La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREVENZIONE Linsieme di misure e di interventi volti a individuare, eliminare o ridurre i fattori di rischio negli ambienti di lavoro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREVENZIONE Linsieme di misure e di interventi volti a individuare, eliminare o ridurre i fattori di rischio negli ambienti di lavoro."— Transcript della presentazione:

1 PREVENZIONE Linsieme di misure e di interventi volti a individuare, eliminare o ridurre i fattori di rischio negli ambienti di lavoro.

2 MULTIDISCIPLINARIETA I principali soggetti della prevenzione DATORE DI LAVOROLAVORATORE

3 Courmayeur – 1961 La forgia (Fondo Bérard)

4 Chatillon 1920 Linterno della Soie (Fondo Brel)

5 PREVENZIONE E FATTORI DI RISCHIO IN MEDICINA DEL LAVORO 1)FATTORI DI RISCHIO DI TIPO FISICO (Rumore, Vibrazioni) 2)FATTORI DI RISCHIO DI TIPO CHIMICO (sostanze chimiche: solventi, vernici ecc.) 3)FATTORI DI RISCHIO come AFFATICAMENTO FISICO (affaticamento muscolare, fatica fisica, organizzazione del lavoro : lavoro a turni, lavoro notturno ecc.) 4)FATTORI DI RISCHIO DI QUARTO TIPO (Affaticamento psichico. stress occupazionale, mobbing, burn -out)

6 I PROTAGONISTI DELLA PREVENZIONE Il datore di lavoro (DL) Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) Il medico competente (MC) I lavoratori Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS)

7 Cogne 1920 Miniera Liconi (Fondo Brocherel-Broggi) Fattori di rischio di tipo fisico: Rumore Vibrazioni Polveri : silicotigene e non silicotigene Fatica fisica

8 IL SISTEMA AZIENDALE DI PREVENZIONE DL LAVORATORIRSPPRLSMC

9 GLI ALTRI ATTORI DELLA PREVENZIONE ISTITUZIONI REGIONE Assessorato Sanità Assessorato Industria e artigianato ASL: Dipartimento Prevenzione SPRESAL Medicina del Lavoro SINDACATI ISPESL INAIL

10 COMPITI DEL MEDICO COMPETENTE Il 626 stabilisce che il medico competente: · partecipa alla valutazione dei rischi (1) · individua e mette in atto, assieme al datore di lavoro ed al RSPP, le misure che tutelano la salute e lintegrità fisica dei lavoratori (1) · effettua le visite mediche preventive e periodiche previste dal 626 o da altre leggi e, a conclusione di ogni visita, esprime il giudizio di idoneità alla mansione specifica (2) · informa i lavoratori su tutto ciò che riguarda le visite e gli esami cui sono sottoposti (significato, risultati, etc.) · registra i risultati dellattività sanitaria e custodisce i documenti sanitari nel pieno rispetto della riservatezza (3) · partecipa alle attività di informazione e formazione dei lavoratori sui rischi che corrono e sulle misure da attuare per tenerli sotto controllo · partecipa alla riunione periodica annuale ed in questa occasione fornisce informazioni statistiche ed anonime sullesito delle visite preventive e periodiche · visita i lavoratori a loro richiesta, se vi sono dei motivi legati al lavoro · organizza per conto del datore di lavoro le attività di pronto soccorso (4)

11 Note (1) A questi fini il medico competente deve anche visitare gli ambienti di lavoro e ricevere ogni informazione utile dal datore di lavoro e dal RSPP. (2) Stabilire che un lavoratore è idoneo alla mansione specifica significa affermare che quel lavoratore non ha problemi di salute che ne limitino limpiego nella mansione cui è assegnato. Se questo giudizio non è completamente positivo il medico competente deve informare in forma scritta il lavoratore interessato ed il datore di lavoro. Contro questo parere il lavoratore interessato può presentare ricorso allASL. (3) Il medico competente è tenuto, come ogni medico, al segreto professionale (4) Il pronto soccorso va organizzato in relazione alle concrete condizioni di ogni azienda: tipo di lavoro e pericoli connessi, distanza dal più vicino ospedale.

12 Lesame dei compiti che il 626 attribuisce al medico competente mette bene in evidenza come tale ruolo sia indispensabile per le attività di prevenzione e protezione; è altrettanto evidente che il suo ruolo in azienda non può più svolgersi tutto e solo allinterno dellambulatorio.

13 NUOVI ORIZZONTI E PROBLEMI PER IL MEDICO COMPETENTE AZIENDALE E PER IL MEDICO DEL LAVORO PUBBLICO La Medicina del Lavoro si sta spostando dalle patologie classiche a carico dellapparato respiratorio, uditivo alle cosiddette patologie emergenti. Nei lavoratori italiani aumentano le patologie con fattori di rischio del quarto gruppo: stress occupazionale,disturbi legati al lavoro di ufficio ecc. Nei lavoratori extracomunitari aumentano gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali classiche.


Scaricare ppt "PREVENZIONE Linsieme di misure e di interventi volti a individuare, eliminare o ridurre i fattori di rischio negli ambienti di lavoro."

Presentazioni simili


Annunci Google