La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La sindrome da burn - out La sindrome da burn - out La gestione della terapia integrata del paziente schizofrenico Vibo Valentia 27 - 28 marzo 2003 Dott.ssa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La sindrome da burn - out La sindrome da burn - out La gestione della terapia integrata del paziente schizofrenico Vibo Valentia 27 - 28 marzo 2003 Dott.ssa."— Transcript della presentazione:

1 La sindrome da burn - out La sindrome da burn - out La gestione della terapia integrata del paziente schizofrenico Vibo Valentia marzo 2003 Dott.ssa Mariastella Gallo Dipartimento di Salute Mentale A.S. n.° 8 Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura

2 I sintomi Alta resistenza ad andare al lavoro ogni giorno Alta resistenza ad andare al lavoro ogni giorno Sensazione di fallimento Sensazione di fallimento Rabbia e risentimento Rabbia e risentimento Senso di colpa e distanza Senso di colpa e distanza Scoraggiamento e indifferenza Scoraggiamento e indifferenza Negativismo Negativismo Isolamento e ritiro (disinvestimento) Isolamento e ritiro (disinvestimento) Senso di stanchezza ed esaurimento tutto il giorno Senso di stanchezza ed esaurimento tutto il giorno Guardare frequentemente lorologio Guardare frequentemente lorologio Notevole affaticamento dopo il lavoro Notevole affaticamento dopo il lavoro Perdita di sentimenti positivi verso gli utenti Perdita di sentimenti positivi verso gli utenti Rimandare i contatti con gli utenti, respingere le telefonate dei clienti e le visite in ufficio Rimandare i contatti con gli utenti, respingere le telefonate dei clienti e le visite in ufficio Avere un modello stereotipato degli utenti Avere un modello stereotipato degli utenti Incapacita di concentrarsi o di ascoltare ciò che lutente sta dicendo Incapacita di concentrarsi o di ascoltare ciò che lutente sta dicendo

3 I sintomi 2 Sensazione di immobilismo Sensazione di immobilismo Cinismo verso gli utenti; atteggiamento colpevolizzante nei loro confronti Cinismo verso gli utenti; atteggiamento colpevolizzante nei loro confronti Seguire in modo crescente procedure rigidamente standardizzate Seguire in modo crescente procedure rigidamente standardizzate Problemi di insonnia Problemi di insonnia Evitare discussioni sul lavoro con i colleghi Evitare discussioni sul lavoro con i colleghi Preoccuparsi per sé Preoccuparsi per sé Maggiore approvazione di misure di controllo del comportamento come i tranquillanti Maggiore approvazione di misure di controllo del comportamento come i tranquillanti Frequenti raffreddori e influenze; mal di testa e disturbi gastrointestinali Frequenti raffreddori e influenze; mal di testa e disturbi gastrointestinali Rigidità di pensiero e resistenza al cambiamento Rigidità di pensiero e resistenza al cambiamento Sospetto e paranoia Sospetto e paranoia Eccessivo uso di farmaci Eccessivo uso di farmaci Conflitti coniugali e familiari Conflitti coniugali e familiari Alto assenteismo Alto assenteismo

4 Risposte allo stress Risposta adattiva allo stress atteggiamento atteggiamento atteggiamento atteggiamento assertivo cooperativo assertivo cooperativo e decisionale e relazionale e decisionale e relazionale Separazione- unione- Differenziazione integrazione risposta di tipo risposta di tipo risposta di tipo risposta di tipo schizo-paranoide depressivo schizo-paranoide depressivo Risposta non adattiva allo stress

5 Soggetti con temperamento assertivo-volitivo e con tendenza alla separazione, alla distinzione e allisolamento Isolamento e ritiro Isolamento e ritiro Rinvio dei contatti con gli utenti Rinvio dei contatti con gli utenti Cinismo verso gli utenti e atteggiamento colpevolizzante nei loro confronti Cinismo verso gli utenti e atteggiamento colpevolizzante nei loro confronti Rigidità di pensiero e resistenza al cambiamento Rigidità di pensiero e resistenza al cambiamento Sospettosità eccessiva fino a temi paranoici (da Cherniss 1983) Sospettosità eccessiva fino a temi paranoici (da Cherniss 1983)

6 Soggetti con temperamento gregario e con tendenza alla cooperazione e alla relazione Sensazione di fallimento Sensazione di fallimento Senso di colpa e disistima Senso di colpa e disistima Scoraggiamento e indifferenza Scoraggiamento e indifferenza Negativismo Negativismo Senso di stanchezza ed esaurimento per tutto il giorno Senso di stanchezza ed esaurimento per tutto il giorno Notevole affaticamento dopo il lavoro Notevole affaticamento dopo il lavoro Sensazione di immobilismo Sensazione di immobilismo (Da Cherniss 1983) (Da Cherniss 1983)

