La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

07/02/20141 COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA Tema architettonico: Accoglienza e fonte dei saperi per una scuola a servizio del territorio nellarchitettura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "07/02/20141 COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA Tema architettonico: Accoglienza e fonte dei saperi per una scuola a servizio del territorio nellarchitettura."— Transcript della presentazione:

1 07/02/20141 COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA Tema architettonico: Accoglienza e fonte dei saperi per una scuola a servizio del territorio nellarchitettura modulare PROVINCIA DI BRINDISI Progetto del nuovo I.T.I.S. E. Fermi Polo Tecnologico

2 07/02/20142 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico Inquadramento territoriale Lambito è considerato luogo strategico per ubicazione territoriale sullasse Brindisi e Taranto ed al centro del Salento.

3 07/02/20143 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico DESTINAZIONE DELLAREA ATTIVITA SCOLASTICHE CULTURALI - FORMAZIONE SPORTIVE – RICREATIVE COMUNI DEL SALENTO ENTI AZIENDE AZIENDE RETE SCOLASTICA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE

4 07/02/20144 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA Creare un sistema di aree verdi attrezzate salvaguardando lambiente attraverso una attenta progettazione con funzione di creare luoghi dincontro, di relazione con il territorio e le infrastrutture, valorizzandone le capacità internodali della cittadina.

5 07/02/20145 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA Considerare la tutela dellambiente quale elemento connettivo e di relazione con le funzioni. Creare dei percorsi ciclopedonabili interni che possano collegare le varie strutture e il resto della cittadina limitando al massimo la circolazione interna delle automobili. Creare una zona di transito, parcheggio e collegamento con la viabilità cittadina di autobus.

6 07/02/20146 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA Creare delle piccole strutture sportive allaperto la cui destinazione sia anche fruibile dagli abitanti dei quartieri circostanti.

7 07/02/20147 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: IL P OLO T ECNOLOGICO Il P.T. dovrà realizzare nuovi laboratori che, rispondendo alle esigenze dirette del territorio, integreranno le competenze già disponibili nell Istituto nel sistema Regionale delle istituzioni di Ricerca e dei Parchi Scientifici e Tecnologici. Sulla base delle esigenze emerse dal sistema economico-industriale del territorio, il P.T. realizzerà nuovi laboratori a favore dei settori produttivi particolarmente importanti per il territorio. Corsi specializzati e laboratori saranno messi a disposizione di chi lavora già nel settore, ma saranno anche rivolti a giovani neodiplomati che intendano completare l'iter formativo, con una qualifica d'eccellenza, o ricerca.

8 07/02/20148 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA DOVRANNO ESSERE PRIVILEGIATE SCELTE PROGETTUALI ECOSOSTENIBILI NEL RISPETTO DEL RAPPORTO COSTI/BENEFICI. Elementi di natura qualitativa; Innovazione tecnologica; Risparmio energetico; Contenimento spese di manutenzione; Salvaguardia dellambiente.

9 07/02/20149 Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: LAREA Larea coperta degli edifici non deve superare la terza parte dellarea totale (11689mq). Garantire 1mq di parcheggio/20mc di costruzione. Larea non coperta dovrà essere alberata, sistemata a verde e attrezzata. Le caratteristiche geologiche del sito determineranno la scelta o meno di realizzare un interrato senza che il costo diventi troppo eccessivo. La struttura dovrà essere al più di due piani f.t. e dotata di più punti ascensore e montacarichi; Quale elemento del tema architettonico dovrà essere realizzata una FONTANA ORNAMENTALE e relativa area a verde.

10 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: LA STRUTTURA La struttura dovrà essere/avere: -Al più di tre piani f.t. e dotata di più punti ascensore e montacarichi; -Eventuale piano seminterrato per locali tecnici e parcheggio; -Rispetto delle norme per isolamento termico, acustico, qualità dellaria, ventilazione ed illuminazione naturale ed artificiale, antincendio, sicurezza sui luoghi di lavoro e risparmio energetico; -Dotata di impianti fotovoltaici connessi alla cabina esistente e termici solari; -Rispetto alle norme di fruibilità da parte degli alunni e personale in stato di minorazione fisica; -Altezze nette per piano standard.

