La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scenario Italiano 2005:catena del valore Tecnologia Il numero di Atenei che acquista piattaforme dallesterno cresce in misura meno sensibile rispetto agli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scenario Italiano 2005:catena del valore Tecnologia Il numero di Atenei che acquista piattaforme dallesterno cresce in misura meno sensibile rispetto agli."— Transcript della presentazione:

1 Scenario Italiano 2005:catena del valore Tecnologia Il numero di Atenei che acquista piattaforme dallesterno cresce in misura meno sensibile rispetto agli anni precedenti Cresce più sensibilmente la percentuale di Atenei che impiega piattaforme sviluppate solo parzialmente allesterno Forte aumento dellimpiego di piattaforme open source Piattaforma considerata strumento imprescindibile per la FAD di ultima generazione

2 Scenario Italiano 2005:catena del valore Contenuti Il 68% degli Atenei realizza i contenuti e-learning in casa, il 19% li compra dallesterno, il 13% si rivolge allesterno solo per lo sviluppo multimediale di propri contenuti Distribuzione dellofferta su un maggior numero di discipline ( non più solo informatica e lingue)

3 Scenario Italiano 2005:catena del valore Servizi forniti a supporto delle-learning Il servizio che aumenta in percentuale maggiore è lassessment on line Flessione adozione tutorship sia individuale che come gestione della classe virtuale

4 Scenario Italiano 2005:catena del valore Consulenze attive e passive per le-learning Aumenta la domanda di consulenza esterna, soprattutto tecnologica. Aumenta lattività consulenziale delle Università verso lesterno. La maggior parte è di tipo metodologico-didattico e progettuale-organizzativo.

5 Scenario Italiano 2005: Certificazione Qualità La maggior parte degli Atenei ha conseguito una certificazione di qualità. La certificazione prevalente è quella Campus One, seguita da quella ISO

6 Scenario Italiano 2005: Università e territorio Sebbene lattività di molti consorzi universitari non vada sottovalutata, sono ancora poche le Università che offrono e- learning alle imprese e agli enti circostanti.

7 Difficoltà Scarsa motivazione dei docenti Scarsa o nulla formazione dei docenti Scarsità di r.u. dedicabili e difficoltà di reperimento figure professionali specifiche Alti costi di gestione Poche occasioni di confronto best practice Mancanza dei requisiti tecnologici minimi da parte degli utenti Scenario Italiano 2005: Non ho paura dei computer, ma della loro eventuale mancanza. Isaac Asimov

8 Scenario Italiano 2005:lauree on line

9 Scenario Italiano 2005: laurea on line

10 Scenario Italiano 2005:

11 CdL on line in Comunicazione e MKTG : Attivato nellanno accademico 2002/2003 N° Immatricolazioni 1° anno: 100 N° Immatricolazioni 2005 : % degli studenti proviene da fuori regione Università di Modena e Reggio Emilia

12 CdL on line in Comunicazione e MKTG : Inizialmente lanno accademico era trimestrale (diviso in 3 periodi) in cui si alternavano lezioni ed esami. Ogni periodo prevedeva 8 settimane di lezione A partire dall' a.a è ripartito in due semestri. Dopo ogni periodo le lezioni vengono sospese per lasciar posto agli appelli Università di Modena e Reggio Emilia

13 Le sessioni di esame (appelli), per il : Sessione Straordinaria a.a. 2004/05 e anticipo S. Estiva 2005/06: 9 Genn Marzo 06 S. Estiva a.a. 2005/06: 5 Giugno Luglio 2006 S. Autunnale a.a. 2005/06: 1 Sett Sett In ogni sessione sono previsti appelli di tutti gli insegnamenti che compongono il piano degli studi. In definitiva, per ogni materia sono disponibili SEI appelli per ogni anno. Università di Modena e Reggio Emilia

14 Risorse Tecnologiche: piattaforma Dolly,materiali multimediali, sistemi di video comunicazione Umane: ruolo chiave del docente, ridimensionamento del ruolo del tutor,supporto amministrativo e tecnologico fornito dai diretti responsabili Finanziarie:incentivi finanziari a i docenti: agli studenti/utenti è richiesto un contributo aggiuntivo alle normali tasse universitarie (pari per il 2005/06 a 750 Euro. L'ammontare totale è Euro per i redditi più elevati; per quelli più bassi).

