La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL GEOMARKETING Stefano Scravaglieri Università degli Studi di Roma – Tor Vergata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL GEOMARKETING Stefano Scravaglieri Università degli Studi di Roma – Tor Vergata."— Transcript della presentazione:

1 IL GEOMARKETING Stefano Scravaglieri Università degli Studi di Roma – Tor Vergata

2 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

3 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

4 GEOMARKETING: DEFINIZIONE Definizione: Il Geomarketing è una tecnica di analisi che permette di trattare informazioni di mercato riferendole alla loro localizzazione sul territorio. Questa tecnica, cioè, permette di analizzare le variabili di segmentazione rilevanti: – in unottica di mktg (sesso, età, professione, dati interni aziendali come fatturati ecc) – incrociandole con la variabile territoriale

5 GEOMARKETING: DEFINIZIONE Il geomarketing è, quindi, una metodologia per stabilire il rapporto ottimale tra le proprie capacità di offerta e la localizzazione della domanda in altre parole con il geomarketing è possibile un utilizzo più razionale delle informazioni disponibili in azienda sfruttandone, tramite lincrocio con basi dati esterne, la componente territoriale per analisi non consentite dai tradizionali strumenti di valutazione

6 GEOMARKETING: SCENARIO MASSMKTG MKTGTERRITORIALEMKTG ONE TO ONE GEOMKTG: segmentazione del mercato in base ai prodotti/servizi, al consumatore e al contesto territoriale andando a cogliere delle potenzialità che rimarrebbero inespresse qualora ci si limitasse ad una visione dinsieme del mercato stesso

7 GEOMARKETING: DOVE Grazie al Geomarketing le imprese valorizzano la dimensione spaziale dei dati prodotti da fonti interne ed esterne DOVE dove è uninformazione rilevante nel processo di marketing e può assumere molti significati, differenti a seconda dei decisoridove è uninformazione rilevante nel processo di marketing e può assumere molti significati, differenti a seconda dei decisori dove risiedono i clienti? dove risiedono i clienti? dove lavorano? dove lavorano? dove si recano per gli acquisti? dove si recano per gli acquisti? dove vanno nel tempo libero? dove vanno nel tempo libero? dove sono i concorrenti? dove sono i concorrenti? dove configurare i giri di visite dei venditori? dove configurare i giri di visite dei venditori? dove sono le postazioni migliori per aprire nuovi negozi/nuove attività? dove sono le postazioni migliori per aprire nuovi negozi/nuove attività?

8 GEOMARKETING: DOVE In questottica, la sequenza informativa aziendale diventa: chi fa cosa dove + + Ossia la dimensione interna dellorganizzazione produttiva viene a contatto con lelemento territoriale calibrandosi su esso

9 GEOMARKETING: FINALITÁ Individuazione e localizzazione dei clienti e dei competitors attuali e potenziali Individuazione e localizzazione dei clienti e dei competitors attuali e potenziali Localizzazione e ottimizzazione delle rete distributiva Localizzazione e ottimizzazione delle rete distributiva Definizione e analisi del bacino di utenza di un punto vendita in base alla costruzione di aree isocrone Definizione e analisi del bacino di utenza di un punto vendita in base alla costruzione di aree isocrone Stima del potenziale espresso da una determinata area geografica per uno specifico settore merceologico Stima del potenziale espresso da una determinata area geografica per uno specifico settore merceologico Definizione degli obiettivi di vendita, per agente o per area Definizione degli obiettivi di vendita, per agente o per area Pianificazione di campagne pubblicitarie e di azioni promozionali in funzione della localizzazione del proprio target Pianificazione di campagne pubblicitarie e di azioni promozionali in funzione della localizzazione del proprio target Ottimizzazione del mix di prodotti per singolo punto vendita, in funzione della relativa localizzazione Ottimizzazione del mix di prodotti per singolo punto vendita, in funzione della relativa localizzazione

