as well as a general purpose medium for counting yeasts and moulds in foodstuffs a selective low water activity (a w ) medium for xerophilic moulds from dried and semi- dried foods as well as a general purpose medium for counting yeasts and moulds in foodstuffs

110

111 Le Micotossine Le micotossine sono metaboliti tossici prodotti da varie specie fungine che possono infestare:  le colture in campo  le derrate alimentari in fase di produzione, lavorazione, trasporto o stoccaggio.

112 Cause di sviluppo Analisi e Detection Fattori BiologiciFattori Ambientali Condizioni di raccolta Condizioni di stoccaggio Condizioni di trasformazione e distribuzione Colture suscettibili di attacco fungino e compatibilità del fungo produttore con la pianta Temperatura Umidità Danni meccanici Attacchi di infestanti Maturazione della pianta Temperatura Umidità Temperatura Umidità AnimaliUomini Prodotti animali

113 MICOTOSSINE Fusarium graminearum Nivalenolo Fusarium poae T-2 (Metabolita della B1) Tossicità acuta simile alla B1 Latte, formaggio, yoghurt M1 Aspergillus flavus, Aspergillus parasiticus Cancerogeno, epatotossico, danni al DNA, immunosoppressore Cereali (mais), frutta secca, spezie, arachidi, pistacchi B1, B2, G1, G2 Aflatossine Penicillium expansum, P. cyclopium, Aspergillus clavatus citotossico, immunosoppressore. succhi di frutta (mele)Patulina Fusarium moniliforme, F. proliferatum. neurotossico, cancerogeno, citotossico. Cereali (mais)B1, B2, B3Fumonisine Fusarium graminearum, F. culmorum, F. crookwellense. estrogenosimile.Cereali (mais, frumento)Zearalenone Aspergillus ochraceus, Penicillium verrucosum Nefrotossico, teratogenico, immunosoppressore, cancerogeno. Cereali, caffè, fichi secchi, cacao, vino, birra, vino, carni suine. Ocratossina AOcratossine Fusarium graminearum, F. culmorum, F. crookwellense. Immunosoppressore, dermatotossico, emorragico Cereali (frumento, mais, orzo), birra Deossinivalenolo (DON) Tricoteceni Funghi produttori EffettoAlimentiMicotossine

114

115 Oxoid OCCA candida cromogeno C.albicans ATCC e C.tropicalis ATCC °C 48h Cromoge no /enzima X-nag / Hexosam inidase BCIP / Alcalino fosfatasi Aspetto delle colonie C.tropica lis +- Blu scuro C.Albica ns e dublinien sis +- Verde (dovuto ad altri compone nti del terreno) C.Krusei+ Rosa- marroni irregolari altre Beige/gi allo/marr one

116 Oxoid OCCA C. krusei ATCC °C 48h

117 Oxoid OCCA C. Glabrata DMSZ C.Krusei ATCC °C 48h

118 Oxoid OCCA C. albicans ATCC e C.tropicalis ATCC °C 48h

119

120 Oxoid Pseudomonas Cetrimide P.aeruginosa ATCC °C 24h

121 Oxoid Pseudomonas CFC P.aeruginosa ATCC °C 24h

122 Oxoid Pseudomonas CFC P.aeruginosa ATCC °C 24h

123 Oxoid MacConkey agar P.aeruginosa ATCC °C 24h

124

125 Oxoid CCDA agar C.jejuni ATCC °C 48h I SO Applicazioni : terreno selettivo per l‘isolamento a 37°C di Applicazioni : terreno selettivo per l‘isolamento a 37°C di C. jejuni C. jejuni C. coli C. upsaliensis C. laridis

126 Oxoid CCDA agar C.jejuni ATCC °C 48h Principio: Il terreno si basa su una formulazione originale sviluppata per sostituire il sangue con carbone,solfato ferroso e sodio piruvato che hanno dimostrato di aumentare la crescita e l‘aerotolleranza di Campylobacter. Principio: Il terreno si basa su una formulazione originale sviluppata per sostituire il sangue con carbone,solfato ferroso e sodio piruvato che hanno dimostrato di aumentare la crescita e l‘aerotolleranza di Campylobacter. Gli agenti selettivi sono cefoperazone ed anfotericina B ( inibisce lieviti e funghi contaminanti che possono svilupparsi alla temperatura di incubazione di 37°C ) Gli agenti selettivi sono cefoperazone ed anfotericina B ( inibisce lieviti e funghi contaminanti che possono svilupparsi alla temperatura di incubazione di 37°C ) L‘idrolizzato di caseina e‘ necessario per promuovere la crescita di alcuni ceppi ambientali di C.laridis L‘idrolizzato di caseina e‘ necessario per promuovere la crescita di alcuni ceppi ambientali di C.laridis

127 Oxoid Karmali agar C.jejuni ATCC °C 48h Terreno selettivo per l‘isolamento di C. jejuni e C. coli da campioni clinici incubati a 42°C. Terreno selettivo per l‘isolamento di C. jejuni e C. coli da campioni clinici incubati a 42°C. C.fetus non cresce a 42°C C.fetus non cresce a 42°C Selettivo: cefoperazone, vancomicina, cicloeximide per inibire la maggior parte degli altri batteri, lieviti e funghi. Selettivo: cefoperazone, vancomicina, cicloeximide per inibire la maggior parte degli altri batteri, lieviti e funghi.

