La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Filippo Lenzerini Comune di Portomaggiore Serata di Ecologia Domestica 18 Novembre 2003 La riduzione dei consumi energetici domestici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Filippo Lenzerini Comune di Portomaggiore Serata di Ecologia Domestica 18 Novembre 2003 La riduzione dei consumi energetici domestici."— Transcript della presentazione:

1 Filippo Lenzerini Comune di Portomaggiore Serata di Ecologia Domestica 18 Novembre 2003 La riduzione dei consumi energetici domestici

2 Filippo Lenzerini Linquinamento fatto in casa Energia elettrica Le famiglie italiane consumano 34 miliardi di chilowattora/anno = 23 milioni tonnellate CO2 Riscaldamento Il riscaldamento degli edifici costituisce il 15% dei consumi energetici italiani, di questo circa il 30% e perso per scarso isolamento Autotrasporto In Italia 77,6 milioni di tonnellate di CO2 Acqua I cittadini dei paesi industrializzati consumano in media circa 40 litri per 1 doccia, per i 2/3 dellumanità 40 litri sono la disponibilità dacqua di intere settimane

3 Filippo Lenzerini Cosa possono fare i cittadini/consumatori nella vita di tutti giorni? Sono problemi troppo grandi o possiamo fare qualcosa?

4 Filippo Lenzerini Si può!!! Anche senza spendere troppo! Rendendo efficienti gli impianti elettrici e di riscaldamento. Utilizzando lacqua correttamente Scegliendo soluzioni di mobilità sostenibili Attraverso il cibo Attraverso la carta

5 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare calore Inserisci un foglio di materiale isolante tra il muro ed il termosifone (lo trovi in ferramenta a pochi Euro) : circa il 25% del calore viene assorbito dal muro e scambiato con lesterno. Il foglio isolante respinge verso linterno della stanza questo calore. Isola il cassettone della tapparella: è spesso una delle vie di fuga preferite dal calore, sia perché è in alto dove si accumula il calore, sia perché vi è lapertura verso lesterno. Isolando con una guarnizione e materiale isolante lo sportello che lo chiude si evitano fughe sgradite.

6 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare calore Utilizza tende interne dinverno: il potenziale di isolamento termico delle tende è sottovalutato specie in assenza di vetri non termici o doppi vetri. Dinverno una tenda pesante che isola linfisso (non solo il vetro) può evitare fughe sgradite di calore; la tenda però non deve coprire il termosifone. Regola la temperatura dellacqua sanitaria a 55°C: spesso lacqua sanitaria che è esce dai nostri rubinetti è così calda che dobbiamo miscelarla con la fredda, questo è uno spreco di calore. 55° C è una temperatura che il nostro corpo percepisce già come calda, di più ci scottiamo e dobbiamo miscelare.

7 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare energia Preferisci lampade a basso consumo: lampadine ad incandescenza Le lampadine ad incandescenza costo molto basso, producono una luminosità di 12 lumen per ogni watt e durano circa 1000 ore. alogene Quelle alogene costano medio, producono una luminosità di 22 lumen per watt e durano circa 2000 ore. basso consumo energetico Le lampade a basso consumo energetico costo alto producono una luminosità di lumen per watt e durano circa ore. Le lampade a basso consumo energetico non sono adatte in corridoi, scale o sgabuzzini dove la luce rimane accesa per brevi periodi

8 Filippo Lenzerini Lampade a basso consumo Fluorescenti compatteIncandescenza Equivalenza di potenza Durata: 10 volte di più di quelle ad incandescenza

9 Filippo Lenzerini Luogo punto luce Watt con CFL Watt risparmiati Ore/giornoKWh/annoEuro/anno cucina Circa 20 soggiorno Circa 15 soggiorno Circa 8 scala Circa 6 Totale Circa 49 Lampade a basso consumo

10 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare energia lascia che il frigo raffreddi solo ciò che ti interessa Il frigorifero: se troppo pieno il frigorifero consuma molto, perciò evita di inserirvi anche imballaggi o sportine, lascia che il frigo raffreddi solo ciò che ti interessa. mai alimenti ancora caldi Non mettere mai alimenti ancora caldi nel frigo, per equilibrare la temperatura il motore dovrà fare un forte sforzo e consumerà molta energia. almeno 10 cm Lascia uno spazio di almeno 10 cm tra la serpentina sul retro del frigo e il muro, e tienila pulita. Sbrina il frigorifero Sbrina il frigorifero ed il congelatore dal ghiaccio che è un isolante e provoca un maggiore consumo per raffreddare.