11 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico STRUTTURE DA INSERIRE NELLAREA 1.I.T.I.S. E. Fermi con 60 aule; I.T.I.S. E. Fermi con 60 aule;I.T.I.S. E. Fermi con 60 aule; 2.Servizi Amministrativi; Servizi Amministrativi;Servizi Amministrativi; 3.Aula magna; Aula magna;Aula magna; 4.Laboratori; Laboratori; 5.Laboratori di formazione, centri di certificazione e di ricerca; Laboratori di formazione, centri di certificazione e di ricerca;Laboratori di formazione, centri di certificazione e di ricerca; 6.Biblioteca; Biblioteca; 7.Edificio polivalente; Edificio polivalente;Edificio polivalente; 8.Area coperta e scoperta per varie attività di sperimentazione e sportive; Area coperta e scoperta per varie attività di sperimentazione e sportive;Area coperta e scoperta per varie attività di sperimentazione e sportive; 9.Servizi di ristorazione e foresteria; Servizi di ristorazione e foresteria;Servizi di ristorazione e foresteria; 10.Alloggio custode; Alloggio custode;Alloggio custode; 11.Parcheggi interrati ed allaperto. Parcheggi interrati ed allaperto.Parcheggi interrati ed allaperto.

12 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: LE AULE (attività didattiche normali) Le aule dovranno essere conformi alla normativa vigente in termini di sicurezza, di impianti tecnologici e di isolamento termico ed acustico (climatizzazione, elettrico, sonoro, rete informatica, ecc…) Lesposizione dovrà essere tale da garantire una areazione diretta e luce naturale. Avranno dimensioni sufficienti per essere fruibili da un numero di 25 unità (circa 50mq). Saranno completate con arredi scolastici (banchi, cattedra, armadio, lavagna, telo a scomparsa per videoproiettore, ecc…).

13 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I SERVIZI AMMINISTRATIVI e SCOLASTICI I servizi amministrativi e scolastici dovranno essere raggruppati in ambienti modulari: Presidenza con annessa sala riunioni e spazio dattesa in posizione baricentrica; Uffici di segreteria con annessa sala riunioni e archivio; Sala sindacale attrezzata; Sala docenti attrezzata con annessi almeno tre piccoli ambienti per colloqui con i genitori e almeno tre sale riunioni per gruppi di lavoro, mini convegni e consiglio distituto; Ufficio relazioni con il pubblico; Sala dattesa ingresso con annessa portineria

14 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I SERVIZI AMMINISTRATIVI e SCOLASTICI Gli ambienti dovranno essere conformi alla normativa vigente in termini di sicurezza e di impianti tecnologici (climatizzazione, elettrico, sonoro, rete informatica, ecc…) Lesposizione dovrà essere tale da garantire una areazione diretta e luce naturale. Avranno dimensioni sufficienti per essere fruibili da un numero sufficiente di unità (circa 255mq). Saranno completate con arredi scolastici (telo a scomparsa per videoproiettore, ecc…) e servizi igienici sanitari indipendenti. Gli spazi saranno ubicati possibilmente in posizione baricentrica ed al piano terreno.

15 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: LAULA MAGNA Luso dellaula magna è limitato ai docenti dellI.T.I.S per eventuali collegi, riunioni, convegni e corsi di formazione. Le dimensioni dovranno essere tali da contenere almeno 250 persone su un piano calpestio inclinato.

16 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) I laboratori di specializzazione sono ad esclusivo servizio della didattica dellITIS. Pertanto ledificio, posto su tre piani f.t., dovrà pertanto garantire un accesso diretto dalledificio scolastico. Tutti laboratorio dovranno essere conformi alla normativa vigente in termini di sicurezza, di impianti tecnologici e di isolamento termico ed acustico (climatizzazione, elettrico, sonoro, rete informatica, aspirazione forzata dellaria, ecc…). Lesposizione dovrà essere tale da garantire una areazione diretta e luce naturale, condizioni termoigrometriche e purezza dellaria in funzione dellattività da svolgere. Avranno dimensioni sufficienti per essere fruibili da un numero di 25 unità e contenere in sicurezza le attrezzature. Ogni laboratorio dovrà essere dotato di locali ad uso di deposito e/o magazzino, spogliatoio alunni e zona didattica per attività normale. Saranno completate con arredi scolastici (banchi, cattedra, armadio, lavagna, telo a scomparsa per videoproiettore, ecc…).

17 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori generali: Fisica (540mq); Chimica e scienze (520mq); Disegno tecnico (450mq); Matematica (450mq)

18 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori di specializzazione (Elettronica ed elettrotecnica) n°2/superficie complessiva: T.D.P. elettronica (500mq); T.D.P. elettrotecnica (500mq); Misure elettriche (750mq); Elettronica e telecomunicazioni (250mq); Sistemi elettrici (500mq); Automazione elettrica e robotica (1000mq).

