La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le modifiche al Regolamento Regionale per lattività di ESTETISTA Crea Bellezza 9 novembre 2008 CNA Benessere e Sanità incontro con le estetiste.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le modifiche al Regolamento Regionale per lattività di ESTETISTA Crea Bellezza 9 novembre 2008 CNA Benessere e Sanità incontro con le estetiste."— Transcript della presentazione:

1 Le modifiche al Regolamento Regionale per lattività di ESTETISTA Crea Bellezza 9 novembre 2008 CNA Benessere e Sanità incontro con le estetiste

2 1 Nuova legislazione regionale SUCCESSO DELLE ESTETISTE TOSCANE L8 agosto 2008 è stato pubblicato sul BURT n. 27 il Decreto di Modifica del Regolamento.

3 1 b) Ci sarà obbligo di adeguamento solo nei casi: - Cessione totale dellesercizio per atto fra vivi - ristrutturazione, come definita dalla lettera d) del comma 1 art. 31 legge 457/78 (Norme per ledilizia), salvo diverse disposizioni dei regolamenti edilizi comunali. Le modifiche più significative: a) Le attività esistetnti di estetista si adegueranno ai requisiti strutturali di cui agli art. da 1 a 23 entro 60 mesi. Eccettuati gli art. 7 e 10 per i quali non sussiste obbligo di adeguamento.

4 1 Si dovrà fare attenzione: - le nuove attività dovranno avere i locali a norma e requisiti igienico sanitari previsti dal regolamento - le attività di estetica esistenti, dovranno adeguare i locali alle norme strutturali non più entro 36, ma entro 60 mesi - le estetiste che svolgono atre attività come il tatuaggio, o piercing, oppure trucco semipermanente, dovranno effettuare una DIA specifica al Comune sede dell'attività, e mettere a norma i locali per queste specifiche attività.

5 1 Percorsi formativi I percorsi formativi per le attività di estetica e per lattività di tatuaggio e piercing sono distinti e devono garantire il possesso di adeguate conoscenze tecnico- professionali sotto gli aspetti igienico sanitari e di prevenzione, in relazione ai rischi di infezione e di danno allapparato cutaneo, che possono derivare dalleffettuazione delle tecniche in questione. Per lattività di tatuaggio e piercing, è prevista una apposita qualifica professionale (tramite corso di 600 ore), ma le estetiste che lo vorranno potranno accedervi con un corso abbreviato

6 1 Attività esistenti: tatuaggio, piercing e trucco con dermopigmentazione Coloro che esercitano attività di trucco con dermopigmentazione, di tatuaggio e piercing presentano al Comune dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui attestano lo svolgimento in atto della relativa attività specificandone il periodo di inizio. I termini per la dichiarazione sono scaduti l8 ottobre scorso. Da quella data chi intende svolgere lattività dovrà frequentare un corso di 600 ore (tatuaggio e piercing) 80 ore (trucco con dermopigmentazione per le estetiste)

7 1 Locali Nel regolamento sono ben evidenziate tutte le norme che riguardano * Spazi e locali: altezze, superfici, cabine, box doccia, sala di attesa, ripostiglio, spogliatoio, armadietti ecc.. * Zone operative e di attesa * Requisiti comuni * Areazione * Servizi igienici, bagno, antibagno * Igiene degli operatori * Sterilizzazione e disinfestazione

8 1 Cabine trattamenti Nei locali o nelle cabine dove vengono svolte trattamenti abbronzanti od altro è posto un campanello di chiamata facilmente individuabile e raggiungibile dallutente. Nelle cabine che utilizzano lampade a raggi ultravioletti: a) allesterno un cartello ben visibile di avviso della presenza di sorgenti di radiazioni non ionizzanti b) cartelli ben visibili che indicano avvertenze e contoindicazioni alla esposizione alle radiazioni ultraviolette

9 1 Nuove attività Coloro che intendono esercitare lattività di estetica, tatuaggio e piercing dovranno essere in possesso della qualifica professionale prevista dalle singole attività e inoltrare una D.I.A al Suap del Comune di competenza. I percorsi formativi e i relativi contenuti sono indicati negli allegati del regolamento di attuazione..

10 1 Alberghi e Palestre I titolari di palestre e relativi addetti, in possesso del Diploma di laurea in scienze motorie, possono esercitare come operatori di sauna e solarium nelle relative strutture. (solo per queste due specifiche attività non occorre la presenza di una estetista qualificata) - Per svolgere anche solo queste due attività in Alberghi e Palestre, deve essere presentata una DIA al Comune e avere I locali a norma nel rispetto dei requisiti igienico sanitari previsti dal Regolamento per le Estetiste.

11 1 Ricostruzione Unghie Questa attività viene individuata come onicotecnica, ma i requisiti formativi sono quelli dellEstetsita, così come le strutture e i requisiti igienico sanitari. Novità: Sono state accolte le osservazioni delle Associazioni di categoria e pertanto è riservata alle estetiste la ricostruzione delle Unghie. Il comma 2 allart. 43 del regolamento sarà cancellato.

12 1 Fascicolo di esercizio Lart. 26 e 58 del regolamento prevede la dotazione del Fascicolo di esercizio nel quale il titolare è obbligato a tenere documentazione scritta e debitamente aggiornata. Per gli inadempienti sono preveste pesanti sanzioni

13 1 Altre novità: Sono stati rivisti numerosi articoli semplificando le procedure a favore delle estetiste. E consigliabile comunque, prima dello scadere dei 5 anni previsti per ladeguamento, una ricognizione dellattività tramite una struttura tecnica qualificata per valutare eventuali modifiche da apportare alle strutture: - servizi igienici, spgliatoi, box doccia, ripostiglio, spogliatoio, illuminazione ecc…

14 1 Grazie della cortese attenzione


Scaricare ppt "Le modifiche al Regolamento Regionale per lattività di ESTETISTA Crea Bellezza 9 novembre 2008 CNA Benessere e Sanità incontro con le estetiste."

Presentazioni simili


Annunci Google