La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ED AI DIRITTI UMANI Istituto Comprensivo di Fagagna Scuole Primarie dellIstituto Anno scolastico 2006/07 IDENTITA ED.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ED AI DIRITTI UMANI Istituto Comprensivo di Fagagna Scuole Primarie dellIstituto Anno scolastico 2006/07 IDENTITA ED."— Transcript della presentazione:

1 EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ED AI DIRITTI UMANI Istituto Comprensivo di Fagagna Scuole Primarie dellIstituto Anno scolastico 2006/07 IDENTITA ED ACCOGLIENZA ATTRAVERSO LA KINDERPHILOSOPHIE Percorso ideato e coordinato dalla Prof. Annalisa Filipponi con la collaborazione delle insegnanti delle classi Seconde e Terze Presentazione a cura di Annamaria Modotti Presentazione proposta al Seminario del Auditorium Zanon - Udine promosso dallUfficio Scolastico Regionale del F.V.G. nell'ambito dei Progetti Nazionali di formazione e ricerca azione sullEducazione alla Cittadinanza Attiva ed ai Diritti Umani

2 noi Quest anno abbiamo provato a lavorare in modo diverso: abbiamo guardato il film e poi ci siamo posti noi delle domande. Abbiamo fatto un sacco di scoperte!!!

3 Alla ricerca di nemo e dei nostri pensieri

4 SIAMO DEI FILOSOFI ABBIAMO GIOCATO CON I NOSTRI PENSIERI CI SIAMO CHIESTI DEI PERCHE CI SIAMO FATTI MOLTE DOMANDE ABBIAMO CERCATO MOLTE RISPOSTE LE PAROLE DI OGNUNO HANNO AIUTATO A FAR CRESCERE I PENSIERI DI TUTTI…. Siamo filosofi…

5 Abbiamo visto dei pezzettini del film NEMO Ci siamo fatti delle DOMANDE sui comportamenti di alcuni PERSONAGGI del film Dopo aver alzato la mano, ciascuno con la sua RISPOSTA ha cercato di spiegare il suo punto di vista Tutti i pensieri andavano bene Non cerano risposte giuste o sbagliate, ma solo punti di vista diversi Abbiamo rispettato tutte le opinioni Le maestre hanno raccolto i nostri pensieri, li hanno messi in un libretto e li hanno regalati ai nostri genitori COME ABBIAMO LAVORATO

6 Nemo sveglia il papà per il suo primo giorno di scuola e questo, con molta apprensione, gli dice: Non puoi farcela da solo; ci penso io ! e gli chiede: Come stai? Come ti senti? E la pinna fortunata? Sicuro che vuoi cominciare? Perché se non sei pronto puoi aspettare altri 5-6 anni!..... Dobbiamo avere prudenza, perché là fuori CI SONO DEI PERICOLI!!! Usciamo e rientriamo, usciamo e rientriamo… Papà non ti agitare gli dice Nemo, un po spazientito. PRIMO GIORNO DI SCUOLA - IL PAPA

7 Perché è così preoccupato il papà di Nemo? Preoccuparsi e avere paura sono la stessa cosa? Il papà fa bene a preoccuparsi? Cosè la paura? Di che cosa avete paura? Nemo per crescere deve affrontare dei pericoli? Perché Nemo si vergogna un po del suo papà? Perché il papà non si fida di Nemo? Perché gli disubbidisce? ALCUNE NOSTRE DOMANDE

8 Che cosa hai fatto alla pinna? Ehi, che tipo strano! dice un nuovo compagno Il papà risponde: E nato così, noi la chiamiamo Fortunata, ma Nemo lo esorta Dai papà! Allora un compagno dice: Lo vedi questo tentacolo? Se guardi bene è un po più corto degli altri, però non si nota tanto, specialmente se li muovo tutti insieme Io sono allergico allacqua di mare afferma un compagno Io sono antipatico! dice un altro I NUOVI COMPAGNI DI CLASSE

9 Perché Nemo ed il suo papà hanno deciso di chiamare Fortunata la pinnetta un po più corta? Perché i compagni raccontano a Nemo le loro cose un po speciali? Sono gentili o antipatici con Nemo? E bello o brutto avere qualcosa di un po speciale? Noi tutti siamo normali o speciali? Che cosa ci rende diversi gli uni dagli altri? Che cosa vuol dire normale? ALCUNE NOSTRE DOMANDE

10 IL MAESTRO Il maestro arriva tutto felice e canta: Ooh, contiamo gli habitat, gli habitat del profondo mar…! E poi allegramente dice:Tutti a bordo ESPLORATORI! I genitori dei nuovi compagni di Nemo dicono invece rivolti al suo papà: Che angoscia la prima volta che faranno il salto nel blu ! Il Maestro, tranquillo, dice ai piccoli: Divertitevi ad esplorare, ma state nei paraggi Invece un piccolo gruppetto va verso il luogo proibito: il profondo blu….

