La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pescara, 7 novembre 2012 DIDATTICA LABORATORIALE EFFICACE NEGLI I.P. ALBERGHIERI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pescara, 7 novembre 2012 DIDATTICA LABORATORIALE EFFICACE NEGLI I.P. ALBERGHIERI."— Transcript della presentazione:

1 Pescara, 7 novembre 2012 DIDATTICA LABORATORIALE EFFICACE NEGLI I.P. ALBERGHIERI

2 Pescara, 7 novembre ° incontro: «la didattica di laboratorio» Applicazione dellAutonomia e della flessibilità Rapporto IP e IeFP: luci e ombre del sistema Opzione Produzione dolciaria Alcune trappole Presupposti teorici Applicazione delle tecniche nella didattica La valutazione 1° incontro: «focus sugli IPSEOA» Introduzione Profili professionali Schede disciplinari Programmazione Linee guida

3 Pescara, 7 novembre 2012

4 Le trappole della didattica laboratoriale

5 Pescara, 7 novembre 2012 Prima trappola Le trappole della didattica laboratoriale

6 Pescara, 7 novembre 2012 Seconda trappola Le trappole della didattica laboratoriale

7 Pescara, 7 novembre 2012 Per un apprendimento stabile serve… tempo ritmi lenti riflessione ripetizione consolidamento progettazione Le trappole della didattica laboratoriale

8 Pescara, 7 novembre 2012 Le trappole della didattica laboratoriale Terza trappola

9 Pescara, 7 novembre 2012

10 I precursori Rousseau Lambruschini Montaigne Pestalozzi Kerschensteiner Comenio Scuola attiva MCE… Presupposti teorici

11 Pescara, 7 novembre 2012 FORMAZIONE PROFESSIONALIZZAZIONE RIPRODUZIONE J. Dewey Scuola attiva COSTRUZIONE Il «fare»: come e perché La didattica del «fare» Presupposti teorici

12 Pescara, 7 novembre 2012 Esperienza: interazione tra organismo e ambiente Conoscenza: riflessione sullesperienza Learning by doing: rappresentarmi la situazione; confrontarla con altre situazioni simili già incontrate,; immaginare possibili scenari e tentativi di soluzione; compararli tra di loro; e scegliere lalternativa più adeguata per quella situazione. J. Dewey – Alcune parole-chiave Presupposti teorici

13 Pescara, 7 novembre 2012 Il pericolo è che: leducazione professionale venga interpretata come educazione al mestiere [...]. Il problema non è di fare delle scuole unappendice dellindustria e del commercio, ma di utilizzare i fattori dellindustria per rendere la vita scolastica più attiva, più piena di significato immediato, più aderente allesperienza extra- scolastica. NO alla scuola come riproduzione delle condizioni dellambiente di lavoro NO alleducazione in funzione delle «esigenze del mercato» J. Dewey – Leducazione professionale Presupposti teorici

14 Pescara, 7 novembre 2012 J. Dewey – Leducazione professionale Quando gli educatori considerano lindirizzo professionale come qualcosa che conduca a una scelta definitiva, irrevocabile e completa, tanto leducazione quanto la professione scelta rischiano di perdere flessibilità e di ostacolare lulteriore sviluppo. Posticipare la scelta della professione Sviluppare competenze trasferibili in altre situazioni lavorative Presupposti teorici

15 Pescara, 7 novembre 2012 J. Dewey – Per una scuola nuova Nelle scuole tradizionali: Il centro di gravità è fuori del fanciullo. Esso è nel maestro, nel testo scolastico. [...] Ora nella nostra educazione si sta verificando lo spostamento del centro di gravità. È un cambiamento, una rivoluzione non diversa da quella provocata da Copernico, quando spostò il centro dellastronomia dalla terra al sole. Nel nostro caso il fanciullo diventa il sole intorno al quale girano gli strumenti delleducazione. Presupposti teorici

16 Pescara, 7 novembre 2012 Tecniche di laboratorio in rapporto agli apprendimenti da promuovere Apprendimenti Tecniche di base Apprendistato tradizionale intermedi complessi Apprendistato cognitivo Ricerca-Progettazione Le tecniche

17 Pescara, 7 novembre 2012 Imparare la tecnica Apprendimenti di base Apprendistato tradizionale Pulire le verdure Impastare Mise en place di base Preparare il caffè Salutare il cliente … Modeling Choaching Scaffolding Fading Le tecniche