10 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

11 GEOMARKETING: ELEMENTI Banche dati di contesto e aziendali, con informazioni socio- demografiche ed economiche, per descrivere correttamente la domanda del mercato, e con informazioni sulla propria struttura, al fine di definire la propria capacità di offerta nei mkt di riferimento; Banche dati di contesto e aziendali, con informazioni socio- demografiche ed economiche, per descrivere correttamente la domanda del mercato, e con informazioni sulla propria struttura, al fine di definire la propria capacità di offerta nei mkt di riferimento; Mappe cartografiche per rappresentare sul territorio le differenti caratteristiche spaziali del mkt analizzato; Mappe cartografiche per rappresentare sul territorio le differenti caratteristiche spaziali del mkt analizzato; Strumenti di elaborazione dati, descrittivi e cartografici, in grado di analizzare e rappresentare in modo idoneo le informazioni prodotte; Strumenti di elaborazione dati, descrittivi e cartografici, in grado di analizzare e rappresentare in modo idoneo le informazioni prodotte; Modelli interpretativi delle caratteristiche strutturali del mercato, per correlare le informazioni relative alla domanda con determinate caratteristiche dellofferta; Modelli interpretativi delle caratteristiche strutturali del mercato, per correlare le informazioni relative alla domanda con determinate caratteristiche dellofferta;

12 GEOMARKETING: ELEMENTI Fare geomarketing significa anche effettuare analisi geografiche, introducendo i concetti di distanza, corridoio, bacino di utenza e flusso nella definizione dei criteri di valutazione e decisione. distanza: la distanza media dei clienti da un punto vendita, la distribuzione dei clienti per fasce di distanza isocrone, qualificano il presidio del territorio e consentono il confronto fra punti vendita di caratteristiche simili distanza: la distanza media dei clienti da un punto vendita, la distribuzione dei clienti per fasce di distanza isocrone, qualificano il presidio del territorio e consentono il confronto fra punti vendita di caratteristiche simili bacino di utenza: i concetti di polo e di area di gravitazione e lanalisi delle direttrici viarie stradali e ferroviarie sono un utile ausilio nella delimitazione delle zone che rappresentano i bacini di utenza e permettono di verificare la qualità della presenza sul territorio, in base allesistenza di almeno un punto vendita o un punto assistenza allinterno di ogni bacino di utenza bacino di utenza: i concetti di polo e di area di gravitazione e lanalisi delle direttrici viarie stradali e ferroviarie sono un utile ausilio nella delimitazione delle zone che rappresentano i bacini di utenza e permettono di verificare la qualità della presenza sul territorio, in base allesistenza di almeno un punto vendita o un punto assistenza allinterno di ogni bacino di utenza Nuovi criteri di valutazione

13 GEOMARKETING: ELEMENTI corridoio: applicato alle direttrici, il concetto di corridoio consente di delimitare le zone che possono essere considerate servite da una infrastruttura corridoio: applicato alle direttrici, il concetto di corridoio consente di delimitare le zone che possono essere considerate servite da una infrastruttura flussi: collegando i punti rappresentativi dei clienti con i punti vendita presso i quali sono avvenuti i loro acquisti si ottiene una sintetica ed efficace rappresentazione delle direttrici dei flussi di acquisto, che consentono di verificare lefficacia della localizzazione dei punti vendita e di individuare nuove opportunità di apertura flussi: collegando i punti rappresentativi dei clienti con i punti vendita presso i quali sono avvenuti i loro acquisti si ottiene una sintetica ed efficace rappresentazione delle direttrici dei flussi di acquisto, che consentono di verificare lefficacia della localizzazione dei punti vendita e di individuare nuove opportunità di apertura Nuovi criteri di valutazione (segue)

14 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

15 GEOMARKETING: BASI DATI Le basi dati necessarie per analisi di geo-marketing sono di tre tipologie: anagrafiche anagrafiche statistiche statistiche cartografiche cartografiche Data la relativa difficoltà di possedere non solo la grande mole di informazioni necessarie, ma anche il dettaglio che richiede unanalisi di tipo territoriale, è sovente necessario far ricorso allausilio di appositi software. Anche qui sorge però una difficoltà: vista la necessità di incrociare propri dati con dati esterni, e vista la varietà di metodologie di archiviazione dei dati tra aziende e aziende, il sw deve spesso essere costruito su misura.

