La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI dellIDEA SOCIALE di SCUOLA e PROPOSTE di IMPEGNO EDUCATIVO DAL GIORNALE AL PROGETTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI dellIDEA SOCIALE di SCUOLA e PROPOSTE di IMPEGNO EDUCATIVO DAL GIORNALE AL PROGETTO."— Transcript della presentazione:

1 ANALISI dellIDEA SOCIALE di SCUOLA e PROPOSTE di IMPEGNO EDUCATIVO DAL GIORNALE AL PROGETTO

2 PRASSI DEL LABORATORIO Concettualizzazione Specializzazione Competenze Progettazione Conoscenza Applicazione Generalizzazione Problematizzazione Valutazione Divulgazione Intercultura Scuola Insegnanti - Studenti Dal giornale IL GIORNO al progetto Interpretazione dati giornale Power-Point Definizione di intercultura Gruppo Multietnica - Prof. ssa Chistolini Gruppo Multietnica Presentazione elaborato

3 24 ottobre 2007

4 SCUOLA MULTIETNICA INTERCULTURA da apprendere da insegnare da vivere

5 BOOM di STRANIERI Cinquecentomila gli studenti non italiani Un piano per lintegrazione nelle scuole

6 INCIDENZA ALUNNI STRANIERI IN RAPPORTO AGLI ALUNNI ITALIANI

7 Un PIANO per lINTEGRAZIONE SCOLASTICA Per favorire lintegrazione è stato approvato un pacchetto di interventi tra i quale si prevede il distaccamento di professori per linsegnamento di italiano per le scuole soggette a forte immigrazione (L2), in più corsi di lingua e cultura romena per alunni di questa nazionalità. rielaborazione da Il GIORNO 24 ottobre 2007

8 La discutibile chiarezza dellarticolo Scuola. Corsi di cultura e più italiano. Gli alunni stranieri quota a 500mila spinge a porsi interrogativi riguardo il progetto in questione …

9 Inizialmente si parla di alunni stranieri in generale, successivamente larticolo rientra negli schemi della cultura romena: PERCHÉ SOLO LA CULTURA ROMENA, QUANDO IN REALTÀ CI SONO SCUOLE MULTIETNICHE? PUNTI non CHIARI e rispettive DOMANDE COME COMPORTARSI SUL PIANO PEDAGOGICO-DIDATTICO OLTRE L2 (lingua italiana per bambini stranieri)? Non si parla di futuri sconvolgimenti riguardo il piano didattico- pedagogico nelle scuole italiane: QUALE VALORE DARE ALLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE NELLE SCUOLE ITALIANE?

10 A questo proposito abbiamo deciso di porre dei quesiti ad una insegnante di Scuola Elementare Statale a Roma che presenta i canoni della forte immigrazione. La docente intervistata è molto aggiornata in materia poiché da poco laureata in Scienze dellEducazione presso lUniversità Roma Tre, presentando un progetto di pedagogia interculturale. Nonostante gli interrogativi, larticolo ha stimolato a fare delle ricerche …

11 Le DOMANDE PROPOSTE: 1.Leggendo nelle ultime settimane il giornale è stato stimato un aumento di cittadini non italiani a scuola. Cosa ne pensa? Docente: « La scuola in cui lavoriamo è sempre stata contraddistinta da una notevole presenza di alunni stranieri, pertanto i recenti aumenti non ci hanno creato particolari preoccupazioni ». 2. Sul piano didattico-pedagogico, come vi state comportando? Docente: « Vista la peculiarità dellistituto è di primaria importanza per noi aiutare i bambini al riconoscimento delle diversità individuali e spronarlo verso la conoscenza dellaltro ». 3. Quali piani individualizzati state svolgendo per le diverse etnie? Docente: « Oltre L2 (lingua italiana per bambini stranieri), i docenti organizzano vari laboratori che permettono linterazione tra bambini di varie etnie. In più il ministero della pubblica istruzione ha varato una volta al mese nelle mense scolastiche un menu delle etnie più presenti nel nostro Paese, per venire a contatto con le loro tradizioni culinarie oltre che i loro usi e costumi ».

12 OBIETTIVI per lINSEGNAMENTO Miglioramento P.O.F. (Piano Offerta Formativa) : permette di fare programmazioni scolastiche in piena autonomia in ogni istituzione scolastica. Sportello per la mediazione culturale (aiuto per i genitori immigrati). Miglioramento delle relazioni interpersonali tra insegnanti, alunni e genitori (stranieri). Aumento della consapevolezza dellinsegnante sullesistenza della diversità culturale.

13 IL NOSTRO PENSIERO … Tramite gli obiettivi di insegnamento da noi proposti vorremmo rendere partecipe le intere istituzioni scolastiche, qualunque esse siano affinché si trovino forme di coesistenza tra diverse etnie. Individuare valori comuni e sviluppare una educazione alla convivenza civile e multiculturale.

14 Maria Valentina Eleonora Sandro Università degli Studi Roma Tre Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria anno accademico 2007/2008 FONTI DI RICERCA: Scienza e formazione. Manuale del laboratorio universitario di pedagogia, Sandra Chistolini, FrancoAngeli, Milano Il Giorno, 24 ottobre 2007


Scaricare ppt "ANALISI dellIDEA SOCIALE di SCUOLA e PROPOSTE di IMPEGNO EDUCATIVO DAL GIORNALE AL PROGETTO."

Presentazioni simili


Annunci Google