La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalla prestazione AL PERCORSO DI PRESA IN CURA Sonia Cavecchi Servizio Infermieristico Domiciliare Castelnovo né Monti Reggio Emilia, 21-22 Novembre 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalla prestazione AL PERCORSO DI PRESA IN CURA Sonia Cavecchi Servizio Infermieristico Domiciliare Castelnovo né Monti Reggio Emilia, 21-22 Novembre 2005."— Transcript della presentazione:

1 Dalla prestazione AL PERCORSO DI PRESA IN CURA Sonia Cavecchi Servizio Infermieristico Domiciliare Castelnovo né Monti Reggio Emilia, Novembre 2005

2 la cronicita: problema epidemiologico prevalente la cronicita : problema epidemiologico prevalente come affrontarlo ? domiciliarita come luogo privilegiato di cura come garanzia della qualità della vita

3 Il domicilio : luogo di cura Le cure domiciliari sono una modalità di assistenza sanitaria e sociale erogata al domicilio dellutente in modo continuo ed integrato al fine di fornire cure appropriate da parte degli operatori secondo i bisogni rilevati Le cure domiciliari sono una modalità di assistenza sanitaria e sociale erogata al domicilio dellutente in modo continuo ed integrato al fine di fornire cure appropriate da parte degli operatori secondo i bisogni rilevati Lobiettivo delle cure domiciliari è quello di mantenere la persona presso il proprio domicilio, garantendo continuità assistenziale,favorire il recupero delle capacità di autonomia e di relazione, migliorare la qualità di vita e sostenere la persona e la famiglia nel percorso di cura. Lobiettivo delle cure domiciliari è quello di mantenere la persona presso il proprio domicilio, garantendo continuità assistenziale,favorire il recupero delle capacità di autonomia e di relazione, migliorare la qualità di vita e sostenere la persona e la famiglia nel percorso di cura.

4 Prendere in cura al domicilio … CENTRALITA DELLUTENTE (empowerment, patto terapeutico, responsabilizzazione) CONTINUITA DELLE CURE (lavoro per processi e in equipe) INTEGRAZIONE OSPEDALE/TERRITORIO INTEGRAZIONE DELLE RISORSE E DEI SERVIZI DEL TERRITORIO

5 TRASFORMAZIONE DEL MODELLO CULTURALE.. da sanitario Pensiero a forte razionalità, relazione duale e disimmetrica ( tra chi sa e chi soffre ) Azione rivolta alla guarigione …a socio-sanitario Problemi non risolvibili con soluzioni diversificate, tanti soggetti che richiedono connessioni e alleanze, azione conoscitiva. Azione rivolta alla salute possibile

6 Modello infermieristico in cambiamento ….dal modello infermieristico determinato dalla valutazione di dipendenza dellutente approccio prestazionale

7 Modello infermieristico in cambiamento ….al modello rivolto alla complessita assistenziale determinata dalla lettura dei bisogni della persona inserita nel suo contesto famigliare e sociale.. presa in cura presa in cura

8 Le competenze esercitate: Personalizzazione delle cure infermieristiche Personalizzazione delle cure infermieristiche Pianificazione dellassistenza, formulazione degli obiettivi possibili, verifica dei risultati Pianificazione dellassistenza, formulazione degli obiettivi possibili, verifica dei risultati Lavorare in team con gli altri professionisti Lavorare in team con gli altri professionisti Leducazione terapeutica ( alleanza ) e supporto psicologico dellutente e della famiglia Leducazione terapeutica ( alleanza ) e supporto psicologico dellutente e della famiglia Mantenimento e continuo sviluppo delle competenze tecniche /scientifiche Mantenimento e continuo sviluppo delle competenze tecniche /scientifiche

9 Il contributo infermieristico Il contributo infermieristico Pop. Res. 2004: >75 a.:46261 = 10,1 % > 65 a. = al 20,2% Utenti presi in cura : 7684 Accessi domiciliari : ( settembre 2005 )

10 Il contributo infermieristico Il modello organizzativo infermieristico ha previsto unarticolazione a livello di dipartimento e una a livello di nuclei di cure primarie con lobiettivo di creare un sistema che sia decentrato, ma che nel contempo eviti rischi di frammentazione.

11 Le abilità distintive dellinfermiere Competenza relazionale e abilità a comunicare Competenza relazionale e abilità a comunicare Competenza al lavoro in equipe multiprofessionale orientata allaccompagnamento della persona nel percorso di cura superando la frammentarietà delle risposte assistenziali Competenza al lavoro in equipe multiprofessionale orientata allaccompagnamento della persona nel percorso di cura superando la frammentarietà delle risposte assistenziali Capacità di educare all autocura e allauto assistenza (empowerment ) Capacità di educare all autocura e allauto assistenza (empowerment ) Capacità di gestione, pianificazione e valutazione del proprio lavoro Capacità di gestione, pianificazione e valutazione del proprio lavoro

12 Ruolo infermieristico nella domiciliarità Identificare i problemi assistenziali,in unottica di presa in cura globale e nel coniugarli con il tipo di assistenza richiesta allinterno del contesto di vita dellutente Identificare i problemi assistenziali,in unottica di presa in cura globale e nel coniugarli con il tipo di assistenza richiesta allinterno del contesto di vita dellutente Individuazione di soluzioni organizzative in grado di assicurare linfermiere di riferimento allinterno dellequipe assistenziale finalizzata a garantire continuità nella presa in cura dellutente e della sua famiglia Individuazione di soluzioni organizzative in grado di assicurare linfermiere di riferimento allinterno dellequipe assistenziale finalizzata a garantire continuità nella presa in cura dellutente e della sua famiglia Mettere in connessione, i diversi ambiti della rete dei servizi socio – sanitari Mettere in connessione, i diversi ambiti della rete dei servizi socio – sanitari

13 Prendersi cura e… Migliorare la qualita di vita Migliorare la qualita di vita Aiutare a vivere meglio Aiutare a vivere meglio Riscoprire nella cura il luogo dorigine Riscoprire nella cura il luogo dorigine Valorizzare la famiglia Valorizzare la famiglia Rispettare i tempi dellutente Rispettare i tempi dellutente Personalizzare lassistenza Personalizzare lassistenza

14 Lapproccio alla cronicità.. non deve solo rispondere con un continuo sviluppo delle competenze tecniche, sviluppare integrazione delle professionalità e risorse …. ma..

15 ha lobiettivo di.. mantenere la persona presso il proprio domicilio, garantire continuità assistenziale, favorire il recupero delle capacità di autonomia, di relazione e migliorare la qualità di vita..grazie..


Scaricare ppt "Dalla prestazione AL PERCORSO DI PRESA IN CURA Sonia Cavecchi Servizio Infermieristico Domiciliare Castelnovo né Monti Reggio Emilia, 21-22 Novembre 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google