La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progettare e valutare per competenze ITT Marco Polo - Palermo 23 e 24 novembre 2010 Graziella Pozzo 1 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progettare e valutare per competenze ITT Marco Polo - Palermo 23 e 24 novembre 2010 Graziella Pozzo 1 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze."— Transcript della presentazione:

1 Progettare e valutare per competenze ITT Marco Polo - Palermo 23 e 24 novembre 2010 Graziella Pozzo 1 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

2 1 Progettare per competenze: cosa cambia? 2

3 Il programma … Per programma si intende per lo più un elenco di argomenti di studio relativi a un ambito disciplinare, che si realizza per lo più in unottica di trasmissione dei contenuti. 3 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

4 Il curricolo… Il curricolo si fonda sullidea che i saperi della scuola non sono estranei alle domande della vita E dinamico e risponde allesigenza di mettere al centro lalunno con il suo bagaglio di conoscenze ed esperienze e di fornirgli strumenti concettuali dinamici adatti a leggere in modo critico un mondo in continuo cambiamento. 4 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

5 Il curricolo è… il percorso che si fa insieme per far evolvere le conoscenze per sviluppare competenze 5 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

6 Alla base del curricolo Passaggio dalle materie (i contenuti) alle discipline (che includono i metodi e gli strumenti per far evolvere il sapere vissuto e il sapere riflesso) Visione dinamica della conoscenza e sviluppo di competenze Centralità del discente: attenzione ai bisogni (cognitivi e affettivi), al bagaglio conoscitivo ed esperenziale, valorizzazione delle differenze Attenzione al clima e a un ambiente di apprendimento favorevole alla scoperta Valorizzazione della dimensione sociale Didattica laboratoriale centrata sul compito (studente impegnato in prima persona a fare ) e sulla consapevolezza di come si impara (metacognizione) Una pluralità di modalità valutative: valutazione formativa, autovalutazione, valutazione sommativa 6 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

7 Il costrutto competenza 7 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

8 sapere le conoscenze Informazioni Procedure Concetti Nello sviluppo di competenze di tratta di mettere in gioco le conoscenze in contesti che stimolino lattivazione di strategie e il passaggio da un sapere inerte a un sapere generativo di nuove conoscenze 8 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

9 saper fare saper fare Le abilità Il fare correlato a prestazioni circoscritte a specifici settori Saper applicare conoscenze e usare procedure algoritmiche in contesti delimitati 9 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

10 saper essere 10 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

11 saper essere Convinzioni, atteggiamenti, capacità CONVINZIONI Idea della disciplina pesa su atteggiamenti e motivazione ATTEGGIAMENTI Autoefficacia pensare di farcela, percezione di competenza Curiosità per il nuovo e disponibilità a correre rischi accettare la sfida Tolleranza per situazioni incerte accettare lambiguità Volizione impegnarsi, cimentarsi, provarsi CAPACITA Saper fare in potenza: le capacità non sono contestuali. Riguardano lessere vs conoscenze e abilità che riguardano lavere. 11 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

12 imparare a imparare la competenza metacognitiva Conoscenze metacognitive dei processi: per es. sapere che la comprensione è frutto di interazione tra testo e lettore, è saper fare inferenze … sapere che la matematica non è solo calcolo e procedura ma soluzione di problemi e argomentazione Conoscenza dei propri punti forti e deboli conoscere e stimare difficoltà e risorse Fare un piano dazione, monitorare lattuazione e valutare lazione porsi domande, controllare i processi, valutare gli esiti 12 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

13 Competenza è… … la capacità di far fronte a un compito riuscendo a mettere in moto e a orchestrare le proprie risorse, interne, cognitive, affettive e volitive, e a usare quelle esterne disponibili per affrontare positivamente una tipologia di situazioni sfidanti. M. Pellerey, Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

14 In breve, competenza è Saper agire in contesto per uno scopo e sapersela cavare utilizzando tutte le risorse (interne e esterne) disponibili 14 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

15 …. agire con competenza (da Le Boterf) È la risultante di tre fattori: Saper agire: mobilitare le proprie risorse (conoscenze, capacità, atteggiamenti,…) in una situazione Voler agire: motivazione personale Poter agire: contesto che consente e legittima la possibilità di assumere responsabilità e rischi. 15 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

