La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

METODO DI STUDIO prime tappe per imparare a studiare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "METODO DI STUDIO prime tappe per imparare a studiare."— Transcript della presentazione:

1 METODO DI STUDIO prime tappe per imparare a studiare

2 FASE 1: IN CLASSE ATTENZIONE e CONCENTRAZIONE mentre l’insegnante spiega, fa sottolineare o quando qualche compagno è interrogato o pone domande; CHIEDERE all’insegnante quando un concetto è poco chiaro: domandare, infatti, è uno dei modi più efficaci per imparare.

3 FASE 2: A CASA Ciò che hai imparato in classe lo devi portare a casa e metterlo in PRATICA. COME? RIPASSANDO la lezione: rileggere attentamente ciò che hai scritto sul quaderno o sottolineato sul libro in classe.

4 COME E COSA SI SOTTOLINEA? 1. Leggere attentamente il testo; 2. Sottolineare le PAROLE CHIAVE: queste sono i concetti più importanti di tutto il paragrafo, a volte il testo ti aiuta evidenziandoli già in grassetto o in corsivo; 3. Ricordati che già i titoli delle unità, dei capitoli e dei paragrafi contengono le parole chiave, come vedi il libro ti aiuta sempre! 4. Ti consiglio di usare evidenziatori di diversi colori oppure se preferisci usare la matita farai ad esempio un segno per le parole meno importanti e due sottolineature per quelle significative.

5 ESEMPIO DI UN TESTO SOTTOLINEATO LE COORDINATE GEOGRAFICHE I paralleli e i meridiani formano una rete, chiamata reticolato geografico, che avvolge tutta la Terra. Facendo riferimento alle linee di questa rete immaginaria, diviene possibile indicare l’esatta posizione di qualsiasi luogo della Terra, anche si si trova in mezzo all’oceano: è sufficiente, infatti indicare le sue coordinate geografiche, cioè la latitudine e la longitudine […]. (R. De Marchi, F. Ferrara, G. Dottori, Geografia – Popoli e territori, Il Capitello)

6 ANALISI DEL TESTO SOTTOLINEATO Il TITOLO è di per sé un “riassunto”, cioè fa intuire e introduce ciò che dopo verrà letto; le parole “paralleli” e “meridiani” sono PAROLE CHIAVE poiché fanno parte del lessico specifico della materia, in questo caso Geografia; Le espressioni “reticolato geografico” in corsivo e “coordinate geografiche” in grassetto sono già evidenziate dal libro e quindi, quasi sempre, sono da ricordare; Altre parole chiave sono “latitudine” e “longitudine” evidenziate in modo diverso da “paralleli” e “meridiani” per non confondersi.

7 MEMORIZZARE Fissare in modo logico i concetti letti: Rileggi solamente il testo sottolineato, facendo ben attenzione alle parole chiave; Puoi anche scrivere su un foglietto a fianco le parole chiave. Una volta letto e/o scritto, chiuderai il libro e ripeterai il capitolo.

8 RIELABORARE Una volta memorizzati i concetti chiave li dovrai collegare con parole tue, seguendo la traccia del testo che hai precedentemente studiato.

9 ESPORRE Ripetere a voce alta e a qualcuno è molto importante, ti eserciterai nell’esposizione e ti abituerai a sentire la tua voce... Se sei da solo potrai usare lo specchio o un registratore.

10 FARE I COMPITI Perché si danno i compiti? Gli ESERCIZI sono semplicemente la MESSA IN PRATICA di ciò che hai studiato, se non ci si impratichisse, tutto quello che si è imparato volerebbe via, non servirebbe a nulla. Per questo gli insegnanti danno i compiti. L’obiettivo non è tanto fare gli esercizi corretti, certo, se sono giusti tanto meglio; però lo scopo principale è che si passi un po’ di tempo a RAGIONARE su come si possa risolvere un problema o rispondere a una domanda... così si impara!!

11 PICCOLI MA IMPORTANTI ACCORGIMENTI Non si studia con la tv, la radio o il cellulare accanto: ti distraggono!! Quando non conosci qualche termine, usa quel librone che hai a casa e che si chiama VOCABOLARIO, imparerai nuove parole!! Prenditi dei tempi precisi per studiare: non si sta seduti 5 minuti per volta!! Non esitare a chiedere all’insegnante, siamo a scuola per imparare!! Un po’ di ordine sul tavolo aiuta ad avere ordine nella testa!! Fai delle pause ogni 30 min. circa, ma pause brevi!! Mamma o papà possono dare un piccolo aiuto, ma non sostituirti, sei già abbastanza grande per farcela!! Ricordati che studiare insieme ad altri compagni aiuta, però prima si studia, poi si gioca!! Aiutare un compagno in difficoltà fa imparare moltissime cose, e poi la prossima volta potresti essere tu ad aver bisogno di aiuto!!


Scaricare ppt "METODO DI STUDIO prime tappe per imparare a studiare."

Presentazioni simili


Annunci Google