La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

28 novembre 2006 Pisa, 28/11/2006 LAssemblea Piemontese verso le-democracy: il progetto interregionale SESAMO Elena Fenoglio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "28 novembre 2006 Pisa, 28/11/2006 LAssemblea Piemontese verso le-democracy: il progetto interregionale SESAMO Elena Fenoglio."— Transcript della presentazione:

1 28 novembre 2006 Pisa, 28/11/2006 LAssemblea Piemontese verso le-democracy: il progetto interregionale SESAMO Elena Fenoglio

2 Agenda Progetto Contesto di sviluppo Nodi critici Strumenti Moduli Scelta tecnologica

3 Progetto Progetto biennale che coinvolge le Regioni Piemonte, Liguria e Valle dAosta Si inserisce nel processo di rinnovamento intrapreso negli ultimi anni che vede la PA orientata ai propri utenti L obiettivo principale è coinvolgere direttamente i cittadini nel processo decisionale utilizzando al meglio le attuali tecnologie. Principi ispiratori sono trasparenza: comunicare con il cittadino; partecipazione: consultare il cittadino; coinvolgimento: ascoltare il cittadino.

4 Strumenti Sistema di gestione dei contenuti (Content Management System) suddiviso in due componenti di front office e di back office per gestire servizi quali: Forum moderato News Newsletter Sistema interattivo di informazione sugli atti consiliari che consenta di instaurare un dialogo bidirezionale tra cittadino e PA locale. Sistema di web conference Sistema di streaming audio/video e archivio filmati Unità mobile tecnologicamente attrezzata con tecnologia satellitare, per la connessione a larga banda (Provincia di Torino)

5 Contesto di sviluppo Il progetto di e-democracy giunge dopo lungo processo di sviluppo del Sistema informativo del Consiglio regionale (SICr) imperniato sul nucleo centrale dellattività legislativa. Il SICr si configura oggi come una struttura di competenze e servizi dove componenti software, organizzativi e di conoscenza sono strettamente integrati tra loro, in grado di offrire una base informativa completa e accessibile a supporto del dialogo

6 supporto al legislatore nellesercizio delle sue competenze: legiferare, controllare e rappresentare valenza interna informazione verso la comunità rapporto dinamico ed interattivo tra istituzioni e società valenza esterna Il modello di Assemblea digitale partecipazione codecisione dialogo Contesto di sviluppo

7 Supporto al processo legislativo Contesto di sviluppo Arianna Banca dati delle leggi regionali del Piemonte è il risultato di un progetto articolato, realizzato in tappe pluriennali Cresciuta negli anni e arricchita di nuove funzionalità, ha superato il tradizionale concetto di banca dati Oggi è un ambiente di normazione complesso e distribuito che accompagna tutto il processo di produzione della legge. Mette a disposizione strumenti specialistici per il legislatore e informazione completa e comprensibile sullattività legislativa

8 Dossier virtuale - un paradigma per la gestione dei flussi documentali Dossier virtuale delle leggi regionali: realizzato nel 2002 Fornisce laccesso immediato e diretto a tutti i documenti prodotti e collegati ad un progetto di legge Supporto al processo legislativo - Dossier virtuale Il dossier virtuale delle delibere completa la banca dati degli Atti che consente anche la consultazioni di interrogazioni, interpellanze, mozioni e o.d.g. Contesto di sviluppo

9 Nodi critici per le-democracy Massima sinergia tra le strutture regionali e tra enti Consapevolezza, appoggio e contributo attivo degli organi politici Redazione preparata in grado di gestire efficacemente il back office e facilitare il dibattito Ampio coinvolgimento dei portatori dinteresse già dalla prima fase prototipale/sperimentale Indirizzamento e recepimento dei contributi esterni verso i centri decisionali Informazione di ritorno su quanto recepito

10 Content Management System Strumenti di community per permettere al cittadino di partecipare alla definizione delle leggi e allattuazione delle scelte amministrative in modalità proattiva. Servizi: Forum moderato News Newsletter al fine di essere avvisato sulle nuove proposte o sugli appuntamenti istituzionali Sistema interattivo di informazione sugli atti consiliari che consenta di instaurare un dialogo bidirezionale tra cittadino e PA locale. Lutente, previa iscrizione, riceverà via mail informazioni ed aggiornamenti sugli argomenti di interesse e potrà esprimere feedback e pareri utili al monitoraggio e alla costruzione di risposte generalizzate e FAQ sui singoli argomenti.

