La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RISULTATI DI PROVE DI PESCA SPERIMENTALE PER LOTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E LA CONSERVAZIONE DELLA RISORSA A.Paolini 1, M.Ferretti 2, M.Vallerani 1,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RISULTATI DI PROVE DI PESCA SPERIMENTALE PER LOTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E LA CONSERVAZIONE DELLA RISORSA A.Paolini 1, M.Ferretti 2, M.Vallerani 1,"— Transcript della presentazione:

1

2 RISULTATI DI PROVE DI PESCA SPERIMENTALE PER LOTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E LA CONSERVAZIONE DELLA RISORSA A.Paolini 1, M.Ferretti 2, M.Vallerani 1, L.Battistini 1, A.Pavone 1 1 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLABRUZZO E DEL MOLISE G.CAPORALE - TERAMO 2 CENTRO ITALIANO DI STUDI E RICERCHE PER LA PESCA - ROMA Montesilvano (PE) 25 settembre 2004

3 Titolo del Progetto Pesca sperimentale con reti a strascico modificate per diminuire la pressione di pesca sugli stadi giovanili finanziato dalla Regione Abruzzo con fondi Docup- Sfop* Bando *Documento Unico di Programmazione – Strumento Finanziario di Orientamento alla Pesca

4 Lobiettivo del progetto è sperimentare una rete a strascico con sacco a maglia quadrata, cioè una rete da pesca innovativa, pensata con la finalità di aumentare la possibilità di fuga dei soggetti di piccola taglia e di contribuire quindi alla conservazione della risorsa. Obiettivo

5 Rete a strascico

6 Maglia tradizionale Maglia quadrata

7

8 Per verificare lefficacia della rete (rendimento) sono state compiute 10 uscite in mare con due pescherecci per volta. Uno dei due pescherecci è stato armato con rete a strascico tradizionale, con sacco con maglia a losanga; laltro con la rete modificata, con sacco a maglia quadrata. I pescherecci hanno scelto orari e zone di pesca secondo le loro consuetudini, è stato solo chiesto loro di pescare nello stesso punto, cioè vicini. Materiali e metodi

9 In ogni uscita le due imbarcazioni hanno eseguito tre cale, cioè per tre volte la rete è stata calata in mare e trainata per due/quattro ore. Quando una cala, in una delle imbarcazioni, ha avuto problemi tecnici, la cala dellaltra barca non è stata considerata ai fini dellelaborazione dati.

10 da febbraio a luglio 2004 Hanno partecipato alla sperimentazione: le motobarche Rori e Giovannino (barche piccole); Igea e Zeus (barche grandi); del comparto marittimo di Pescara, autorizzate a pescare dalle 3 alle 20 miglia (Pesca Costiera Ravvicinata) USCITE IN MARE uscite 6-10 effettuate con una coppia di pescherecci di TSL >30 e HP>300 (barche grandi) uscite 1-5 effettuate con una coppia di pescherecci di TSL <30 e HP<300 (barche piccole)

11 Numero DataN°cale utili Note 16 febbraio3 25 marzo2Condizioni atmosferiche avverse: difficoltà nello svolgimento delle attività 316 aprile2Terza cala con rete tradizionale: durata inferiore causa fango 421 maggio2Terza cala con rete tradizionale: rottura della rete 528 maggio3 617 giugno3 723 giugno2Seconda cala con rete modificata: perdita del pescato causa apertura del sacco 830 giugno3 97 luglio2Prima cala con rete modificata: buco nel sacco Mucillagine 1023 luglio3Mucillagine USCITE IN MARE

12 Mappa punti pesca GIALLO 1° uscita VERDE 2° uscita AZZURRO 3° uscita BLU 4° uscita NERO 5° uscita VIOLA 6° uscita MARRONE 7° uscita ROSSO 8° uscita GRIGIO 9° uscita BIANCO 10° uscita nMi=miglia nautiche

13 Per quantificare e valutare il rendimento della rete modificata sono state effettuate biometrie sul pescato di entrambi i pescherecci: E stato inoltre pesato lo sporco cioè quanto viene gettato a mare (gusci vuoti, specie senza valore, fango, rifiuti) * di ogni Specie, è stato misurato il peso complessivo ed il numero degli esemplari * di ogni esemplare delle Specie target (Nasello, Scampo, Triglia e Rana pescatrice) è stata rilevata anche la lunghezza Nasello, Scampo, Triglie e Rane pescatrici sono state considerate Specie Target perché, per abbondanza e valore commerciale, sono ritenute il prodotto più importante del Medio Adriatico

14 Nasello (Merluccius merluccius)

15

16

17 Rana pescatrice (Lophius piscatorius, L.budegassa)

18

19

20 Triglia (Mullus surmuletus, M.barbatus)

21

22

23 Scampo (Nephrops norvegicus)

24

25

26

27 RISULTATI PESO DEL PESCATO Specie non target unità di analisi: uscita in mare Scorfano Tale tipo di differenza si verifica solo per lo scorfano.

