La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La gestione del Bioetanolo nei depositi petroliferi Stefano Cagnola Marketing manager Isoil Impianti S.p.A. ModenaFiere, 13-14-15 Maggio 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La gestione del Bioetanolo nei depositi petroliferi Stefano Cagnola Marketing manager Isoil Impianti S.p.A. ModenaFiere, 13-14-15 Maggio 2012."— Transcript della presentazione:

1 La gestione del Bioetanolo nei depositi petroliferi Stefano Cagnola Marketing manager Isoil Impianti S.p.A. ModenaFiere, Maggio 2012

2 Biocarburanti La Comunità Europea prevede un aumento esponenziale delluso dei Bio carburanti

3 La distribuzione del Bioetanolo Il Bioetanolo ha un comportamento diverso dagli idrocarburi tradizionali

4 La distribuzione del Bioetanolo Il Bioetanolo si miscela chimicamente con lacqua in modo indissolubile. Entro il limite di saturazione

5 La distribuzione del Bioetanolo Le benzine e i gasoli, essendo idrocarburi, non si miscelano con lacqua

6 La distribuzione del Bioetanolo Il BioEtanolo deve essere segregato dallacqua

7 La distribuzione del Bioetanolo Gli alcoli, quali il bioetanolo, ha una VOLATILA maggiore della benzina.

8 La distribuzione del Bioetanolo Il BioEtanolo ha un numero di ottani elevato, intorno ai 115 RON. Possibile utilizzo RBOB Reformulated Blendstock for Oxygenate Blending

9 La distribuzione del Bioetanolo Si deve poter variare la quantità di BioEtanolo miscelato per mantenere qualità prodotto finale

10 La distribuzione del Bioetanolo Il Bioetanolo deve essere trattato come un prodotto diverso dagli altri

11 La distribuzione del Bioetanolo Il Bioetanolo deve essere segregato dagli altri prodotti e dallacqua fino al punto carico

12 La distribuzione del Bioetanolo Il punto di iniezione deve essere nel punto di carico. Sconsigliati serbatoi intermedi

13 La distribuzione del Bioetanolo Punti di miscelazioni non consigliati per BioEtanolo

14 La distribuzione del Bioetanolo Al contrario di alcuni casi per i biodiesel, la miscelazione non avviene mai in raffineria.

15 La distribuzione del Bioetanolo Punti di miscelazioni consigliati per BioEtanolo

16 Miscelazione nel punto di carico nessun serbatoio di miscela alta flessibilità (es. da 5% a 20% regolabile da software) elevata scalabilità senza cambiare componenti di controllo segregazioni e misure fiscali indipendenti approvato Ufficio Metrico e Agenzia delle Dogane La distribuzione del Bioetanolo

17 Braccio di carico con doppio contatore, controllore del blending e valvole di regolazione

18 La distribuzione del Bioetanolo

19

20 Un sistema di successo ha due elementi importanti La progettazione e la gestione del carico

21 La distribuzione del Bioetanolo

22

23

24

25 I carburanti PRESTAZIONALI sono ormai prodotti consolidati per stratificare il mercato. La quasi totalità si ottiene con aggiunta di additivi. Le benzine con etanolo saranno anche loro additivate sempre sulle baie di carico La distribuzione del Bioetanolo

26 Le baie di carico diventano dei sistemi più complessi da progettare

27 La distribuzione del Bioetanolo Il controllore (testata elettronica) gestisce entrambi i contatori, le valvole di controllo e gli additivatori

28 La distribuzione del Bioetanolo

29 Funzioni richieste ricette preimpostate e ricetta flessibile (configurabile da operatore o da sistema) Regolazione real time delle portate Recupero automatico di sovra o sotto dosaggio in real time Allarmi di regolazione durante il dosaggio Allarmi di regolazione memorizzati alla fine di ogni dosaggio Completo report a display, su stampa e a sistema TAS di ogni singolo dosaggio (full report) Lavaggio linea programmabile (se applicabile) Compensazioni del bioetanolo secondo nuove tabelle per gli alcoli OIML R22 e NBR 5992 con compensazione a 20°

30 La distribuzione del Bioetanolo

31 La regolazione in tempo reale è necessaria qualità prodotto e gestione di stop emergenza

32 La distribuzione del Bioetanolo La gestione dei dati è importante anche dal punto di vista metrologico sia per la miscela……

33 La distribuzione del Bioetanolo …che per il singolo prodotto

34 La distribuzione del Bioetanolo La soluzione ideale è acquistare sistemi chiavi in mano, o comunque con una singola società responsabile. Sia per la progettazione che per gli avviamenti nonchè per la conformità metrologica e fiscale

35 Domande Isoil Impianti S.p.A. Via F.lli Gracchi 27 Cinisello Balsamo (MI) Tel Fax


Scaricare ppt "La gestione del Bioetanolo nei depositi petroliferi Stefano Cagnola Marketing manager Isoil Impianti S.p.A. ModenaFiere, 13-14-15 Maggio 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google