16 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati anagrafiche Le liste anagrafiche devono essere normalizzate, geocodificate e georeferenziate per consentire lutilizzo di dati così puntuali. Normalmente si fa riferimento a dati anagrafici che coprono livelli via via più ristretti: totale Italia totale Italia regione regione provincia provincia comune comune cap cap sezione di censimento sezione di censimento asl asl prefetture prefetture distretti distretti …………….. ……………..

17 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati anagrafiche (continua) N.B. Le liste anagrafiche devono comprendere anche dati dinamici, ossia variazioni di valori nel corso del tempo e statistiche sulla mobilità, in modo da identificare stili di vita, crescita o diminuzione ed evoluzione del territorio popolato.

18 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati statistiche Si tratta di informazioni territoriali, socio-demografiche, economico-finanziarie e relative allattività produttiva, a vari livelli di dettaglio territoriale. popolazione totale e suddivisa per: popolazione totale e suddivisa per: sesso sesso stato civile stato civile età età titolo di studio titolo di studio condizione professionale condizione professionale occupazione occupazione stranieri per etnia stranieri per etnia famiglie totali e suddivise per: famiglie totali e suddivise per: dimensione nucleo familiare dimensione nucleo familiare tipologia nucleo familiare tipologia nucleo familiare

19 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati statistiche (segue) dati economico-finanziari: dati economico-finanziari: reddito disponibile totale e pro capite reddito disponibile totale e pro capite consumi totali e di specifiche categorie merceologiche consumi totali e di specifiche categorie merceologiche raccolta assicurativa raccolta assicurativa depositi e impieghi depositi e impieghi valore degli immobili valore degli immobili risparmi risparmi censimento delle abitazioni: censimento delle abitazioni: proprietà e occupazione proprietà e occupazione dimensione e struttura dimensione e struttura anno di costruzione anno di costruzione presenza di impianti telefonici, di riscaldamento e igienico-sanitari presenza di impianti telefonici, di riscaldamento e igienico-sanitari

20 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati statistiche (segue) aziende: aziende: tipo di impresa tipo di impresa codice di attività economica (ATECO) codice di attività economica (ATECO) forma giuridica forma giuridica classe di addetti classe di addetti carattere artigiano carattere artigiano sesso addetti sesso addetti tipologia di rapporto professionale addetti tipologia di rapporto professionale addetti profili territoriali: si tratta di caratterizzazioni del micro-territorio basate sullelaborazione e la sintesi di diversi indicatori statistici, ad esempio: profili territoriali: si tratta di caratterizzazioni del micro-territorio basate sullelaborazione e la sintesi di diversi indicatori statistici, ad esempio: classificazione del territorio in base al rapporto tra popolazione ed addetti che vi lavorano; classificazione del territorio in base al rapporto tra popolazione ed addetti che vi lavorano; classificazione del territorio (fino alle vie) in base alla concentrazione di attività commerciali al dettaglio classificazione del territorio (fino alle vie) in base alla concentrazione di attività commerciali al dettaglio

