La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rete Aziendale Consultori Disturbi Cognitivi Parma E dopo la diagnosi? Percorsi differenziati di supporto alla famiglia Enrico Montanari, Livia Ludovico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rete Aziendale Consultori Disturbi Cognitivi Parma E dopo la diagnosi? Percorsi differenziati di supporto alla famiglia Enrico Montanari, Livia Ludovico."— Transcript della presentazione:

1 Rete Aziendale Consultori Disturbi Cognitivi Parma E dopo la diagnosi? Percorsi differenziati di supporto alla famiglia Enrico Montanari, Livia Ludovico Cristiano Provini, Ilaria Sterbizzi Reggio Emilia 25 novembre 2005 Dagli Ambulatori per le Demenze ai Centri per le Demenze: nuove prospettive nei percorsi della rete per anziani in Emilia-Romagna

2 Ha detto Alzheimer: è stato come una marea di…., di cose, […] Viene un blocco al momento […] dicevo ma come è possibile che? E cosa faccio adesso? Chi adesso mi aiuta, chi mi mette..…mi mette chiaro in testa, mi mette ordine? […] brancolavo nel buio veramente……….. E il cervello che si secca I parenti dei pazienti con AD raccontano la comunicazione della diagnosi Odone L, Gullotta A, Lunardelli M, Vegni E, Moja EA Psicologia Medica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano, H. San Paolo, 2004

3 Predittori di Stress relativi al Familiare Fattori Aggravanti Coniuge > altri parenti Donne > uomini Convivenza Strategie di coping immature e/o inadeguate Carenza di supporto e isolamento sociale Carenza di informazioni sulla malattia Vissuti conflittuali Fattori Protettivi Supporto informale: rete sociale Conoscenze sulla malattia Conoscenze sulle strategie di gestione dei disturbi comportamentali Supporto e consulenza per le difficoltà emozionali

4 Impatto familiare dellassistenza (Cattel C., Sgadari A., Bernabei R.) Costi occupazionali e finanziari Costi sociali Costi emotivi Costi fisici 80% degli anziani affetti da demenza vive in famiglia

5 La Rete dei Servizi Formale Informale consulenze servizi associazioni familiari di volontariato amici/vicinato assistenza domiciliare centro diurno psicologiche casa protetta socio-assistenziali RSA legali protesiche Accoglienza e Ascolto Accompagnamento nel Percorso di Cura Flessibilità

6 La Rete dei Servizi Dinamica NON Statica Approccio Multidisciplinare e Integrazione dei Servizi vuole dire garantire interventi educativi e sociali al fine di sviluppare una reale presa in carico del soggetto affetto da sindrome demenziale e della sua famiglia

7 La Rete dei Servizi Dinamica NON Statica Presa in carico Accoglienza ed Ascolto Valutazione dei Bisogni (Piano Assistenziale Individuale) Informazione relativa malattia servizi esistenti percorsi di accesso sostegni economici

8 La Rete dei Servizi Dinamica NON Statica Presa in carico Accompagnare nel percorso di cura Aiutare nello svolgimento di pratiche burocratiche Effettuare monitoraggio della situazione con verifica del P.A.I. Prevedere una flessibilità dei servizi

9 Consulenze psicologiche e socio-assistenziali Attività di sostegno familiare interventimodalità informativiformativicolloquiogruppo Conoscenza malattia Informazione sui servizi esistenti Percorsi di accesso Informazione per sostegni economici Gestione cura Prevenzione, gestione stress Individuali Nucleo familiare Sostegno Auto - aiuto

10 Servizi Flessibilità Assistenza Domiciliare Progetti: taxi sociale, assegno di cura, assegno sociale (Parma) Centro Diurno Progetti: apertura sabato e domenica (Fidenza e Fontanellato) Proposta: apertura domenicale per gli utenti al domicilio (Fidenza) Casa Protetta Temporaneità Riattivazione Cognitiva (Informale e Formale a Parma; Informale a Fidenza) Giardino Alzheimer (Parma) Progetto Il Giardino delle Passeggiate (Fidenza)

11 Servizi Casa Protetta Temporaneità Posti sollievo Fidenza Progetto realizzato da Centro Diurno e Casa Protetta Periodo estivo Permanenza una settimana Parma Nucleo dedicato Permanenza tre mesi

12 Rete Informale Volontariato Contesto generale: rivolti alla cittadinanza incontri pubblici, conferenze Informazione (AIMA a Parma) Contesto specifico: rivolta a familiari, operatori dei servizi incontri, corsi Punto di Ascolto Telefonico (Gruppo Sostegno Alzheimer Fidenza) Iniziative di tipo ricreativo Caffè Alzheimer (Gruppo Sostegno Alzheimer Fidenza)

13 Caffè Alzheimer Il primo nasce in Olanda nel 1997 su idea dello psichiatra Bère Miesen Diffusione in Australia, Belgio, Germania, Gran Bretagna, Grecia e Lussemburgo In Italia sono presenti a Como, Fidenza (Pr), Modena, Roma, Trieste e Vicenza Prossima inaugurazione a Mirandola (Mo) e Treviso

14 Il Caffè del Giovedì Nasce a Fidenza, nellestate 2004, dalla collaborazione fra Consultorio Disturbi Cognitivi, Gruppo Sostegno Alzheimer Fidenza, Centro Diurno e Casa Protetta di Fidenza Incontri settimanali hanno luogo il giovedì pomeriggio presso lassociazione Bocciofila Il gruppo è costituito da anziani affetti da demenza accompagnati da gli operatori del centro diurno e della casa protetta ed i volontari Incontri informativi/formativi ai familiari tenuti da esperti

15


Scaricare ppt "Rete Aziendale Consultori Disturbi Cognitivi Parma E dopo la diagnosi? Percorsi differenziati di supporto alla famiglia Enrico Montanari, Livia Ludovico."

Presentazioni simili


Annunci Google