7 Soggetti con temperamento assertivo-volitivo Coraggio morale Coraggio morale Capacità di assumere responsabilità Capacità di assumere responsabilità Capacità di rischiare la propria reputazione per una causa meritevole Capacità di rischiare la propria reputazione per una causa meritevole Capacità di sopportare il sacrificio Capacità di sopportare il sacrificio

8 Soggetto con temperamento maggiormente aperto alla relazione Empatia Empatia Compassione Compassione Attitudine a entrare nel mondo dellaltro Attitudine a entrare nel mondo dellaltro Capacità di stare nella sofferenza Capacità di stare nella sofferenza Tendenza a dare senso alla sofferenza Tendenza a dare senso alla sofferenza

9 Le cause di stress lavorativo individuate in diversi studi, sono le seguenti: Lavorare in strutture amministrative mal gestite: Il sovraccarico di lavoro, la scarsa retribuzione in assenza di concreti riscontri a progetti incentivanti. Lavorare in strutture amministrative mal gestite: Il sovraccarico di lavoro, la scarsa retribuzione in assenza di concreti riscontri a progetti incentivanti. Lesercizio della professionalità in branche della medicina o settori non affini ai propri interessi e/o competenze, spesso a causa di uninadeguata distribuzione delle risorse. Lesercizio della professionalità in branche della medicina o settori non affini ai propri interessi e/o competenze, spesso a causa di uninadeguata distribuzione delle risorse. La scarsa attitudine delle Aziende a favorire la formazione del personale. La scarsa attitudine delle Aziende a favorire la formazione del personale. La struttura gerarchica dellorganizzazione che non tiene conto delle regole ed esigenze e del valore delle singole professionalità. La struttura gerarchica dellorganizzazione che non tiene conto delle regole ed esigenze e del valore delle singole professionalità.

10 Classicamente la sindrome è stata individuata con maggiore frequenza fra operatori professionisti che: Operano prevalentemente a contatto con il pubblico Operano prevalentemente a contatto con il pubblico Hanno un discreto numero di anni di anzianità nel servizio Hanno un discreto numero di anni di anzianità nel servizio Si trovano a operare in situazioni inadeguate alle loro potenzialità professionali Si trovano a operare in situazioni inadeguate alle loro potenzialità professionali Vivono in una condizione permanente di stress Vivono in una condizione permanente di stress Non riescono a gestire tale condizione in maniera idonea Non riescono a gestire tale condizione in maniera idonea

11 La sintomatologia si concretizza in: Scarsa resistenza alla normale routine lavorativa Scarsa resistenza alla normale routine lavorativa Sensi di colpa e di risentimento Sensi di colpa e di risentimento Perdita di interessi positivi verso i pazienti (utenti) Perdita di interessi positivi verso i pazienti (utenti) Sensazione di fallimento nellambito professionale Sensazione di fallimento nellambito professionale Rigidità con manifestazioni di distacco e di disimpegno emotivo Rigidità con manifestazioni di distacco e di disimpegno emotivo Comparsa di varia sintomatologia disfunzionale soggettiva su base psicosomatica. Comparsa di varia sintomatologia disfunzionale soggettiva su base psicosomatica.

12 Dobbiamo ipotizzare tre livelli di intervento preventivo del Burn - out 1. La prevenzione primaria che comporta limpegno della società e dei politici, la quale nellottica della realizzazione del benessere socio – ambientale, promuova scelte generali di tutela dello stato di salute della collettività fornendo anche a i singoli operatori supporti normativi univoci e chiari e adeguati strumenti materiali oper consentire lespessione di una completat e precisa professionalità. 2. La prevenzione secondaria, che comporta la precoce individuazione dei primi sintomi del disturbo e la correzione degli stessi attraverso leliminazione delle conflittualità sia nel singolo operatore sia allinterno del gruppo, da realiozzare con oppotune tecniche, promuovendo così la crescita psicologica e professionale dei soggetti. 3. La prevenzione terziaria, che riguarda la fase curativa del disturbo conclamato e va valutata con opportuna attenzione al fine di recuperare lindividuo scoppiato nella sua dimensione soggettiva, riportandolo allabituale attività professionale, da espletare in una condizione di rinnovata serenità.

13 La sindrome da burn - out La sindrome da burn - out La gestione della terapia integrata del paziente schizofrenico Vibo Valentia marzo 2003 Dott.ssa Mariastella Gallo Dipartimento di Salute Mentale A.S. n.° 8 Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura


Scaricare ppt "La sindrome da burn - out La sindrome da burn - out La gestione della terapia integrata del paziente schizofrenico Vibo Valentia 27 - 28 marzo 2003 Dott.ssa."

Presentazioni simili


Annunci Google