11 Content Management System Servizi di consultazione on-line supporto alla consultazione istituzionale da parte delle Commissioni mediante la diffusione del materiale in esame, la costituzione di un ambiente di raccolta delle memorie e dei contributi da parte degli enti consultati; sistemi di sondaggio ed espressione di opinioni da parte dei cittadini. Servizi multimediali di partecipazione Sistemi di streaming video per consentire a enti e cittadini di seguire i lavori dellAssemblea anche se non fisicamente presenti in aula attraverso la trasmissione on-line delle sedute. Strumenti di Web Conference per supportare riunioni tra uffici o tra enti indipendentemente dalla dislocazione di ciascuno.

12 Unità mobile Provincia di Torino furgone tecnologicamente attrezzato con tecnologia satellitare, per la connessione a larga banda ad alta velocità e la distribuzione di servizi multimediali su un mezzo mobile; completamente autonomo, permette usufruire di collegamenti internet ed eventualmente di collegamenti telefonici utilizzato in manifestazioni e dalla protezione civile

13 Moduli Forum discussione tra cittadini su argomenti specifici di partecipazione democratica; partecipazione di un rappresentante della PA con ruolo di rilievo E moderato e ha precise regole di partecipazione News Consente di commentare pubblicamente i contenuti inseriti dalla redazione Newsletter Invio periodico, previa iscrizione, di informazioni e novità sullattività dellAssemblea

14 Moduli Gestione documentale Integrazione con le banche dati esistenti che consentirà di avvisare i cittadini (attraverso news e newsletter) degli aggiornamenti agli archivi e dei cambiamenti nelliter delle leggi Form-mail possibilità di porre domande e di richiedere chiarimenti relativamente al materiale pubblicato sul sito, alimentando le FAQ FAQ (Frequently Asked Question) Sezione relativa alle domande e alle risposte ricorrenti

15 Moduli Sondaggi Permette di raccogliere le opinioni dei cittadini su argomenti di interesse Registrazione Crea la comunità: i cittadini potranno leggere e consultare i contenuti del sito, ma per poter partecipare e lasciare commenti dovranno registrarsi (login e password). In fase di registrazione i cittadini potranno inserire alcune informazioni facoltative (es. fascia di età, titolo di studio, area geografica…) che potranno essere utilizzati o a fini statistici oppure per creare opportuni panel di utenti da interpellare su particolari tematiche.

16 Moduli Piattaforma audio/video Streaming Il cittadino può assistere in diretta a sedute, conferenze ed incontri. Può consultare, dal ricco database di repertorio, la registrazione delle sedute e assistervi in differita. Piattaforma Web conference Permette ai cittadini e a gruppi selezionati di partecipare attivamente ad incontri e conferenze anche se non possono essere fisicamente presenti nella sede in cui ha sede il confronto. Consente, inoltre, di condividere a distanza documenti di lavoro favorendo lintegrazione dei differenti contributi.

17 Soluzione tecnologica Personalizzazione di Joomla, un groupware Open Source basato su PHP e MySql E stato scelto per: tempi di risposta: le pagine devono essere immediatamente disponibili agli utenti; immediatezza delluso sia per la componente di back- office (redazione che inserisce i contenuti) sia per quella di front-end (cittadini ed imprese) gestione ottimale del workflow al fine di consentire il lavoro di una redazione distribuita curando i ruoli ed i relativi permessi di azione sul prodotto. separazione struttura da contenuti per favorire il rispetto della legge in materia di accessibilità; buona aderenza alle WCAG del WAI-W3C che consentono il rispetto della Legge 4/2004 sullaccessibilità

18 Progetto Sesamo Per approfondimenti sul progetto:


Scaricare ppt "28 novembre 2006 Pisa, 28/11/2006 LAssemblea Piemontese verso le-democracy: il progetto interregionale SESAMO Elena Fenoglio."

Presentazioni simili


Annunci Google