La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PIANO DI FORMAZIONE SULLINFORMATICA: le T.I.C. il D.M. 100/02 il D.M. 61/03…. INFORMATICA: I TRE AMBITI DI RIFERIMENTO Il Piano Nazionale di Il Piano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PIANO DI FORMAZIONE SULLINFORMATICA: le T.I.C. il D.M. 100/02 il D.M. 61/03…. INFORMATICA: I TRE AMBITI DI RIFERIMENTO Il Piano Nazionale di Il Piano."— Transcript della presentazione:

1 IL PIANO DI FORMAZIONE SULLINFORMATICA: le T.I.C. il D.M. 100/02 il D.M. 61/03…. INFORMATICA: I TRE AMBITI DI RIFERIMENTO Il Piano Nazionale di Il Piano Nazionale di formazione sulle competenze informatiche e tecnologiche C.M. n. 55/2002 C.M. n. 55/2002 Le iniziative a sostegno delle innovazioni della sperimentazione (D.M. 100 del 18 sett. 2002) Le iniziative finalizzate allintroduzione dellinsegnamento della lingua inglese e dellalfabetizzazione informatica (D.M. 61…) Author: Venanzio Marinelli

2 TECNOLOGIE, INFORMATICA E DIDATTICA due svolte fondamentali: Anni 50 Taglio oggettivistico Comportamentismo skinneriano ….. nascita della scienza cognitiva…. con i suoi risvolti sul versante cibernetico, psico- neurologico obiettivi…U.D. tecnologie istruzione programmata Taglio costruttivistico Anni 80 Conoscenza come prodotto di una costruzione attiva del soggetto, che si svolge in un contesto concreto in forme di collaborazione e negoziazione sociale H.I.P./I.A. Le nuove tecnologie, internet

3 TECNOLOGIE, INFORMATICA E DIDATTICA Costruttivismo e didattica Gli ambienti di apprendimento di taglio costruttivistico dovrebbero: Dare enfasi alla costruzione della conoscenza e non alla sua riproduzione Presentare compiti autentici contestualizzati più che astratti Alimentare pratiche riflessive Permettere costruzioni di conoscenze dipendenti dal contesto Favorire la costruzione cooperativa della conoscenza attraverso forme di negoziazione sociale (cooperative learning…community of learners…)

4 TECNOLOGIE, INFORMATICA E DIDATTICA Costruttivismo e nuove tecnologie Oggi il costruttivismo si allea con le nuove tecnologie: Apprendimento centrato sulle attività dellallievo, Apprendimento per progetti Impiego più articolato delle risorse, delle tecnologie, anche come mezzo per alleggerire il complesso carico organizzativo, didattico, Metacognizione come superamento del sistema classe-scuola verso lo scenario della classe globale Tecnologie come apertura di nuovi canali comunicativi e cooperativi

5 TECNOLOGIE, INFORMATICA E DIDATTICA Alfabetizzazione informatica e competenze di base Le prime forme di interazione con la realtà degli oggetti costruiti L'alfabetizzazione informatica costituisce un elemento indispensabile nella costruzione delle competenze di base allo scopo di far acquisire agli allievi, utilizzando il loro personale patrimonio di esperienze, quegli strumenti concettuali e operativi che permettono una prima forma di interazione con la realtà degli oggetti prodotti dall'uomo.

6 Linformatica nella Riforma Obiettivi generali del processo formativo Obiettivi specifici di apprendimento Organizzano delle attività educative e didattiche unitarie Competenze di ciascun alunno AUTONOMIAAUTONOMIA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE promuovono la trasformazione ESERCIZIOESERCIZIO ORGANIZZATIVA DIDATTICA Indicazioni nazionali Distribuzione e tempi discipline attività Orario obbligatorio Orario facoltativo opz. F/O primaria 1° grado Analisi dei bisogni formativi (Metodologia progettuale, globalità dei problemi) fino a alleman. norme regolamentari art.8/dpr 275

7 Linformatica nella Riforma IL MODELLO Quota oraria obbligatoriaQuota oraria F/O 11 insegnamenti 2 attività educazione alla convivenza civile, informatica 891 ore (33 sett. X 27 h) 15% singolo ist. 5% regione IRC o IARC 66 ore primaria 33 ore sec.1° g. Scuola primaria: nessuna quantificazione oraria – libertà di decisione alle scuole – unico vincolo docente tutor almeno 18 h sett. primi 3 anni 594 ore

8 Linformatica nella Riforma IL MODELLO (dimensione didattico-contenutistica) Elaborazione del modello Quota oraria obbligatoriaQuota oraria F/O Offerta obbligatoriaOfferta F/O 11 insegnamenti 2 attività UA IUA Attività didattiche di classe, di laboratorio, Attività disciplinari, interdisciplinari Per gruppi di livello, compito,elettivi Progetto dello scenario La flessibilità Quote competenza regionale Quantificazione oraria inseg. Gruppi di discipline Compensazione ins. 1° grado Uso dei laboratori

9 Linformatica nella Riforma Lalfabetizzazione informatica L'alfabetizzazione informatica va sviluppata in un contesto di apprendimento dotato di un alto potenziale di trasversalità che la rende funzionale a tutti gli altri apprendimenti. Le nuove tecnologie infatti non rappresentano, nell'ambito delle attività, uno "specifico apprendimento" aggiuntivo e isolato dagli altri, ma si inseriscono come uno "spazio" organico, operativo e mentale in cui realizzare esperienze nel quadro delle unità di apprendimento previste dalle Indicazioni Nazionali. E' pertanto opportuno che, inizialmente, nella scuola primaria l'introduzione delle tecnologie informatiche venga realizzata attraverso l'allestimento di opportune occasioni e ambienti di apprendimento, anche di tipo laboratoriale, valorizzando e promuovendo le risorse professionali presenti nell'istituzione scolastica.

