La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università di Roma «La Sapienza» - Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale 3° Convegno Nazionale Sicurezza ed esercizio ferroviario: Tecnologie e regolamentazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università di Roma «La Sapienza» - Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale 3° Convegno Nazionale Sicurezza ed esercizio ferroviario: Tecnologie e regolamentazione."— Transcript della presentazione:

1 Università di Roma «La Sapienza» - Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale 3° Convegno Nazionale Sicurezza ed esercizio ferroviario: Tecnologie e regolamentazione per la supervisione IL RIORDINO NORMATIVO: UNOCCASIONE DA COGLIERE Giulio Margarita Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie Roma, 7 giugno 2013

2 2/9 LASSETTO DEL SISTEMA FERROVIARIO ITALIANO DOPO LE DIRETTIVE Riconoscimento Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie Gestore Infrastruttura Imprese Ferroviarie Direzione Generale per le Investigazioni Ferroviarie Certificati di sicurezza Indagine Norme e standard Organismi notificati Verificatori Indipendenti di Sicurezza prescrizioni di esercizio Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Indirizzo e Vigilanza Altri Operatori settore ferroviario Autorizzazione di sicurezza valutazione componenti verifica sottosistemi SRM Detentori Centri di formazione Autorizzazione messa in servizio Supervisione

3 3/9 -Non rispondenza allassetto attuale del sistema ferroviario -Stratificazione nel tempo di norme attinenti a livelli di attrezzaggio tecnologico molto diversi -Numerosità ed eterogeneità di documenti regolamentari (testi, disposizioni, OdS, ecc.) -Presenza nello stesso documento di norme di diverso livello (principi, procedure di dettaglio, aspetti organizzativi, ecc.) CRITICITÀ DEL QUADRO REGOLAMENTARE PREESISTENTE AL RIORDINO

4 4/9 Decreto 4/2012 Decreto 4/2012 ha emanato i testi: 1. Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria 2. Regolamento per la circolazione ferroviaria 3. Norme per la qualificazione del personale che svolge attività di sicurezza della circolazione ferroviaria Direttiva 1/dir/2012 Direttiva 1/dir/2012 che fornisce le linee guida per lo svolgimento delle attività a carico degli operatori ferroviari a seguito del riordino del quadro normativo RIORDINO NORMATIVO

5 5/9 QUADRO NORMATIVO IN MATERIA DI SICUREZZA FERROVIARIA RIORDINO NORMATIVO

6 6/9 PROCESSO DI ELABORAZIONE DELLRCF Norme preesistenti al riordino ANSF GI-IF Principi (RCF) Disposizioni e Prescrizioni Procedure di interfaccia tra GI e IF (Responsabilità del GI)

7 7/9 PARTE PRIMA:GENERALITA PARTE SECONDA:ESERCIZIO IN CONDIZIONI NORMALI PARTE TERZA:ESERCIZIO IN CONDIZIONI DI ANORMALITA E GUASTI (1/2) PARTE QUARTA:MANOVRE E STAZIONAMENTO DEI VEICOLI PARTE QUINTA:MANUTENZIONE DELLINFRASTRUTTURA FERROVIARIA E DEI VEICOLI REGOLAMENTO PER LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

8 8/9 IL PRINCIPIO GENERALE DELLA SICUREZZA FERROVIARIA Prima di permettere ad un treno di impegnare la sezione immediatamente successiva, deve essere verificato che: 1.Esistono tutte le condizioni necessarie a garantire la sicurezza della circolazione di quel treno in quella sezione 2.E garantita la permanenza di queste condizioni per tutto il tempo necessario a quel treno per percorrere quella sezione

9 9/9 OBIETTIVO DELLA SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA FAR TENDERE A ZERO IL NUMERO DI INCIDENTI FERROVIARI E DELLE VITTIME DA ESSI CAUSATE


Scaricare ppt "Università di Roma «La Sapienza» - Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale 3° Convegno Nazionale Sicurezza ed esercizio ferroviario: Tecnologie e regolamentazione."

Presentazioni simili


Annunci Google