28 Per altre Specie, le differenze in peso riscontrate tra le due reti, pur notevoli in alcuni casi dal punto di vista numerico, non risultano statisticamente significative a causa dellelevato errore standard che non permette di escludere che tali differenze siano dovute al caso. Per esempio: Totano

29 Triglie

30 Moscardino barche piccole: ha pescato più moscardini la rete modificata barche grandi: ha pescato più moscardini la rete tradizionale

31

32 Regolamento CE n°1626/94 Nasello cm 20 Rana pescatrice cm 30 Triglia cm 11 Scampo cm 7 D.P.R.n°1639 del Nasello cm 11 Rana pescatrice - Triglia cm 9 Scampo cm 7 MISURE MINIME

33 Prendendo come riferimento il Reg.CE 1626/94 è stato verificato se esiste una differenza significativa, per i due tipi di rete, nella percentuale di esemplari che rientrano nei limiti di legge esprime quante volte è maggiore il rischio di pescare un esemplare al di sotto della lunghezza minima per le reti modificate rispetto alle reti tradizionali, tenendo conto anche dellaltro fattore (tipo di barca) che può essere confondente, che può cioè mascherare o amplificare il rischio differente fra le reti. Test statistico: Odds Ratio di Mantel-Haenszel

34 Il rischio di pescare esemplari di lunghezza inferiore al limite è circa la metà per le reti modificate rispetto a quelle tradizionali. Nasello (Merluccius merluccius) LOR M-H è significativo

35 Nasello (Merluccius merluccius)

36 Il rischio di pescare esemplari di lunghezza inferiore al limite è lo stesso per entrambi i tipi di rete. Rana pescatrice (Lophius piscatorius, L.budegassa) LORM-H non è significativo

37 Rana pescatrice (Lophius piscatorius, L.budegassa)

38 Il rischio di pescare esemplari di lunghezza inferiore al limite è lo stesso per entrambi i tipi di rete. Scampo (Nephrops norvegicus) LORM-H non è significativo

39 Scampo (Nephrops norvegicus)

40 Il rischio di pescare esemplari di lunghezza inferiore al limite è circa pari a 0 per le reti modificate rispetto a quelle tradizionali, verificato tenendo conto del fattore confondente che può essere il tipo di barca. LOR M-H è significativo Triglia (Mullus surmeletus, M.barbatus)

41

42 La differenza fra le reti in termini di sporco è significativa, indipendentemente dal tipo di barca utilizzata. (test Anova a due vie; F=10,057;p=0,013) ; ( unit à di analisi : singola uscita, totale dello sporco in kg ) RISULTATI SPORCO

43 Le lunghezze degli esemplari delle specie target sono risultate significativamente superiori per la rete modificata rispetto alla tradizionale, così come sempre superiore è risultato il peso medio. Quindi la rete a maglia quadrata ha una capacità nettamente superiore di cattura di pesci più grandi. La quantità totale pescata (catture totali) di nasello, rana pescatrice e scampo non si differenzia in maniera sostanziale tra rete tradizionale e modificata. Per altre specie, come la triglia e il totano, la rete a maglia quadrata ha pescato quantità inferiori di prodotto, ma la differenza non è risultata statisticamente significativa. Sarebbe utile approfondire con ulteriori prove nellarco dellanno ed in altre zone, considerando che la cattura di molte specie è influenzata dalla stagione e dalla distanza dalla costa. Il risultati ottenuti, relativi alle 10 prove effettuate nella costa pescarese in primavera-estate, non possono essere estesi a tutto il Mediterraneo ed a tutte le stagioni. Considerazioni

44 Luso del sacco a maglia quadrata, è, in termini di gestione della risorsa, uno strumento estremamente interessante. Per la sua adozione risulta fondamentale la valutazione del rendimento economico. Conclusioni

45 Grazie!


Scaricare ppt "RISULTATI DI PROVE DI PESCA SPERIMENTALE PER LOTTIMIZZAZIONE DEI RENDIMENTI E LA CONSERVAZIONE DELLA RISORSA A.Paolini 1, M.Ferretti 2, M.Vallerani 1,"

Presentazioni simili


Annunci Google