La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alma Mater Studiorum – Università di bologna Facoltà di SS.MM.FF.NN Corso di laurea in informatica TESI DI LAUREA IN TECNOLOGIE WEB VALUTAZIONE DI STANDARD.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alma Mater Studiorum – Università di bologna Facoltà di SS.MM.FF.NN Corso di laurea in informatica TESI DI LAUREA IN TECNOLOGIE WEB VALUTAZIONE DI STANDARD."— Transcript della presentazione:

1 Alma Mater Studiorum – Università di bologna Facoltà di SS.MM.FF.NN Corso di laurea in informatica TESI DI LAUREA IN TECNOLOGIE WEB VALUTAZIONE DI STANDARD E TECNOLOGIE PER LE-LEARNING Relatore: Tesi di laurea di: Prof. Fabio Vitali Roberto Corradetti

2 E-learning:presente e passato Le tappe evolutive: FAD ovvero formazione a distanza FAD integrata con canali mediatici FAD integrata con CBT (Computer Based Training) WBT (Web Based Training) Una definizione odierna: forma di apprendimento a distanza che sfrutta le più moderne tecnologie di comunicazione

3 Ambiti di utilizzo Progetti universitari (attivazione di corsi di laurea on-line, sperimentazione nuove tecnologie ecc.) Formazione del personale dellazienda Formazione del personale della pubblica amministrazione Vantaggi: Lezioni fruibili da tutti. In qualsiasi parte del mondo, basta un computer e un collegamento ad internet per fruire dei corsi on line Per le aziende nessun costo di trasferta (ritorno dinvestimento) Chiunque segue i corsi è libero di scegliere gli orari in cui seguirli (flessibilità) e, a volte, è libero di scegliere lordine in cui seguire i contenuti del corso

4 Strumenti delle-learning: Learning Object Wiley: Ogni risorsa digitale che può essere riutilizzata per supportare lapprendimento Nei Learning Object sono inclusi: immagini digitali video o audio in streaming o live testi non troppo lunghi animazioni piccole applicazioni erogate dal Web (es. java-calculator) pagine web che combinano testo, immagini e altri media

5 Strumenti delle-learning: Learning Object Learning Object: unità minima di apprendimento Caratteristiche: Combinazione – possibilità di comporre lezioni in modo semplice Granularità – durata e dimensioni di un LO Flessibilità – materiale adattabile a diversi contesti Facilità di aggiornamento, ricerca e gestione del contenuto Customizzazione – personalizzazione basata sulle esigenze dellutente Riusabilità – loggetto deve essere adoperato in applicazioni diverse Interoperabilità – indipendendenza dalla piattaforma adoperata Accessibilità – capacità di trovare contenuti in locazioni multiple Durabilità – capacità di far fronte ai futuri combiamenti tecnologici

6 Strumenti delle-learning: Meta-data LTSC: Informazioni riguardanti un oggetto, sia esso digitale o non digitale Approvato il protocollo IEEE Standards for Learning Object Metadata. Gli obiettivi del LOM sono molteplici: Abilitare la condivisione e scambio di Learning Object tra qualsiasi sistemi didattici che utilizzano qualsiasi tecnologia Abilitare lo sviluppo di learning object in unità che possono essere combinate e decomposte in maniera significativa Abilitare organizzazioni didattiche e di formazione, (governative, pubbliche e private) ad esprimere contenuti educativi e metodi di valutazione in un formato standard, indipendente dal contenuto Definire uno standard che sia semplice ed estensibile a vari domini e giurisdizioni così da essere ampiamente adottato ed applicato. Supportare i necessari metodi di sicurezza ed autenticazione per la distribuzione e l'utilizzo di Learning Objects

7 LMS VS LCMS LMS: Learning Management System LCMS: Learning Content Management System Entrambi permettono: registrazione, scheduling, delivery, tracking, interazione con gli studenti, testing. Un LCMS ha in più i servizi di authoring. Può creare, pubblicare, versionare e importare contenuti

8 Standard nelle-learning Insieme di specifiche e raccomandazioni per la creazione, distribuzione e gestione di contenuti formativi. Gli standard più accreditati: AICC, IMS, SCORM Lutilizzo di standard garantisce: Interoperabilità – la capacità di far girare lo stesso materiale su più sistemi, diversi tra loro Riutilizzo - la capacità di incorporare componenti di apprendimento in molteplici applicazioni e contesti Compatibilità – capacità di essere compatibili con tutti i sistemi LMS e LCMS Accessibilità – capacità di localizzare e accedere ai contenuti da locazioni remote ed erogarli verso altre locazion remote Durabilità – capacità di resistere alle innovazioni tecnologiche senza dover riprogettare, riconfigurare o ricodificare i contenuti

9 Una metrica di valutazione Valutazione diversi casi duso: Area docenti (authoring, organizzazione corsi e gestione studenti, valutazione) Area studenti (utilizzo dellinterfaccia, fruizione corsi) Valutazione di tutti i parametri coinvolti nella metrica (suddivisi in queste aree): Elementi descrittivi Area studenti Area docenti Area amministrazione Note generali Ogni parametro è stato valutato da 0 a 10, a seconda della tabella di riepilogo dei voti associata ad ognuno di essi

10 Scelta Software Requisiti dei software valutati: Avere una pagina web creata dallazienda produttrice Possibilità nel sito di provare una versione demo del prodotto Essere accreditato, deve avere referenze da parte di aziende o istituti conosciuti Presenza di funzionalità di base Possibilità di traduzione almeno in lingua inglese

11 Risultato finale Schede riassuntiveConsiderazioni generali post valutazione: script e database utilizzati considerazioni sullinstallazione delle piattaforme standard utilizzati implementazioni mediocri di sistemi chat e forum impossibilità quasi totale di testare piattaforme proprietarie


Scaricare ppt "Alma Mater Studiorum – Università di bologna Facoltà di SS.MM.FF.NN Corso di laurea in informatica TESI DI LAUREA IN TECNOLOGIE WEB VALUTAZIONE DI STANDARD."

Presentazioni simili


Annunci Google