La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1. 2 3 A questa Area di consolidata tradizione fanno capo i seguenti interventi: 1.Assistenza economica di base (per le ragazze madri) 2.Assegni di maternità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1. 2 3 A questa Area di consolidata tradizione fanno capo i seguenti interventi: 1.Assistenza economica di base (per le ragazze madri) 2.Assegni di maternità"— Transcript della presentazione:

1 1

2 2

3 3 A questa Area di consolidata tradizione fanno capo i seguenti interventi: 1.Assistenza economica di base (per le ragazze madri) 2.Assegni di maternità (INPS) 3.Contributo economico per il nucleo familiare (INPS) 4.Contributo a sostegno della natalità (terminato nel 2007) 5.Contributi per lacquisto della prima casa (terminato nel 2006) 6.Prima dote per i nuovi nati (terminato nel 2008) 7.Segretariato sociale e Servizio sociale professionale 8.Centro per la famiglia

4 4 Questarea è la quinta in ordine di risorse impegnate per un totale di ,88 pari all8% delle risorse complessivamente impegnate per il quadriennio 2005/08

5 5 Gli interventi, le azioni e i servizi messi in campo, hanno riguardato soprattutto il sostegno economico ai nuclei familiari (l86,4% delle risorse impegnate per larea) che, in particolari condizioni di fragilità (ragazze madri, parti gemellari, figli disabili) e con redditi insufficienti, risultano maggiormente esposti al rischio di povertà.

6 6 Risorse impegnate 2005/08 per TIPOLOGIA WELFARE SERVIZI PDZ ACCESSO DOMICILIARE COMUNITARIO RESIDENZIALE CONTRIBUTI ECONOMICI TOTALE 1 Centro per la famiglia ,00 2 Assistenza economica ragazze madri /Assistenza di base ,00 3 Contributi a sostegno della natalità ,74 4 Prima dote per i nuovi nati ,14 5 Contributi a sostegno dell'acquisto prima casa ,00 AREA RESPONSABILITA' FAMILIARI 0, ,00 0, , ,88 Di seguito il dettaglio delle risorse impegnate per ciascun servizio/intervento e per tipologia di welfare interessata

7 7 Si registra un costante trend in ascesa per i casi di assistenza alle ragazze madri con relativa presa in carico del servizio sociale professionale. Nel 2008 i contributi erogati hanno interessato 42 donne (il 2,3% delle donne sole con figli censite) per un totale di risorse erogate pari a ,00 e un contributo medio annuo di.1.820,00 Lintervento ha coperto lintera platea delle richiedenti e ha interessato 50 minori (lo 0,2% dei minori residenti). Di seguito riportiamo lintero set di indicatori predisposti per il servizio

8 8 INDICATORI SERVIZIO ASSISTENZA ECONOMICA RAGAZZE MADRI TipologiaIndicatorevaloreu-misuraannofonte ContestoPop.residente femminile n.2008Istat Minori residenti n.2008Istat Pop.residente femminile anni n.2008Istat Domanda potenzialeDonne sole con figli 1.823n.2001Cens.Istat Domanda espressaRichieste di accesso 42n.2008Uff.serv.soc. OffertaRisorse impegnate ,002008Uff.serv.soc. N.richiedenti ammessi al contributo Uff.serv.soc. N. beneficiari 42n.2008Uff.serv.soc. N. contributi erogati 50n.2008Uff.serv.soc. Attività Risultato Risorse totali erogate nell'anno ,002008Uff.serv.soc. Risorse totali/contributo 1.528,802008Uff.serv.soc. Contributo annuo erogato/beneficiario 1.820,002008Uff.serv.soc. Beneficiari/domande accesso 100,0%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/richiedenti ammessi 100,0%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/donne sole con figli 2,3%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/donne sole con figli 2,3%2008Uff.serv.soc. Domande/donne sole con figli 2,3%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/ pop.residente femm anni 0,2%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/pop.residente femm anni 0,2%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/pop. riferimento: pop.residente femm anni 0,2%2008Uff.serv.soc. Minori interessati/tot. minori residenti 0,2%2008Uff.serv.soc.

