La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Linee guida per la definizione di unipotesi contrattuale per il personale universitario.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Linee guida per la definizione di unipotesi contrattuale per il personale universitario."— Transcript della presentazione:

1 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Linee guida per la definizione di unipotesi contrattuale per il personale universitario che opera nellambito linguistico a cura di Nereo Bortot e Mara Orlando

2 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Gruppo di Lavoro sui CEL: partecipanti Angela SANTULLI, membro della giunta CODAU (Coordinatore) Nereo BORTOT, Università di Padova Silvana ABLONDI, Università di Parma Marcella LOIZZI, Università di Bari Elena MAILLER, Università di Napoli lOrientale Mara ORLANDO, Università di Padova Chiara TERRANOVA, Università di Palermo Manuela TRESOLDI, Università di Milano Il Gruppo di Lavoro è stato costituito dalla Giunta CODAU il 19 ottobre 2006

3 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Figure esistenti nelle Università nellambito linguistico personale di categoria C, D o EP dellarea Tecnico- Scientifica (di supporto allapprendimento linguistico); Collaboratori ed Esperti Linguistici di lingua madre (CEL) tra i quali vi sono ex Lettori; ex Lettori di madrelingua straniera (in servizio a seguito di sentenza). Per dare coerenza allattività di supporto allapprendimento linguistico si rende necessaria una ridefinizione del ruolo e del profilo professionale di tale personale; una diversa identificazione nominale rispetto allattuale può contribuire a fornire un quadro di maggiore chiarezza. Il sistema proposto consentirà, ovviamente, di assicurare la necessaria autonomia ai singoli Atenei.

4 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Revisione dello stato giuridico Si conferma la collocazione nella contrattazione di comparto, che dovrà dedicare a queste figure una specifica sezione, evidenziandone la tipicità rispetto al personale tecnico amministrativo (PTA), istituendo a tale scopo larea di supporto allapprendimento linguistico. Tale area avrà al suo interno tre figure distinte tra loro: TECNICO MADRELINGUA COLLABORATORE MADRELINGUA ESPERTO COORDINATORE MADRELINGUA La progressione verticale tra luna e laltra figura avverrà solo per selezione per titoli ed esami in base agli ordinamenti di Ateneo.

5 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Profili professionali proposti (1) TECNICO MADRELINGUA, incaricato delle attività strumentali di supporto allapprendimento delle lingue straniere e della lingua italiana per stranieri da parte degli studenti, connesse al funzionamento dei laboratori linguistici e inoltre attività di collaborazione alla realizzazione di materiale multimediale allinterno dei centri linguistici. (Tali attività sono oggi attribuite ai c.d. tecnici linguistici) Requisiti daccesso: essere madrelingua in possesso di laurea o titolo universitario straniero adeguato alle funzioni da svolgere. COLLABORATORE MADRELINGUA, incaricato delle attività di assistenza linguistica nelle esercitazioni pratiche della propria lingua madre volta allapprendimento da parte degli studenti delle lingue straniere e della lingua italiana per stranieri, nellambito delle direttive impartite dai responsabili dei centri linguistici e/o dai responsabili della formazione linguistica, nonché attività connesse al funzionamento dei laboratori linguistici e attività di elaborazione e aggiornamento del materiale didattico e multimediale, oltre ad altre attività di supporto e di servizio linguistico, coordinate dai centri linguistici e/o dai responsabili della formazione linguistica. Requisiti daccesso: essere madrelingua in possesso di laurea o titolo universitario straniero adeguato alle funzioni da svolgere.

6 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Profili professionali proposti (2) ESPERTO COORDINATORE MADRELINGUA, incaricato delle attività di assistenza linguistica nelle esercitazioni pratiche della propria lingua madre volta allapprendimento da parte degli studenti delle lingue straniere e della lingua italiana per stranieri, nellambito delle direttive impartite dai responsabili dei centri linguistici e/o dai responsabili della formazione linguistica e inoltre attività di progettazione, aggiornamento e presentazione dei materiali didattici, coordinate dai centri linguistici e/o dai responsabili della formazione linguistica; può essere destinatario di incarichi di responsabilità particolari o di funzioni specialistiche molto spiccate di progetto o di laboratorio. Requisiti daccesso: essere madrelingua in possesso di laurea o titolo universitario straniero adeguato alle funzioni da svolgere, con almeno tre anni di esperienza nella figura inferiore.

7 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Ulteriori aspetti normativi Per tutte le figure il tempo pieno è considerato pari a 1512 ore annue effettivamente lavorate; per il Collaboratore Madrelingua e per lEsperto Coordinatore Madrelingua va considerato un congruo numero di ore forfetarie di aggiornamento e preparazione allinterno del monte ore indicato. Attualmente negli Atenei tutti i contratti prevedono un impegno orario complessivo inferiore alle 1512 ore e pertanto sono da considerarsi rapporti di lavoro part-time di tipo orizzontale. La percentuale di riduzione va rapportata alle 1512 ore effettivamente lavorate. Il passaggio da part-time a tempo pieno o laumento della percentuale di tempo-lavoro, potranno avvenire solo su richiesta dellAteneo motivata da esigenze didattiche

8 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Aspetti retributivi Attualmente la retribuzione spettante al CEL che opera per un impegno orario di 500 ore annue è di ,12 euro/anno, il che significa che la retribuzione oraria è pari a 29,01 euro/ora Per la figura dellESPERTO COORDINATORE MADRELINGUA si propone che i contratti full-time siano pari a 1512 ore effettivamente lavorate, mantenendo lo stesso costo orario; per limpegno part-time di 500 ore annue la percentuale è pari al 33% Si prevede una progressione orizzontale in 7 fasce con incremento retributivo tra le fasce utilizzando la percentuale media prevista tra le posizioni della categoria EP Per il COLLABORATORE MADRELINGUA è prevista una retribuzione pari al 75% dellEsperto Coordinatore Madrelingua Per il TECNICO MADRELINGUA si propone che la retribuzione e lo sviluppo di carriera siano pari a quelli della categoria D del personale del comparto con la medesima tabella retributiva

9 14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Primo inquadramento In prima applicazione vanno collocati i CEL in servizio nella fascia corrispondente alla retribuzione in godimento ovvero alla retribuzione immediatamente inferiore mantenendo la differenza tra le due retribuzioni come assegno ad personam riassorbibile in tutto o in parte in occasione di passaggio alla fascia economica successiva. Il CCNL dovrà riprendere tutte le specifiche normative contrattuali senza rinviare alle norme relative al PTA Va demandata a livello di contratto integrativo di Ateneo la costituzione del fondo accessorio, nonché la sua attribuzione. E auspicabile lapprovazione di un provvedimento legislativo utile per dare validità anche giurisprudenziale alle soluzioni ipotizzate, che chiarisca le indicazioni date dalla Legge 63/2004 e riprese dalla sentenza della Cassazione n /2004, che possa anche anticipare alcuni contenuti del CCNL.


Scaricare ppt "14 dicembre 2007 Gruppo di Lavoro sui CEL Documento conclusivo Linee guida per la definizione di unipotesi contrattuale per il personale universitario."

Presentazioni simili


Annunci Google