La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modena, 13-15 Maggio 2012 ORGANIZZATO DA Dal biogas al biometano : prospettive produttive e di utilizzo per il trasporto Marino Berton –presidente AIEL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modena, 13-15 Maggio 2012 ORGANIZZATO DA Dal biogas al biometano : prospettive produttive e di utilizzo per il trasporto Marino Berton –presidente AIEL."— Transcript della presentazione:

1 Modena, Maggio 2012 ORGANIZZATO DA Dal biogas al biometano : prospettive produttive e di utilizzo per il trasporto Marino Berton –presidente AIEL -

2 Sommario della presentazione Cenni sulla produzione del biogas Biogas in Europa e in Italia Dal biogas al biometano Il ruolo del biometano nella riduzione dei GHG Le esperienze sul biometano in Europa Cose serve per far partire il biometano in Italia Conclusioni Cenni sulla produzione del biogas Biogas in Europa e in Italia Dal biogas al biometano Il ruolo del biometano nella riduzione dei GHG Le esperienze sul biometano in Europa Cose serve per far partire il biometano in Italia Conclusioni

3 Premessa Il prossimo 17 maggio sarà presentato a Roma ufficialmente il position paper sul biometano, un documento elaborato da un gruppo di lavoro costituito da: Parte di questa presentazione trova origine dal position paper al quale AIEL ha collaborato.

4 Cenni sulla produzione di biogas Biogas : miscela di gas prodotti durante il processo di Digestione Anaerobica (DA) a carico di diversi substrati organici. Le matrici avviabili a DA possono essere di vario tipo e derivare perciò da diversi settori produttivi: Settore agricolo : effluenti di allevamento (es. liquami suini, bovini e, con opportune precauzioni, deiezioni avicole), colture energetiche dedicate (es. mais, sorgo, silomais, triticale, erba, ecc.), residui colturali (es. paglia, pula dii riso, colletti di barbabietole, ecc.). Settore agroindustriale : scarti organici di macellazione, siero, sottoprodotti orto-frutticoli, fanghi e reflui dellindustria enologica. Settore industriale : acque reflue e/o fanghi ottenuti dalla loro depurazione. Settore civile : acque reflue e/o fanghi ottenuti dalla loro depurazione, frazioni organiche di rifiuti solidi urbani (FORSU) trattate in maniera specifica ovvero da discarica.

5 Biogas in Europa e in Italia Produzione di biogas in Europa nel 2009: 8346 ktep (98 TWh) da discarica RU da fanghi dep. da altro Fonte :

6 Impianti di Biogas su effluenti zootecnici, scarti agricoli e agro- industriali e colture energetiche 521 Impianti (130 in costruzione) Fonte (CRPA 05/2011) Circa 350 MW e installati Lombardia: 210 impianti MW e (49 in costruzione) Italia - Censimento impianti biogas agro-zootecnici

7 Dal biogas al biometano Il biometano viene ottenuto dal biogas mediante un processo di rimozione dellanidride carbonica [CO 2 ] denominato upgrading, associato ad un trattamento di purificazione suddiviso in diverse fasi la cui sequenza dipende dalla specifica tecnologia di upgrading adottata. Il processo di rimozione della CO 2 (upgrading), può avvenire applicando diverse tecnologie: I metodi attualmente più usati per rimuovere la CO 2 sono: Di tipo fisico: Adsorbimento a pressione variabile su carboni attivi o PSA; Lavaggio con acqua a pressione o PWS; Lavaggio fisico con solventi organici; Membrane Di tipo chimico (es. lavaggio con monoetanolammina, MEA).

8 Possibili usi del biometano I possibili usi del BM sono perciò del tutto equivalenti a quelli del NG e cioè come: Carburante per autoveicoli previa immissione in rete, anche locale, ovvero compressione in bombole Combustibile per impianti di CHP centralizzati, previa immissione in rete Combustibile per utenze domestiche, previa immissione in rete Combustibile per uso industriale, previa immissione in rete

9 Fonte : The role of natural gas and biomethane in the fuel mix of the future in Germany DENA 06/2010 Il ruolo del biometano nella riduzione dei GHG

10 Biocarburanti a confronto

11 14,3 49,8 15,1 MWh/ha/a Resa annuale in carburante per ha (come gasolio/benzina equivalente) (Fonte: Biofuels – FNR 2006)

12 Biomethane as fuel: due opzioni Distributore presso il sito di produzione Immissione nella rete del gas naturale

13 Le esperienze sul biometano in Europa

14 Sintesi del potenziale biometano di alcuni tra i maggiori Paesi europei Fonte :Dati europei desunti dalla letteratura; potenziale italiano sulla base delle stime del gruppo di lavoro biometano coordinato dal CIB.

