La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Soluzioni open-source per il riutilizzo dell'hardware obsoleto...e non solo CSAS IPSIA A.Castigliano Asti Tiziano RAGAZZI Stella PERRONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Soluzioni open-source per il riutilizzo dell'hardware obsoleto...e non solo CSAS IPSIA A.Castigliano Asti Tiziano RAGAZZI Stella PERRONE."— Transcript della presentazione:

1 Soluzioni open-source per il riutilizzo dell'hardware obsoleto...e non solo CSAS IPSIA A.Castigliano Asti Tiziano RAGAZZI Stella PERRONE

2 Lo scenario Le scuole hanno bisogno di numerose postazioni I costi per l'acquisto o l'aggiornamento dell'hardware e delle relative licenze software sono relativamente elevati Spesso le scuole dispongono già di hardware obsoleto e quasi (o completamente) inutilizzabile L'attività di manutenzione (software) di un gran numero di postazioni è piuttosto gravosa

3 Linux Terminal Server La soluzione proposta per il riutilizzo dell'hw vecchio è il modello LTSP LTSP testualmente Linux Terminal Sever Project si basa su una macchina sufficientemente potente nel ruolo di server e su un certo numero di macchine dalle caratteristiche hw anche molto scadenti nel ruolo di client Tutte le macchine sono collegate tra loro attraverso una rete locale

4 Costi moderati Vantaggi dellLTSP: Costi moderati Il server può essere un pc recente con requisiti standard I client possono essere pc con requisiti bassissimi; di fatto si possono riciclare quasi tutti i pc obsoleti purché abbiano una scheda di rete (si possono anche usare PC SENZA DISCO FISSO) Il sistema operativo e una gran quantità di programmi applicativi sono gratuiti Lhardware di rete eventualmente mancante (schede, switch,..) ha costi moderati

5 Amministrazione centralizzata Vantaggi dell'LTSP: Amministrazione centralizzata Gli aggiornamenti e il nuovo software sono installati una volta sola sul server, dopodi- chè saranno immediatamente disponibili su ogni client Gli utenti e i gruppi sono creati sul server e immediata- mente disponibili per l'accesso ai client L'installazione di stampanti e/o altre periferiche è fatta unicamente sul server L'amministratore può modulare l'accesso ai programmi installati da parte degli utenti

6 Manutenzione facilitata Vantaggi dell'LTSP: Manutenzione facilitata La gestione dei laboratori risulta estremamente semplificata Lhardware dei client è estremamente ridotto e quindi poco soggetto a guasti In caso di guasto un client può essere immediatamente sostituito senza perdita di dati (tutti i dati degli utenti risiedono sul server) Il server richiede pertanto politiche di backup dei dati

7 Impatto sui sistemi esistenti Vantaggi dell'LTSP: Impatto sui sistemi esistenti I thin client caricano in ram un'immagine del sistema operativo sfruttando la rete Quindi i sistemi locali non vengono minimamente toccati L'utente può scegliere all'avvio se caricare il sistema operativo locale o il linux da rete

8 Controllo e gestione dei desktop Vantaggi dell'LTSP: Controllo e gestione dei desktop Esistono diverse soluzioni per il controllo e la gestione del desktop degli utenti, tra le migliori segnaliamo ITALC - Intelligent Teaching And Learning with Computers Cosè ITALC? Esistono diverse soluzioni per il controllo e la gestione del desktop degli utenti, tra le migliori segnaliamo ITALC - Intelligent Teaching And Learning with Computers Cosè ITALC? E' un software per il controllo remoto dei computer di una classe. E software libero sotto licenza GNU GPL

9 Italc Vantaggi dell'LTSP: Italc Avere una visione panoramica di tutti i desktop dei client Utilizzare il controllo remoto per assistere o aiutare Accendere e spegnere le postazioni studente dalla postazione docente

10 Italc Vantaggi dell'LTSP: Italc effettuare una lezione presentando in tempo reale il proprio schermo a tutti i computer degli studenti (sia in modalità schermo intero che in una finestra); Eseguire comandi sulle postazioni dellallievo

11 Italc Vantaggi dell'LTSP: Italc far svolgere la lezione ad un alunno, mostrando a tutti la sua postazione di lavoro; bloccare le postazioni studente per evitare distrazioni e aiutare gli alunni a porre attenzione al docente;

