La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Diritto dellUnione europea Anno accademico 2009-10 Le fonti del diritto comunitario II: atti di diritto derivato Prof. Fabio Raspadori Facoltà

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Diritto dellUnione europea Anno accademico 2009-10 Le fonti del diritto comunitario II: atti di diritto derivato Prof. Fabio Raspadori Facoltà"— Transcript della presentazione:

1 Corso di Diritto dellUnione europea Anno accademico Le fonti del diritto comunitario II: atti di diritto derivato Prof. Fabio Raspadori Facoltà di Scienze Politiche dellUniversità delgi Studi di Perugia, novbembre 2009

2 Atti legislativi e atti non legislativi: assenza di distinzione art. 249 (superamento con il Trattato di Lisbona) Atti legislativi: regolamenti e direttive quadro, ordinari e speciali (TL) Atti a portata individuale: decisioni e direttive Atti non legislativi: regolamenti e direttive delegati, regolamenti e direttive esecutive, decisioni esecutive Regolamenti: portata generale (caratteri oggettivi), obbligatorio in tutti gli elementi (anche in caso di integrazioni), direttamente applicabile (effetti orizzontali e divieto recezione) Direttive: destinatati gli Stati, obblighi di risultato, margine di apprezzamento (scadenza piena conformità, obbligo astensione, tipologia atti interni), eccezione delle direttive dettagliate (van Duyn 1974), effetti verticali non orizzontali Decisioni: obbligatoria in tutti gli elementi, portata individuale, effetti diretti (Grad 1970), effetti verticali non orizzontali (Stati), decisioni atipiche (es. 148 TCE- FSE) Raccomandazioni e pareri: indirizzare Stati e istituzioni, fornire una valutazione, effetti non vincolanti (eccezione del collegamento ad altro atto vincolante, Grimaldi 1989)

3 Scelta dellatto: Il Trattato (art. 89, reg. – art. 34, reg., dir.,dec.), atto di base, le istituzioni (sussidiarietà, proporzionalità – Trattato di Lisbona.) Problema del rapporto gerarchico: prevalenza atti a portata strutturale, prevalenza degli atti di base sugli atti delegati, prevalenza degli atti adottati con procedura ordinaria (incerto) Requisiti comuni: motivazione (253), base giuridica (230), pubblicità e trasparenza (254,255), titolo esecutivo (256), sussidiarietà, proporzionalità e copertura finanziaria (5, 270) Atti atipici: previsti nei trattati (racc. Consiglio TCE 99, dec. motivata Comm. 85 TCE)/non previsti: informativi (comunicazioni, conclusioni, risoluzioni), deliberativi (accordo politico), organizzativi (Dichiarazioni, Decisione, Accordi interistituzionali); effetti (collegamento con il TCE, caso per caso)

4 Atti atipici Previsti nei trattati Regolamenti interni Direttive alla Commissione Decisioni comitologia Decisioni di nomina.. Di diritto primario Di diritto derivato Non Previsti nei trattati Programmi di Azione Dichiarazioni Decisioni, Accordi interistituzionali

5 Caratteri delle fonti europee Non corrispondenza per il diritt oderivato G/F/F Autorevolezza Limiti


Scaricare ppt "Corso di Diritto dellUnione europea Anno accademico 2009-10 Le fonti del diritto comunitario II: atti di diritto derivato Prof. Fabio Raspadori Facoltà"

Presentazioni simili


Annunci Google