La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Sistemi di Trazione Lezione 28: Sistemi avanzati di trasporto, trasporto a domanda A. Alessandrini – F. Cignini – C. Holguin – D. Stam AA 2014-2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Sistemi di Trazione Lezione 28: Sistemi avanzati di trasporto, trasporto a domanda A. Alessandrini – F. Cignini – C. Holguin – D. Stam AA 2014-2015."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Sistemi di Trazione Lezione 28: Sistemi avanzati di trasporto, trasporto a domanda A. Alessandrini – F. Cignini – C. Holguin – D. Stam AA

2 Argomenti Tipi di trasporto a chiamata; Pro e contro del trasporto a chiamata; Funzionalità del trasporto a chiamata; L’esperienza de l’Aquila: il veicolo, l’interfaccia utente e operatore, la programmazione dei viaggi; L’analisi della soddisfazione dei clienti, della distribuzione della domanda, dei risultati ottenuti.

3 Definizione di sistema di trasporto Insieme di componenti e di loro relazioni che realizzano, in un dato contesto spaziale e temporale, l’interazione tra la domanda di mobilità e l’offerta di servizi di trasporto

4 Definizione di domanda di trasporto Domanda di mobilità (trasporto): Nasce dall’esigenza degli utenti di spostarsi per lavorare, studiare, ecc. Gli utenti effettuano scelte di viaggio (destinazione, modo, percorso, ecc.) Le scelte di viaggio risentono delle caratteristiche dei servizi di trasporto disponibili

5 Definizione di offerta di trasporto Offerta di trasporto: Definita dalle infrastrutture (strade, parcheggi, rete ferroviaria, ecc.) e dalle relative regole organizzative (norme della circolazione stradale, linee e tariffe del trasporto collettivo, ecc.)

6 Analisi delle definizioni La domanda si ripartisce tra i tanti modi ed itinerari possibili Si generano i flussi di utenti che utilizzano le infrastrutture ed i servizi di mobilità nell’unità di tempo Qualora i flussi di utenti generati dalla domanda superano la capacità dell’offerta, si ha il fenomeno della congestione Impatto negativo sulle prestazioni degli elementi dell’offerta (tempi di viaggio, comfort, consumi, sicurezza, ecc.) e sull’ambiente (naturale e sociale)

7 Tipi di sistemi di trasporto Sistemi a frequenza: i veicoli circolano continuamente sulla rete e passano alle varie fermate con una frequenza stabilita (ad esempio metro A di Roma: frequenza dichiarata 3 min) Sistemi a domanda: i veicoli passano alle fermate allorchè vengono richiesti dagli utenti e li trasportano alle destinazioni richieste

8 Il Trasporto a chiamata Offerta di trasporto (di massa) orientata alla domanda Indicato per aree a bassa domanda di trasporto o per utenti con particolari necessità (anziani, disabili, ecc.) I clienti chiamano una centrale chiedendo di essere trasportati da un punto della rete ad un altro La centrale deve utilizzare al meglio la flotta disponibile di veicoli al fine di soddisfare la domanda

9 Vantaggi: Concettualmente semplice Servizio simile ad un taxi ma a costi molto inferiori per gli utenti Svantaggi: Difficoltà nel far funzionare il sistema in maniera efficiente Alti costi di gestione Pro e contro del trasporto a chiamata

10 Cosa serve: Efficiente utilizzazione dei veicoli Alta qualità del servizio offerto agli utenti Cosa bisogna fare: Sviluppare percorsi efficienti ed orari operativi dei veicoli tali da soddisfare i clienti Cos’è il trasporto a chiamata

11 Condizioni da soddisfare: Le richieste dei clienti vanno soddisfatte (non devono esserci rifiuti da parte della centrale) La capacità dei veicoli non deve essere violata Come funziona il trasporto a chiamata

12 Many-to-one: clienti raccolti in punti distinti della rete e trasportati in un’unica destinazione comune One-to-many: situazione opposta alla precedente Many-to-many: i clienti possono avere distinta origine e distinta destinazione Sistemi possibili

13 Tipi di richiesta Immediate request: i clienti chiamano la centrale per essere serviti il più presto possibile Advance request: i clienti informano la centrale del percorso che vogliono fare con un certo tempo di anticipo

14 Il progetto SmartBus – L’Aquila Progetto nato nel 2013 dalla direttrice «Tecnologie per lo sviluppo della mobilità a impatto zero» nel contratto ENEA-CNR (area energia), in accordo con il Comune de L’Aquila per attivare un trasporto verso il centro storico, in ricostruzione ma devitalizzato dal sisma del 2009; È stata commissionata al CTL l’installazione e la messa a punto di una piattaforma tecnologica per un servizio di trasporto a chiamata, con un veicolo innovativo; La sperimentazione è avvenuta a L’Aquila nel periodo 19 Maggio – 3 Settembre 2014; Il costo del biglietto è di €1.