11 ALCUNE NOSTRE DOMANDE Perché il maestro chiama i suoi alunni ESPLORATORI? Esplorare serve per crescere? Perché i genitori hanno paura del PROFONDO BLU? Che cosa può esserci nel PROFONDO BLU? Perché Nemo e i suoi amici disubbidiscono al Maestro? Che cosa vuol dire disubbidire? Sareste andati ad esplorare verso il PROFONDO BLU o sareste rimasti nei paraggi come aveva chiesto il maestro? Perché? Che cosa vuol dire essere curiosi?

12 Soffro di memoria a breve termine: tutti così in famiglia!… Almeno credo… Che fine hanno fatto? Quando la vita si fa dura, sai che devi fare? Zitto e nuota, zitto e nuota…. LA DISPONIBILITA E LA FANTASIA: DORY

13 Quali caratteristiche ha la personalità di Dory? ( sbadata, smemorata, gentile, ottimista, intuitiva, coraggiosa, incosciente, intrapendente, leale, ingegnosa…) Ti è simpatica Dory? Perché? A cosa è servita la fantasia di Dory per trovare Nemo? Che cosè la fantasia? In questo mondo serve la fantasia ? Perché? Come carattere ti senti più simile al papà di Nemo o a Dory? Perché? Che cosa significa la frase: Quando la vita si fa dura, sai che devi fare? Zitto e nuota, zitto e nuota…? Dory dice: Perché non gli succeda mai niente non dovrebbe fare mai niente. Pensa che noia, poverino Che cosa vuole dire? ALCUNE NOSTRE DOMANDE

14 UN PADRE DIVERSO: SCORZA Il papà di Nemo chiede preoccupato alla tartaruga Scorza: Come fai a sapere quando sono pronti? e allegramente la tartaruga risponde: Ma! Non lo sai per certo, ma quando lo sanno loro lo sai anche tu. Ferma i motori: vediamo se Guizzo sa cavarsela in solitario…. Bravo Guizzo …sei un campione nato!

15 ALCUNE NOSTRE DOMANDE Perché Scorza non aiuta il suo piccolo quando viene trascinato dal vortice dacqua? Fa bene o fa male a lasciarlo provare da solo ad uscirne? Che cosa significa:Quando lo sanno loro lo sai anche tu ? Fino a che punto i grandi devono proteggere i piccoli? Che cosè lautonomia? Che cosa voglio fare da solo e che cosa no?

16 RIFLESSIONI ALLA FINE DELLA PROIEZIONE DELLINTERO FILM Nemo Posso farcela! afferma convinto Nemo alla fine del film. Hai ragione, lo so che puoi farcela. Ti chiedo perdono e ti auguro una buona avventura, figliuolo conclude il padre.

17 ALCUNE NOSTRE DOMANDE Che cosa vuol dire Nemo dicendo:Posso farcela? Come mai il suo papà sa che può farcela da solo? Quali cose ha imparato Nemo in questa storia? Per che cosa chiede perdono il papà a Nemo? Che cosa vuol dire il padre a Nemo salutandolo alla fine, quando va a scuola, con la frase:Ti auguro una buona avventura. ?

18 DOPO LE NOSTRE DISCUSSIONI ABBIAMO CAPITO CHE PER CRESCERE … Ci piace essere guidati, ma anche lasciati liberi di esplorare Ci piace essere accompagnati, ma anche lasciati soli ad imparare Bisogna fare le cose sul serio, ma anche con fantasia e allegria E bello essere uguali, ma anche un po speciali Il PROFONDO BLU può nascondere dei pericoli, ma è anche fatto di tante cose belle, interessanti e affascinanti Dobbiamo essere tutti dei buoni ESPLORATORI!


Scaricare ppt "EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA ED AI DIRITTI UMANI Istituto Comprensivo di Fagagna Scuole Primarie dellIstituto Anno scolastico 2006/07 IDENTITA ED."

Presentazioni simili


Annunci Google