La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INEA, 12 gennaio 2006 1 Organizzazione dei servizi di consulenza: istanze, proposte e problemi dalla recente teoria dei contratti Davide Viaggi Università.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INEA, 12 gennaio 2006 1 Organizzazione dei servizi di consulenza: istanze, proposte e problemi dalla recente teoria dei contratti Davide Viaggi Università."— Transcript della presentazione:

1 INEA, 12 gennaio Organizzazione dei servizi di consulenza: istanze, proposte e problemi dalla recente teoria dei contratti Davide Viaggi Università di Bologna Viale Fanin, BOLOGNA

2 INEA, 12 gennaio Perché il tema? 1. I problemi contrattuali/informativi sono alla radice dell’assistenza/consulenza 2. La consulenza oggi si muove in un contesto di sempre maggiore complessità contrattuale (politiche/filiere)

3 INEA, 12 gennaio Contenuti 1. Note di teoria dei contratti 2. Prospettiva su agricoltura e consulenza 3. Applicazione al problema dell’organizzazione della consulenza 4. Tematiche contrattuali & consulenza 1.I pagamenti agroambientali 2.La condizionalità 5. Discussione

4 INEA, 12 gennaio Note di teoria dei contratti

5 INEA, 12 gennaio Definizione di contratto ► Def. Giuridica: "un accordo fra due o più soggetti per costituire, modificare o estinguere un rapporto giuridico patrimoniale" (Zingarelli, 1995). ► “Def.” Economica: rappresentazione economica di una qualsiasi forma organizzativa o istituzionale tra diversi attori (rapporto occasionale di scambio, rapporto di lavoro subordinato, ecc.). ► Componenti:  Livello di incentivo  Monitoraggio e controllo  Sanzione  …

6 INEA, 12 gennaio Economia dei contratti ► Problema presente fin dall’inizio del pensiero economico  Contratti e incentivi presenti in Smith (mezzadria)  Dimenticati in Schumpeter (’40-’50)  Esplosi negli ultimi anni 30 anni ► Sviluppo attuale per:  Crescente dinamicità degli scambi  Aumento delle innovazioni istituzionali e della complessità delle imprese  Confronto di sistemi legali diversi, più o meno completi  Forme di integrazione pubblico/privato ..

7 INEA, 12 gennaio Approcci teorici ► Economia dell’informazione o degli incentivi (neo- neoclassica)  R. perfetta  Asimmetrie informative tra le parti e verso il giudice  No investimenti specifici ► Economia dei contratti incompleti o dei costi di transazione (neoistituzionalista)  R. limitata  Parti ugualmente informate ma le informazioni non sono verificabili da un giudice  Investimenti specifici

8 INEA, 12 gennaio Gli attori dell’economia dei contratti Principale (es. amministrazione pubblica/società) Agente (es. agricoltore) Incentivi Effetti delle azioni dell’agente

9 INEA, 12 gennaio I problemi dell’economia dei contratti ► I costi di transazione  es. fare una domanda di contributo costa ► Informazione asimmetrica e comportamenti opportunistici  es. l’amministrazione non sa il vero costo di ottemperanza  es. l’agricoltore può non essere ottemperante ► Incompletezza dei contratti  non tutti i possibili eventi futuri sono compresi nel contratto/non tutti gli effetti misurati ► Effetti di investimenti specifici  es. l’agricoltore è “intrappolato” da un investimento già eseguito ► Trade off incentivo/rischio/estrazione della rendita

10 INEA, 12 gennaio Applicazioni al settore agricolo 1. Le politiche pubbliche: 1.Misure agroambientali 2.Altre politiche agricole (es. condizionalità) 2. L’organizzazione di filiera 1.I contratti di produzione 2.Integrazione e reti 3. Lo sviluppo rurale: 1.nei PVS e in transizione 2.nei paesi sviluppati

11 INEA, 12 gennaio Applicazioni al settore agricolo - Le politiche pubbliche 1. Misure agroambientali 1.Variabilità dei costi di partecipazione 2.Ottemperanza 3.Rapporto costo/precisione/efficacia 4.Forme di organizzazione (pubblico/privato, assistenza) 2. Altre politiche agricole (es. condizionalità) 1.(idem)

12 INEA, 12 gennaio Applicazioni al settore agricolo - L’organizzazione di filiera 1. I contratti di produzione 1.Forma dei contratti 2.Beneficiari, perdenti, competitività 3.Food safety 2. Integrazione e reti 1.Cause, forme ed effetti delle reti e dell’integrazione 2.Dinamicità e varietà delle forme di impresa

13 INEA, 12 gennaio Applicazioni al settore agricolo – sviluppo economico 1. nei PVS e in transizione  Non funzionamento dell’economia e differenze di sviluppo per cause transazionali (enforcement/legalità)  Sistemi privati di governo dei contratti (in assenza di stato)  Acquisizione/contrattazione/mercato  Nuovo ruolo dello stato  Collegamento al capitale sociale e culturale ► nei paesi sviluppati  Rapporto pubblico/privato  Ruolo dei diversi livelli di governo  Collegamento al capitale sociale e culturale