15 Università di Modena e Reggio Emilia Valutazione corso e monitoraggio apprendimento in itinere Questionario on line somministrato al primo incontro di presentazione del corso Questionario al termine di ogni semestre Rapporti di valutazione pubblicati semestralmente e discussi con gli studenti Test di autovalutazione (per monitorare lapprendimento in itinere)

16 Università di Modena e Reggio Emilia Contaminazione metodologica dei C.d.L in presenza La piattaforma Dolly e alcune metodologie didattiche on line sono state adottate anche nei CdL in presenza A totale discrezionalità dei docenti Distribuzione del materiale didattico on line per i vari corsi di laurea.Attivazione di 60 insegnamenti on line allinterno di questi. Tutti gli insegnamenti di Sc. Della Comunicazione e dellEconomia,Sc. Della Formazione Primaria, Sc. Infermieristiche hanno un ambiente virtuale di supporto Parziale successo per la Facoltà di Ingegneria.

17 Politecnico di Milano E una struttura a rete costituita da 7 poli (Milano, Como, Lecco, Mantova, Piacenza, Cremona) Anni 80 : costituzione di una Commissione per il Software didattico e la sperimentazione di lezioni in teledidattica tra i Campus di Milano e Como 1996 viene creato un centro apposito dedicato allinnovazione didattica, il Centro METID (Metodi e Tecnologie Innovative per la didattica) con il compito di supporto alla didattica curricolare

18 Politecnico di Milano Nel 1999 viene avviata la progettazione del primo corso di laurea interamente on line (in collaborazione con Somedia, società del gruppo Repubblica-Espresso) Settembre 2000 inizia lerogazione del Corso in Ingegneria Informatica Luglio 2003:il corso produce i primi laureati Settembre 2003: il Politecnico viene valutato come una delle 8 best practices tra le Virtual Universities dellUE (SU 500 Università in Europa)

19 Attività del Centro Metid IoL Corso di laurea in Ingegneria Informatica on line Math on line; percorso di matematica on line per le Scuole Superiori (parte A); e corso blended sulla tutorship per docenti di Matematica (parte B). In collaborazione con lUfficio Scolastico per la Lombardia CoL; Sistema Corsi on Line: portale piattaforma di supporto alla didattica in presenza (supporto a docenti e studenti.400 Corsi organizzati; utenti registrati

20 Attività del Centro Metid Master NBA- Net Business Administration: biennale, in collaborazione con Sfera, per la formazione di professionisti multi disciplinari nei settori della Net Economy. MeQuAm (metrologia per Qualità e Ambiente): corso di specializzazione per la corretta gestione dei dispositivi di misura impiegati sia in campo aziendale che nei laboratori di ricerca e prova, secondo le norme ISO serie 9000, Iso serie ed EMAS II Progetti di formazione on line o blended sia con partner italiani che internazionali

21 Attività del Centro Metid IoL CdL in Ingegneria Informatica on line Il percorso formativo si articola in 3 dimensioni: Studio individuale : materiali didattici online e offline che propongono i contenuti di base di ciascun insegnamento in versione multimediale;SAI (Software di Autointerrogazione) esercizi commentati; Apprendimento collaborativo: strumenti e servizi asincroni (mail, forum, bacheca) e sincroni (sessioni live. Momenti di interazione tra tutor e gli studenti di una classe virtuale di 25 persone Prove in itinere on line (non obbligatorie)

22 Attività del Centro Metid IoL :costi Le tasse e i contributi da versare al Politecnico sono proporzionali al reddito dello studente e al numero di crediti scelto. La quota da versare a Somedia varia da IVA a IVA in base al numero di crediti..

23 Politecnico di Milano Ha formalizzato un metodo di gestione della qualità nellambito della certificazione ISO e con il supporto del Centro per la Qualità di Ateneo: Obiettivo: sviluppo della qualità di un servizio di e- learning in tutti suoi elementi

24 Politecnico di Milano Alcuni esempi di indicatori individuati: rapporto tra il tempo necessario alla definizione delle specifiche e il tempo necessario alla produzione di un modulo on line n° di crash della piattaforma durante il corso n° di ore a settimana dedicate dal tutor ad ogni studente tempo massimo di risposta del Tutor n° di contatti ricevuti dallhelp tecnico rispetto al totale degli studenti tempo massimo di risposta dellhelp tecnico

25 Politecnico di Milano Alcuni esempi di criticità individuate: carico didattico eccessivo e non sostenibile momenti di interazione sincrona in orari/giorni non appropriati per lutenza classi virtuali troppo numerose rapporto tra docenti e discenti non uniforme nelle varie classi non tempestività nella correzione delle anomalie scelta di formati multimediali che impongono eccessiva lentezza di caricamento

26 La scienza è fatta di dati come una casa di pietre. Ma un ammasso di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa. Jules-Henri Poincaré Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse sarà in grado di porne uno. Anonimo Riflessioni:


Scaricare ppt "Scenario Italiano 2005:catena del valore Tecnologia Il numero di Atenei che acquista piattaforme dallesterno cresce in misura meno sensibile rispetto agli."

Presentazioni simili


Annunci Google