La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

10 luglio 2006- Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -1 IL NUOVO QUADRO NORMATIVO D.Lgs 286/05 a decorrere dal 28 febbraio 2006 i corrispettivi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "10 luglio 2006- Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -1 IL NUOVO QUADRO NORMATIVO D.Lgs 286/05 a decorrere dal 28 febbraio 2006 i corrispettivi."— Transcript della presentazione:

1

2 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -1 IL NUOVO QUADRO NORMATIVO D.Lgs 286/05 a decorrere dal 28 febbraio 2006 i corrispettivi per i servizi di trasporto di merci su strada vengono determinati dalla libera contrattazione tra le parti la centralità del contratto lindividuazione di una responsabilità di filiera dei soggetti coinvolti nelleffettuazione di un trasporto lintroduzione della certificazione di qualità per i trasporti sensibili Il recepimento della direttiva comunitaria 2003/59, in tema di qualificazione professionale dei conducenti

3 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -2 La centralità del contratto La libertà di determinazione del servizio e dei prezzi Il contratto è il luogo deputato a consentire laccordo di regolamentazione delle rispettive esigenze di servizio, remuneratività e qualità Il legislatore predilige il contratto in forma scritta, pur senza obbligo La forma scritta consente una garanzia esimente rispetto alle responsabilità

4 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -3 IL CONTRATTO SCRITTO elementi essenziali –nome e sede del vettore e del committente e, se diverso, del caricatore; –numero di iscrizione del vettore all Albo degli autotrasportatori conto terzi; –tipologia e quantità della merce trasportata, nel rispetto delle indicazioni contenute nella carta di circolazione dei veicoli adibiti al trasporto; –corrispettivo del servizio e modalità di pagamento; –luoghi di presa in consegna della merce da parte del vettore e di riconsegna al destinatario.

5 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -4 IL CONTRATTO SCRITTO elementi eventuali Termini temporali per la riconsegna della merce Istruzioni aggiuntive del committente o del vettore o caricatore

6 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -5 IL CONTRATTO SCRITTO la garanzia esimente la forma scritta consente maggiore certezza alle parti con riferimento alle responsabilità accertabili, nel corso delleffettuazione del trasporto. Lart. 8 del D.Lgs.286/05, infatti, dispone che laccertamento delle responsabilità avvenga, tra laltro, mediante esame del contratto di trasporto.

7 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -6 La responsabilità di filiera coinvolgimento di tutti i soggetti che, a vario titolo, partecipano alle decisioni, le scelte e le azioni connesse con leffettuazione di un trasporto la responsabilità, come espressamente previsto dalla Legge delega 32/05 è individuale Le azioni commesse potranno risultare rilevanti, nellambito di una specifica violazione, a seguito di accertamento e non in relazione a mere deduzioni presuntive la responsabilità non è negoziabile

8 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -7 La responsabilità nellabusivismo 1 Cosè labusivismo ? Esercizio dellattività di autotrasporto senza essere iscritti allAlbo degli autotrasportatori Ovvero Esercizio in violazione delle condizioni e limiti delle prescrizioni dellAlbo Ovvero, in caso di vettore straniero Esercizio senza il titolo che ammette leffettuazione della prestazione in territorio italiano

9 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -8 La responsabilità nellabusivismo 2 Soggetti della filiera: vettore che esercita il trasporto abusivo Art.26 L.298/74 – sanzione amministrativa committente, proprietario e caricatore che affidano il trasporto ad un abusivo Art.26 L.298/74 e art.7 D.Lgs.286/05 – sanzione amministrativa e confisca amministrativa della merce

10 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -9 La responsabilità nellabusivismo 3 La confisca amministrativa: è lincorporazione dei beni da parte dellEnte pubblico che priva - a titolo definitivo - il titolare del diritto di proprietà sul bene stesso i rischi maggiori potrebbero verificarsi allorché il proprietario della merce non sia direttamente coinvolto nel processo di individuazione contrattuale del vettore

11 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -10 La responsabilità nellabusivismo 4 nel caso di locazione di veicoli, la norma stabilisce che a bordo del mezzo debba essere sempre presente, oltre al contratto di locazione, anche una copia del certificato di iscrizione allAlbo dellimpresa locataria. questo per evitare il rischio che unimpresa iscritta allAlbo con limitazioni circa la massa operi, in elusione della legge, con altri veicoli di massa superiore.