11 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare energia Utilizza tende esterne destate: una tenda esterna, impedisce che i raggi solari contro i vetri provochino leffetto serra incrementando la temperatura dentro la stanza (contribuendo a rendere necessari i condizionatori) Non utilizzare lo stand-by per periodi prolungati: computer, televisori, videoregistratori, stereo, consumano energia elettrica anche in modalità di stand-by (quando hanno solo la luce rossa accesa).

12 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare acqua Fai la doccia invece del bagno 4 volte La quantità d'acqua necessaria per il bagno in vasca è fino a 4 volte superiore alla quantità necessaria per la doccia. Un secchio per lavare lauto Usa il secchio per lavare l'automobile risparmierai fino a 150 litri d'acqua per volta. Un secchio d'acqua insaponata e uno di acqua pulita per sciacquare possono essere sufficienti per lavare l'automobile invece che utilizzare un getto d'acqua corrente.

13 Filippo Lenzerini Qualche consiglio per non sprecare acqua Inserisci riduttori di flusso in rubinetti e doccia: Grazie ai riduttori di flusso, che sono facilmente applicabili a tutti i rubinetti e docce è possibile risparmiare circa il 40% dellacqua in essi utilizzata. Il riduttore di flusso è uno strumento piccolissimo e facilmente applicabile che miscela lacqua con particelle di aria, dando luogo ad un getto dacqua molto confortevole ed ugualmente efficace. Va sottolineato inoltre che questo dispositivo non solo fa risparmiare acqua, ma nel caso di acqua calda, utilizzandone di meno, viene ridotto anche il consumo di energia per riscaldarla.

14 Filippo Lenzerini Utilizza la bicicletta a pedalata assistita Sono biciclette assistita elettricamente da un motore, sono ricaricabili tramite una normale presa domestica ad un costo molto basso (ca.0,10 Euro a ricarica) e, se le batterie si scaricassero….si può sempre pedalare! Non è inoltre necessario usare il casco, né pagare il bollo o l'assicurazione. È ammessa nei centri storici, non è sottoposta a restrizioni di parcheggio e soprattutto NON INQUINA. Arriva ad una velocità di Km/ora Chi comprerà una bicicletta elettrica potrà usufruire di un incentivo del comune di 258,23 Euro che andrà a sommarsi all'incentivo di 154,94 Euro già concesso dal Ministero dell'Ambiente.

15 Filippo Lenzerini Scegliere prodotti locali e di stagione vuol dire: I prodotti locali dovendo sostenere minori trasporti garantiscono minori emissioni di CO2 (e minor traffico sulle strade). Sul mercato un prodotto nostrano, uno europeo od uno di un altro continente hanno più o meno lo stesso prezzo, ma in termini di CO2 collegata ai trasporti la differenza è altissima!!! I prodotti non di stagione spesso sono prodotti in serre riscaldate con combustibili fossili. Queste produzioni sono causa di forti emissioni di CO2. Scegliendo prodotti di stagione si contribuisce a sostenere produzioni meno inquinanti.

16 Filippo Lenzerini Acquistate carta riciclata Fate Block-notes con fogli di riuso utilizzati solo da una parte Acquista stampanti fronte retro Quanta energia e risorse dentro la carta!!! Per un quintale (circa 100 risme) di…. Carata riciclata Carta vergine - nessun albero - 1,5 alberi litri dacqua litri dacqua kW di energia- 760 kW di energia


Scaricare ppt "Filippo Lenzerini Comune di Portomaggiore Serata di Ecologia Domestica 18 Novembre 2003 La riduzione dei consumi energetici domestici."

Presentazioni simili


Annunci Google