12 Disponibilità di software didattico Vantaggi dell'LTSP: Disponibilità di software didattico Per alunni di ogni età e per ogni disciplina Matematica Lingue Geografia Chimica … …sempre e comunque libero e gratuito

13 LTSP è ottimo per… Utilizzo di software didattici Utilizzo di internet (web, mail, messaggistica,..) Attività di Office Automation In generale in tutte le situazioni di utilizzostandard della grafica

14 LTSP non è indicato per… Giochi 3D con grafica spinta Video e multimedia Web particolarmente arricchito da animazioni ed elementi multimediali In generale in tutte le situazioni di utilizzo spinto della grafica e della multimedialità

15 Scuole Medie Goltieri e Parini - Asti Case study: Scuole Medie Goltieri e Parini - Asti Client: 12 pc generazione PI/PII/PIII da 48/64/128 MB RAM Server: 2GB RAM - Edubuntu LTSP Tutti i terminali sono integrati nelle reti didattiche delle due scuole, possono quindi condividere cartelle e stampanti con gli altri laboratori per mezzo del protocollo SMB/CIFS (1) (Samba). Il DHCP (2) per i terminali è basato su IP fisso, ovvero un terminale ottiene sempre lo stesso IP dal server e questo velocizza l'avvio contemporaneo di più PC. Sicurezza e Policy di utilizzo: è attivo un servizio firewall/proxy che permette di controllare i contenuti provenienti da internet ecc.. Non esiste autenticazione individuale degli utenti, i file di log contengono quindi solo informazioni sull'uso della rete non riconducibili ad un preciso utente. I docenti sono soggetti alle stesse regole degli studenti. (1) SMB: Server Message Block / CIFS: Common Internet File System (2) DHCP: Dynamic Host Configuration Protocol

16 Requisiti Hardware Maggiori dettagli saranno indicati nella documentazione tecnica e nei momenti di formazione del personale tecnico. Grazie a tutti!

17 Requisiti hardware Client Client: CPU: qualsiasi a 233 Mhz (ma funziona anche con CPU a 133 MHz se si elimina la crittografia nel trasferimento dei dati) Memoria: 64 M di ram (ma funziona anche con 48 M!) Rete: scheda 10/100. (se la scheda non supporta lo standard PXE occorre avviare i sistemi con un dischetto o altro supporto mass storage) Hard disk: Nessuna limitazione sulle caratteristiche del disco fisso tanto che potrebbe anche non esserci!

18 Requisiti hardware Server Server: Server: CPU: "dipende". Quanto potente debba essere il server da usare dipende in gran parte dall'uso che si vuole fare della rete di "thin client". I requisiti di un server per gestire una rete dove l'unico uso sia una navigazione internet leggera, senza Java e senza Flash, sono profondamente diversi da quelli necessari per gestire una rete dove si faccia un'intensa elaborazione grafica, si usino molti giochi interattivi e animazioni Flash. Memoria: (128 * numero client) MB Es. Con 20 client occorrono *20=2816 MB di ram Una o due schede di rete 10/100. (meglio se 1000 M nel qual caso anche lo switch deve supportare i 1000M) Disco fisso sufficientemente capiente. Meglio avere due dischi in configurazione RAID 1 (linux consente di ottenere il RAID anche senza possedere un controller)

19 Sicurezza Nel caso in cui il terminal server sia Nel caso in cui il terminal server sia anche gateway per la rete di client: Firewall: esiste un'ottima disponibilità di pacchetti firewall basati su IPTABLES. Tra i più usati ricordiamo Firestarter e Shorewall Internet: per la regolazione e il controllo dei contenuti internet ricordiamo l'accoppiata Squid+dansguardian configurabile via web attraverso l'interfaccia webmin Antivirus: notoriamente la problematica virus e malware più in generale riveste un'importanza infinitamente minore rispetto ai sistemi windows, segnaliamo comunque ClamAV antivirus AVG per linux

20 Materiale tratto da handbook/C/ handbook/C/ ti.perugia.it/files/ltsp-italc3.pdf ti.perugia.it/files/ltsp-italc3.pdf _laboratorio_di_informatica_a_basso_costo


Scaricare ppt "Soluzioni open-source per il riutilizzo dell'hardware obsoleto...e non solo CSAS IPSIA A.Castigliano Asti Tiziano RAGAZZI Stella PERRONE."

Presentazioni simili


Annunci Google