14 INEA, 12 gennaio Prospettive su agricoltura e consulenza

15 INEA, 12 gennaio Gli scenari… Rilevanza ambientale bassa Rilevanza ambientale alta Mantenimento alti livelli di aiuto Forte riduzione dell’aiuto PAC ’ ? Riforma 2003 PAC ’80-inizio ‘90

16 INEA, 12 gennaio …e i servizi (1) ► Consulenza come Costo di transazione? ► Consulenza come Agente/i? ► Consulenza come Principale/i?

17 INEA, 12 gennaio …e i servizi (2) Rilevanza ambientale bassa Rilevanza ambientale alta Mantenimento alti livelli di aiuto Forte riduzione dell’aiuto Supporto alle politiche e alla produzione di servizi ambientali (S=costi di transazione?) Supporto alla competitività (S=agenti/principali?) … … Supporto all’acquisizione di aiuti (S=principale?) Supporto alle politiche e alla produzione di servizi ambientali (C=costi di transazione?) Supporto alla competitività (C=agenti/principali?) Supporto all’acquisizione di aiuti (C=principale?)

18 INEA, 12 gennaio Applicazione al problema dell’organizzazione della consulenza

19 INEA, 12 gennaio La consulenza come costo di transazione ► Funzione: Supporto alle politiche  Flusso di informazione  Contributo al controllo  … ► I temi:  Quanta consulenza?  Chi paga?  Chi sceglie il servizio e lo valuta?

20 INEA, 12 gennaio Definizione dei costi di transazione delle politiche (OECD, 2005) ► Pubblici  Iniziali ► Informazione ► Disegno politiche ► Creazione consenso  Di implementazione ► Id. beneficiari ► Processing dei contratti ► Pagamento ► Eligibilità ► Verifica di ottemperanza ► Dispute legali  Finali ► Valutazione ► Privati  Ex ante ► Ricerca opportunità ► Raccolta ed elaborazione informazioni ► Individuazione decisione ► Contrattazione ► Adozione precauzioni e salvaguardia contrattuale ► Stesura contratto  Ex post ► Conduzione relazione ► Monitoraggio ► Misurazione delle prestazioni ► Verifica corretta applicazione del contratto

21 INEA, 12 gennaio Costi di transazione, consulenza e politiche (PAA) Costi di transazione pubblici Pagamento Costi di transazione e di incentivo Copertura dei costi di ottemperanza Trade off: CT pubblici-privati CT/costi ottemperanza Consulenza/TC Consulenza/costi ottemperanza

22 INEA, 12 gennaio Livello ottimale di consulenza? Livello di consulenza Costi della politica Costo della politica Costo della consulenza Costo totale

23 INEA, 12 gennaio La consulenza come Agenti ► Vendono servizi (a privati/pubblico)  Servizio come: “a change in the condition of a person, or a good belonging to some economic unit, which is brought about as the result of the activity of some other economic unit, with the prior agreement of the former person or economic unit” (Hill, 1977).

24 INEA, 12 gennaio Uno schema di valutazione (Da Labarthe, 2005)

25 INEA, 12 gennaio Ma quali sono gli obiettivi dei principali?(1) ► Ente pubblico  Obiettivi economici/sociali/ambientali  Spesa pubblica ► Agricoltore  Max reddito: assistenza se benefici>costi  Riduzione del rischio  Altri

26 INEA, 12 gennaio Ma quali sono gli obiettivi dei principali? (2) (Agricoltori) ► Costi:  Assistenza  Costi di transazione privati (es. tempo)  Costi di ottemperanza/della tecnologia ► Benefici:  Redditi da aiuti  Redditi da mercato (incerti)  Posizionamento strategico e altri  Mancate sanzioni

27 INEA, 12 gennaio Ruolo/Incentivi/Effetti (1) Chi paga (finanzia) Chi valuta/sceglie il servizio Agricoltori Pubblico Agricoltori Pubblico Attenzione esclusiva agli interessi privati Collusione consulenza/agricoltori per fondi pubblici Bassi incentivi a partecipare da parte degli agricoltori Produzione privata di servizi pubblici (fallimento)

28 INEA, 12 gennaio Ruolo/Incentivi/Effetti (2) Tipo di remunerazione Chi paga A risultato Fissa Agricoltori Pubblico Mercato privato: alti incentivi a perseguire obiettivi privati divisione del rischio Mercato dei bidoni (la consulenza cattiva caccia la consulenza buona) Consulenza pubblica tradizionale: inefficienze Quasi mercato: incentivi f. capacità di valutazione pubblica limiti alla divisione del rischio