9 9 Ai contributi mensili riconosciuti già dallAmbito come assistenza di base si sono aggiunti interventi finanziati direttamente dalla Regione Puglia che hanno permesso ad alcune famiglie di procedere più agevolmente al lavoro di cura che la famiglia svolge nei confronti di minori e soggetti fragili: Contributi a sostegno della natalità Contributi per lacquisto della prima casa Assegno di prima dote I primi due interventi hanno rappresentato interventi una tantum, non più ripresi nelle linee di intervento previste dalla nuova programmazione regionale.

10 10 I contributi a sostegno della natalità introdotti dalla Regione Puglia con Det.n. 284/2007, a valere su risorse del Fnps 2003 e 2004, a sostegno dei nuclei che affrontano spese in particolari situazioni (parti gemellari e bambini con disabilità grave), hanno interessato 20 nuclei familiari (0,1% delle famiglie residenti), per un totale di risorse erogate pari a ,00, coprendo lintera platea dei richiedenti aventi diritto.

11 11 I contributi regionali a sostegno dellacquisto prima casa (Det. 82/2005 e 305/2005), rivolti a consentire lacquisto della prima abitazione a famiglie di nuova costituzione e famiglie numerose con un contributo a fondo perduto pari a 25 mila euro hanno interessato 24 nuclei familiari (l80 % degli aventi diritto).

12 12 Lassegno regionale Prima dote per i nuovi dati (DGR 1801/2006 e DGR 582/2007) è finalizzato al sostegno delle famiglie con redditi insufficienti nellimpegno di cura e nellutilizzo di servizi. Le risorse, pur rivelandosi insufficienti a rispondere alle domande ammesse al beneficio (1.246 aventi diritto su domande presentate) sono comunque servite a monitorare e valutare le problematiche familiari. Hanno beneficiato del contributo 115 nuclei familiari (lo 0,4% delle famiglie residenti e il 3,4% dei minori residenti 0-36 mesi), per un contributo medio annuo pari a.1.616,87. Di seguito riportiamo lintero set di indicatori predisposti per il servizio

13 13 INDICATORI SERVIZIO CONTRIBUTI REGIONALI PRIMA DOTE TipologiaIndicatorevaloreu-misuraannofonte ContestoFamiglie residenti n.2008Istat Minori 0-36 mesi 3.046n.2008Istat Domanda potenziale Domanda espressaRichieste di accesso 1400n.2008Uff.serv.soc. OffertaRisorse impegnate ,142007Uff.serv.soc. N.richiedenti ammessi al contributo Uff.serv.soc. N. beneficiari 115n.2008Uff.serv.soc. N. contributi erogati 115n.2008Uff.serv.soc. Attività Risultato Risorse totali erogate nell'anno ,142008Uff.serv.soc. Risorse totali/contributo 1.616,872008Uff.serv.soc. Contributo annuo erogato/beneficiario 1.616,872008Uff.serv.soc. Beneficiari/domande accesso 8,2%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/richiedenti ammessi 9,2%2008Uff.serv.soc. Ammessi/richiedenti 89,0%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/famiglie residenti 0,4%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/famiglie residenti 3,9%2008Uff.serv.soc. Richieste accesso/famiglie residenti 4,4%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/minori 0-36 mesi 3,8%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/minori 0-36 mesi 40,9%2008Uff.serv.soc. Richieste accesso/minori 0-36 mesi 46,0%2008Uff.serv.soc.

14 14 Inoltre vanno segnalate due misure importanti che riguardano un buon numero di famiglie: lAssegno al nucleo familiare con almeno tre figli minori e lAssegno di maternità, erogati dallInps, la cui istruttoria è di competenza del servizio sociale comunale. Tali interventi non sono stati inclusi nel Piano di zona, pur rientrando in quelle misure di concreto sostegno alle famiglie tuttora in vigore.