19 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori di specializzazione (Informatica e telecomunicazioni) n°2/superficie complessiva: Telecomunicazioni (450mq); Informatica (450mq); Sistemi informatici (500mq).

20 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori di specializzazione (Meccanica - trasporti) n°2/superficie complessiva: T.D.P. meccanica (500mq) Meccanica (500mq) Sistemi meccanici e controllo numerico(750mq) Automazione meccanica e robotica (1000mq)

21 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori di specializzazione (Meccanica - costruzioni) n°2/superficie complessiva: T.D.P. meccanica – costruzioni aeronautiche(2000mq) Costruzioni aeronautiche(1000mq) Sistemi aeronautici (750mq)

22 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) I laboratori di fomazione ed i centri di certificazione e di ricerca hanno la duplice funzione di essere a servizio della didattica dellITIS e delle Aziende e/o Enti interessati. Ledificio, posto su tre piani f.t., dovrà pertanto garantire un accesso indipendente dalledificio scolastico. Tutti laboratorio dovranno essere conformi alla normativa vigente in termini di sicurezza, di impianti tecnologici e di isolamento termico ed acustico (climatizzazione, elettrico, sonoro, rete informatica, aspirazione forzata dellaria, ecc…). Lesposizione dovrà essere tale da garantire una areazione diretta e luce naturale, condizioni termoigrometriche e purezza dellaria in funzione dellattività da svolgere. Avranno dimensioni sufficienti per essere fruibili da un numero di 30 unità e contenere in sicurezza le attrezzature. Ogni laboratorio dovrà essere dotato di locali ad uso di deposito e/o magazzino, spogliatoio alunni e zona didattica per attività normale. Saranno completate con arredi scolastici (banchi, cattedra, armadio, lavagna, telo a scomparsa per videoproiettore, ecc…).

23 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: I LABORATORI (attività speciali) Laboratori di formazione, centri di certificazione e di ricerca n°2/superficie complessiva: Settore Fisico (500mq); Settore chimico e scienze (500mq); Settore Meccanico (1000mq); Settore informatico e telecomunicazioni (500mq); Settore Costruzioni aeronautiche (2000mq); Settore Elettrotecnico e elettronico (1000mq); Settore energetico (meccanico-elettrico) (2000mq).

24 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: LA BIBLIOTECA Luso della biblioteca (360mq) non potrà essere limitato agli studenti dellI.T.I.S., ma dovrà essere aperto a tutta la cittadinanza ed in rete con altre scuole. Dovrà avere un accesso indipendente da quello scolastico.

25 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: Edificio polivalente Ledificio polifunzionale ( circa 900mq) dovrà avere principalmente le caratteristiche di auditorium per lassemblee dellIstituto. Tuttavia dovrà essere tale da permettere di organizzare eventi quali conferenze, mostre, spettacoli, ecc… Dovrà avere un unico ambiente in grado di ospitare almeno 500 persone sedute e dovrà essere pensato in modo da permettere, anche attraverso pannelli mobili, la creazione di ambiti fisicamente separati (attività scolastiche, parascolastiche ed integrative). Completo di servizi igienici e ambienti di servizio necessari per il suo funzionamento (cabina di proiezione, depositi, spogliatoi, ecc…). Avere un rapido accesso dallesterno della scuola per facilitare luso dalla comunità locale.

26 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: AREA COPERTA E SCOPERTA PER VARIE ATTIVITÀ DI SPERIMENTAZIONE E SPORTIVE; Gli spazi dovranno presentare caratteristiche e requisiti strettamente correlati al livello scolastico evitando così sottoutilizzazioni. Si dovrà prevedere: Palestra (600mq) completa di spazio al pubblico e servizi (150mq);Palestra (600mq) completa di spazio al pubblico e servizi (150mq); Zona insegnanti (uno o più ambienti e corredata da servizi igienici-sanitari e doccia);Zona insegnanti (uno o più ambienti e corredata da servizi igienici-sanitari e doccia); Zona allievi (spogliatoi, locali servizi igienici e docce)Zona allievi (spogliatoi, locali servizi igienici e docce) Accesso alla palestra degli allievi attraverso gli spogliatoi;Accesso alla palestra degli allievi attraverso gli spogliatoi; Zona servizio sanitario e per visite mediche usufruibile dagli spogliatoi;Zona servizio sanitario e per visite mediche usufruibile dagli spogliatoi; Zona deposito attrezzi e materiali.Zona deposito attrezzi e materiali. Le dimensioni e caratteristiche della palestra dovranno essere conformi alle norme CONI-FIP e contenere un campo regolamentare di pallavolo pallacanestro. Poiché la palestra dovrà essere fruibile dalla comunità locale e da altre scuole, laccesso dovrà essere indipendente dallorganismo scolastico.