15 Caratteristiche a L’Aquila Puntualità Capillarità Efficienza Interattività Sicurezza per gli occupanti e pagamento certo

16 Gli strumenti primari per realizzare il servizio a chiamata Sistema informatico di terra, per la gestione, l’accumulo dati e la programmazione dei viaggi (route planning); Interfaccia conducente-informatica di bordo (es. display touchscreen, navigatore, telefono); Sistema informatico ed elettronico di bordo per l’acquisizione in tempo reale di informazioni (GPS, stato dei veicolo e dei sensori di bordo); Un sistema di riconoscimento dell’utente alla salita, facile ed economico (es. Lettura del codice Fiscale con un lettore di codici a barre).

17 Strumenti integrativi Un call center per la gestione delle richieste di trasporto via telefono, per l’assistenza agli utenti e agli operatori tecnici; Un sistema di pagamento elettronico del biglietto automatizzato (SMS, pagamento con carta di credito posticipato o anticipato); Campagna di istruzione per i conducenti e campagna pubblicitaria diretta ai potenziali utenti.

18 SmartBus: il veicolo 1 Veicolo ibrido Dual-Mode (Diesel – Elettrico); 8 posti a sedere; Sistema di accumulo energia 24 kWh Pb- Acido.

19 SmartBus: la tecnologia installata PC embedded collegato alla linea CAN del veicolo; Modem UMTS integrato, per comunicare con il server di terra; Sensori di bordo; Lettore codici a barre per l’identificazione utente.

20 SmartBus: la rete di trasporto Sistema «many to many» 12 fermate, ognuna delle quali può essere di salita e discesa passeggeri abitanti 150 ab/km 2 1 km Area Sosta

21 Interfaccia web di prenotazione

22 Interfaccia web su smartphone Stessa interfaccia web, semplificata con menù “a tendina” Risoluzione adattabile ad ogni device

23 Area privata: prenotazione viaggio

24 Area privata: prenotazione al volo Se lo SmartBus sta eseguendo delle richieste di trasporto è possibile aggiungersi al volo.

25 Area privata: elenco prenotazioni Si possono modificare o cancellare le richieste di viaggio già sottoposte.

26 Area privata: scelta della notifica Si può modificare il tipo di notifica ricevuta, solo via mail, o via mail ed SMS

27 L’interfaccia conducente-SmartBus

28 Messaggi interfaccia (1/2)

29 Messaggi interfaccia (2/2)

30 Route planning su mappa

31 La diffusione delle informazioni nelle paline di fermata

32 Distribuzione della domanda Distribuzione di tutte le richieste di viaggio dei 4 mesi di sperimentazione in base all’orario; La domanda è concentrata in due fasce (7:30 - 8:40 e 13: ); La domanda media giornaliera: 4.2 viaggi/gg.

33 Andamento ore di guida

34 Distanza percorsa al giorno52[vkm/gg] Pax * km totali15[pax*km/gg] Occupazione media veicolo3 %[%] Numero totale di viaggi4[pax/gg] Tempo medio di viaggio5:46[mm:ss] Ritardo medio di viaggio00:32[mm:ss] Tempo di attesa alla fermata00:58[mm:ss] Grado di fallimento3.6 %[%] Costi per pax* km21[€/pax*km] Costi per viaggio75[€/viaggio] Costi per veicolo km6[€/vkm] SmartBus - L’Aquila: i risultati

35 Interviste a valle sperimentazione Il 60 % degli intervistati va verso le zone servite dallo SmartBus con mezzo proprio; Il 50 % di loro va al lavoro presso le zone servite e parcheggia l’auto facilmente e gratuitamente; Il 14 % dei totali intervistati non conosceva il servizio; L’86 % degli intervistati lo conosceva. Il 96 % di loro lo riteneva inutile; L’8 % non era capace di usare il sistema di prenotazione via web o non aveva la connessione ad internet in mobilità o da casa.

36 In cosa si è sbagliato? 8/12 delle fermate disponibili nel servizio non erano utili ai fini delle necessità di trasporto; Non ci sono state politiche di scoraggiamento all’uso dell’auto privata (“Accompanying measures”), per cui il parcheggio auto e l’accesso al centro storico era libero e gratuito; Non c’è stata un’adeguata campagna pubblicitaria per presentare il servizio; Ci sono stati malfunzionamenti tecnici dovuti all’eccessiva alternanza dei conducenti.

37 Quanti passeggeri servirebbero? Il costo di un veicolo più due autisti al giorno si aggira intorno a 320 €/gg; Rientrare del 30 % dei costi attraverso la vendita di biglietti significherebbe trasportare ad 1 €/biglietto circa 100 pax/gg; Un veicolo da 8 posti ipotizzando un servizio a frequenza a L’Aquila può portare fino a 20 pax/h; In 12 h di lavoro si dovrebbe avere un riempimento medio del 42% (o effettuare quasi la metà delle corse a pieno carico).


Scaricare ppt "Corso di Sistemi di Trazione Lezione 28: Sistemi avanzati di trasporto, trasporto a domanda A. Alessandrini – F. Cignini – C. Holguin – D. Stam AA 2014-2015."

Presentazioni simili


Annunci Google