La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relatore Specializzando Prof. Fabio FARALLI Dott. Angelo LANDOLFI Impiego della pre-oxygenation nella prevenzione delle PDD.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relatore Specializzando Prof. Fabio FARALLI Dott. Angelo LANDOLFI Impiego della pre-oxygenation nella prevenzione delle PDD."— Transcript della presentazione:

1 Relatore Specializzando Prof. Fabio FARALLI Dott. Angelo LANDOLFI Impiego della pre-oxygenation nella prevenzione delle PDD

2 Submarine Escape Extra- vehicular Activity

3 Hyperbaric pre-oxygenation Accelerare il processo di Wash-out dellazoto Aumento della oxygen window Maggior efficacia secondo Laplace Effetti OTI sullattivazione leucocitaria Minor effetto vasocostrittivo Rispetto valori limite secondo la NOAA

4 METODI

5 Caratteristiche fisiche dei soggetti. Soggetti SessoEtà h (cm) Peso (Kg) BMI (Kg. * m -2 ) 1F M M M M

6 Metodologia Doppler Sonomate 300G Bi-directional 2Mhz probe 20 mm diameter PC software Precordial position

7 Wave-Purity Software

8 KM code 1978: Kisman e Masurel Maggior flessibilità Facile applicabilità Segnale di bolle 3 parametri: –frequency –percentage –amplitude

9 Frequency

10 Percentage (at rest) Duration (at moviment)

11 Amplitude

12

13 PROTOCOLLO SPERIMENTALE

14 Condizioni sperimentali dello studio Condizione A Profondità: 4 ATA Bottom time: 25 minuti Vel. risalita: 10 mt/min Sosta di sicurezza 5 mt Condizione B Pre-oxygenation: 1.6 ATA Bottom time: 45 minuti Decompressione Profilo Condizione A

15 Rilevamento dati sperimentali -Prima della esposizione iperbarica: prelievo venoso monitoraggio Doppler -Dopo esposizione iperbarica: prelievo venoso monitoraggio Doppler 20, 50 e 80

16 RISULTATI

17

18

19 DISCUSSIONE

20 Pre-Existing Gas Nuclei Yount, 1979 Vann, 1989 –Varying Permeability Model –Crevice Model

21 Crevice Model: Tikuisis

22 Ipotesi di studio Fase 1: sostituzione del gas inerte nei nei micronuclei gassosi da parte dellossigeno; Fase 2: consumo metabolico dellossigeno.

23 Ruolo della denitrogenazione Dopo 45 di pre-oxygenation a 1.6 ATA: P t = P 0 + [P i - P 0 ] [1-e t/T1/2 ] Tessuto con emiperiodo di 5 P t = 0,82 msw Tex con emiperiodo di 120 P t = 5,85 msw

24 Ruolo dellOTI sullattivazione leucocitaria HBO

25 INDIRIZZI FUTURI Maggior numero di soggetti Attivazione leucocitaria


Scaricare ppt "Relatore Specializzando Prof. Fabio FARALLI Dott. Angelo LANDOLFI Impiego della pre-oxygenation nella prevenzione delle PDD."

Presentazioni simili


Annunci Google