27 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: AREA COPERTA E SCOPERTA PER VARIE ATTIVITÀ DI SPERIMENTAZIONE E SPORTIVE; LAree allaperto dovranno avere le seguenti superfici: Pista a 6 corsie di almeno 100m con relativi spazi darrivo e partenza;Pista a 6 corsie di almeno 100m con relativi spazi darrivo e partenza; Impianti per il salto in alto, in lungo e con lasta;Impianti per il salto in alto, in lungo e con lasta; Pedana per il lancio del peso e del disco;Pedana per il lancio del peso e del disco; Campo polivalente (pallacanestro, pallavolo, pallamano e tennisi)Campo polivalente (pallacanestro, pallavolo, pallamano e tennisi) Campo di calcio a cinqueCampo di calcio a cinque Poiché la palestra dovrà essere fruibile dalla comunità locale e da altre scuole, laccesso dovrà essere indipendente dallorganismo scolastico.

28 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: SERVIZI DI RISTORAZIONE E FORESTERIA; Il servizio di ristorazione (mensa) dovrà svolgersi in uno spazio di dimensioni massime di 375mq, tenendo conto che il servizio può essere frazionato in più turni completo di Bar, servizi igienici sanitari. Tale servizio sarà ad uso esclusivo dellistituto e utilizzabile in occasioni particolari. Lambiente Bar dovrà essere non isolato dagli spazi didattici garantendo nel contempo la polifunzionalità. A servizio dello spazio mensa si dovrà prevedere: Un Locale cucina; Una Dispensa con accesso diretto dallesterno; Un Anticucina e locale lavaggio stoviglie; Uno spogliatoio, doccia e servizi igienici separati dai locali suddetti con disimpegni; Uno spazio pulizia allievi corredato di lavabi.

29 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: SERVIZI DI RISTORAZIONE E FORESTERIA; Ledificio per foresteria sarà destinato a tutto il personale della scuola e a quello esterno in occasioni di particolari manifestazioni. La struttura dovrà essere al più di tre piani f.t., dotata di più punti ascensore ed avere circa 50 alloggi. I singoli ambienti destinati ad alloggi di persone di passaggio o temporanea residenza saranno costituiti da un unico ambiente per letto e servizi igienici sanitari con doccia per una superficie complessiva di circa 12mq. Poiché ledificio dovrà essere fruibile dal personale della scuola e da personale esterno in occasioni particolari, laccesso dovrà essere indipendente dallorganismo scolastico. Gli alloggi dovranno rispondere alle normative vigenti in termini di sicurezza, impiantistica, risparmio energetico.

30 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: ALLOGGIO CUSTODE La struttura dovrà essere locata al piano terreno per circa 80mq netti, sarà destinata destinati ad alloggio per il custode. Gli ambienti dovranno rispondere alle normative vigenti in termini di sicurezza, impiantistica, risparmio energetico. La posizione perimetrale e laccesso alla struttura dovrà essere indipendente dalle altre strutture esistenti nellarea dintervento.

31 07/02/ Progetto nuovo I.T.I.S. E. Fermi polo tecnologico PRINCIPI GUIDA: PARCHEGGI INTERRATI ED ALLAPERTO Per ogni edificio si dovrà garantire un superficie esterna ad uso parcheggio di almeno 1mq/20mc di costruzione. La realizzazione di parcheggi interrati sarà condizionata dalla geomorfologia del terreno per non appesantire il costo dellintervento e comunque riguarderà solo ledificio scolastico ad uso del personale Dirigenziale, Docente,aTAT ed ospiti. A cura del gruppo di lavoro tecnico ITIS E.Fermi coordinato dal Prof. Ing. Daniele RISI Il Dirigente Scolastico Prof. G. Semeraro


Scaricare ppt "07/02/20141 COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA Tema architettonico: Accoglienza e fonte dei saperi per una scuola a servizio del territorio nellarchitettura."

Presentazioni simili


Annunci Google