29 INEA, 12 gennaio La consulenza come Principale ► Stimolo di partecipazione alle politiche per crearsi un mercato (privato) ► Ruolo di coordinamento e definizione degli obiettivi dell’agricoltura: (tra “agenti di sviluppo” e “contoterzisti dell’informazione”)  Promotori e coordinatori del trasferimento tecnologico  Organizzatori di partecipazione aggregata alle politiche (es. accordi agroambientali)  Poli di accumulazione/creazione di conoscenza

30 INEA, 12 gennaio Non solo teoria dei contratti!!! ► Economie  di scala  di scopo  di specializzazione  … ► E storia/istituzioni esistenti!  Strutture pubbliche  Rete privata (consulenti/commercializzazione/assistenza dei produttori di mezzi tecnici)  CAA/professionali

31 INEA, 12 gennaio Alcune tematiche contrattuali

32 INEA, 12 gennaio – Politiche Agroambientali (Selezione avversa) Costo Marginale (€/ha) Partecipazione (ha) Costo di ottemperanza Rendita Premio

33 INEA, 12 gennaio Risposte al problema ► Differenziazione dei pagamenti per area/soggetto ► Contratti auto-selettivi ► Aste di contratti

34 INEA, 12 gennaio Differenziazione per area/soggetto ► Quale parametro?  Aree preferenziali  Caratteristiche agronomiche  Qualità catastale  Età?  Dimensioni delle aziende? ► Vantaggi/svantaggi  Basso costo  Non sempre si può fare

35 INEA, 12 gennaio Contratti auto-selettivi ► Cosa sono:  Si propone un menu di contratti tale che ogni (tipo di) agricoltore scelga quello disegnato per lui  L’effetto è l’auto-selezione degli agenti ► Vantaggi/svantaggi/problemi:  Risparmio in termini di aiuti (sono lo strumento migliore!?)  come disegnare i contratti?  quali vincoli sono discriminanti?  complessità di applicazione (alti costi di transazione)?  se i contratti sono sbagliati, può essere peggio dell’aiuto diretto

36 INEA, 12 gennaio Aste di contratti ► Come funzionano:  È l’agricoltore che chiede un pagamento  In cambio di un servizio ambientale offerto (più o meno predefinito)  L’amministrazione sceglie quelli a costo più basso o max rapporto efficacia/costo ► Vantaggi/svantaggi:  Risparmio in termini di aiuti (sono lo strumento migliore!?)  Costo iniziale della politica più basso  La richiesta dipende dalle aspettative circa le richieste degli altri  Possibilità di collusione  Complessità di applicazione (alti cosi di transazione)  Apprendimento e allineamento verso l’alto delle richieste (l’effetto dell’asta si perde nel tempo)

37 INEA, 12 gennaio Politiche Agroambientali con aste o menu Costo Marginale (€/ha) Partecipazione (ha) Costo di ottemperanza Rendita Premio Con aste o menu

38 INEA, 12 gennaio Ruolo della consulenza ► Informare sulle tecniche e le opportunità ► Aiutare a giudicare la probabilità di accettazione della domanda ► Aiutare a giudicare la convenienza in caso di accettazione ► Ridurre il rischio di errori nella gestione della tecnologia ► Riduzione CT ► Riduzione costi di ottemperanza ► Gestione negoziata della politica (+/-)

39 INEA, 12 gennaio A B C k xcxc xpxp p x Partecipanti (ha o n.) €/ha 4.2 – Condizionalità (1) P&ONPP&NO

40 INEA, 12 gennaio p k xCxC xPxP x Partecipanti (ha) A B €/ha 4.2 – Condizionalità(2) P&OP&NO

41 INEA, 12 gennaio p k xPxP x Partecipanti (ha) A B €/ha C D E F 4.2 – Condizionalità (3)

42 INEA, 12 gennaio Ruolo della consulenza ► Informare sulle tecniche e le sanzioni ► Aiutare a giudicare la probabilità controllo ► Aiutare a giudicare la convenienza di diverse strategie di adattamento ► Ridurre il rischio di errori nella gestione della tecnologia ► Riduzione CT ► Riduzione costi di ottemperanza ► Aumento aspettative sanzione ► Gestione negoziata della politica?

43 INEA, 12 gennaio Discussione ► Rilevanza del tema ► Difficoltà di misurazione dei fenomeni ► Varietà delle soluzioni ► Legame stretto con gli obiettivi ► Visione strategica:  usare le opportunità per gestire il ?  usare le opportunità per preparare il post 2013?

44 INEA, 12 gennaio Grazie!!!!!! Davide Viaggi Università di Bologna Viale Fanin, BOLOGNA Tel Fax


Scaricare ppt "INEA, 12 gennaio 2006 1 Organizzazione dei servizi di consulenza: istanze, proposte e problemi dalla recente teoria dei contratti Davide Viaggi Università."

Presentazioni simili


Annunci Google