16 Dalle conoscenze alle competenze Problemi chiusi Ununica soluzione Giusto/sbagliato Problemi aperti Più interpretazioni, strategie, soluzioni Rifessione su strategie e percorso seguito 16 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

17 La sfida: progettare per competenze Compiti e attività laboratoriali 2 17

18 Per sviluppare competenze e mobilitare risorse … Compiti di apprendimento contestualizzati, autentici, di realtà Situazioni problematiche Progetti con una DIDATTICA LABORATORIALE 18 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

19 Una bussola per la costruzione di un curricolo CURRICOLO Strumenti monitoraggio Competenze disciplinari Competenze trasversali Obiettivi Descrittori Metodologia laboratoriale Criteri e strumenti di valutazione 19 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

20 Linee di azione Individuare i contenuti disciplinari Individuare le competenze disciplinari e trasversali che si intendono sviluppare Individuare i traguardi Progettare compiti, esplicitando gli aspetti di competenza da sviluppare Creare contesti di apprendimento basati su situazioni- problema e una didattica laboratoriale Monitorare il processo, attraverso la riflessione e lautovalutazione Valutare gli apprendimenti e i risultati (attraverso prove formali, chiuse e aperte) sugli aspetti di competenza sviluppati. 20 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

21 I descrittori a) per progettare compiti di apprendimento b) per valutare Progettare un compito richiede di dirsi quale aspetto di competenza si intende sviluppare Progettare compiti finalizzati allo sviluppo di aspetti di competenza esplicitati crea le condizioni per sapere cosa è importante valutare e fornisce contestualmente i criteri. 21 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

22 Perché i descrittori? Per gli alunni Permettono di capire che cosa è in gioco nei vari CdA Forniscono la lingua per dare il feedback su quanto fatto Sviluppano consapevolezza e permettono di capire i propri punti di forza e di debolezza Favoriscono lautovalutazione Per linsegnante Forniscono la lingua per progettare i CdA Forniscono la lingua per esplicitare agli AA quanto si fa Danno occhi per vedere i punti di forza e di debolezza dei singoli allievi Sono alla base della costruzione di criteri di valutazione condivisi Sono alla base della costruzione di un curricolo in verticale, a spirale 22 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

23 Da metodologia trasmissiva ad approccio costruttivista Data limportanza delle disposizioni e degli atteggiamenti dellattivazione di processi cognitivi e di strategie delluso delle risorse interne e esterne del fare e della riflessione sul fare delluso di strumenti per organizzare le conoscenze delluso di strumenti per (auto-)valutare processi e esiti necessità di proporre compiti aperti e complessi (vs esercizi) agganciati alla realtà del discente che richiedano di tenere conto di risorse e vincoli (es. il tempo) in un ambiente favorevole alla formulazione di domande e alla discussione, al confronto e alla riflessione da valutare in base a criteri condivisi. 23 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

24 Chiedere il feedback agli alunni Fornisce un punto di vista diverso da quello dellinsegnante Fa emergere le difficoltà Sviluppa la lingua per parlare delle difficoltà (sapere di non sapere) e per chiedere aiuto Indica allinsegnante strategie di individualizzazione Indica i punti critici del percorso seguito e dei materiali usati 24 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

25 Ricaduta sulle diverse dimensioni della competenza Lo studente… è orientato e sa cosa fare (C. PERSONALE, C. OPERATIVA) impara a provarsi (C. PERSONALE) impara a conoscere le strategie attivate e ne impara di nuove nel confronto con i pari (C. PERSONALE, C. OPERATIVA) impara a riflettere, a porsi domande e si rafforza nel ragionamento (C. OPERATIVA, C. METACOGNITIVA) capisce dove non capisce (C. METACOGNITIVA) impara ad esercitare il controllo metacognitivo (C. METACOGNITIVA) 25 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

26 3 Valutare: una pluralità di modi 26

27 Quanto facilmente dimentichiamo che ogni valutazione dellallievo dovrebbe essere, in effetti, un programma educativo in sintesi, cioè dovrebbe contenere spunti e indicazioni circa lopera educativa ulteriore da svolgere nei suoi riguardi! Invece noi ci preoccupiamo piuttosto di sanzionare con i nostri voti e giudizi astratti criteri generali, che riteniamo socialmente utili, invece di aiutare ogni individuo a trovare la strada di un suo armonico sviluppo, che è poi la sola cosa che anche socialmente conti davvero Da Visalberghi, Esperienza e valutazione Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