10 Linformatica nella Riforma Lalfabetizzazione informatica La prima alfabetizzazione informatica è rivolta a curare l'avvio di un graduale processo di familiarizzazione con lo strumento informatico, nonché a realizzare la conoscenza dei dispositivi essenziali per l'interazione con un personal computer. La familiarizzazione con l'uso del computer va perseguita con essenzialità anche attraverso attività ludiche, quali giochi, momenti ricreativi e passatempi finalizzati ad uno scopo didattico. L'uso del computer mira inoltre a facilitare la progressiva scoperta delle funzioni dello strumento informatico e a sviluppare nell'allievo la consapevolezza delle potenzialità della macchina nell'ambito della informazione e della comunicazione. L'alfabetizzazione ha anche per oggetto lo sviluppo delle prime attività apprenditive, che includono il ricorso ai collegamenti Internet e ai siti per ragazzi, con lo scopo di ricercare informazioni utili e necessarie a definire e completare il processo degli apprendimenti

11 Linformatica nella Riforma Lalfabetizzazione informatica. Contestualmente viene curata l'acquisizione delle abilità essenziali della videoscrittura, in modo da promuovere la capacità di scrivere brevi e semplici brani. L'uso della videoscrittura deve inoltre facilitare i processi di autoapprendimento e di autovalutazione.

12 Linformatica nella Riforma Dalle Raccomandazioni per lattuazione delle indicazioni nazionali per i P.S.P.. Il percorso per lapprendimento dellinformatica abilità Abilità informatiche abilità Periodi didattici abilità Periodi didattici Successione tassonomica Criteri di propedeuticità acquisizioneacquisizione

13 Linformatica nella Riforma Dalle Raccomandazioni per lattuazione delle indicazioni nazionali per i P.S.P.. Informatica= 4° rivoluzione nella storia della comunicazione 1) Scrittura 2) stampa 3) telecomunicazioni Mancato insegnamento informatica = Rischio di una scuola anacronistica e non più in linea con il modo di pensare delle nuove generazioni Usare programmi basati sui linguaggi iconici Non avendo acquisito la capacità di codificazione e decodificazione data dallapprendimento della lettura e della scrittura PRIMA CLASSE

14 Linformatica nella Riforma Dalle Raccomandazioni per lattuazione delle indicazioni nazionali per i P.S.P.. Dimensione ludica di attività talvolta noiose( esercizi di ortografia, esercizi sui numeri) CLASSI SUCCESSIVE Luso degli strumenti informatici può essere di grande impatto psicologico Sul piano metodologico Può dare un significativo contributo alla didattica delle discipline: il concetto di algoritmo, come procedimento risolutivo di un problema può essere introdotto fin dal primo biennio attraverso esempi concreti e successivamente come metodo risolutivo di classi di problemi Luso appropriato di immagini dinamiche, applet, programmi, può essere significativamente efficace sul piano della didattica e degli apprendimenti, Esempio:

15 Linformatica nella Riforma Dalle Raccomandazioni per lattuazione delle indicazioni nazionali per i P.S.P.. Uso di internet Per gli allievi disabili Dimensione comunicativa-navigare sui siti di altre scuole - comunicare con altri allievi - utilizzare software didattici sviluppati da altre scuole su siti italiani e stranieri dedicati alla didattica Altrettanto importante appare lutilizzo degli strumenti informatici per gli allievi disabili (programmi didattici per affrontare la dislessia, per alunni non vedenti, con difficoltà motorie, ecc.)

16 Linformatica nella Riforma Dalle Raccomandazioni per lattuazione delle indicazioni nazionali per i P.S.P.. Nella scuola primaria linformatica non è disciplina autonoma Importanza di concordare percorsi didattici Importanza della dimensione collegiale La interdisciplinarietà come ambiente di apprendimento ad alta valenza formativa in quanto luogo di costruzione unitaria di abilità ricche, articolate e complesse La condivisione dei percorsi e delle abilità Luso del laboratorio La diversificazione dei compiti La verifica degli apprendimenti La condivisione degli apprendimenti

17 TECNOLOGIE, INFORMATICA E DIDATTICA Tecnologie: è semplicistico pensarle solo come appendici neutre, statiche, prive di significato.. basti pensare….. Alla tecnologia-libro… Al networking, ad internet..

18 Linformatica e le metodologie Esempio di uso di applet, immagini dinamiche e ricerca in internet. Esempio: (di carattere generale – scuola secondaria di 2°) Comprensione dellaccelerazione di Coriolis: 1)Ricerca in internetRicerca in internet 2) Uso di appletUso di applet

19 Bibliografia:. Materiali on line sulla riforma - venanzio marinelli Costruttivismo, progettazione didattica e tecnologie - Antonio Calvani Da appunti di Fisica: Bascelet Da internet…rispettivi autori..


Scaricare ppt "IL PIANO DI FORMAZIONE SULLINFORMATICA: le T.I.C. il D.M. 100/02 il D.M. 61/03…. INFORMATICA: I TRE AMBITI DI RIFERIMENTO Il Piano Nazionale di Il Piano."

Presentazioni simili


Annunci Google