La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ForTIC in Lombardia dallavviamento… …alla ricaduta nelle scuole Augusto Tarantini USR per la Lombardia Responsabile Area Progettuale ICT nelle scuole Fiera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ForTIC in Lombardia dallavviamento… …alla ricaduta nelle scuole Augusto Tarantini USR per la Lombardia Responsabile Area Progettuale ICT nelle scuole Fiera."— Transcript della presentazione:

1 ForTIC in Lombardia dallavviamento… …alla ricaduta nelle scuole Augusto Tarantini USR per la Lombardia Responsabile Area Progettuale ICT nelle scuole Fiera Milano - 27 novembre 2003 IBTS 2003

2 A.Tarantini - IBTS tre sotto-aree /tre ellissi Articolazione area ICT tre sotto-aree / tre ellissi Far emergere le differenze tra le diverse esperienze e competenze e non solo quelle degli attori che si sentono… già più avanti Piano nazionale di Formazione sulle competenze Informatiche e Tecnologiche del Personale della scuola Infrastrutture tecnologiche per la connettività: cablaggio, ecc. Verso la Riforma degli Ordinamenti Scolastici alfabetizzazione informatica oggi siamo qui C.M C.M. 114/02 C.M D.M. 61 e C.M. 62 ( ) C.M. 68 ( ) C.M. 69 ( ) Portale Cefriel/Poli Progetti B Siti Formazione Tutor - Università DM 100/02 25 scuole (G.R.S.)

3 A.Tarantini - IBTS Premesse: riordino Sito Direzione Regionale

4 A.Tarantini - IBTS Premesse: riordino Sito Direzione Regionale

5 A.Tarantini - IBTS Londa anomala - Le Fasi ( Lombardia: partecipanti previsti ) Londa anomala dal 2000 (Lisbona, vendita UMTS, ecc.) al 2001 (incubaziuone CM 55) al 2002 (avvio, Lettera 116, MonForTIC; reperimento Tutor/1400) al 2003 (corsi prima formazione; poi svolgimento A/B/C) al 2004 ( e poi ???/ ForTIC special per le elementari ???… Le fasi di (indi)gestione 1 - dal 2000/1 al 2003/4: attuare il servizio formativo (esterno alle scuole) 2 – dal 2003/4 al 2005/6: accompagnare… ricaduta penetrante (all interno delle scuole: D.S.- councelor - ecc.)

6 A.Tarantini - IBTS Insegnanti-allievi eterogeneità D. S. documenti scritti personale segreteria omogeneità C.D.S../ F.S. D.S.G.A. EDS/rete AU MM off/on line SSD ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE adesso: una scuola(in parte) Rete di istituto un tavolo di lavoro unitario (quando si sarà in assestamento)

7 A.Tarantini - IBTS (1^ giornata) Il modello: produzione guidata di unità di lavoro svolta in percorsi (obbligatori e facoltativi) che si differenziano dopo una base comune (1^ giornata) C A B A – Complementarietà tra due tipi di percorsi, entrambi attuati in area ECDL e includenti diverse tipi di attività realizzate in communities di eun.org A1 - Produzione supportata dagli amministratori A2 - Bocconi (a partire dagli aspiranti-tutor che già dispongono dellECDL) B – Cattolica / apprendimento-relazione ( 120 direttamente coinvolti ) C – Politecnico / tecnologie per reti distituto ( 90 direttamente coinvolti ) C – SIAM / LINUX - Open Source ( 60 coinvolti ) = presenza = community eun.org obbligatorio facoltativo Tempistica: è indicata nei PPT delle tre Università (non si fa tutto prima dellestate, neppure per la parte obbligatoria) Criterio: compatibilità/parallelismo con effettivi corsi Community: cooperazione/collaborazione tra tutor ( eun.org ) 1^ – formazione formatori Sez. 1 – ForTIC 1^ – formazione formatori

8 A.Tarantini - IBTS Lopzione base in Lombardia (… quasi partecipanti ) non delegare allesterno, reperire scuole-sedi per 770 corsi e tutors/docenti già in movimento per A: principianti; ; 770 corsi; B: multimedialità nella didattica; 1500; 56 corsi C: gestione e progettazione reti; 1.000; 40 corsi 2 ^ – i numeri, le scelte Sez. 1 – ForTIC 2 ^ – i numeri, le scelte 1400 aspiranti tutors individuati on-line, entro marzo 2003, (collaborazione con C.S.A., condivisione al tavolo OO.SS.) Tutte le attività, formazione tutor ed effettivi corsi, sono tuttora in corso

