La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RESPIRAZIONEARTIFICIALERESPIRAZIONEARTIFICIALE. Controllare che la bocca e/o il naso non siano ostruiti ASPORTARE IN FRETTA con le dita eventuali corpi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RESPIRAZIONEARTIFICIALERESPIRAZIONEARTIFICIALE. Controllare che la bocca e/o il naso non siano ostruiti ASPORTARE IN FRETTA con le dita eventuali corpi."— Transcript della presentazione:

1 RESPIRAZIONEARTIFICIALERESPIRAZIONEARTIFICIALE

2 Controllare che la bocca e/o il naso non siano ostruiti ASPORTARE IN FRETTA con le dita eventuali corpi o materiali estranei.

3 La caduta posteriore della lingua ostruisce le vie aeree Mettere una mano sotto la nuca laltra sulla sua fronte iperestendere il capo ASSICURARE LA PERVIETA DELLE VIE AEREE La base della lingua tende a cadere posteriormente Occlusione vie aeree PER EVITARE QUESTO

4 questa posizione riporterà la lingua in avanti, liberando meglio le vie aeree tale manovra non va effettuata se si sospetta un trauma alla colonna vertebrale ciò permetterà il passaggio dellaria sollevare il mento verso lalto

5 LA RESPIRAZIONE ARTIFICIALE DEVE ESSERE: POSSIBILITA DI RIANIMAZIONE AD INIZIO IMMEDIATO DOPO 1 min DOPO 4 min DOPO 6 min 95 % 50 % 1 % ININTEROTTASono descritti casi di rianimazione dopo 3 ore EFFICACE Se il battito cardiaco è presente, vuol dire che l'asfissia è iniziata da pochi istanti ritorno alla respirazione naturale cambiamento di colore arrossamento della pelle e delle orecchie movimenti delle labbragemiti delle palpebre Degli arti

6

7 RESPIRAZIONE ASSISTITA CON PALLONE DI AMBU INSUFFLAZIONE DI UN BUON VULUME DARIA TRAMITE UN PALLONE RIEMPIMENTO PASSIVO DEL PALLONE

8 RESPIRAZIONE MECCANICA ALLARGAMENTO MECCANICO DELLA GABBIA TORACICA INSPIRAZIONE PASSIVA DILATAZIONE POLMONARE COSTRIZIONE MECCANICA DELLA GABBIA TORACICA ESPIRAZIONE PASSIVA SPREMITURA POLMONARE METODO NIELSENN Questo metodo è utile in caso di ANNEGAMENTO

9 Il modo più efficace per far respirare un infortunato è trasferire aria dai vostri polmoni ai suoi, insufflandola attraverso la sua bocca tra i due metodi quello sicuramente più consigliabile è il metodo con aria espirata, data la maggior quantità di aria che si può introdurre maggior quantità di aria che si può introdurre, RESPIRAZIONE BOCCA A BOCCA RESPIRAZIONE

10 Anche se l'aria che insuffliamo è ricca di anidride carbonica, la quantità di ossigeno immessa è comunque sufficiente all'ossigenazione comunque sufficiente all'ossigenazione. insufflate aria nella bocca o nel naso dellinfortunato per riempirgli i polmoni. naso e bocca insieme in un bambino o neonato ARIA INSPIRATA ARIA ESPIRATA 20 % di Ossigeno 16 % di Ossigeno

11 Quando vi staccate linfortunato espira grazie alla gabbia toracica elastica che riprende la sua posizione di riposo. POSIZIONAMENTO INSUFFLAZIONE ESPIRAZIONE SPONTANEA

12 CONTROLLARE I MOVIMENTI TORACICI CONTROLLARE I MOVIMENTI TORACICI i polmoni si riempiono di aria ?? riprende il respiro spontaneo ?? GENERALMENTE Dopo circa tre-quattro minuti il torace comincia a espandersi autonomamente: Ripresa del respiro spontaneo

13 NON SI DEVE PRATICARE IL METODO BOCCA A BOCCA, se cè del veleno intorno alla bocca dellinfortunato, in certi casi di avvelenamento se ci sono gravi lesioni al volto se cè vomito ripetuto se il volto non è accessibile

14 IN ATTESA DELL'AMBULANZA SUPINO METTERE IL PAZIENTESUPINO SUPERFICIE RIGIDA SU UNA SUPERFICIE RIGIDA IPERESTENDENDOGLI LA TESTA CONTROLLARE LAPERVIETA DELLE VIE AEREE GUARDANDO L'ESPANSIONE SPONTANEA DEL TORACE, ASCOLTANDO E SENTENDO L'ARIA ESPIRATA RIMUOVERE EVENTUALI RESIDUI DI CIBO, VOMITO PROCEDURA BOCCA A BOCCA

15 EFFETTUARE DUE INSUFFLAZIONI CONTROLLARE LESPANSIONE DEL TORACE RICONTROLLARE LESTENSIONE DEL CAPO RIPETERE DUE INSUFFLAZIONI SE IL TORACE NON SI ESPANDE

16 EFFETTUARE LA MANOVRA DI HEIMLICH RIPETERE DUE INSUFFLAZIONI CONTROLLARE LA PRESENZA DEL POLSO CAROTIDEO SE IL TORACE NON SI ESPANDE

17 MANCANZA DI POLSO MASSAGGIO CARDIACO Iniziare il MASSAGGIO CARDIACO UN SOLO SOCCORRITORE 15 massaggi 2 insufflazioni DUE SOCCORRITORI 5 massaggi 1 insufflazione

18 CONTINUARE LA MANOVRA DI RIANIMAZIONE SINO ALL'ARRIVO DEI SOCCORSI SINO ALL'ARRIVO DEI SOCCORSI Per poter smettere definitivamente Il ciclo va ripetuto ogni 3 secondi, quindi circa 20 cicli al minuto. IL RESPIRO DEVE ESSEREAUTONOMOREGOLARE


Scaricare ppt "RESPIRAZIONEARTIFICIALERESPIRAZIONEARTIFICIALE. Controllare che la bocca e/o il naso non siano ostruiti ASPORTARE IN FRETTA con le dita eventuali corpi."

Presentazioni simili


Annunci Google