21 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati cartografiche confini standard confini standard confini amministrativi confini amministrativi regioni, province, comuni regioni, province, comuni sezioni di censimento sezioni di censimento confini rappresentativi degli spostamenti territoriali della popolazione residente confini rappresentativi degli spostamenti territoriali della popolazione residente sistemi locali del lavoro (unità territoriali costituite da più comuni contigui fra loro accomunati dagli spostamenti quotidiani delle persone per motivi di lavoro) sistemi locali del lavoro (unità territoriali costituite da più comuni contigui fra loro accomunati dagli spostamenti quotidiani delle persone per motivi di lavoro) poli del consumo (unità territoriali costituite da più comuni contigui fra loro accomunati dagli spostamenti quotidiani delle persone per i propri consumi) poli del consumo (unità territoriali costituite da più comuni contigui fra loro accomunati dagli spostamenti quotidiani delle persone per i propri consumi) Aree di business: suddivisione del territorio che rispecchiano dinamiche di business, anche a prescindere dai tradizionali canali amministrativi Aree di business: suddivisione del territorio che rispecchiano dinamiche di business, anche a prescindere dai tradizionali canali amministrativi confini postali (aree cap) confini postali (aree cap)

22 GEOMARKETING: BASI DATI Basi dati cartografiche (segue) rete stradale, comprensiva delle informazioni per la navigazione: rete stradale, comprensiva delle informazioni per la navigazione: velocità di percorrenza velocità di percorrenza sensi unici sensi unici vie pedonali vie pedonali etc. etc.

23 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

24 GEOMARKETING: COSTRUZIONE Per implementare un approccio di geomarketing è necessario seguire una serie di step così rappresentabili: 1.Organizzazione dati interni aziendali; 2.Georeferenziazione degli elementi che si vogliono mappare; 3.Identificazione delle fonti esterne per analisi del potenziale di mercato; 4.Disposizione delle cartografie; 5.Dotazione della tecnologia GIS; 6.Integrazione del tutto con proprie metodologie di marketing

25 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 1. ORGANIZZAZIONE DEI DATI INTERNI AZIENDALI Creare un customer o marketing database che organizzi dal punto di vista logico le informazioni utili a prendere le decisioni finali. Il problema principale in questa fase è quello dellintegrazione delle informazioni presenti in azienda: se tali informazioni sono contenute in sistemi informativi gestionali piuttosto che in ERP aziendali è abbastanza semplice, perché si presuppone un metodo di archiviazione unico. Altro è se le informazioni sono destrutturate in database che si trovano presso il marketing, il commerciale e il controllo di gestione. In questo caso si richiede unattività di estrazione dei dati, di pulizia, di integrazione e di matching fra le basi dati.

26 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 2. GEOREFERENZIAZIONE E il processo attraverso il quale si attribuisce una connotazione spaziale ad un dato interno o esterno: in altre parole è il processo che permette di agganciare il nostro database alla cartografia per la mappatura. Gli elementi che permettono di georeferenziare sono: Sigla della provincia Sigla della provincia Località Località Cap Cap D.u.g. (via, piazza, vicolo, etc.) D.u.g. (via, piazza, vicolo, etc.) Toponomastica stradale Toponomastica stradale Numero civico Numero civico Componenti del civico Componenti del civico

27 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 3. FORME INFORMATIVE ESTERNE PER LA STIMA DEL POTENZIALE DI MERCATO Sono in genere disponibili numerosi indicatori territoriali gratuiti o a pagamento utilizzabili per stimare e qualificare il potenziale di domanda, rilevati da operatori pubblici e privati con varie finalità. Tra gli altri: Eurostatistituto statisticaepp.eurostat.ec.europa.eu(free) Eurostatistituto statisticaepp.eurostat.ec.europa.eu(free) Istatistituto statisticawww.istat.it(free) Istatistituto statisticawww.istat.it(free)www.istat.it Cervedbusiness informationwww.cerved.com(pay) Cervedbusiness informationwww.cerved.com(pay)www.cerved.com Prometeiaconsulenza e ricercawww.prometeia.it(pay) Prometeiaconsulenza e ricercawww.prometeia.it(pay)www.prometeia.it Datahousesettore immobiliarewww.datahouse.it(pay) Datahousesettore immobiliarewww.datahouse.it(pay)www.datahouse.it Cresmesettore immobiliarewww.cresme.it(pay) Cresmesettore immobiliarewww.cresme.it(pay)www.cresme.it Siaeosservatorio spettacolowww.siae.it(free) Siaeosservatorio spettacolowww.siae.it(free)www.siae.it Acimkt motoriwww.aci.it(free) Acimkt motoriwww.aci.it(free)www.aci.it Conipratica sportivawww.coni.it(free) Conipratica sportivawww.coni.it(free)www.coni.it OMNmkt nauticowww.marketingnautico.it(pay) OMNmkt nauticowww.marketingnautico.it(pay)www.marketingnautico.it

