La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

WORKSHOP TWENTY TWENTY EUROPEAN POLICIES FOR MENTAL HEALTH Piazza Armerina 23 settembre 2013 La strategia regionale sullinternazionalizzazione in sanità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "WORKSHOP TWENTY TWENTY EUROPEAN POLICIES FOR MENTAL HEALTH Piazza Armerina 23 settembre 2013 La strategia regionale sullinternazionalizzazione in sanità"— Transcript della presentazione:

1 WORKSHOP TWENTY TWENTY EUROPEAN POLICIES FOR MENTAL HEALTH Piazza Armerina 23 settembre 2013 La strategia regionale sullinternazionalizzazione in sanità Sonia Lo Bue Dirigente Area Interdipartimentale 6 Progetti, Ricerca e Innovazione Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico Regione Siciliana Assessorato della Salute

2 Come e quando si è iniziato 2 Sonia Lo Bue Marzo 2009 istituita Area Interdipartimentale 6 Progetti, Ricerca e Innovazione con compiti in materia di ricerca sanitaria e internazionalizzazione Novembre 2010 istituita rete di referenti delle Aziende e Strutture Sanitarie siciliane per la ricerca e linternazionalizzazione nel settore sanitario Compiti della rete: 1.favorire la partecipazione ai programmi nazionali e internazionali nel settore sanitario, anche con azioni di supporto tecnico/amministrativo in favore dei ricercatori 2.creare specifici gruppi di progettazione in particolare per i programmi di cooperazione internazionale 3.partecipare ad attività formative specifiche anche supportando la partecipazione ad eventi 4.promuovere reti internazionali di partenariato

3 Cosa è stato realizzato 3 Sonia Lo Bue Da settembre 2011 ad oggi: 8 laboratori di progettazione per i referenti aziendali, con Formez PA nellambito del Progetto Operativo Assistenza Tecnica (POAT) Salute del Ministero della Salute (cofinanziato dal FESR). Approfondimento bandi comunitari e di cooperazione internazionale (ENPI CBC Bacino marittimo del mediterraneo – ENPI Italia Tunisia – VII P.Q.), anche con esercitazioni pratiche a gruppi Progetto Mattone Internazionale: coinvolgimento dei referenti aziendali alle attività formative (giugno 2012 a Palermo, ottobre 2012 a Bari, aprile 2013 Venezia) e partecipazione allAvviso 1 Pagina tematica Programmi di cooperazione territoriale europea e internazionale sul sito istituzionale dellAssessorato della Salute

4 4 Visita studio a Bruxelles ad aprile 2012 per 28 tra Direttori Sanitari, Dirigenti aziendali e Dirigenti dellAssessorato della Salute: progetto di mobilità per professionisti - Programma Europeo Leonardo Da Vinci di lifelong learning Partecipazione a programma Italia-Tunisia: progetto AIDA Ammissione a finanziamento ( euro) per lo sviluppo di un sistema per la diagnosi anticipata delle malattie autoimmuni. Il progetto è iniziato a novembre 2012 e ha una durata di 30 mesi. Creazione della Banca Dati e Network dei Ricercatori e dei Progetti contenente informazioni sui ricercatori siciliani, sui progetti di ricerca nazionali ed internazionali creando un network tra ricercatori finalizzato alla migliore partecipazione ai bandi Creazione dei Nuclei di Progettazione aziendali in attuazione dei Piani Attuativi del Piano Sanitario Regionale Aggiornamento Rete dei Referenti aziendali nel luglio 2013 consequenziale alla creazione dei Nuclei di Progettazione Sonia Lo Bue

5 Cosa faremo in futuro Completare la creazione dei Nuclei Progettazione Aziendali e Interaziendali Proseguire i laboratori di progettazione con il Formez fino ad aprile Richiesta di un nuovo Progetto di Assistenza Tecnica per la programmazione Progetto Mattone Internazionale: continuare a partecipare attivamente alle iniziative formative e informative (ottobre 2013 incontro a Venezia con i referenti regionali e corso a Salerno sulla gestione dei progetti internazionali) cogliendo anche le opportunità degli Avvisi 1 e 2 Alimentare la Banca dati regionale e Network dei ricercatori Mettere in collegamento i sistemi della ricerca Aziende, Università, CNR, Imprese Partecipare ai lavori relativi alla nuova programmazione dei fondi strutturali dove la sanità avrà una rilevanza di tipo trasversale. 5 Sonia Lo Bue

6 Quali sfide/necessità 6 Sonia Lo Bue Sfide Creare un assetto organizzativo regionale ed aziendale sempre più forte, ben strutturato e qualificato, per migliorare laccesso ai fondi comunitari Partecipare a reti tematiche di interesse in sanità con altre regioni dItalia e dEuropa Sostenere le eccellenze siciliane ma al contempo far emergere, valorizzare e far crescere le altre realtà esistenti allinterno delle Aziende Sanitarie Necessità Individuare fondi di bilancio regionale per il cofinanziamento di progetti nazionali ed europei Valutare listituzione di una struttura tecnica regionale o aziendale per il coordinamento, promozione, rendicontazione dei progetti. Rafforzare le relazioni istituzionali con lUfficio della Regione Siciliana a Bruxelles e con i principali Uffici della CE come le Direzioni Generali e le Agenzie esecutive.

7 Grazie per lattenzione Sonia Lo Bue


Scaricare ppt "WORKSHOP TWENTY TWENTY EUROPEAN POLICIES FOR MENTAL HEALTH Piazza Armerina 23 settembre 2013 La strategia regionale sullinternazionalizzazione in sanità"

Presentazioni simili


Annunci Google