La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luca Lazzeri, Lorenzo DAvino CRA-CIN – Bologna Associazione Chimica Verde Bionet Il ruolo dellagricoltura multifunzionale nel contenimento dei cambiamenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luca Lazzeri, Lorenzo DAvino CRA-CIN – Bologna Associazione Chimica Verde Bionet Il ruolo dellagricoltura multifunzionale nel contenimento dei cambiamenti."— Transcript della presentazione:

1 Luca Lazzeri, Lorenzo DAvino CRA-CIN – Bologna Associazione Chimica Verde Bionet Il ruolo dellagricoltura multifunzionale nel contenimento dei cambiamenti climatici

2 Energia solare, CO 2, fotosintesi Biomasse Energia e Chimica Oggi Raffineria Domani ?

3 Concetto di Grandfathering CO 2 1)Inserire forme di tassazione 2) Incentivare comportamenti virtuosi G. T Svendsen, E Fog. Benefits for European Farmers from Carbon Trading. Round Table on Organic Agriculture and Climate Change, Frick (CH) Maggio 2010

4 Diminuire le emissioni di CO 2 nei cicli produttivi agrari (Carbon save) Sequestrare la CO 2 dallatmosfera (Carbon sequestration) Produrre materie prime sostenibili alternative ai prodotti petrolchimici (Green Chemistry) Potenzialità del settore agricolo

5 Il ruolo Carbon save: i Bilanci Ambientali Ad ogni input della fase di coltivazione si associa una valutazione del rilascio nellambiente di kg CO 2 eq/kg di prodotto - Prodotto utile - Biomassa totale INPUT OUTPUT Ad ogni output si associa la CO2 fissata dalle piante

6 Il software So.Fi.A.

7 Emissioni di CO 2 in seguito a fertilizzazioni azotate 1)Fase di produzione: da 2,97 (St. Clair et al., 2008) a 7,40 (Elsayed et al., 2003) kg di CO 2 equiv. per kg di azoto 2) Fase duso: 4,65 kg CO2eq/kg (IPCC, 2006)

8 Il ruolo della Green Chemistry u Biocarburanti e biocombustibili u Biolubrificanti, tensioattivi u Biomasse da colture dedicate u Biopolimeri u Coloranti, solventi, addensanti u Fibre e derivati da coltura da fibra u Mezzi tecnici in agricoltura u Altri prodotti ausiliari X Nutrienti tecnici in agricoltura

9 Bioraffineria di prima generazione Produzione semi di Brassica carinata Formulate Farine residue Disoleazione Prodotti ammendanti Tal quali Prodotti fertilizzanti Tal quale Lubrificanti Plastiche Biodiesel Oli agricoli Modificato Lubrificanti Energia Olio

10 Energia solare, CO 2, fotosintesi Biomasse Energia e Chimica Oggi Raffineria Domani Bioraffineria

11 Necessità di definire una produzione industriale e agricola basata su nutrienti tecnici biodegradabili, rinnovabili, compostabili ed ipotossici LIndustria Biologica

12 Dalla discarica allimpianto di compostaggio Dal Ciclo di vita (LCA) al Ciclo della vita

13 James Clark, Università di York, JRC workshop Gennaio 2009 Riprogettare i nutrienti tecnici per lindustria

14 Il ruolo Carbon Sequestration

15 Linterramento di una tonnellata di residui colturali consente, oltre allapporto di 5-6 Kg di azoto, il sequestro sotto forma di humus stabile di oltre 300 kg di CO 2 Il rilancio delle rotazioni

16 A Moses Lake, Washington DC USA, da 13 anni Dale Gies e figli usano Brassica juncea come coltura da sovescio biocida su circa 100 ha lanno nella rotazione della patata, consentendo di eliminare la fumigazione chimica e ridurre lapporto di fertilizzanti di sintesi con un sistema interamente naturale I sovesci come produzioni per migliorare la fertilità dei terreni

17 Bilancio ambientale dellesperienza statunitense CO 2 Salvata /CO 2 Prodotta = 2.48

18 CO 2 risparmiata in seguito a sovesci ripetuti negli anni CO 2 Salvata / Risparmiata = 2059 kg per ha Per ettaro Per anno Kg di diesel 2059 : 3, : 3.6 x Km in aereo 2059 : 18 x : 18 x 100 x Km in auto 2059 : 14 x : 14 x 100 x

19 Ciclo del carbonio

20 Immobilizzazione di CO 2 in seguito a sovescio di B. juncea

21 Oil NPKCC/NSOGl % on DM /854.1/4.7 Interrando 2.5 t ha -1 di biomassa incorporiamo: Kg ha / / 25 25/ / / 117 Kg ha -1 CO 2 eq. 560/ /7815/23 Composizione chimica di pannello residuo di disoleazione di B. carinata Oltre a consentire il sequestro di oltre 1700 kg di CO 2

22 Una nuova agricoltura multifunzionale può offrire un contributo strategico alla riconversione ecologica di molte filiere alimentari, contribuire ad una maggiore autonomia da uneconomia basata sul petrolio e a sequestrare CO 2 nei terreni sotto forma di humus stabile

23

24 BCaFeMgMnMoCuZnS on DM Interrando 2.5 t ha -1 di biomassa incorporiamo: Kg ha Microelementi presenti nel pannello residuo di B. carinata Third International Biofumigation Symposium CSIRO Plant Industry Canberra ACT Australia July 2008

25 Attività energetiche Produzione e trasformazione dei metalli ferrosi Industria dei prodotti minerali Impianti per la fabbricazione di prodotti ceramici Impianti industriali per la fabbricazione della carta Settori ammessi ai contributi del Prot. Kyoto


Scaricare ppt "Luca Lazzeri, Lorenzo DAvino CRA-CIN – Bologna Associazione Chimica Verde Bionet Il ruolo dellagricoltura multifunzionale nel contenimento dei cambiamenti."

Presentazioni simili


Annunci Google