12 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -11 La responsabilità nellabusivismo 5 il legislatore ha introdotto lobbligo, a carico dellimpresa di trasporto, di produrre una certificazione di mantenimento dei requisiti di iscrizione allAlbo, al momento della revisione annuale dei veicoli committenti e/o proprietari delle merci possono incrementare la sicurezza relativamente alla iscrizione allAlbo, controllando la regolarità dellavvenuta revisione sulla carta di circolazione del veicolo

13 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -12 La responsabilità nellabusivismo 6 Nel particolare caso in cui non sussista un contratto scritto, il committente è sempre tenuto ad acquisire: Copia della carta di circolazione Dichiarazione del vettore circa la regolarità delliscrizione allAlbo autotrasportatori pena sanzione amministrativa

14 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -13 La responsabilità nella circolazione stradale 1 Nel caso in cui il contratto sia stipulato in forma scritta, laccertamento di violazioni del conducente, determina la responsabilizzazione a cascata su proprietario, committente e caricatore che abbiano fornito istruzioni incompatibili con il rispetto delle di sicurezza stradale: superamento della sagoma limite (art.61 codice della strada); superamento della massa limite (art.62 codice della strada); superamento dei limiti di velocità (art. 142 codice della strada); sistemazione del carico sui veicoli (art. 164 codice della strada); prescrizioni generali in materia di trasporto di cose ( art.167 codice della strada) durata del periodo di guida (art.174 codice della strada).

15 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -14 La responsabilità nella circolazione stradale 2 Nel caso in cui il contratto NON sia stipulato in forma scritta, laccertamento di violazioni del conducente comporta la responsabilità per vettore e committente su: superamento dei limiti di velocità; mancata osservanza dei tempi di guida e di riposo

16 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -15 La responsabilità nella circolazione stradale 3 Nel caso in cui il contratto NON sia stipulato in forma scritta, laccertamento delle violazioni determina che il committente o, in mancanza, il vettore producano la documentazione dalla quale risulti la compatibilità delle istruzioni trasmesse al vettore. In caso contrario, il vettore ed il committente sono sempre obbligati in concorso con lautore della violazione.

17 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -16 La responsabilità nella circolazione stradale 4 Il caricatore è sempre responsabile (qualunque sia la forma di contratto) per le violazioni in materia di massa limite e di corretta sistemazione del carico sul veicolo.

18 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -17 La responsabilità sociale il conducente deve sempre avere a bordo la documentazione idonea a dimostrare il titolo in base al quale presta servizio presso il vettore nel caso di cittadini extracomunitari, il conducente dovrà avere anche lapposito attestato del conducente previsto dal Regolamento comunitario 484/2002

19 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -18 La responsabilità risarcitoria ex 1693 e 1696 c.c. Larticolo 1696 c.c., combinato con la previgente normativa in materia (L. 450/85 modificata dalla L.162/93), stabiliva due differenti limiti:trasporti soggetti o meno al regime tariffario obbligatorio (0,26 centesimi x Kg. di portata utile del veicolo e 6,20 x Kg. di merce perduta o avariata)

20 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -19 La responsabilità risarcitoria ex 1693 e 1696 c.c. Larticolo 1696 c.c., modificato dalla nuova normativa prevede un unico limite pari ad 1 euro per kg. di merce perduta o avariata Tale limite di risarcibilità non è derogabile a favore del vettore Il limite non si applica nei casi di dolo o colpa grave del vettore o se si dimostra che la perdita derivi da caso fortuito Opportunità di integrare il contratto scritto sia sul piano assicurativo sia sul piano delle clausole di salvaguardia

21 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -20 La qualificazione e formazione del conducente 1 recepimento della Direttiva 2003/59/CE in tema di qualificazione iniziale e formazione periodica dei conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di merci ( e di persone) la piena efficacia del recepimento della Direttiva comunitaria dovrebbe avvenire entro il prossimo 24 luglio

22 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -21 La qualificazione e formazione del conducente 2 La normativa riguarderà: i conducenti residenti in Italia che svolgono attività di autotrasporto i conducenti extracomunitari che svolgono lattività di autotrasporto alle dipendenze di impresa sita in Italia Deroghe (veicoli vel.max < 45 km/h, trasporti privati, attrezzature del conducente, etc…)

23 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -22 La qualificazione e formazione del conducente 3 Sono esclusi, dalla sola qualificazione iniziale: i conducenti residenti in Italia già in possesso, allentrata in vigore del Decreto, del CAP KD o della patente C o C+E; I conducenti extracomunitari di impresa stabilita in Italia, titolari di patenti C,C+E,D,D+E, sempre alla data di entrata in vigore del Decreto

24 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -23 La qualificazione e formazione del conducente 4 La carta di qualificazione è rilasciata a seguito di corso di formazione iniziale e superamento di esame di idoneità Ogni cinque anni è previsto il rinnovo della carta, mediante formazione periodica

25 10 luglio Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -24 La qualificazione e formazione del conducente 5 Per evitare in capo al conducente penalizzazioni improprie (sul piano della qualificazione professionale) derivanti da infrazioni commesse alla guida di veicoli privati è prevista una doppia contabilità relativa alla decurtazione dei punti nella carta di qualificazione vengono decurtati esclusivamente i punti persi nell esercizio della attività professionale; nel caso in cui la sommatoria dei punti persi (tra lesercizio professionale e quello privato) raggiunga o superi il plafond del punteggio individuale il titolo abilitativo è revocato, secondo le previsioni del CdS


Scaricare ppt "10 luglio 2006- Alessandro Righetti - Gr.Trasporti Assolombarda -1 IL NUOVO QUADRO NORMATIVO D.Lgs 286/05 a decorrere dal 28 febbraio 2006 i corrispettivi."

Presentazioni simili


Annunci Google