28 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 4. DISPOSIZIONE DELLE CARTOGRAFIE E il processo attraverso il quale si possono visualizzare e analizzare i dati interni e di potenziale sui dati spaziali (cartografie elettroniche). I dati spaziali identificano le unità territoriali prescelte per lanalisi, gli oggetti da rappresentare sul territorio e le varie modalità della loro rappresentazione. 5. TECNOLOGIA GIS Il GIS (geographic information system) è uno strumento che trova usi differenziati a seconda del fruitore (urbanistica, pianificazione territoriale, etc). E unapplicazione che permette di catturare, modificare, memorizzare e riprodurre dati georeferenziati con le seguenti funzionalità: Presentazione cartografica; Presentazione cartografica; Query sui dati con visualizzazione sulla cartografia; Query sui dati con visualizzazione sulla cartografia; Query spaziale (interrogazione del DB e tracciamento sul DB sottostante); Query spaziale (interrogazione del DB e tracciamento sul DB sottostante);

29 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 5. TECNOLOGIA GIS Valuelabwww.valuelab.itsw Valuelabwww.valuelab.itswwww.valuelab.it Geoanalyzerwww.geoanalyzer.comsw Geoanalyzerwww.geoanalyzer.comswwww.geoanalyzer.com Consodatawww.consodata.itsw Consodatawww.consodata.itswwww.consodata.it Esriwww.esriitalia.it sw + datawarehouse Esriwww.esriitalia.it sw + datawarehousewww.esriitalia.it Geowebstarterwww.tagliacarne.it/gws datawarehouse Geowebstarterwww.tagliacarne.it/gws datawarehousewww.tagliacarne.it/gws

30 GEOMARKETING: COSTRUZIONE 6. INTEGRAZIONE CON PROPRIE METODOLOGIE Il geomarketing deve da un lato suggerire le chiavi di interpretazione dei dati difficili da cogliere senza il supporto della geografia e dallaltro indicare successive azioni di marketing che sfruttino e valorizzino lelemento cartografico. Ma il geomarketing non da indicazioni esaustive e finali: va comunque integrato con la propria strategia sottostante, per orientarsi nel campo delle diverse scelte messe a disposizione dallanalisi effettuata. In altre parole il geomarketing non è la funzione marketing, ma una metodologia a supporto della stessa e di tutta lazienda!

31 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

32 GEOMARKETING: APPLICAZIONI POSSIBILI 1.Georeferenziazione e visualizzazione di clienti e competitors 2.Analisi della popolazione 3.Visualizzazione delle aree di vendita e dei fatturati 4.Analisi dei bacini di attrazione

33 Visualizzazioni di competitor GEOMARKETING: APPLICAZIONI POSSIBILI

34 Analisi della popolazione GEOMARKETING: APPLICAZIONI POSSIBILI

35 Visualizzazioni aree di vendite e fatturati GEOMARKETING: APPLICAZIONI POSSIBILI

36 Analisi dei bacini di attrazione GEOMARKETING: APPLICAZIONI POSSIBILI

37 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

38 GEOMARKETING: ESEMPIO Esempio localizzazione attività commerciale Individuazione della Location Individuazione della Location Quantificazione e descrizione della popolazione residente nellarea di attrazione (domanda potenziale di 1° livello) Quantificazione e descrizione della popolazione residente nellarea di attrazione (domanda potenziale di 1° livello) Stima dei clienti potenziali (domanda potenziale di 2° livello) Stima dei clienti potenziali (domanda potenziale di 2° livello) Georeferenziazione e analisi dei competitor (competition index) Georeferenziazione e analisi dei competitor (competition index) Determinazione dellarea di attrazione: fasce isocrone fasce isocrone fasce di isostanze fasce di isostanze