128 Oxoid Karmali agar C.jejuni ATCC °C 48h

129 Oxoid Campycount terreno cromogeno per ricerca Campylobacter jejuni e coli in pollame

130

131 Oxoid Butzler agar C. jejuni ATCC °C 48h

132 Oxoid Columbia blood agar C.jejuni ATCC °C 48h

133

134 Oxoid Clostridium perfringens mCP agar prima e dopo esposizione vapori di ammonio (DL 31 acque potabili)

135 Oxoid Clostridium perfringens mCP agar PRINCIPIO : PRINCIPIO : I clostridi fermentano il saccarosio del terreno e danno luogo a colonie gialle. I clostridi fermentano il saccarosio del terreno e danno luogo a colonie gialle. Solo il C.perfringens pero’, possiede l’enzima fosfatasi acida in grado di agire sul componente del terreno (fenolftaleina) e determinando cosi’, dopo l’esposizione delle colonie ai vapori di ammonio, il viraggio delle stesse da giallo verso rosa/rosso mattone Solo il C.perfringens pero’, possiede l’enzima fosfatasi acida in grado di agire sul componente del terreno (fenolftaleina) e determinando cosi’, dopo l’esposizione delle colonie ai vapori di ammonio, il viraggio delle stesse da giallo verso rosa/rosso mattone

136 Oxoid Clostridium perfringens SFP+EggYolk (alone lecitinasi) Principio : il sodio metabisolfito e il ferro ammonio citrato sono usati come indicatori di riduzione di zolfo da parte di C.perfringens che produce colonie nere. Principio : il sodio metabisolfito e il ferro ammonio citrato sono usati come indicatori di riduzione di zolfo da parte di C.perfringens che produce colonie nere. Il rosso d’uovo evidenzia l’attivita’ lecitinasica (alone opaco intorno alle colonie) Il rosso d’uovo evidenzia l’attivita’ lecitinasica (alone opaco intorno alle colonie)

137 Oxoid Clostridium perfringens TSC+EggYolk (alone lecitinasi) conforme UNI

138 Oxoid Clostridium perfringens TSC con e senza EggYolk In alto : alone intorno alle colonie dovuto all’attivita’ lecitinasica sull’egg yolk In alto : alone intorno alle colonie dovuto all’attivita’ lecitinasica sull’egg yolk In basso : terreno senza rosso d’uovo. In basso : terreno senza rosso d’uovo. Nessun alone

139

140 Oxoid Legionella BCYE agar L.pneumophila ATCC °C 72h ISO 11731: Terreno arricchito, non selettivo Terreno arricchito, non selettivo

141 Oxoid Legionella BCYE agar L.pneumophila ATCC °C 72h Principio : La crescita di Legionella e‘ favorita dalle seguenti componenti: Il carbone attivato lega la CO 2, modifica la tensione superficiale e neutralizza le sostanze inibitrici della crescita. Il carbone attivato lega la CO 2, modifica la tensione superficiale e neutralizza le sostanze inibitrici della crescita. L‘aminoacido L-cisteina e l‘ a-ketoglutarato quale chelante sono fattori di crescita essenziali per Legionella spp. L‘aminoacido L-cisteina e l‘ a-ketoglutarato quale chelante sono fattori di crescita essenziali per Legionella spp. La sorgente di ferro e‘ fornita dal pirofosfato ferrico La sorgente di ferro e‘ fornita dal pirofosfato ferrico il pH e‘ ottimizzato e stabilizzato dalla presenza del tampone ACES il pH e‘ ottimizzato e stabilizzato dalla presenza del tampone ACES

142 Oxoid Legionella BCYE agar L.pneumophila WT 36°C 72h

143 Oxoid Legionella BCYE agar L.pneumophila ATCC (col.piccola) E.coli ATCC (col.grande) 36°C 72h

144 Oxoid Legionella BCYE agar P.aeruginosa ATCC °C 72h

145 Oxoid Legionella GVPC agar L.pneumophila ATCC °C 72h ISO 11731: Terreno selettivo Terreno selettivo Glicina Glicina Vancomicina Vancomicina Polimixina B Polimixina B Cicloeximide Cicloeximide

146 Oxoid Legionella GVPC agar L.pneumophila ATCC (col.piccola) ed E.coli ATCC °C 72h

147 Oxoid Legionella GVPC agar P.aeruginosa ATCC 9027(sx, inibito) e K.oxytoca ATCC °C 72h

148 Oxoid Legionella GVPC agar E.faecalis ATCC °C 72h

149 Oxoid Legionella MWY agar L.pneumophila ATCC (col.piccola)+ E.coli ATCC (col.grande) 36°C 72h

150 Oxoid Legionella MWY agar L.pneumophila ATCC °C 72h Terreno selettivo : Terreno selettivo : Polimixina B Polimixina B Anisomicina Anisomicina Vancomicina Vancomicina Glicina Glicina

151 Oxoid Legionella MWY agar P.aeruginosa ATCC °C 72h


Scaricare ppt "PEPTONI Sono i costituenti base di un terreno di coltura, fonte di C,N, e vengono prodotti a partire da proteine animali, vegetali o del latte mediante."

Presentazioni simili


Annunci Google