15 15 Il contributo ai nuclei familiari con figli minori ha interessato 448 nuclei familiari (l1,4% delle famiglie residenti) per un totale di contributi erogati pari a complessivi ,39. I minori coinvolti rappresentano almeno il 6,6% dei minori residenti. Questo indicatore rappresenta una stima, calibrata sul valore minimo, dei minori coinvolti in situazioni di disagio familiare causate da insufficienza di risorse economiche che può preludere o determinare un fattore di rischio di esclusione sociale e marginalità. Di seguito riportiamo lintero set di indicatori predisposti per il servizio

16 16 INDICATORI SERVIZIO CONTRIBUTI INPS PER IL NUCLEO FAMILIARE TipologiaIndicatorevaloreu-misuraannofonte ContestoFamiglie residenti n.2008Istat Domanda potenzialeMinori residenti n.2008Istat Domanda espressaRichieste di accesso 898n.2008Uff.serv.soc. OffertaRisorse impegnate ,392008Uff.serv.soc. N.richiedenti ammessi al contributo Uff.serv.soc. N. beneficiari 448n.2008Uff.serv.soc. N. contributi erogati 448n.2008Uff.serv.soc. Attività Risultato Risorse totali erogate nell'anno ,392008Uff.serv.soc. Risorse totali/contributo 1.499,132008Uff.serv.soc. Contributo annuo erogato/beneficiario 1.499,132008Uff.serv.soc. Beneficiari/domande accesso 49,9%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/richiedenti ammessi 100,0%2008Uff.serv.soc. Ammessi/richiedenti 49,9%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/famiglie residenti 1,4%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/famiglie residenti 1,4%2008Uff.serv.soc. Richieste accesso/famiglie residenti 2,8%2008Uff.serv.soc. Minori coinvolti (stima minima) 1.344n.2008Uff.serv.soc. Minori coinvolti (stima minima)/tot minori residenti 6,6%2008Uff.serv.soc.

17 17 Lassegno di maternità è erogato dallInps alle madri che non beneficiano del trattamento previdenziale della indennità di maternità appartenenti a nuclei familiari con redditi insufficienti. Ne hanno beneficiato 485 donne (l1% delle donne residenti) per un totale di risorse erogate pari a ,00. Di seguito riportiamo lintero set di indicatori predisposti per il servizio

18 18 INDICATORI SERVIZIO CONTRIBUTI INPS ASSEGNO DI MATERNITA' TipologiaIndicatorevaloreu-misuraannofonte Contesto Domanda potenziale Donne residenti n.2008Istat Donne residenti anni n.2008Istat Domanda espressaRichieste di accesso 535n.2008Uff.serv.soc. OffertaRisorse impegnate , Uff.serv.soc N.richiedenti ammessi al contributo Uff.serv.soc. N. beneficiari 485n.2008Uff.serv.soc. Attività Risultato Risorse totali erogate nell'anno , Uff.serv.soc Contributo annuo erogato/beneficiario 1.518,992008Uff.serv.soc. Beneficiari/domande accesso 90,7%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/richiedenti ammessi 100,0%2008Uff.serv.soc. Ammessi/richiedenti 90,7%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/donne residenti 1,0%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/donne residenti 1,0%2008Uff.serv.soc. Richieste accesso/donne residenti 1,1%2008Uff.serv.soc. Beneficiari/donne residenti anni 2,3%2008Uff.serv.soc. Richiedenti ammessi/donne residenti anni 2,3%2008Uff.serv.soc. Richieste accesso/donne residenti anni 2,6%2008Uff.serv.soc.

19 19 Il Centro per la famiglia è lunico servizio di questarea non ancora attivato, in quanto è in corso lindividuazione di una sede adeguata dove attivareuno spazio che offra prestazioni qualificate multiprofessionali per un sostegno integrato allintero nucleo familiare per la valorizzazione della genitorialità e della funzione educativa, per lattivazione di interventi di mediazione dei conflitti la gestione di luoghi neutri dincontro (Bozza PSR 2009/11). Di seguito riportiamo una tavola riassuntiva dei servizi dellarea per stato di attuazione

20 20 legenda = servizio attivo = servizio non attivo **A= attivare B= confermare C= potenziare D=attivazione subordinata a finanziamento specifico E= non attivare n.Serviziotipologia /11 ** Ob. serv. PSR 2009/11 1 Centro per la famiglia comunitario diurno A 2 Assistenza economica ragazze madri contr. econ. B 3 Contributi a sostegno della natalità contr. econ. E 4 Prima dote per i nuovi nati contr. econ. D 5 Contributi a sostegno dell'acquisto prima casa contr. econ. E


Scaricare ppt "1. 2 3 A questa Area di consolidata tradizione fanno capo i seguenti interventi: 1.Assistenza economica di base (per le ragazze madri) 2.Assegni di maternità"

Presentazioni simili


Annunci Google