39 GEOMARKETING: AGENDA CONCETTI DI BASE CONCETTI DI BASE ELEMENTI ELEMENTI BASI DATI BASI DATI COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA COSTRUZIONE DELLA METODOLOGIA APPLICAZIONI POSSIBILI APPLICAZIONI POSSIBILI ESEMPIO ESEMPIO GLOSSARIO GLOSSARIO

40 GEOMARKETING: GLOSSARIO normalizzazione: la normalizzazione è un procedimento volto all'eliminazione della ridondanza e del rischio di inconsistenza dal database (es: una stessa strada archiviata con diverse codifiche) normalizzazione: la normalizzazione è un procedimento volto all'eliminazione della ridondanza e del rischio di inconsistenza dal database (es: una stessa strada archiviata con diverse codifiche) geocodificazione (o localizzazione di un indirizzo) utilizza la stringa di uscita del normalizzatore per trovare su un motore cartografico le coordinate geografiche. Parametro importante è la precisione che viene garantita dalla geo-codifica che può essere effettuata a livello di n. civico, isolato, via, CAP, Quartiere, Città. geocodificazione (o localizzazione di un indirizzo) utilizza la stringa di uscita del normalizzatore per trovare su un motore cartografico le coordinate geografiche. Parametro importante è la precisione che viene garantita dalla geo-codifica che può essere effettuata a livello di n. civico, isolato, via, CAP, Quartiere, Città. georeferenziazione: permette di attribuire ad ogni indirizzo un preciso riferimento geografico (longitudine e latitudine) per poter essere collocato su una carta geografica georeferenziazione: permette di attribuire ad ogni indirizzo un preciso riferimento geografico (longitudine e latitudine) per poter essere collocato su una carta geografica sezione di censimento: è lunita geografica minima di supporto alle rilevazioni statistiche. Contiene mediamente 170 persone e 65 famiglie sezione di censimento: è lunita geografica minima di supporto alle rilevazioni statistiche. Contiene mediamente 170 persone e 65 famiglie

41 GEOMARKETING: GLOSSARIO anagrafe della popolazione: Il sistema continuo di registrazione della popolazione residente. Viene continuamente aggiornata tramite iscrizioni per nascita da genitori residenti nel Comune, cancellazioni per morte di residenti e iscrizioni/cancellazioni per trasferimento di residenza da/per altro Comune o da/per l'Estero anagrafe della popolazione: Il sistema continuo di registrazione della popolazione residente. Viene continuamente aggiornata tramite iscrizioni per nascita da genitori residenti nel Comune, cancellazioni per morte di residenti e iscrizioni/cancellazioni per trasferimento di residenza da/per altro Comune o da/per l'Estero cartografia: è l'insieme di conoscenze scientifiche, tecniche e artistiche finalizzate alla rappresentazione simbolica ma veritiera di informazioni geografiche, statistiche, demografiche, economiche, politiche o culturali, ma comunque in relazione al luogo geografico nel quale si realizzano cartografia: è l'insieme di conoscenze scientifiche, tecniche e artistiche finalizzate alla rappresentazione simbolica ma veritiera di informazioni geografiche, statistiche, demografiche, economiche, politiche o culturali, ma comunque in relazione al luogo geografico nel quale si realizzano query: in informatica viene utilizzato per indicare l'interrogazione di un database in modo da ottenere dei dati contenuti in uno o più database query: in informatica viene utilizzato per indicare l'interrogazione di un database in modo da ottenere dei dati contenuti in uno o più database


Scaricare ppt "IL GEOMARKETING Stefano Scravaglieri Università degli Studi di Roma – Tor Vergata."

Presentazioni simili


Annunci Google