La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dottoressa Maria Ieracitano 1. 2 Qualità della didattica: criticità Permanere di approcci eccessivamente formalizzati, decontestualizzati tradizionalmente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dottoressa Maria Ieracitano 1. 2 Qualità della didattica: criticità Permanere di approcci eccessivamente formalizzati, decontestualizzati tradizionalmente."— Transcript della presentazione:

1 Dottoressa Maria Ieracitano 1

2 2 Qualità della didattica: criticità Permanere di approcci eccessivamente formalizzati, decontestualizzati tradizionalmente disciplinari nellinsegnamento scolastico. (Nardi, 2001) Limitata significatività per gli allievi delle proposte didattiche: scarso riferimento allesperienza personale ed a pratiche sociali connesse con i campi del sapere (Perrenoud, 2002)

3 Dottoressa Maria Ieracitano3 PARLAMENTO EUROPEO (dicembre 2006) COMPETENZE CHIAVE PER LAPPRENDIMENTO PERMANENTE le competenze [come] una combinazione di conoscenze, abilità e attitudini appropriate al contesto le competenze chiave sono quelle di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, linclusione sociale e loccupazione COMUNICAZIONE NELLA MADRE LINGUA COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA COMPETENZA DIGITALE IMPARARE AD IMPARARE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE SPIRITO DI INIZIATIVA E IMPRENDITORIALITA CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

4 Dottoressa Maria Ieracitano4 occasioni di apprendimento dei saperi e dei linguaggi culturali di base; strumenti di pensiero necessari elaborare metodi e categorie ….La scuola deve offrire agli studenti occasioni di apprendimento dei saperi e dei linguaggi culturali di base; deve far sì che gli studenti acquisiscano gli strumenti di pensiero necessari per apprendere a selezionare le informazioni; deve promuovere negli studenti la capacità di elaborare metodi e categorie che siano in grado di fare da bussola negli itinerari personali; deve favorire lautonomia di pensiero degli studenti, orientando la propria didattica alla costruzione di saperi a partire da concreti bisogni formativi.....

5 Dottoressa Maria Ieracitano5 IMPARARE AD IMPARARE PROGETTARE COMUNICARE COLLABORARE E PARTECIPARE ACQUISIRE ED INTERPRETARE LINFORMAZIONE INDIVIDUARE COLLEGAMENTI E RELAZIONI RISOLVERE PROBLEMI COSTRUZIONE DEL SE RELAZIONI CON GLI ALTRI RAPPORTO CON LA REALTA NATURALE E SOCIALE

6 Dottoressa Maria Ieracitano6 A d o t t a il seguente regolamento relativo all'obbligo di istruzione Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, comma 622: di cui alla Legge 27 dicembre 2006, n. 296, articolo 1, comma 622: Art. 1. Adempimento dell'obbligo di istruzione 1 Art. 1. Adempimento dell'obbligo di istruzione 1. L'istruzione obbligatoria è impartita per almeno dieci anni e si realizza secondo le disposizioni indicate all'articolo 1, comma 622, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e, in prima attuazione, per gli anni scolastici 2007/2008 e 2008/2009 anche con riferimento ai percorsi sperimentali di istruzione e formazione professionale di cui al comma 624 del richiamato articolo. 2. L'adempimento dell'obbligo di istruzione è finalizzato al conseguimento di un titolo di studio di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età, con il conseguimento dei quali si assolve il diritto/dovere di cui al decreto legislativo 15 aprile 2005, n L'obbligo di istruzione di cui al presente articolo decorre a partire dall'anno scolastico 2007/2008 per coloro che hanno conseguito il titolo di studio conclusivo del primo ciclo nell'anno scolastico 2006/2007

7 Dottoressa Maria Ieracitano7 da acquisire al termine dellistruzione obbligatoria Lelevamento dellobbligo di istruzione a dieci anni intende favorire il pieno sviluppo della persona nella costruzione del sé, di corrette e significative relazioni con gli altri e di una positiva interazione con la realtà naturale e sociale. Imparare ad imparare; Imparare ad imparare; Progettare ; Progettare ; Comunicare ; Comunicare ; Collaborare e partecipare ; Collaborare e partecipare ; Agire in modo autonomo e responsabile; Agire in modo autonomo e responsabile; Risolvere problemi; Risolvere problemi; Individuare collegamenti e relazioni; Individuare collegamenti e relazioni; Acquisire ed interpretare linformazione. Acquisire ed interpretare linformazione.

8 Dottoressa Maria Ieracitano8 CONOSCENZE ABILITA Caratteristiche personali e Risorse psico-sociali Caratteristiche personali e Risorse psico-sociali Generali Specifiche (es. di un contenuto professionale) di Contesto Generali Specifiche (es. di un contenuto professionale) di Contesto Specifiche (tecniche, operative, ecc.) Trasversali ( relazionali, sociali, ecc.) Specifiche (tecniche, operative, ecc.) Trasversali ( relazionali, sociali, ecc.) Gli elementi che compongono la Competenza Motivazioni, atteggiamenti, Valori, rappresentazioni sociali, ecc. Autostima, fiducia in se stessi, Autovalutazione, ecc. Qualità personali, Predisposizioni, attitudini, Interessi, ecc. Motivazioni, atteggiamenti, Valori, rappresentazioni sociali, ecc. Autostima, fiducia in se stessi, Autovalutazione, ecc. Qualità personali, Predisposizioni, attitudini, Interessi, ecc.

9 Dottoressa Maria Ieracitano9 IMMAGINE DI SE SENSIBILITA AL CONTESTO CONSAPEVOLEZZA MOTIVAZIONE STRATEGIE METACOGNITIVE RUOLO SOCIALE LA COMPETENZA: UN CONCETTO COMPLESSO IMPEGNO ACCERTARE LE COMPETENZE CHE COSA SI APPRENDE? COME SI APPRENDE?

10 Dottoressa Maria Ieracitano10 capacità di far fronte a un compito, o a un insieme di compiti, riuscendo a mettere in moto e a orchestrare le proprie risorse interne, cognitive affettive e volitive, e a utilizzare quelle esterne disponibili in modo coerente e fecondo. (M. Pellerey – 2001)

11 Dottoressa Maria Ieracitano11 Le competenze sono strategie contestualizzate alla risoluzione di problemi complessi. Hanno per elementi costitutivi: Un insieme strutturato di conoscenze e abilità; La finalizzazione al raggiungimento di uno scopo; Un contesto in cui tale insieme è applicato. La competenza è simile a una rete, non a un albero (Rossi – Wassermann, 2003)

12 Dottoressa Maria Ieracitano12 (M. Pellerey – 2001) un sapere un sapere dotato di senso un sapere che si alimenta nella circolarità tra azione e riflessione un sapere condiviso da una comunità ma personalizzato un sapere che si esprime in unazione concreta Competenza è …

13 Dottoressa Maria Ieracitano13 La complessità della società della conoscenza richiede progettazioni didattiche che favoriscono lo sviluppo di competenze attraverso: Apprendimenti significativi, compiti autentici; Personalizzazione dei percorsi; Approcci multipli e pluriprospettici.


Scaricare ppt "Dottoressa Maria Ieracitano 1. 2 Qualità della didattica: criticità Permanere di approcci eccessivamente formalizzati, decontestualizzati tradizionalmente."

Presentazioni simili


Annunci Google