La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I Centri Antiviolenza metodologia di intervento a sostegno delle donne vittime di violenza di genere Avv. Luigia Barone Responsabile del Centro Solidea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I Centri Antiviolenza metodologia di intervento a sostegno delle donne vittime di violenza di genere Avv. Luigia Barone Responsabile del Centro Solidea."— Transcript della presentazione:

1 I Centri Antiviolenza metodologia di intervento a sostegno delle donne vittime di violenza di genere Avv. Luigia Barone Responsabile del Centro Solidea Maree per donne in difficoltà Differenza Donna Ong

2 I Centri antiviolenza: luogo di contrasto al fenomeno della violenza sulle donne Nascono dallelaborazione femminista degli anni 70, che ritiene tale fenomeno di carattere sociale e culturale e non una questione di sicurezza. In questi luoghi, la violenza di genere e le teorie che ne sono scaturite si sono fatte pratica, e ne sono scaturiti strumenti di contrasto alla violenza che non passa esclusivamente attraverso la protezione delle donne che ne sono vittime ma anche e soprattutto attraverso unopera di sensibilizzazione e prevenzione capillare presso gli organi istituzionali (forze dellordine, operatori sociali, medici…) e nelle scuole.

3 I Centri antiviolenza in Italia Ai primi degli anni 90 risalgono i primi Centri italiani: Firenze, Bologna, Modena, Roma, Merano e Milano. Ad oggi in Italia sono presenti circa100 Associazioni che gestiscono Centri Antiviolenza.

4 Differenza Donna Ong 1989 nasce lAssociazione di volontariato Differenza Donna, con lobiettivo di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare la violenza fisica e psichica e lo stupro. Attualmente lAssociazione gestisce: - Centro SOLIDEA di accoglienza per donne vittime di violenza della provincia di Roma, nato nel Centro Antiviolenza del Comune di Roma, nato nel Centro SOLIDEA Maree per donne in difficoltà, nato nel Centro per donne vittime di tratta e prostituzione coatta, nato nel Centro Antiviolenza SOLIDEA Le Lune di Guidonia, nato nel 2009

5 SERVIZI OFFERTI DAI CENTRI ANTIVIOLENZA DI DIFFERENZA DONNA ascolto telefonico 24h24, 365 giorni lanno consulenza/assistenza legale assistenza sociale, psicologica, intermediazione culturale lavoro di rete con i servizi territoriali e con le istituzioni orientamento al lavoro ospitalità nelle situazioni a maggiore rischio per le donne sole o con bambini

6 METODOLOGIA

7 INVIO ISTITUZIONALE: FORZE DELLORDINE SERVIZI SOCIALI OSPEDALI CALL CENTER – 1522 ALTRI CENTRI ANTIVIOLENZA RETE AMICALE/FAMILIARE

8 PRIMO CONTATTO SOLITAMENTE IL PRIMO CONTATTO E TELEFONICO, E INDISPENSABILE CHE LE DONNE CONTATTINO I CENTRI PERSONALMENTE PUNTANDO SULLAUTODETERMINAZIONE DELLA DONNA NEL CORSO DELLA PRIMA TELEFONATA LE OPERATRICI: FORNISCONO ASCOLTO, LEGGENDO DOMANDA E BISOGNO VALUTANO IL LIVELLO DI PERICOLO/EMERGENZA DELLA SITUAZIONE FORNISCONO INFORMAZIONI UTILI FISSANO IL PRIMO COLLOQUIO DI SOSTEGNO

9 FULCRO DELLA METODOLOGIA: COLLOQUI DI SOSTEGNO -2 operatrici-uscita dal rapporto duale -confronto -ascolto attivo – sentire comune -assenza di giudizio -empatia -rispetto tempi delle donne

10 La metodologia di intervento: i colloqui di sostegno ricatto economico

11 STRUTTURAZIONE DEL PROGETTO DI USCITA DALLA SITUAZIONE DI VIOLENZA recupero delle risorse della donna sviluppo autodeterminazione sostegno alla genitorialità Scelta del percorso legale da intraprendere lavoro di rete

12 LAVORO DI RETE Servizi Sociali Tribunali Forze dellordine Ospedali, Consultori, ASL, CBM, Centro psicopedagogico delletà evolutiva Questura Scuole Centri per limpiego, COL Associazioni del territorio

13 I numeri della violenza: dati 2010 Centro Solidea Maree

14 Principali invii:servizi sociali, forze dellordine, servizi sanitari, call center, rete informale Ospitalità fornita nel 2010: 28 donne unitamente a 25 minori Sono più di 400 le donne che nel 2010 hanno contattato per la prima volta il Centro Maree Circa il 60% sono di nazionalità italiana Il 60% circa degli autori è di nazionalità italiana

15 Nel 74% dei casi le donne confidano un maltrattamento intrafamiliare Autori: Nel 50% dei casi mariti, compagni o conviventi Nel 40% dei casi ex Solo nel 2,5% dei casi sconosciuti


Scaricare ppt "I Centri Antiviolenza metodologia di intervento a sostegno delle donne vittime di violenza di genere Avv. Luigia Barone Responsabile del Centro Solidea."

Presentazioni simili


Annunci Google