9 A.Tarantini - IBTS ^ – I corsi A,B,C: aspetti comuni Sez. 1 – ForTIC 3^ – I corsi A,B,C: aspetti comuni accedere in rete ai KIT elaborati nei corsi di formazione Tutor: A/Bocconi B/Cattolica C/Politecnico-Cefriel Un qualunque corso A / B / C PUNTOEDU di INDIRE ambiente di apprendimento aperto corsi; laboratori; casi, ecc. il modello lombardo, in sintesi… interagire con altri tutor in community (eun.org) sul sito scolastico europeo (… europeizzazione indiretta) È quello nazionale …arricchito con le nostre esperienze tutor

10 A.Tarantini - IBTS ^ – I corsi A,B,C e le scuole Sez. 1 – ForTIC 4^ – I corsi A,B,C e le scuole risorse e infrastrutture tecnologiche per la didattica e lorganizzazione ( ) arricchimento dellofferta formativa con evidenze territoriali e… ritorni insegnanti che partecipano ai corsi ForTIC Finora ForTIC …toccava allUSR e ai CSA, …ora è il momento dei D.S. gestire la ricaduta dei corsi, promuovere la valorizzazione delle risorse impostare e gestire un percorso di graduale coinvolgimento degli… altri magari con piccoli passi ma con… grandi risultati councelor didattico (B) councelor tecnologico (C) D.S

11 A.Tarantini - IBTS ProvinceAlfabetiz_ zazione Tutor A Windows /Linux Tutor B Apprendimento e Relazione Tutor C Laboratori e Siti Referenti Progetti B C.M.152/01 D.S. Gestione ricaduta ICT Bergamo Brescia Como Cremona Lecco Lodi Mantova Milano Pavia Sondrio Varese Totali Costituire CRT provinciali Un obiettivo trasversale Costituire CRT provinciali CRT C entri R isorse T erritoriali: una proposta di articolazione per lArea ICT nelle Scuole QUANTI ? …numerosità di ogni CRT proporzionale alla consistenza scolastica del territorio QUALI? …competenze evidenti da curricoli regionali omogenei (formazione tutor, community, IRRE, ecc.)

12 A.Tarantini - IBTS Finanziamenti: 25 milioni di ( di cui 15 /C.M.152 e 10/C.M.114 ) Sulla C.M. 152: due tipi di Azioni, complementari e correlate, di distribuzione attivate tramite presentazione di progetti: A – orizzontale, strutturale, a pioggia ( collaborazione C.S.A.) ( 8.250/ /02 ) B – verticale, progettuale, di punta ( collaborazione Università) : invito ( giugno 2002 ) a presentare progetti B, riferiti a 11 aree privilegiate, di reti di scuole ( raggruppamenti interprovinciali e cofinanziati da Enti Locali, territorio, ecc. ) Idea guida: attivare un interscambio/osmosi via rete Internet dei prodotti/servizi tra scuole A e reti scolastiche dei progetti B 1^ – il modello di cambiamento 2001/02 Sez. 2 - Infrastrutture Tecnologiche 1^ – il modello di cambiamento 2001/02

13 A.Tarantini - IBTS B A … con il portale Cefriel Distribuzione della quota fissa (152 et 114) Azione B Azione A 2^ – il modello di cambiamento 01/02 Sez. 3 - Infrastrutture Tecnologiche 2^ – il modello di cambiamento 01/02 35 Progetti di punta raggruppamenti interprovinciali cofinanziati su 11 aree privilegiate max euro New learning Sviluppo professionale dei docenti Lombardia: a learning region

14 A.Tarantini - IBTS Creazione e implementazione di una infrastruttura di supporto che mediante unopportuna struttura faciliti le operazioni di accesso, consultazione e interoperabilità tra i progetti delle scuole nei campi della didattica e dei servizi Il Portale Direzione–Politecnico/Cefriel

15 A.Tarantini - IBTS Il Portale Cefriel - progetti B modalità e tempistica Settembre –Progettazione e realizzazione di un primo prototipo ( SMAU ) Ottobre/Novembre –Realizzazione della versione definitiva del Portale Dicembre –Collaborazione con soggetti/insegnanti designati dalla Direzione Generale per trasferire loro le competenze che in seguito consentano agli stessi di gestire autonomamente lattività di interscambio del Portale in collegamento con lArea Progettuale ICT nelle scuole e con i loro CRT.

16 A.Tarantini - IBTS occorre coinvolgere le scuole, gli insegnanti, il territorio (CSA, EE.LL., le università, i progetti europei, le banche,… e per concludere una innovazione di questa portata… …non si fa da soli, si fa insieme Essere capaci di: favorire azioni di accompagnamento positive stimolare un confronto aperto e costruttivo rendere disponibile la propria esperienza attivare forme di aggregazione sul territorio


Scaricare ppt "ForTIC in Lombardia dallavviamento… …alla ricaduta nelle scuole Augusto Tarantini USR per la Lombardia Responsabile Area Progettuale ICT nelle scuole Fiera."

Presentazioni simili


Annunci Google