15 Biometano in Germania Entro 2012Entro 20130biettivo 2020 Obiettivo 2030 Impianti Capacità prod. M 3 /ora biometano m 3 /anno 6 miliardi10 miliardi Fonte : German Energy Agency ( Dena) January 2012

16

17

18 Biogas-Biometano per trasporto ferroviario in Svezia Start 2005 Converted diesel train 530 m3 storage 600 km range Lower emissions (Euro5) Zero greenhouse gas emissions

19 Owe Jönsson, buses buses buses, no diesel buses for urban transport Slow filling system Biogas replaces 5,5 million liter of diesel Annual CO 2 -reduction tons Biogas-Biometano per trasporto urbano Linköping (Svezia)

20 Grandi impianti upgrading Stockholm, 1500 m 3 /h

21 Piccole unità standardizzate di upgrading Norrköping, 275 m 3 /h

22 Unità di upgrading a PSA per iniezione del gas nella rete Pucking, Austria, 10 m 3 /h

23 Quanto biometano è possibile produrre in Italia Destinando a colture dedicate ha, una superficie pari ai terreni già destinati a set-aside e persi dalla coltura della barbabietola negli ultimi dieci anni, ovvero pari a circa il 50% dei terreni agricoli non utilizzati italiani, unitamente ad un crescente e progressivo utilizzo delle biomasse di integrazione, le aziende agricole italiane sono in grado di produrre entro il Mrd di biometano equivalenti allanno una produzione pari alla produzione italiana attuale di gas naturale a quella del rigassificatore di Rovigo Fonte : gruppo di lavoro sul biometano coordinato dal CIB

24 Requisiti tecnici per il biometano PREVISIONI LEGISLATIVE : ART. 20 DLGS 28/ Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, lAutorità per lenergia elettrica e il gas emana specifiche direttive relativamente alle condizioni tecniche ed economiche per lerogazione del servizio di connessione di impianti di produzione di biometano alle reti del gas naturale i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi. 2. Le direttive di cui al comma 1, nel rispetto delle esigenze di sicurezza fisica e di funzionamento del sistema: a)stabiliscono le caratteristiche chimiche e fisiche minime del biometano, con particolare riguardo alla qualità, lodorizzazione e la pressione del gas, necessarie per limmissione nella rete del gas naturale; Proposte Che i requisiti tecnici per limmissione del biometano nella rete del gas siano conformi alle specifiche tecniche previste dal Codice di Rete, con lobbligo di soddisfare i requisiti minimi, a carico del gestore di rete ogni altro onere aggiuntivo Cosa serve per far partire il biometano in Italia

25 Immissione del biometano in rete ( art. 20 Dlgs 28/11) Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, lAutorità per lenergia elettrica e il gas emana specifiche direttive relativamente alle condizioni tecniche ed economiche per lerogazione del servizio di connessione di impianti di produzione di biometano alle reti del gas naturale i cui gestori hanno obbligo di connessione di terzi. ………. Proposte Essenziale è ribadire il diritto del produttore di biometano di connessione alla rete del gas. Si ritiene che la soluzione tedesca (le opere di connessione alla rete sono a carico delloperatore di rete che si riavvale dei costi sulla tariffa del gas, con un concorso dellupgrader sino ad un tetto di nei limiti di 2km) sia quella migliore e più semplice almeno in una fase iniziale di avvio del settore. La semplificazione normativa occorsa per la TICA delle connessioni alla rete elettrica è certamente da replicare nel caso delle connessioni alla rete del gas. Saranno da valutare dei correttivi tra cui a titolo esemplificativo : Il concorso alle opere di connessione da parte del produttore qualora superino determinati massimali La possibilità che alcune opere di connessione siano realizzate direttamente dal produttore nel rispetto delle normative vigenti Cosa serve per far partire il biometano in Italia

26 Il biometano nella autotrazione ( art. 8 Dlgs 28/11) allart. 8 sono previste specifiche disposizioni per la sua promozione e per la semplificazione del regime delle autorizzazioni : 1. Al fine di favorire lutilizzo del biometano nei trasporti, le regioni prevedono specifiche semplificazioni per il procedimento di autorizzazione alla realizzazione di nuovi impianti di distribuzione di metano e di adeguamento di quelli esistenti ai fini della distribuzione del metano. 2. Al fine di incentivare lutilizzo del biometano nei trasporti, gli impianti di distribuzione di metano e le condotte di allacciamento che li collegano alla rete esistente dei metanodotti sono dichiarati opere di pubblica utilità e rivestono carattere di indifferibilità e di urgenza. Allart. 21 per quanto riguarda i regimi di incentivazione si è previsto esplicitamente lammissione del biometano al regime di incentivazione dei biocarburanti b) mediante il rilascio di certificati di immissione in consumo ai fini delladempimento dellobbligo di cui allarticolo 2 -quater, comma 1, del decreto-legge 10 gennaio 2006, n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 marzo 2006, n. 81, e successive modificazioni, qualora il biometano sia immesso in rete e, nel rispetto delle regole per il trasporto e lo stoccaggio, usato per i trasporti; Cosa serve per far partire il biometano in Italia

27 Conclusioni NellEuropa del nord le prospettive di sviluppo del biometano sono concrete e le esperienze realizzate ne sono una prova tangibile; In Italia le potenzialità sono decisamente significative, entro il 2030 è possibile produrre biometano per una quantità pari al 10% del gas naturale; lItalia è il paese europeo che ha le migliori potenzialità nellutilizzo del biometano nellautotrazione; Sviluppare il biometano significa promuovere la crescita economica del nostro paese, sia dal punto di vista agricolo che industriale; Il biometano sarà il biocarburante tricolore perché è il più efficiente e quello che consente i migliori risultati ambientali; E necessario che siano rapidamente emanati i provvedimenti per la definizione dei requisiti tecnici ed economici per limmissione in rete e dei sistemi incentivanti

28 Grazie per lattenzione ! Aiel è socio del


Scaricare ppt "Modena, 13-15 Maggio 2012 ORGANIZZATO DA Dal biogas al biometano : prospettive produttive e di utilizzo per il trasporto Marino Berton –presidente AIEL."

Presentazioni simili


Annunci Google