28 Perché valutare? per raccogliere informazioni sui processi per prendere decisioni per riorientare lazione didattica VALUTAZIONE INTERNA per individuare standard per certificare VALUTAZIONE (per lo più) ESTERNA 28 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

29 Prendere la valutazione per la testa Identificare il livello di competenza atteso (traguardi) Definire gli obiettivi in termini di competenze (Es: ricezione orale e scritta, produzione orale e scritta) Selezionare contenuti e metodi Valutazione formativa Osservare le competenze in sviluppo nei vari compiti di apprendimento e attribuzione punteggio o voto Valutazione sommativa Attribuzione di un punteggio o voto 29 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

30 Valutazione del o per lapprendimento? del Separazione valutazione / apprendimento Preparazione alle prove Valuta i risultati Implicita negli scopi, criteri e traguardi Si comunica con un punteggio, giudizio, voto… Non ricade su apprendimento Ottica di deficit (accento su errori) per Valutazione integrata nellapprendimento Attenzione al capire Valuta lapprendimento mentre avviene Esplicita negli scopi, criteri e traguardi Si realizza come dialogo Ricade su apprendimento Ottica di potenziamento ( tiene conto di ciò che A sa fare ) 30 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

31 Come realizzare una valutazione per lapprendimento? da - prove di tipo globale soggettive - prove oggettive su elementi discreti a Individuazione degli aspetti di competenza da sviluppare Individuazione di traguardi minimi (standard) Progettazione di situazioni di apprendimento mirate allo sviluppo degli aspetti di competenza individuati Esplicitazione dei criteri di valutazione del compito Confronto degli esiti e discussione tra compagni Feedback analitico e costruttivo dellinsegnante 31 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

32 Una pluralità di criteri per la valutazione di compiti complessi Un esempio riferito alla produzione di testi scritti Contenuto: interesse, pertinenza, esaustività, originalità, capacità rielaborativa Rispetto della consegna Adeguatezza (rispetto a): convenzioni del genere testuale, scopo, destinatario Organizzazione: coerenza, equilibrio tra le parti, paragrafazione, connessione tra le parti Lessico e stile: proprietà, varietà, adeguatezza, uso di risorse stilistiche Correttezza: ortografia, morfologia, sintassi, punteggiatura 32 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

33 Conciliare la valutazione formativa e sommativa Le due valutazioni risultano essere congruenti quando … poggiano su una conoscenza approfondita della disciplina e dei processi da attivare (il costrutto disciplinare) linsegnante sa individuare laspetto o gli aspetti di competenza messi in gioco nelle attività e compiti di apprendimento la prova finale riguarda gli stessi aspetti di competenza sviluppati nei compiti di apprendimento 33 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

34 Rilevare le competenze Le competenze sono complesse e riguardano non solo gli aspetti cognitivi ma anche affettivi, relazionali e metacognitivi Nello sviluppo delle competenze è importante identificare i processi (come evidenziato nel quadro di riferimento delle prove internazionali) Le competenze non sono misurabili, ma rilevabili e descrivibili mediante strumenti che tengano conto dei vari elementi su cui si fonda la competenza e dei livelli. 34 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

35 Cinque livelli di competenza Principiante: segue le regole senza tenere conto del contesto; privo di flessibilità Principiante avanzato: comincia a tenere sotto controllo le singole situazioni; seleziona le regole e i comportamenti da adottare Competente: sa adattarsi ai vari contesti e sa individuare il modo per raggiungere lobiettivo Competente avanzato: sa interpretare i principi generali nelle diverse circostanze e usa le regole in modo consapevole Esperto: affronta e analizza i singoli problemi allinterno del quadro generale; regole automatizzate. 35 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze

36 Si impara meglio facendo. Ma si impara ancora meglio se si combina il fare con il parlare di quello che si è fatto e con il riflettere su quanto si è fatto. Seymour Papert GRAZIE! 36 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze


Scaricare ppt "Progettare e valutare per competenze ITT Marco Polo - Palermo 23 e 24 novembre 2010 Graziella Pozzo 1 Graziella Pozzo - progettare e valutare per competenze."

Presentazioni simili


Annunci Google