La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La crisi dellequilibrio realizzato da Ada Fortuna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La crisi dellequilibrio realizzato da Ada Fortuna."— Transcript della presentazione:

1 La crisi dellequilibrio realizzato da Ada Fortuna

2 La belle époque Le nuove scoperte e il progresso tecnico e scientifico avevano prodotto grandi aspettative e unenorme fiducia in una epoca nuova. Da questo atteggiamento le definizione di belle époque, periodo di notevoli cambiamenti e miglioramenti della vita sociale e delle condizioni igienico sanitarie e del tenore di vita ( radio, telegrafo, telefono, luce, acqua corrente, automobili, bicicletta, nuovi prodotti industriali ….). Accanto a questi cambiamenti con labbandono veloce delle tradizioni e delle convenzioni sociali si sviluppa un senso di inquietudine e di insicurezza che sfociano in una crisi esistenziale dellindividuo. Altra caratteristica del periodo fu lesplosione dei sentimenti nazionalistici, del razzismo, di xenofobia e di antisemitismo.

3 Scienza e tecnica Motore a scoppio Vulcanizzazione e pneumatici Primi aerei ( fratelli Wright) Bicicletta Trafori ( Sempione e Frejus) Lampadina Acciaio Ascensore Telefono Telegrafo Radio Cinema Fotografia Coca-cola

4 La Germania Appena salito al trono nel 1888, il re Guglielmo II abbandonò subito la politica dellequilibrio del cancelliere Bismarck. La sua politica fu improntata subito allautoritarismo e in politica estere ad un atteggiamento di aggressione espansionistica, dovuta anche al grande sviluppo dellindustria tedesca. La politica del re era appoggiata anche da un forte movimento pangermanico che voleva riunire tutte le popolazioni di origine tedesca in un unico stato. Lesplosione industriale e coloniale della Germania mise in allarme lInghilterra che si vedeva minacciata nei suoi interessi coloniali.

5 Le alleanze Allinizio del secolo lEuropa era divisa in due blocchi di alleanza: 1.Germania Austria Italia dal 1882 avevano stipulato la TRIPLICE ALLEANZA 2.Francia Inghilterra Russia avevano stretto nel 1904 lIntesa cordiale che nel 1907 si trasformò nella TRIPLICE INTESA. Russia e Inghilterra si erano avvicinate la prima perché erano diminuite le tensioni in Asia ma nei Balcani serviva unalleanza antitedesca e antiaustriaca, la seconda per limitare la potenza tedesca.

6 Le crisi marocchine 1905 e 1911 Il pericolo dell accerchiamento tedesco,che Bismarck aveva sempre evitato, era ormai una realtà e determinava nellEuropa due blocchi contrapposti sempre sullorlo di una crisi, preludio di una guerra. Lo scontro avvenne in Africa con le crisi marocchine del 1905 e 1911 che mettevano di fronte Germania e Francia. Le crisi si chiusero con un compromesso territoriale in Africa.

7 La prima guerra Balcanica 1912 Unaltra crisi si verificò sui Balcani dove il declino dellimpero turco apriva la strada allespansione austriaca che occupò la Bosnia- Erzegovina nel 1908 provocando il dissenso della Serbia che grazie allappoggio della Russia voleva riunire tutti i popoli slavi. A complicare le cose anche la prima guerra balcanica del 1912 tra Serbia, Grecia e Montenegro contro limpero Turco per il possesso della Macedonia. Il trattato di Londra chiuse la guerra garantendo lautonomia dellAlbania e costringendo lImpero ottomano a lasciare i territori europei eccetto Costantinopoli.

8 La seconda guerra balcanica 1913 I contrasti tra i vincitori europei ( SERBIA GRECIA MONTENEGRO) sulla spartizione della Macedonia portò alla seconda guerra balcanica nel La guerra si concluse con lassegnazione della Macedonia alla Serbia. Le due guerre balcaniche penalizzarono Russia, Austria Germania e Italia i cui interessi erano focalizzati sui Balcani. Le contrapposte alleanze militari che legavano i paesi europei e gli interessi nei Balcani resero questo territorio una vera e propria polveriera pronta ad esplodere.


Scaricare ppt "La crisi dellequilibrio realizzato da Ada Fortuna."

Presentazioni simili


Annunci Google