18 Pescara, 7 novembre 2012 Applicare la tecnica Apprendimenti intermedi Apprendistato cognitivo Realizzare piatti Proporre menu semplici Servire il cliente «Vendere un prodotto» … Articolazione Riflessione Esplorazione Le tecniche

19 Pescara, 7 novembre 2012 Padroneggiare la tecnica Apprendimenti complessi Ricerca/Progettazione Comparare metodi e ricette Studiare abbinamenti Proporre variazioni Organizzare il servizio … Studio, analisi Comparazione Progetto Ipotesi di soluzioni … Le tecniche

20 Pescara, 7 novembre 2012 Modello dellapprendimento esperienziale di Kolb Le tecniche

21 Pescara, 7 novembre 2012 Un mix di tecniche per ogni anno Applicazione delle tecniche

22 Pescara, 7 novembre 2012 Ipotesi di organizzazione oraria del triennio Ore in laboratorioOre in aulaTotale settimanale Classe III * Classe IV415* Classe V2 (in media) 2 (in media) 4 * Compresa unora di compresenza con Scienze e cultura dellAlimentazione Applicazione delle tecniche

23 Pescara, 7 novembre 2012 Terzo anno Ore in laboratorioOre in aula 5 (1 con Sc. Alimenti) 2 Proposte di lezione Focus conoscere la professione Applicazione delle tecniche

24 Pescara, 7 novembre 2012 Quarto anno Focus comprendere la professione Ore in laboratorioOre in aula 4 (1 con Sc. Alimenti) 1 Proposte di lezione Applicazione delle tecniche

25 Pescara, 7 novembre 2012 Quinto anno Ore in laboratorioOre in aula 22

26 Pescara, 7 novembre 2012 Quinto anno Ore in laboratorioOre in aula 22 OraLunedìMartedì IItalianoInglese IIItalianoInglese IIIMatematicaDiritto IVSc. alimentazioneStoria VLab. Cucina VILab. Cucina VII VIII OraLunedìMartedì IItalianoInglese IIItalianoInglese IIIMatematicaDiritto IVSc. alimentazioneStoria VLab. Cucina VILab. Cucina VIILab. Cucina VIII OraLunedìMartedì IItalianoInglese IIItalianoInglese IIIMatematicaDiritto IVSc. alimentazioneStoria VLab. Cucina VILab. Cucina VIILab. Cucina VIIILab. Cucina Orario flessibile Applicazione delle tecniche

27 Pescara, 7 novembre 2012 Quinto anno Focus Padroneggiare la professione Ore in laboratorioOre in aula 22 Proposte di lezione Applicazione delle tecniche

28 Pescara, 7 novembre 2012 Quinto anno Focus Padroneggiare la professione Ore in laboratorioOre in aula 22 Proposte di lezione per conoscenze e abilità «daula» Applicazione delle tecniche

29 Pescara, 7 novembre 2012 Esercitazioni «speciali»: le manifestazioni Applicazione delle tecniche

30 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione: il «dar valore» livelli certificazione prodotto numeri pagella processo

31 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione delle competenze Ho fame si dice: Im hungry, ma mi vergogno… Where io eat? Chi ha più competenze comunicative?

32 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione delle conoscenze

33 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione delle abilità IndicatoriABCN Si assume le responsabilità degli errori e dei comportamenti dichiarandoli Sa assumersi responsabilità nelle esercitazioni di laboratorio per lavori semplici (es.: salare lacqua in modo corretto) Rispetta le idee, gli oggetti e il lavoro dei compagni Si rivolge ai compagni e al personale scolastico in modo educato A = livello base; B = livello intermedio; C = livello avanzato; N = livello non raggiunto Riconoscere il valore delle responsabilità personali e delle regole

34 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione delle attività di laboratorio Il processo: losservazione Il prodotto: osservazione/degustazione È una rilevazione finalizzata alla verifica di un comportamento Valutazione formativa e valutazione sommativa Comportamenti spontanei e comportamenti su stimolo Utilizzo di griglie di osservazione Scopi della valutazione-degustazione: Sviluppo e affinamento dei sensi Comprensione dei processi messi in atto Possibili interventi correttivi Voto?

35 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione delle attività di laboratorio

36 Pescara, 7 novembre 2012 Valutazione La valutazione… …attenti alle trappole!

37 Pescara, 7 novembre Grazie per lattenzione!


Scaricare ppt "Pescara, 7 novembre 2012 DIDATTICA LABORATORIALE EFFICACE NEGLI I.P. ALBERGHIERI."

Presentazioni simili


Annunci Google